Principale / Tosse

Trattamento della tonsillite cronica

Tosse

Un mal di gola o tonsillite è una malattia alla gola comune in cui i tessuti linfoidi non proteggono più il corpo dalle infezioni, diventando loro stessi il terreno fertile. Se non trattata, la malattia causa complicazioni: reumatismi, artriti, pielonefriti, malattie del fegato e dei polmoni. L'angina ha un effetto negativo sui sistemi cardiovascolare, digestivo ed endocrino. La tonsillite cronica durante la gravidanza è pericolosa.

Come trattare la tonsillite cronica

Metodi popolari aiutano a sopprimere la causa della tonsillite, liberano le tonsille dall'essudato infiammatorio e dagli ingorghi. Durante il trattamento, è impossibile fare a meno dei gargarismi, ma gli antibiotici sono indicati solo nei casi più gravi. La questione dell'omeopatia è aperta: alcuni medici prescrivono la tonsillite con un leggero accenno di penna, altri si riferiscono alla medicina basata sull'evidenza, riferendosi all'effetto placebo.

Rimedi popolari

Il trattamento della tonsillite con i rimedi popolari è un metodo efficace ed economico di terapia batterica. Ecco le ricette:

  1. Infusione di chiodi di garofano Riempire il thermos con 10 fiori di chiodi di garofano e 0,5 litri di acqua bollente. Lasciare per 3 ore, quindi trasferire in un altro luogo. Applicare all'interno tre volte al giorno per mezza tazza, come trattamento per tonsillite o gargarismi. Adatto per adulti e bambini.
  2. Erbe curative. I fiori di camomilla, calendula, violetta, tiglio e erba di San Giovanni, boccioli di pino, così come le foglie di eucalipto - provati antisettici naturali nel trattamento della tonsillite, sono utilizzati da raccolta e separatamente. Cucchiaio di medicina "verde" versare 1 cucchiaio. acqua, fate bollire per 5 minuti e lasciate la notte. Applicare all'interno di 2 cucchiai. cucchiaio.
  3. "Re delle spezie". Mescolare l'aglio tritato con 2 cucchiaini di olio vegetale non filtrato, chiudere bene. Dopo 5 giorni, filtrare, aggiungere 1 cucchiaino. succo di limone - un meraviglioso strumento per il trattamento della tonsillite è pronto! Consumare al mattino e alla sera 10 gocce.
  4. Propoli. Come trattare la tonsillite negli adulti: mescolare la colla dell'ape schiacciata con alcool in proporzioni uguali, rimuovere per una settimana in un luogo buio. Applicare la tintura 3 volte al giorno su un cucchiaio da dessert, lavato con acqua tiepida. Trascorri tre corsi in 2 settimane con una pausa di 7 giorni. Trattamento della tonsillite nei bambini: sciogliere la propoli a bagnomaria in quantità uguali con il burro, aggiungere 2 cucchiai. l. miele. Sciogliere 1 cucchiaino. "Dolcezza" tre volte al giorno. Tieniti al freddo

farmaci

La lotta contro la tonsillite inizia con i gargarismi. Il "vecchio" furatsilin e il sale marino allevieranno le tonsille dal pus. Questa sarà la preparazione per un ulteriore trattamento della tonsillite cronica. Un'altra droga "antica" è popolare - la soluzione di Lugol. Spesso prescritti farmaci antibatterici locali "Bioparox" e "Hexoral". Gli antibiotici di azione sistemica sono prescritti solo nella fase acuta di tonsillofaringite.

Per inalazione

L'inalazione di sostanze medicinali è una terapia aggiuntiva per la tonsillite cronica. Rimuovere l'infiammazione del decotto di tonsille di piante antisettiche, soluzioni medicinali. Tuttavia, l'inalazione è inefficace nel trattamento della tonsillite scompensata nella forma catarrale della malattia, è controindicata ad alta temperatura, intossicazione generale.

Rimozione delle tonsille nella tonsillite cronica

Nella medicina sovietica, la rimozione delle tonsille era un'operazione comune. Negli Stati Uniti, questo metodo è stato generalmente messo in circolazione, rimuovendo educatamente l'organo "non necessario" ai bambini. Dopo tali esperimenti, le malattie più gravi hanno iniziato a comparire al posto della tonsillite, quindi ora la tonsillectomia viene eseguita quando il trattamento conservativo non aiuta.

Trattamento con la chirurgia ORL:

  1. La chirurgia classica è un modo terribile, ma ancora popolare per trattare la tonsillite: le tonsille sono completamente asportate o estratte in anestesia generale.
  2. Usando il microdebrider - il tessuto molle viene tagliato e schiacciato usando uno strumento rotante. La sindrome del dolore non è così pronunciata, ma sulla "macinazione" delle tonsille ci vuole più tempo e anestesia.
  3. Laser tonsillectomia - consente l'escissione solo delle zone interessate delle tonsille, vasi di saldatura, prevenendo abbondanti perdite di sangue. Il periodo di guarigione non è veloce.
  4. Elettrocoagulazione: un'operazione che utilizza corrente elettrica, non causa dolore e sanguinamento.
  5. Cobalto - un'operazione per asportare le tonsille. Il dispositivo converte l'energia dell'elettricità in una corrente di plasma, attraverso la quale le proteine ​​si scindono in acqua, anidride carbonica e sostanze contenenti azoto.
  6. Criodistruzione: congelamento e rigetto delle tonsille mediante azoto liquido. Il periodo postoperatorio è doloroso, richiede una maggiore cura antisettica.
  7. Bisturi a ultrasuoni - l'uso di vibrazioni ad alta frequenza che riscaldano le tonsille a 80 ° C, tagliandole.

Metodi moderni di trattamento della tonsillite cronica

Cauterizzazione delle tonsille - chirurgia risparmiante. Questo è un metodo intermedio tra terapia conservativa e rimozione completa del tessuto linfoide. Quando si esegue la tonsillite, quando gli antibiotici sono impotenti, il congelamento o l'esposizione a un laser sono considerati ottimali, perché non solo salvano le tonsille malate, ma anche "trasformali" in quelle sane.

Trattamento efficace della tonsillite cronica

Galkin Alexey Vladimirovich

La tonsillite cronica è una lesione infiammatoria delle tonsille, che poi si attenua, quindi peggiora.

Qual è il ruolo delle tonsille?

Le tonsille sono organi linfoidi, quindi funzionano come difese immunitarie nel corpo. Hanno preso il loro nome a causa della somiglianza con la mandorla; di conseguenza, gli anatomisti iniziarono a usare il nome "mandorla".

Il tessuto linfoide nella faringe è presente non solo nella tonsilla palatina, ma anche in altre strutture:

  • tonsilla linguale e nasofaringea;
  • focolai linfoidi della parete posteriore faringea.

Il tessuto linfoide della faringe è un importante anello di immunità, poiché sulla sua superficie vi è un contatto delle cellule immunitarie del corpo con l'ambiente. Le informazioni ottenute dalle cellule immunitarie nelle strutture linfoidi della faringe vengono trasmesse agli organi immunitari del prossimo collegamento (timo, midollo osseo, linfonodi) per formare proteine ​​protettive (immunoglobuline). In futuro, neutralizzano virus patogeni, batteri, funghi e protozoi che entrano nell'organismo dall'ambiente esterno.

Con l'età, il ruolo delle tonsille come organi di immunità viene gradualmente perso. Il tessuto linfoide viene gradualmente sostituito dagli elementi del tessuto connettivo, quindi inizia l'involuzione (sviluppo inverso) delle tonsille. Prima di tutto, la tonsilla nasofaringea viene sottoposta a questo processo, successivamente colpisce le tonsille linguali e palatali. Pertanto, nelle persone anziane, il tessuto tonsillare (tonsilla palatina) è quasi paragonabile alle dimensioni di un pisello.

La tonsilla palatina è la struttura più complessa. Consiste di molti canali - cripte (o lacune). Alcune cripte sembrano tubuli poco profondi e più o meno dritti, altri hanno una profondità maggiore, ramificano l'albero, alcune cripte sono interconnesse. Spesso, dove la cripta si apre nella gola, c'è un restringimento del canale. Ciò causa la sua difficoltà a chiarire il contenuto, sullo sfondo del quale si sviluppa il processo infiammatorio.

Capsula tonsillare palatina limitata - guaina di tessuto connettivo denso. Al di fuori di esso è uno strato di tessuto sfuso - fibra paratonsillare o quasi almidonale. Con grave infiammazione della tonsilla, l'infezione distrugge la barriera della capsula e va oltre, provocando l'infiammazione di questa fibra. Questa condizione è chiamata paratonsillite. Si riferisce a una complicanza grave che, se trattata in modo improprio o ritardato, può avere gravi conseguenze, come lo sviluppo di una concentrazione purulenta nei tessuti molli del collo (ascesso paratonsillare, flemmone del collo), sepsi e danni agli organi interni. Ecco perché è così importante iniziare il trattamento il prima possibile.

Cause di tonsillite cronica

Lo sviluppo di tonsillite cronica è possibile in 2 scenari:

  • a causa di mal di gola (tonsillite acuta) che è stato trattato in modo errato o non è stato completamente trattato;
  • a causa di una diminuzione della protezione immunitaria e dell'esposizione costante a fattori aggressivi (questa è una versione antialineica).

Come irritanti aggressivi sono:

  • inalazione di fumo di tabacco;
  • dieta malsana;
  • abuso di alcol;
  • denti cariati;
  • processi infiammatori nei seni paranasali (antritis, sinusite, ecc.);
  • violazione della respirazione nasale, che si verifica con la curvatura del setto nasale, la presenza nella sua cavità di polipi o ipertrofia delle fasi inferiori nasali. In tali condizioni, la mucosa orale si asciuga e la formazione di immunoglobulina A viene disturbata, il che riduce la difesa immunitaria del tratto respiratorio superiore.

Tuttavia, l'impatto dei soli fattori sopra citati non è sufficiente per lo sviluppo della tonsillite cronica. Attualmente, è considerato come il risultato di un'infezione del corpo con batteri patogeni sullo sfondo di allergizzazione (reattività immunitaria alterata). Cambiamenti locali nel tessuto tonsillare dopo angina precedente, così come il fattore di ereditarietà, che si manifesta solo in determinate condizioni dell'ambiente interno ed esterno, hanno anche un certo valore in questo processo.

  1. L'infezione. Molto spesso, gli streptococchi e gli stafilococchi agiscono come microrganismi causativi. In questo caso, il massimo pericolo è lo streptococco piogenico, che è anche chiamato beta-emolitico (appartiene al gruppo A). I rischi per il corpo associati a questo agente patogeno sono la probabilità dello sviluppo di malattie autoimmuni, vale a dire quando le loro cellule immunitarie danneggiano altre cellule del loro stesso corpo. Questo accade con glomerulonefrite, reumatismi, poliartrite e altre malattie simili.
  2. Reazione alterata dell'organismo (allergizzazione), che è caratterizzata da un'eccessiva produzione di immunoglobuline di classe E. In tali condizioni, la ripetuta penetrazione di antigeni (ad esempio, proteine ​​batteriche estranee) porta all'innesco di una reazione allergica che mantiene costantemente l'infiammazione. Ciò corrisponde alla fase acuta del processo patologico.
  3. È dimostrato che la probabilità di tonsillite cronica nelle persone i cui parenti di prima e seconda linea soffrivano di questa malattia è molto più alta che nel resto della popolazione. Ciò è dovuto alle caratteristiche dell'anatomia delle cripte delle tonsille e alle caratteristiche dello stato immunitario (una tendenza ad una risposta allergica).

Manifestazioni cliniche

La sintomatologia della tonsillite dipende dalla sua forma, che può essere semplice o tossico-allergica.

Segni di una forma semplice:

  • Esacerbazioni non più di 1-2 volte l'anno;
  • Tra esacerbazioni, la condizione generale non è rotta;
  • Non ci sono manifestazioni sistemiche di tonsillite (non c'è danno ad altri organi, non c'è intossicazione, la condizione generale non soffre);
  • Manifestazioni locali del processo infiammatorio.

I segni di una forma allergico-tossica sono:

  • Cambiamenti nel sangue (sono rilevati da analisi cliniche, biochimiche e immunologiche);
  • Intossicazione tonsillogenica;
  • Sintomi di danni agli organi interni (cuore, vasi sanguigni, reni, ecc.) Associati allo sviluppo di reumatismi, glomerulonefriti, vasculiti, endocarditi settiche, ecc.

Tenendo conto della gravità dei sintomi clinici, la forma allergico-tossica è di 1 ° e 2 ° grado. Le differenze tra loro tengono conto della classificazione di Preobrazhensky B.S.

Metodi moderni di trattamento della tonsillite: una revisione dei metodi efficaci

Categoria: penna piuma 06

I moderni metodi di trattamento della tonsillite si basano sulla comprensione dei meccanismi e delle cause dello sviluppo della malattia, tra cui l'uso di farmaci, la fisioterapia e il trattamento locale. Un approccio moderno al trattamento significa anche l'uso di complessi vitaminici, l'uso attivo di spray e aerosol.

Uso di droghe

Le medicine moderne sono ad alta tecnologia, derivate da sostanze di alta qualità. Le nuove generazioni di farmaci compaiono regolarmente nelle farmacie, differiscono dai precedenti mezzi di forma conveniente, dalla facilità di assorbimento, da un minor numero di effetti collaterali. Oggigiorno, i preparati incapsulati, che a differenza delle compresse sono più facili da digerire, sono diventati molto diffusi.

Farmaci antivirali delle nuove generazioni

Con la tonsillite, i farmaci antivirali vengono utilizzati quando ARVI viene sovrapposto a una tonsillite batterica esistente. In questo caso, i farmaci contro i virus sono diretti non alla tonsillite, ma a proteggere dalle complicazioni, alleviando le condizioni generali. I moderni metodi di trattamento dell'angina includono l'uso di farmaci antivirali.

Tabella. Prodotti anti-virus:

I farmaci antivirali sono prescritti da un medico nei casi in cui la tonsillite cronica è complicata da un'infezione virale.

Farmaci antimicrobici

Dei farmaci antimicrobici, i medici preferiscono gli antibiotici. La caratteristica biologica dei microrganismi dannosi e della tonsillite, in sostanza, il "merito" degli streptococchi e degli stafilococchi emolitici, è quella di sviluppare resistenza agli effetti degli antibiotici. Le proprietà antimicrobiche hanno farmaci sulfa, che non hanno perso il loro valore nella lotta contro le malattie infettive.

Tabella. Tipi e meccanismi di azione degli antibiotici:

Gli antibiotici, inibendo la crescita e lo sviluppo dei microrganismi, inibendo la sintesi delle sostanze necessarie per i batteri, li rendono disponibili per la distruzione fagocitica. Con la tonsillite, gli antibiotici vengono usati durante i periodi di esacerbazione.

I farmaci, chiamati sulfonamidi, cominciarono a essere usati per trattare le malattie infettive, fino a quando non apparvero antibiotici. Antibiotici in un momento hanno premuto farmaci sulfanilamide, che non nega la loro efficacia.

Tabella. Varietà e meccanismi d'azione dei sulfonamidi:

Le proprietà dei sulfonamidi sono tali da non influire sulla biochimica delle cellule del corpo e agire solo sui batteri. I solfonammidi sono usati per resistere agli antibiotici di ceppi batterici

I sulfonamidi sono divisi in tre gruppi in base alla durata dell'azione:

  • azione a breve termine;
  • durata media;
  • azione a lungo termine.

Angina e moderni metodi di trattamento, questa combinazione di sulfonamidi e antibiotici, che consente un ciclo completo di trattamento antimicrobico per tonsillite, consente di disinfettare le tonsille.

Farmaci anti-infiammatori

Per il trattamento di mal di gola e tonsillite è necessario utilizzare farmaci anti-infiammatori, poiché gli effetti dei batteri e la risposta del corpo insieme innescano la risposta del corpo come un processo infiammatorio. I farmaci più moderni per il mal di gola e la tonsillite sono farmaci antinfiammatori non steroidei.

Tabella. Preparati per l'infiammazione delle tonsille:

I farmaci non steroidei per il trattamento della gola e delle tonsille sono efficaci sia per eliminare i sintomi sia per ridurre la gravità dell'infiammazione delle tonsille.

Trattamenti di fisioterapia

I metodi di fisioterapia per il trattamento della tonsillite comprendono l'esposizione a campi fisici e radiazioni a livello locale per ridurre l'infiammazione, il gonfiore e per eliminare i sintomi dolorosi e spiacevoli della malattia. I moderni metodi di trattamento dell'angina forniscono terapia fisica, come uno dei metodi principali.

Trattamento con calore, campi fisici, luce

L'essenza del trattamento fisioterapico è senza effetti medicinali sull'organo malato con l'aiuto di strumenti e dispositivi. Puoi organizzare la terapia fisica con le tue mani, ad esempio, per fare un'inalazione di vapore.

In ospedale, la fisioterapia viene effettuata utilizzando strumenti e dispositivi:

  1. L'effetto del calore e del fascio di luce sulla zona malata delle tonsille migliora la circolazione sanguigna e migliora il metabolismo nell'organo malato.
  2. Campi fisici, radiazioni elettromagnetiche, corrente elettrica anestetizzano e riducono il gonfiore.
  3. Gli effetti sulle tonsille per inalazione con nebulizzatori di compressori, ultrasuoni e tipi di membrana portano immediatamente il medicinale alle tonsille.

I metodi fisioterapeutici di trattamento quando si utilizzano dispositivi speciali per il trattamento di cui esiste un'istruzione, aiutano a stimolare le proprie funzioni protettive del corpo. Con l'uso corretto dei metodi fisioterapici, se inizi il trattamento nel tempo, puoi ottenere risultati ancora migliori rispetto ai farmaci.

Trattamenti non tradizionali

Questi metodi non possono essere attribuiti al tradizionale, perché in alcuni casi vengono utilizzati da medici esperti e specialisti, ciascuno di questi metodi presenta vantaggi e svantaggi. Lo svantaggio comune a tutti i metodi di medicina alternativa è la mancanza di giustificazione teorica dal punto di vista della scienza medica, tuttavia, i moderni metodi di trattamento dell'angina implicano l'uso di trattamenti alternativi.

agopuntura

L'antico metodo che ci viene dalla Cina, la riflessologia, si basa sull'effetto sui punti riflessogeni attivi del corpo. Attraverso questi punti attivi, la cui posizione è stata ben studiata per migliaia di anni, è un effetto riflesso. Il metodo è assolutamente indolore, consente di attivare processi metabolici e regolatori nel corpo, curando così molte malattie croniche.

Questo metodo:

  • condurre l'anestesia;
  • fa sì che sangue e linfa circolino naturalmente;
  • normalizzazione del cuore e dei vasi sanguigni;
  • si verificano cambiamenti ormonali positivi;
  • il sistema immunitario è attivato.

Dovresti sapere che l'agopuntura o l'agopuntura, se applicata nelle fasi iniziali delle malattie infiammatorie, aiuta a prevenire lo sviluppo del processo patologico. Questo metodo non è mirato al trattamento di malattie infettive come la tonsillite, ma il suo potenziale di salute è piuttosto ampio.

Trattamento termale

Malattie croniche dell'apparato respiratorio, la gola, compresa la tonsillite sono curabili molto meglio se pratichi viaggi in località balneari. L'aria di mare, satura di ioni negativi, ha un effetto terapeutico attraverso il sistema respiratorio su tutto il corpo, aiuta a sbarazzarsi di una malattia cronica come la tonsillite.

Il prezzo del trattamento termale, ovviamente, non è alla portata di tutti, ma solo trascorrere una vacanza al mare è alla portata di molti, ora sappiamo come essere trattati per la tonsillite al resort. I moderni metodi di trattamento delle tonsilliti si basano sulla tradizione e sulle nuove opportunità che i progressi portano al progresso tecnico.

Metodi moderni di trattamento della tonsillite

La tonsillite è una malattia associata all'infiammazione delle tonsille.

È sia acuto (angina) sia cronico. I metodi tradizionali di trattamento della tonsillite sono la terapia antibiotica con gargarismi con soluzioni antisettiche e in forme gravi, la tonsillectomia. Ma la scienza non si ferma e ogni giorno offre nuovi modi per trattare questa patologia.

Metodi moderni di trattamento della tonsillite


Di norma, la tonsillite acuta viene trattata con antibiotici. Il compito di tale terapia è prevenire il trasferimento dell'angina alla tonsillite cronica. Per fare questo, gli antibiotici devono essere potenti, ma allo stesso tempo causare il minor danno al paziente. Su questa base, moderni farmaci antibatterici con effetti collaterali minimi e con un effetto selettivo sulla microflora patogena della cavità orale, che porta a mal di gola o esacerbazione di tonsillite cronica, compaiono nella medicina moderna.


La tonsillite cronica è caratterizzata da processi patofisiologici più complessi che si verificano nei tessuti della tonsilla palatina. Con processi infiammatori a lungo esistenti in questi tessuti, il tessuto sano inizia a crescere, ipertrofico, assumendo una funzione aggiuntiva. Da queste tonsille aumenta il volume e in esse viene disturbato il deflusso naturale del muco, che porta alla stagnazione del contenuto di lacune, alla formazione di sostanze tossiche in esse e alla riproduzione della microflora patogena. In questo caso, l'immunità locale e generale soffre, dal momento che la maggior parte dei globuli bianchi vengono spesi per il processo infiammatorio cronico nelle tonsille.


I moderni metodi di trattamento della tonsillite cronica prendono in considerazione la suddetta patogenesi e la influenzano in vari modi, allo scopo di:

  • igiene dei contenuti delle lacune delle tonsille;
  • migliorare le capacità rigenerative dei tessuti delle tonsille;
  • combattere contro vari agenti patogeni.


Per la riabilitazione delle tonsille si possono usare metodi come il drenaggio sotto vuoto ultrasonico e l'aspirazione a vuoto. Gli ultrasuoni diluiscono il contenuto delle lacune e la pressione negativa attira il contenuto purulento delle lacune. In questo caso, le tonsille vengono lavate con una soluzione antisettica. Di conseguenza, la concentrazione dell'agente patogeno diminuisce nell'amigdala, che influenza favorevolmente l'esito positivo della malattia.


Per migliorare le capacità rigenerative dei tessuti tonsillari, migliorare la microcircolazione e aumentare l'immunità locale, viene utilizzato un metodo di trattamento laser. La radiazione laser di una certa intensità consente di risvegliare il potenziale nascosto dell'attività cellulare. Di conseguenza, le cellule diventano un lavoro migliore e svolgono la loro funzione. E la funzione delle cellule tonsillari (tessuto linfoide) sta proprio nella lotta contro gli agenti patogeni.


La terapia laser ha recentemente iniziato a essere associata alla terapia con ozono. L'ozono inibisce la crescita di infezioni microbiche, fungine e persino virali. Allo stesso tempo, l'ozono stesso è ben tollerato dal microrganismo del paziente.


Nel caso di una forma allergica tossica di tonsillite cronica, è indicata un'operazione per rimuovere le tonsille. Grazie alle conquiste della medicina, ora le tonsille vengono rimosse quasi senza dolore e senza perdite di sangue. Uno dei metodi più noti è la criodistruzione delle tonsille con un crio-applicatore. Una sostanza molto fredda viene applicata sulla superficie delle tonsille, la cui superficie si congela e muore immediatamente.


È anche possibile rimuovere le tonsille usando un laser. Anche questa procedura non è molto dolorosa, accurata e senza sangue.


Trattamenti tradizionali per tonsillite


Numero di ricetta 1


Prendere 100 g di miele e un cucchiaio di marmellata di lamponi, mescolare e scaldare sulla stufa a ebollizione, mescolando di tanto in tanto. Quindi lasciare raffreddare la miscela alla temperatura desiderata e bere tutto in una volta. Dopo, vai a letto e avvolgiti con una coperta, cerca di dormire. Secondo i metodi popolari di una tale procedura, è sufficiente far fronte al mal di gola.


Numero della ricetta 2


Per la seconda ricetta, hai bisogno di cherosene e stoffa. Il cherosene viene riscaldato a caldo, dopo di che vengono inumiditi con un panno avvolto attorno al collo. Per conservare il calore e fissare in modo sicuro, la parte superiore viene avvolta attorno al collo con un panno di lana e mantenere un tale impacco il più possibile. Se, dopo la prima procedura, l'angina non è passata, può essere ripetuta. Ma questo metodo non può essere usato nei bambini a causa della tossicità del cherosene per il corpo di un bambino.

Numero di ricetta 3


Prendi un cucchiaio di succo di aloe, due cucchiai di miele e 3 cucchiai di vodka. Tutti mescolano e fanno di questa miscela si comprime sul collo.

Numero di ricetta 4


Prendi un bicchiere di acqua calda bollita, aggiungi 1/2 cucchiaino di soda e sale e qualche goccia (2-4) di iodio. Risciacquare con angina più volte al giorno.


Trattamenti tradizionali per tonsillite cronica

Numero di ricetta 1


Prendere un cucchiaio di succo di aloe e tre cucchiai di miele naturale, mescolare. Lubrificare quotidianamente le tonsille a stomaco vuoto al mattino per due settimane. Dopodiché, nelle prossime due settimane, puoi lubrificare ogni altro giorno. Questo trattamento deve essere eseguito più volte all'anno durante i periodi di maggiore esacerbazione della malattia. Di solito, con tale trattamento, il numero e la gravità delle esacerbazioni diminuiscono o non appaiono affatto.


Numero della ricetta 2


Gargarismi con soluzioni di antisettici naturali (decotto di camomilla, tinture di erbe aromatiche, latte con aglio). Questi risciacqui dovrebbero essere avviati durante il cambio delle stagioni (periodo autunno-primavera), con uno schiocco di freddo e con una diminuzione delle difese del corpo. Possono essere utilizzati sia nei periodi di esacerbazione che nei periodi di remissione della malattia.

Igor Eliseev: "Metodi moderni di trattamento della tonsillite cronica"

Eliseev I.V.

L'articolo descrive nuovi approcci al trattamento etiopatogenetico della tonsillite cronica.

Parole chiave: tonsillite cronica, aspirazione dell'idrovuoto, laser-ozono terapia, laser tonsillotomia.

L'urgenza del trattamento dei pazienti con tonsillite cronica è fuori dubbio. Ciò è confermato dai numerosi metodi proposti per il trattamento conservativo, nonché da una varietà di opinioni riguardanti l'approccio chirurgico - la tonsillectomia.

L'accademico IBSoldatov osserva che i cambiamenti patologici spesso nelle tonsille con la loro infiammazione cronica sono reversibili. E secondo le statistiche, la metà dei pazienti sottoposti a tonsillectomia per tonsillite cronica non può rilevare i segni morfologici di infiammazione cronica. Con questo in mente, è comprensibile la tendenza a una diminuzione delle indicazioni del trattamento chirurgico e un approccio equilibrato al trattamento dei pazienti.

Il trattamento della tonsillite cronica deve essere coerente con il decorso clinico e le forme della malattia. La terapia conservativa viene eseguita in pazienti con forme 1 semplici e tossiche-allergiche della malattia al di fuori del periodo di esacerbazione e con la forma 2-tonsillectomia tossico-allergica.

I metodi più promettenti di trattamento conservativo della tonsillite cronica sono i metodi di aspirazione dell'idrovuoto e l'ozonoterapia laser sviluppata da noi.

Con l'aspirazione dell'idrovuoto, il contenuto delle lacune delle tonsille viene rimosso e il loro ulteriore lavaggio con soluzioni antisettiche.

Il più efficace, a nostro avviso, è l'uso dell'ozono, poiché nella tonsillite cronica c'è un'ipossia tonsillare con la comparsa di un eccesso di composti biologicamente attivi causati dall'ossidazione incompleta dei prodotti del metabolismo dei tessuti. L'ozono, come fattore terapeutico non specifico, ha un'elevata capacità redox e ha un marcato effetto battericida, fungicida e antivirale. L'ozono può penetrare nei tessuti biologici e aumentare la pressione parziale dell'ossigeno. È ben tollerato dai pazienti, non dà effetti collaterali.

Dopo 5 sessioni di ozono terapia laser, la maggior parte dei pazienti ha avuto un effetto clinico positivo, che si è manifestato nella riduzione e nella scomparsa del dolore e del disagio nella gola. I pazienti hanno smesso di sentire le loro tonsille, hanno avuto una sensazione di leggerezza nella gola. Durante la faringoscopia, c'era una diminuzione della congestione nella faringe, le tonsille palatine si riducevano di dimensioni, le lacune venivano eliminate dal contenuto patologico e i sintomi della linfadenite regionale diminuivano. Soggettivamente, i pazienti hanno notato un miglioramento delle loro condizioni generali, una maggiore efficienza.

Allo stato attuale, il metodo poli-chirurgico di esposizione al laser si sta diffondendo, in cui si verifica la parziale distruzione delle tonsille, la tonsillite si ferma e lo stato generale del sistema immunitario migliora significativamente. La sua dignità consiste in assenza di sangue, poco dolore, assenza di marcati cambiamenti reattivi nei tessuti circostanti e conseguente grave cicatrizzazione, nonché in un effetto terapeutico persistente nell'85% dei pazienti con tonsillite cronica. Una circostanza importante è il fatto che dopo la tosotomia laser tonon, vi è una pronunciata stimolazione di fattori di protezione dell'immunità aspecifica, l'iposibilizzazione del corpo al tessuto e antigeni batterici, che è possibile. È associato al rilascio di complessi attivi formati dopo il tessuto necrotico dopo l'esposizione al laser, che ha avuto un significativo effetto stimolante sul sistema immunitario.

Quindi, la sequenza della scelta del trattamento da conservatore a chirurgico richiede pazienza sia dal medico che dal paziente, ma aiuta a preservare le tonsille palatine, come un collegamento importante nell'emeestasmo del corpo.

Come curare una tonsillite cronica una volta per tutte

✓ Articolo verificato da un medico

La tonsillite cronica è un'infiammazione infettiva delle tonsille (tonsille), che ha una natura protratta. In questa malattia, batteri e microbi nocivi (streptococchi, stafilococchi) sono costantemente presenti sulle tonsille, pronti a qualsiasi opportunità favorevole per loro di iniziare a proliferare attivamente, causando angoscia acuta all'animale (umano). La particolarità della tonsillite cronica è un trattamento difficile, poiché è quasi impossibile eliminare completamente i batteri che lo causano. Ma puoi aiutare il corpo a vivere in pace con loro e prevenire l'aggravarsi e l'ulteriore diffusione dell'infezione.

Come curare una tonsillite cronica una volta per tutte

Cause e sintomi della malattia

La tonsillite cronica si verifica tra bambini e adulti, indipendentemente da dove vivono e dal clima. Diversi fattori possono causare un'infezione alle tonsille:

  • malattie infettive sottotrattate (solitamente angina);
  • frequente faringite (mal di gola);
  • le allergie;
  • infiammazione nei seni;
  • setto nasale storto;
  • carie e malattie gengivali;
  • bassa immunità.

Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa dopo tonsillite acuta mal trattata - tonsillite. Un mal di gola diventa semplicemente cronico quando l'infezione seleziona i tessuti linfatici delle tonsille come luogo di residenza permanente. In tempi normali, i batteri patogeni si trovano in uno stato dormiente e non possono causare gravi disagi.

I batteri che causano la tonsillite cronica

I seguenti fattori possono provocare la loro attività:

  • ipotermia dell'orofaringe o di tutto il corpo;
  • lesioni meccaniche delle tonsille, ustioni chimiche o termiche (ad esempio, cibi piccanti, cibi caldi, alcol forte);
  • una forte diminuzione dell'immunità dovuta alla presenza di altre infezioni nel corpo;
  • nutrizione malsana e squilibrata;
  • tensione nervosa prolungata, grave stress.

Tutti questi fattori lavorano per ridurre le difese immunitarie del corpo, risultando in un ambiente favorevole per la rapida proliferazione dei batteri. La tonsillite diventa aggravata, inizia la successiva angina.

L'esame visivo della gola dei pazienti con tonsillite cronica rivela:

  • tonsille ingrossate e arrossate;
  • friabilità e scanalature sul tessuto tonsillare;
  • la presenza di ascessi bianchi sulle tonsille, da cui periodicamente esce una massa di cagliata con un odore purulento.

Patogenesi della tonsillite cronica

I cambiamenti visivi sono accompagnati da forti dolori alla gola, febbre, brividi, debolezza. Ci può essere anche un aumento dei linfonodi nel collo.

IMPORTANTE! Se una persona ha l'angina più spesso di una volta l'anno, molto probabilmente ha la tonsillite cronica.

I segni pronunciati di tonsillite cronica possono apparire o scomparire, poiché i periodi di esacerbazione sono sostituiti da periodi di remissione. In questo caso stiamo parlando della forma compensata della malattia, quando le ghiandole sono in grado di affrontare l'infiammazione, impedendone lo sviluppo. Tuttavia, nel tempo, specialmente se l'immunità di una persona è depressa, i periodi di remissione possono scomparire completamente e la tonsillite scomparirà. In questo caso, le tonsille saranno costantemente infiammate e ingrandite, e non passeranno debolezza, sonnolenza e dolore persistente alla gola.

Pertanto, è molto importante iniziare il trattamento corretto nel tempo. Inoltre, la tonsillite cronica, lasciata incustodita, può portare a complicazioni a carico del sistema cardiovascolare, dei reni, dell'apparato respiratorio, dell'apparato muscolo-scheletrico.

Qual è la tonsillite cronica?

Posso sbarazzarmi di tonsillite cronica una volta per tutte?

Sfortunatamente, è impossibile. Eliminare tutti i batteri e microbi che causano malattie non è possibile, perché intrappolano una persona ovunque: nell'aria, nell'acqua, nel cibo. Ma un corpo umano sano e forte affronta l'infezione che ha preso da solo. Il guardiano della salute è una risposta immunitaria che calcola e distrugge prontamente un batterio dannoso. Se l'immunità diminuisce, qualsiasi infezione che penetra nel corpo indugia in essa e provoca varie infiammazioni e malattie.

Un altro motivo per cui è difficile eliminare completamente la tonsillite è la capacità dei microbi di adattarsi rapidamente e sviluppare la resistenza a condizioni avverse. L'abitudine moderna generale di trattare con antibiotici anche disturbi minori ha aiutato i batteri patogeni a sviluppare meccanismi di protezione affidabili. In risposta all'azione dell'antibiotico, i microbi producono enzimi specifici che neutralizzano e distruggono i componenti attivi del farmaco. Di conseguenza, l'antibiotico non elimina l'infezione.

Ma non è tutto. Uno dei colpevoli di tonsillite cronica - Staphylococcus aureus - forma colonie che vivono in film multistrato. Pertanto, anche se il farmaco distrugge lo strato superiore di batteri, gli strati rimanenti continuano a funzionare attivamente.

Tonsille palatali con tosillite cronica

Stile di vita che aiuta a sbarazzarsi dei sintomi della tonsillite

Poiché la causa principale dell'infezione è l'immunità ridotta, nel trattamento della tonsillite cronica non si può fare a meno delle procedure riparative.

Migliorare l'immunità e resistere alle esacerbazioni:

  • sufficiente attività fisica;
  • nutrizione equilibrata;
  • indurimento;
  • evitando cattive abitudini (fumo di sigaretta e alcol irritano le tonsille e riducono l'immunità);
  • mantenendo l'umidità dell'aria nella stanza al 60-70% (con l'aiuto di un umidificatore).

Il punto sulla necessità di indurimento causa una protesta valida in molte persone, perché la tonsillite cronica è spesso esacerbata a causa dell'ipotermia. Ma la tecnica di tempra comporta una diminuzione graduale e molto lenta della temperatura dell'acqua o dell'aria, consentendo al corpo di adattarsi ai cambiamenti e di espandere delicatamente la sua zona di comfort. Puoi fare attenzione al sistema di tempra Porfiry Ivanov. Per i bambini ci sono altri metodi: Komarovsky, Grebenkina, Tolkachev.

Prevenzione della tonsillite cronica

È possibile eseguire l'indurimento con l'aiuto di una doccia di contrasto, quando l'acqua è alternata (fino a 45 gradi) o fredda (fino a 18 gradi). Il contrasto della temperatura aumenta gradualmente: nei primi giorni, la temperatura diminuisce e aumenta solo di due o tre gradi rispetto al livello confortevole, e inoltre il divario di temperatura si allarga.

IMPORTANTE! Le procedure di indurimento non possono essere eseguite durante l'esacerbazione di eventuali malattie, inclusa la tonsillite cronica.

Terapia farmacologica

Nella tonsillite cronica in remissione, gli antibiotici vengono usati molto raramente e viene data preferenza agli antistaminici e agli spray antisettici. Il medico prescrive anche inalazioni con farmaci: furatsilinom, Tonsilgonom N, Dioksidinom e altri.

Per il trattamento delle esacerbazioni della tonsillite cronica, gli antibiotici sono quasi sempre utilizzati. Permettono di sopprimere rapidamente e in modo affidabile l'attività e la crescita dei batteri patogeni, eliminando l'infezione e alleviando le condizioni del paziente.

Trattamento della tonsillite cronica

I seguenti gruppi di agenti antibatterici sono usati per il trattamento della tonsillite cronica:

  • penicilline (Flemoksin Solutab, Panklav, Ampisid);
  • macrolidi (Sumamed) e cefalosporine (Cefspan);
  • aminoglicosidi (Amikacina).

IMPORTANTE! Scegliere farmaci, nominare dosaggi e durata del trattamento può essere solo un medico. L'automedicazione con antibiotici può portare a cambiamenti irreversibili nel corpo.

penicilline

Questi farmaci non solo alleviano i sintomi durante un'esacerbazione, ma proteggono anche l'organismo dall'insorgenza di complicanze causate da streptococchi.

Flemoxin Solutab

Il farmaco Flemoksin Solutab combatte attivamente stafilococchi, streptococchi e altri batteri

Disponibile in forma di pillola. Questo antibiotico semisintetico combatte attivamente stafilococchi, streptococchi e altri batteri. Il dosaggio esatto è determinato dal medico, ma di solito non supera 750 mg al giorno per i bambini e 1500 mg per gli adulti. La durata del trattamento è di almeno 10 giorni.

Ampisid

Forme di rilascio del farmaco Ampisid

Presentato sotto forma di compresse, polveri per sospensione e iniezione. I principi attivi del farmaco lo rendono efficace anche contro ceppi batterici resistenti. All'interno del prodotto è preso in dosaggi fino a 25 mg al giorno per i bambini e fino a 2000 mg per gli adulti. La durata del trattamento è fino a due settimane.

Macrolidi e cefalosporine

I macrolidi hanno un'azione batteriostatica, bloccando la riproduzione e la crescita dei batteri. Inoltre, sono in grado di penetrare facilmente nelle cellule del corpo e distruggere i microbi al loro interno. E le cefalosporine agiscono su tutti i batteri resistenti alle penicilline.

Sumamed

La forma di rilascio del farmaco Sumamed

Presentato sotto forma di compresse, capsule, liofilizzato, polvere e granuli per sospensione. Attivo contro un'ampia gamma di batteri, tra cui streptococchi e stafilococchi. Gli adulti al giorno sono prescritti a 0,5 g per tre giorni, per i bambini - 10 mg al giorno per chilogrammo di peso per tre giorni.

Tsefspan

Cefspan, che è disponibile sotto forma di capsule e granuli per sospensione, contiene l'antibiotico cefixima, che sopprime i batteri patogeni ed è resistente all'enzima protettivo che producono - beta-lattamasi. I bambini con un peso corporeo superiore a 50 kg e gli adulti sono prescritti 400 mg al giorno di droga, i bambini con un peso corporeo inferiore a 50 kg - fino a 12 mg al giorno. Il corso dura fino a 10 giorni.

aminoglicosidi

Gli aminoglicosidi trattano anche le infezioni più gravi, ma sono altamente tossici, quindi il loro uso è giustificato solo nel caso di tonsillite cronica scompensata. È consigliabile utilizzare farmaci di terza generazione con effetti tossici ridotti.

amikacina

Amikacin è disponibile esclusivamente sotto forma di polvere e soluzione iniettabile. È efficace nel combattere gli stafilococchi resistenti alla penicillina e alla cefalosporina. Dosaggi prescritti da un medico. Durante il periodo di trattamento, è necessario controllare le funzioni dei reni, del nervo uditivo e dell'apparato vestibolare ogni settimana.

Lavare le tonsille

Una procedura di lavaggio delle tonsille viene spesso prescritta durante l'esacerbazione della tonsillite cronica. Per eseguirlo, vengono utilizzati farmaci antibatterici - Furacilina, clorexidina, Miramistina, batteriofagi contro stafilococchi e streptococchi.

Un getto di una soluzione del farmaco viene diretto sotto pressione nelle lacune delle tonsille, lavando via l'infezione e disinfettando l'area interessata. Inoltre, l'aspirazione del contenuto infetto delle lacune può essere utilizzata con un apparecchio speciale. Il risultato della procedura è l'eliminazione o la riduzione significativa dell'infiammazione, il miglioramento delle tonsille e il benessere generale, la riduzione della frequenza delle esacerbazioni.

Processo di lavaggio delle tonsille

IMPORTANTE! La procedura per il lavaggio delle tonsille può essere eseguita solo con uno specialista ORL appositamente addestrato.

Ricette di fitoterapia

Quando la tonsillite cronica si presenta in forma compensata, puoi farcela usando semplici rimedi popolari. Il più comune di questi sono gargarismi e inalazione con decotti a base di erbe. E se la tonsillite aggravata, senza risciacquo e inalazione, soprattutto non da fare.

Le erbe più efficaci nel trattamento della tonsillite:

  • salvia;
  • achillea;
  • calendula;
  • camomilla;
  • foglie di eucalipto

È possibile utilizzare ogni erba separatamente o come assemblaggio. Per inalazione può essere usato come il vecchio metodo con una padella, e dispositivi speciali - inalatori e nebulizzatori.

Inalatore per il trattamento della tonsillite cronica

tonsillite

La tonsillite è un'infiammazione delle tonsille. È acuto e cronico, il nome tradizionale per la tonsillite acuta è l'angina, quindi, quando si parla di tonsillite, si intende di solito un processo infiammatorio cronico. Sia gli adulti che i bambini soffrono di infiammazione cronica delle tonsille e la tonsillite nei bambini si verifica due volte più spesso, a causa delle caratteristiche anatomiche della struttura dell'orofaringe e delle caratteristiche legate all'età del sistema immunitario, che comprende le tonsille. Secondo le statistiche pubblicate dall'Organizzazione mondiale della sanità, il 25-30% dei bambini e il 10-15% della popolazione adulta del pianeta soffrono di tonsillite. La malattia è considerata innocua ed è inutile, dicono i medici. È stato stabilito che i processi reumatici nel corpo, in particolare l'artrite reumatoide (infiammazione reumatica delle articolazioni) e cardite reumatica (infiammazione dei tessuti cardiaci di origine reumatica), si formano come conseguenza del chroniosepsis, una delle cause più frequenti delle quali è la tonsillite.

Cause e meccanismo della tonsillite

La tonsillite è una malattia infettiva causata da vari microrganismi e talvolta dalla loro combinazione. Streptococchi e stafilococchi sono la causa più comune di tonsillite, ma possono verificarsi anche altri agenti infettivi, compresi i virus. In totale, sono stati identificati più di 30 microrganismi e le loro combinazioni, che possono causare l'infiammazione cronica della tonsilla palatina.

La tonsilla palatina, l'organo associato del sistema immunitario, svolge il ruolo di "guardiano" della cavità orale, proteggendo il corpo dalle infezioni che attraversano l'orofaringe. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, si verifichi una diminuzione dell'immunità, le tonsille non rispondono più alla loro funzione e l'infiammazione si sviluppa in esse. Pertanto, oltre alle infezioni, l'insuccesso immunitario svolge un ruolo importante nel meccanismo di sviluppo della tonsillite. Può essere causato da molti fattori, dall'ipotermia al freddo stagionale o alla carie.

Esistono prove a sostegno del suggerimento di molti medici secondo cui la tonsillite nei bambini può essere causata da un'infezione trasmessa dalla madre al feto durante lo sviluppo fetale.

Sintomi di tonsillite

La tonsillite, come processo che procede in forma cronica, ha spesso sintomi non espressi e sfocati. Il più delle volte si tratta di secchezza e mal di gola, tuttavia questi scarsi sintomi di tonsillite non sono permanenti. I segni più caratteristici della malattia sono un aumento e la tenerezza dei linfonodi sottomandibolari e l'ipertrofia (crescita) delle tonsille. Nelle tonsille si trova il contenuto purulento, sia sotto forma di pus liquido, che si trova negli spazi dell'amigdala, sia sotto forma di tappi purulenti. Questo sintomo definisce un altro dei principali sintomi di tonsillite - alitosi.

I sintomi della tonsillite nei bambini, sebbene non specifici, sono un aumento dell'affaticamento, scarso appetito, aumento "irragionevole" della temperatura corporea ai numeri subfebrilici, aumento della VES e numero di leucociti nella formula del sangue (leucocitosi).

diagnostica

La diagnosi viene solitamente fatta da un otorinolaringoiatra sulla base del sintomo caratteristico della tonsillite - un aumento delle tonsille e la presenza di contenuto purulento in esse. Tuttavia, per sviluppare le tattiche corrette per il trattamento della tonsillite, è necessario identificare l'agente eziologico della malattia e, se necessario, la sua sensibilità ai farmaci antibatterici. In alcuni casi, è necessario uno studio immunologico.

Inoltre, se ci sono dei segnali di avvertimento, al paziente può essere richiesto di sottoporsi a un esame cardiaco.

Principi moderni di trattamento della tonsillite

In precedenza, si riteneva che la tonsillite nei bambini fosse un'indicazione diretta per la tonsillectomia, la chirurgia, durante la quale le tonsille vengono rimosse. Allo stato attuale, questo approccio è considerato obsoleto e, sebbene non sia stato ancora concordato su come trattare la tonsillite nei bambini con un metodo conservativo o chirurgico, i medici non sono ancora giunti alla conclusione, è generalmente accettato che le indicazioni per il trattamento chirurgico della tonsillite siano rivedute verso il restringimento.

La moderna otorinolaringoiatria considera il trattamento chirurgico della tonsillite giustificato nelle seguenti situazioni:

  • Il fallimento di diversi corsi precedenti di trattamento conservativo della tonsillite;
  • Mal di gola frequenti che si verificano sullo sfondo di tonsillite - almeno 2 volte l'anno;
  • Complicazione accompagnatoria: artrite, patologia cardiologica, pielonefrite, sinusite, linfoadenite, ecc.

Stranamente, non c'è nemmeno unità tra i medici sulla questione di come trattare la tonsillite con metodi conservativi. Tradizionalmente, gli otorinolaringoiatri della vecchia scuola raccomandano la nomina di antibiotici, tenendo conto della sensibilità del patogeno identificato. L'approccio moderno non ritiene che ciò sia giustificato, perché, in primo luogo, la tonsillite può anche avere una natura virale, o combinata - batterica e virale, e gli antibiotici non hanno alcun effetto sui virus. In secondo luogo, gli antibiotici aiutano a ridurre l'immunità, che è già ridotta in questa malattia, e in terzo luogo, sopprimono la produzione di un antibiotico naturale, battericina, streptococco alfa-emolitico. Va notato che, in effetti, il trattamento della tonsillite con antibiotici è di bassa efficacia e, come dimostra la prassi, il rischio di recidiva è quasi al cento per cento.

Pertanto, il trattamento conservativo della tonsillite si riduce ad un effetto locale sulle tonsille al fine di alleviare l'infiammazione e creare le condizioni per la loro rigenerazione. Per fare questo, prescrivere un ciclo di lavaggio delle tonsille con soluzioni antisettiche e farmaci antibatterici, colmando le lacune con paste e balsami medicinali, con attività di rinforzo generale parallele volte a migliorare l'immunità. Un prerequisito per il trattamento efficace della tonsillite è l'eliminazione delle fonti di croniosepsi nel corpo, in particolare, rinite cronica, sinusite e carie nei denti.

Trattamento di rimedi popolari tonsillite

I rimedi popolari per la tonsillite sono usati come antisettici topici. I brodi di erbe medicinali, come la camomilla della farmacia, l'eucalipto, la salvia, la radice di bardana tagliata, sono usati sotto forma di frequenti risciacqui. Un popolare rimedio popolare per tonsillite, mal di gola, faringite e altre malattie dell'orofaringe è l'olio essenziale di basilico. Alcune gocce di questo olio vengono agitate in un bicchiere di acqua calda e sciacquare la gola con questa soluzione 2-3 volte al giorno per diverse settimane.

A volte il trattamento di rimedi popolari tonsillite è un po 'esotico, anche se piuttosto piacevole. Quindi, come rimedio popolare per la tonsillite, si consiglia di fare i gargarismi con champagne riscaldato, spesso ogni ora.

Come terapia generale dei rimedi popolari per la tonsillite, possiamo consigliare il miele naturale, che in piccole quantità ha proprietà immunostimolanti. Lo zenzero e il ginseng hanno la stessa proprietà.

Metodi moderni di trattamento conservativo di pazienti con tonsillite cronica scompensata

Pubblicato sulla rivista:
"Farmacoterapia efficace. Polmonologia e otorinolaringoiatria ", 2010, № 1, p. 58-62

MD VN Kostyuk, MD, il prof. VV vishnyakov
MSMSU, Dipartimento delle malattie ORL, Mosca

L'uso del farmaco Polyoxidonium® nel complesso trattamento dei pazienti con tonsillite cronica consente di ottenere un effetto clinico stabile e la normalizzazione dello stato immunologico per 1 anno o più.

La tonsillite cronica è una malattia comune a tutti i gruppi della popolazione, specialmente tra bambini e giovani [6]. Con un lungo decorso di questa malattia, vi è uno stato immunitario compromesso, che porta a esacerbazioni di questa malattia e contribuisce alla transizione verso una forma più grave e si correla anche con cambiamenti più pronunciati dello stato immunitario [1].

Molti autori ritengono che la tonsillite cronica sia un segno clinico di uno stato di immunodeficienza secondaria del corpo, in cui si verificano reazioni immunopatologiche e un numero di fattori di resistenza e immunità non specifici sono inibiti. Questo alla fine porta alla disunione nelle attività delle difese locali e sistemiche del corpo, incapace di affrontare l'attenzione patologica nelle tonsille e lo sviluppo delle complicanze metatonsillari [9]. Con il trattamento conservativo dei pazienti con tonsillite cronica scompensata, i metodi tradizionali di trattamento spesso danno un effetto clinico a breve termine. A nostro avviso, ciò è dovuto al fatto che non prevedono la correzione dei disturbi del sistema immunitario. I progressi nel trattamento dei pazienti con tonsillite cronica sono in gran parte associati alla combinazione di vari metodi di influenza sulle tonsille palatine e sullo stato di immunoreattività del corpo, nonché all'introduzione di nuovi metodi di trattamento nella pratica clinica [8, 5]. Attualmente, il metodo di trattamento dei pazienti con tonsillite cronica utilizzando effetti fisici sulle tonsille utilizzando ultrasuoni a bassa frequenza è diventato popolare. Per questo viene usato l'apparecchio Tonsillor. Questo dispositivo consente di disinfettare le tonsille succhiando il contenuto patologico dalle lacune, lavandole simultaneamente con una soluzione antisettica e l'esposizione agli ultrasuoni a bassa frequenza. Tuttavia, l'effetto positivo di questo trattamento è di breve durata. I dati ottenuti sulla partecipazione delle tonsille palatine in immunogenesi hanno determinato la formazione di nuovi approcci per il trattamento di pazienti con tonsillite cronica. L'individuazione dell'insufficienza immunologica secondaria nella tonsillite cronica ha predeterminato una nuova direzione nel trattamento di questi pazienti, contribuendo al ripristino della funzione immunitaria delle tonsille [10, 4]. In alcuni pazienti con tonsillite cronica, la mancanza di efficacia della terapia può essere dovuta alla perdita delle capacità riparative dell'amigdala da un lato e alla presenza di immunodeficienza secondaria dall'altro [1]. A questo proposito, sembra rilevante l'uso nel complesso trattamento di farmaci tonsillitici cronici con un pronunciato effetto immunomodulatore. Attualmente disponibili vari mezzi per la correzione dell'immunità - i preparati microbici, i timomimetici presentano una serie di svantaggi: inibiscono la formazione del sangue, sono controindicati nelle malattie renali gravi [3]. Nel complesso trattamento conservativo, abbiamo usato il farmaco immunomodulatore Polyoxidonium. Ha un effetto immunomodulatore, disintossicante e aumenta la resistenza immunitaria del corpo [7]. L'effetto immunomodulatore del farmaco è determinato dal suo effetto sull'immunità dei macrofagi e sul miglioramento della produzione di anticorpi. Il polianidonio attiva la migrazione dei macrofagi, aumenta la loro capacità di digestione contro i microrganismi patogeni [2]. Inoltre, questo farmaco porta ad un aumento dell'efficacia dell'interazione cooperativa dei linfociti nelle reazioni di formazione degli anticorpi e aiuta anche a prevenire l'interruzione dell'immunità anti-infettiva in caso di esaurimento della capacità di riserva del legame dei macrofagi durante un processo infettivo a lungo termine che sta alla base della tonsillite cronica. Il polianidonio ha anche elevate capacità di adsorbimento, manifestate in una spiccata capacità di detossificazione.

Materiali e metodi

Abbiamo esaminato e trattato 35 pazienti con forma scompensata di tonsillite cronica.

Il decompensamento della tonsillite cronica è stato caratterizzato da angina ricorrente, linfoadenite sottomandibolare o sindrome da intossicazione tonsillogenica (subfebrillare periodico, dolore articolare e nel cuore immediatamente dopo esacerbazione acuta della tonsillite e debolezza, adynamia) nel periodo inter-anginoso.

Durante l'esame del tratto respiratorio superiore, si è prestata attenzione alla gravità del processo infiammatorio, alla dimensione delle tonsille e alla loro consistenza, alla presenza di secrezioni patologiche o masse caseose nelle lacune. La palpazione è stata determinata linfonodi regionali (la loro dimensione, coesione con i tessuti circostanti, dolore alla palpazione). I pazienti sono stati divisi in due gruppi:

Il 1 ° gruppo di controllo (n = 15) - pazienti con tonsillite cronica scompensata sottoposti a trattamento conservativo con l'aiuto del dispositivo Tonsillor. Il contenuto delle lacune delle tonsille è stato aspirato con lavaggio simultaneo con una soluzione antisettica di furacilina ed esposizione ad ultrasuoni a bassa frequenza. La terapia includeva 10 sessioni, il trattamento veniva effettuato ogni giorno. Gruppo 2 (n = 20) - pazienti con tonsillite cronica scompensata sottoposti a trattamento complesso con un dispositivo ultrasonico "Tonsillor" e un farmaco immunomodulatore Polyoxidonium, che è stato somministrato per via intramuscolare alla dose di 6 mg secondo lo schema: 1, 4, 7, 10 °, 13 ° giorno di presentazione. Con questo regime di trattamento, la dose del corso era di 30 mg.

Tutti i pazienti sono stati sottoposti a studi clinici e immunologici prima dell'inizio del trattamento e 1 mese dopo la fine del trattamento. Il monitoraggio dei pazienti è stato effettuato durante l'anno.

Per valutare i risultati del trattamento conservativo dei pazienti, abbiamo utilizzato una scala di criteri di efficacia del trattamento sviluppata da V.А. Bottino nel 1987 e completato da noi:

  • il deterioramento della condizione, inteso come peggioramento del decorso della tonsillite cronica dopo il trattamento;
  • nessun effetto - i pazienti che non hanno avuto un cambiamento nelle manifestazioni cliniche dopo il trattamento, durante il periodo di osservazione e il quadro faringoscopico sono rimasti invariati;
  • risultato soddisfacente
  • un leggero miglioramento dopo il trattamento ha ridotto la frequenza e la gravità dei sintomi di scompenso della tonsillite cronica;
  • buon risultato - i pazienti che sono scomparsi sintomi di intossicazione tonsillogenica, non vi è stata alcuna recidiva della malattia, e i segni locali di tonsillite cronica sono diventati meno pronunciati;
  • Un risultato eccellente è una remissione a lungo termine, l'assenza di entrambi i segni di scompenso e sintomi locali di tonsillite cronica.

L'esame immunologico dei pazienti è stato condotto in conformità ai test standard raccomandati dall'OMS (1980, 1987) e al comitato per i problemi del Ministero della Sanità della Federazione Russa per la valutazione dello stato immunitario umano e dell'epidemiologia delle immunodeficienze (1988).

L'indagine ha incluso la determinazione dei parametri quantitativi e funzionali dell'immunità cellulare e umorale, l'attività fagocitaria dei neutrofili, il contenuto dei complessi immunitari circolanti (CIC). Valutato: contenuto relativo (in%) e assoluto (numero di cellule in 1 μl) di linfociti T (cellule CD3 +), loro sottopopolazioni immunoregolatrici di T-helper / induttore (cellule CD4 +) e T-citotossici / effettori (cellule T CD8 +) e il loro rapporto, che mostrava il valore dell'indice immunoregolatore (IRI = CD4 + / CD8 +), così come il contenuto relativo e assoluto delle cellule natural killer (CD16 +). L'attività funzionale dell'immunità cellulare è stata valutata dal numero di linfociti T che esprimono il recettore dell'interleuchina-2 (IL-2) (cellule CD25 +) e il numero di antigeni HLA-DR (cellule HLA-DR +) sulla loro superficie. L'immunità umorale includeva una valutazione del contenuto relativo e assoluto dei linfociti B, la concentrazione di immunoglobuline delle classi IgG, IgA, IgM nel siero utilizzando sieri monospecifici con il metodo di immunodiffusione radiale in gel secondo Manchini G., CarbonaraA. (1965).

La determinazione dei complessi immunitari circolanti (CIC) è stata effettuata secondo il metodo di V. Fedoseyeva. (1993).

La fagocitosi è stata valutata in base al numero assoluto e all'attività fagocitaria dei neutrofili del sangue. L'attività fagocitaria era determinata dalla loro capacità di assorbimento della sospensione uccisa di St. aureus. L'elaborazione statistica dei dati è stata eseguita utilizzando il metodo delle statistiche di variazione e il metodo dei confronti a coppie (metodo differenza) con il calcolo della media aritmetica (M), l'errore medio della media (t), il grado di probabilità (P). Il confronto dei valori medi dei due campioni è stato effettuato utilizzando t-test Student. La differenza di oltre il 95% è stata considerata significativa (discussione dei risultati ottenuti

Rilevazione della frequenza dei segni clinici di scompenso di tonsillite cronica dopo 1 mese dopo il trattamento solo con un dispositivo a ultrasuoni "Tonsillor", ha mostrato la sua efficienza abbastanza alta. Il numero di pazienti con intossicazione tonsillogenica 1 mese dopo il trattamento è diminuito di 3,3 volte (66,6 ± 12,0% prima del trattamento e 20 ± 10,0% dopo) (Fig. 1. L'efficacia della terapia solo con un dispositivo a ultrasuoni "Tonsillor" in pazienti con tonsillite cronica scompensata: a) 1 mese dopo il trattamento; b) 12 mesi dopo il trattamento

Un effetto clinico positivo 1 mese dopo il trattamento è stato effettuato solo con l'apparecchio ad ultrasuoni "Tonsillor" (dove sono stati attribuiti risultati "eccellenti" e "buoni" del trattamento) che abbiamo osservato nel 66,7% dei pazienti di questo sottogruppo. Dopo 1 anno di trattamento, solo il dispositivo ecografico Tonsillor ha mostrato segni di tonsillite cronica in una proporzione significativa di pazienti, un effetto positivo è stato osservato solo nel 26,6% dei pazienti e nessun altro paziente ha avuto un risultato eccellente. La percentuale di pazienti con intossicazione tonsillogenica dopo 2,3 anni è aumentata di 2,3 volte: da 20 ± 10,3 a 46,6 ± 12,8% (p> 0,05). La percentuale di pazienti a cui sono stati diagnosticati esacerbazioni di tonsillite cronica come mal di gola a lungo termine è diminuita di 1,3 volte: da 80,0 ± 10,6 a 60,2 ± 12,0% dopo 1 anno (p> 0,05). La percentuale di pazienti nei quali il sintomo complesso "recidive di angina + intossicazione tonsillogenica" è stata rilevata a lungo termine è diminuito solo di un fattore di 1,2 da 66,6 ± 12,0 a 20 ± 10,3% a 1 anno dopo il trattamento (p> 0, 05), e il numero di pazienti con la presenza di linfoadenite sottomandibolare - 1,2 volte dal 53,3 ± 12,8% prima del trattamento e 43,8 ± 12,8% nel periodo a lungo termine (p> 0,05).

Prima di iniziare il trattamento, è stato rilevato uno squilibrio delle cellule immunoregolatorie esaminando lo stato immunitario dei pazienti del 1 ° gruppo riducendo il numero relativo di cellule CD4 +, indice immunoregolatore (IRI), contenuto relativo dei linfociti B e anche mostrato una diminuzione in tutte le classi di immunoglobuline, FI, SF e indice fagocitico assoluto. Allo stesso tempo, hanno aumentato l'indice assoluto delle cellule CD8 +, il numero di neutrofili stab, l'indice CIC. Un mese dopo il trattamento, non abbiamo riscontrato un effetto immunomodulatore statisticamente significativo nei pazienti del gruppo di confronto e dopo 1 anno si è verificata una diminuzione del contenuto relativo di cellule CD4 + al 36,9 ± 1,6% (N = 39-50%) (p> 0,05), cellule CD3 + a 57,9 ± 1,6% (N = 60- 75%) e una diminuzione del contenuto di IgG a 10,9 ± 0,6 (N = 12-14) (p> 0,05). Gli indicatori immunologici del legame fagocitico dello stato immunitario non sono cambiati, o leggermente diminuiti rispetto ai valori inizialmente ridotti. Pertanto, l'effetto clinico del trattamento solo con un apparecchio ultrasonico "Tonsillor" indossava una natura temporanea e instabile. Nel periodo remoto (dopo 1 anno) la sua efficacia è diminuita. Dopo 1 mese dopo il trattamento solo con un dispositivo ultrasonico "Tonsillor", con l'efficacia clinica sopra descritta, non abbiamo rivelato una normalizzazione affidabile della maggior parte degli indicatori dello stato immunologico. Questo può servire come criterio per predire la persistenza dell'effetto clinico. L'efficacia della terapia complessa nei pazienti con tonsillite cronica scompensata è presentata in Fig. 2.

Fig. 2. L'efficacia della terapia complessa con il farmaco immunomodulatore Polyoxidonium e l'ecografo Tonsillor in pazienti con tonsillite cronica scompensata: a) 1 mese dopo il trattamento; b) 12 mesi dopo il trattamento.

L'uso del farmaco Polyoxidonium nel gruppo principale di pazienti in combinazione con il dispositivo a ultrasuoni "Tonsillor" ha contribuito a un aumento dei periodi di remissione in questi pazienti durante l'anno e a una riduzione dei cicli di trattamento e una diminuzione delle sessioni di terapia in un corso. Anche in questi pazienti, il numero di esacerbazioni della tonsillite cronica sotto forma di angina è diminuito, e nella maggior parte dei pazienti non abbiamo osservato esacerbazioni di questa malattia nel corso di 1 anno.

Quindi, se nei pazienti del gruppo di controllo, i cicli di terapia conservativa dovevano essere eseguiti 3-4 volte l'anno, poi nel gruppo principale si otteneva un effetto pronunciato dopo il primo ciclo di trattamento, che ha contribuito ad aumentare il periodo tra cicli ripetuti di terapia. In futuro, nei pazienti del gruppo principale, ci siamo limitati a 1-2 corsi all'anno.

Ciò ha contribuito alla riduzione dei costi e del tempo per il trattamento dei pazienti, che ha significativamente aumentato non solo la loro qualità della vita, ma anche il desiderio di effettuare un trattamento. Nel gruppo principale, 1 mese dopo la terapia combinata, abbiamo osservato un effetto positivo nel 75% dei pazienti. Nel lungo periodo, l'effetto clinico positivo è stato conservato nel 68,8% dei pazienti, che è 2,5 volte più che nel trattamento di pazienti con la sola macchina a ultrasuoni di Tonsillor.

Quando l'esacerbazione della tonsillite cronica, che si manifestava sotto forma di angina, l'uso del farmaco Polyoxidonium ha contribuito a un corso più facile della malattia. Quindi, secondo le nostre osservazioni, durante l'anno, 7 pazienti nel gruppo di controllo hanno avuto un ciclo moderatamente grave di tonsillite, uno ha avuto un decorso lieve e uno ha avuto un decorso grave. Il periodo acuto con febbre febbrile e forte dolore alla gola è stato osservato per 5,7 ± 1,6 giorni. La terapia antibatterica è stata effettuata a tali pazienti per almeno 10 giorni. Nella maggior parte dei pazienti nel periodo post-anginoso, i sintomi di intossicazione tonsillogenica sono stati osservati per almeno due settimane. Nei pazienti del gruppo principale, sono state osservate recidive di angina in forma più lieve, con febbre di basso grado e un sintomo doloroso meno pronunciato nella gola, e questo sintomo era di 2,8 ± 1,3 giorni.

L'uso del farmaco Polyoxidonium non ha escluso la terapia antibatterica, ma ciò ha permesso di limitare l'uso di antibiotici a 5-7 giorni. Fenomeni di intossicazione tonsillogenica nel periodo post-angina sono stati osservati solo in 2 pazienti di questo gruppo. Successivamente, questi pazienti sono stati sottoposti a tonsillectomia bilaterale. I pazienti del gruppo principale avevano meno giorni di disabilità (8,7 ± 1,8 giorni) rispetto ai pazienti del gruppo di controllo (12 ± 4,4 giorni). Pertanto, l'uso di questo farmaco non ha solo un effetto clinico pronunciato, ma è anche preferibile da un punto di vista economico. Usando il farmaco Polyoxidonium nella complessa terapia conservativa dei pazienti con tonsillite cronica scompensata, abbiamo osservato un pronunciato effetto immunomodulatore. C'è stato un aumento degli indicatori inizialmente ridotti e la normalizzazione degli indicatori inizialmente elevati di varie parti dello stato immunologico. Il contenuto relativo delle cellule CD4 + è normalizzato 1 mese dopo la terapia complessa - 43,2 ± 2,1 (N = 39-50) (p0,05). A lungo termine (dopo 1 anno), è stato osservato che l'effetto immunomodulatore ottenuto utilizzando il farmaco Polyoxidonium nel complesso trattamento dei pazienti con tonsillite cronica scompensata è stato conservato per la maggior parte degli indicatori e l'aumento della conta dei linfociti relativi, dei livelli relativi e assoluti delle cellule CD16 +, e inoltre, le cellule CD25 + recanti i recettori IL-2 sulla loro superficie si sono normalizzate. Allo stesso tempo, abbiamo notato un aumento del numero di CIC e di numeri fagocitici e una diminuzione del contenuto relativo di linfociti B, IgA e IgG (Tabella 1). Va notato che la normalizzazione della stragrande maggioranza dei parametri immunologici correlata con un miglioramento persistente della condizione dei pazienti e un effetto clinico positivo pronunciato di questo complesso trattamento conservativo. Pertanto, nel trattamento di pazienti con tonsillite cronica scompensata con la macchina ecografica Tonsillor, 1 mese dopo il trattamento, si osserva un effetto clinico pronunciato solo nel 66,7% dei pazienti e il risultato raggiunto è temporaneo e instabile (dopo 1 anno il risultato è mantenuto solo in 26,6% dei pazienti). Dopo il trattamento, non vi è alcuna normalizzazione della maggior parte degli indicatori di stato immunitario.

Tabella 1. I risultati degli studi immunologici su pazienti con forme scompensate di tonsillite cronica prima e dopo il trattamento (M + m),%.

Per Saperne Di Più Mal Di Gola

tonsillite

Rinite

La tonsillite è un processo infiammatorio delle tonsille, noto a molti come le tonsille.Forme di tonsilliteEsistono due forme di tonsillite: acuta e cronica.La tonsillite acuta è familiare a tutti noi sotto il nome di mal di gola.

Edema nasofaringeo: perché il nasopharynx si gonfia?

Mal di gola

L'edema nasofaringeo accompagna molte malattie negli adulti e nei bambini. Può svilupparsi in caso di rinite, sinusite, reazioni allergiche, raffreddori e altre malattie.