Principale / Faringite

Suggerimenti per i genitori: come trattare la tonsillite in un bambino

Faringite

La tonsillite nella terminologia medica è chiamata un processo infettivo-infiammatorio che si verifica nelle tonsille del cielo, con il risultato di formare ingorghi. Spesso questa malattia si verifica durante l'infanzia.

Poiché la tonsillite può causare gravi complicanze, deve essere trattata in un bambino. Per fare questo, le farmacie hanno un gran numero di farmaci. Per curare la tonsillite, applicare procedure di inalazione e gargarismi. Sicuro ed efficace sono rimedi popolari. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Cause di tonsillite nei bambini

La tonsillite è una malattia infettiva che colpisce le tonsille.

Ci sono due forme del decorso della malattia: cronica e acuta. Tonsillite cronica di solito si verifica a seguito delle seguenti condizioni patologiche del tratto respiratorio superiore:

Le malattie dentali possono provocare una malattia:

In casi frequenti, la tonsillite si sviluppa come complicanza dopo malattie infettive e infiammatorie, i cui agenti causali sono virus, batteri patogeni, funghi. Tipicamente, i microrganismi patogeni come lo stafilococco, gli streptococchi beta-emolitici, i pneumococchi, i bacilli emofilici, la clamidia e il micoplasma provocano lo sviluppo di tonsillite.

Le tonsille possono infiammarsi a causa della scarlattina, della rosolia o del morbillo, se è stato adottato l'approccio sbagliato per curarle.

Lo sviluppo della tonsillite è anche influenzato da molti fattori, tra cui:

  1. Vivere in un ambiente non favorevole all'ambiente.
  2. Ipotermia.
  3. L'uso di prodotti declassati.
  4. Scarsa nutrizione
  5. Situazioni stressanti frequenti
  6. Sistema immunitario indebolito.
  7. Sovraccarico fisico e mentale.

Le reazioni allergiche agli alimenti, così come la mancanza di vitamine e minerali nel corpo del bambino, contribuiscono ad aumentare il rischio di sviluppare la malattia.

Segni di malattia

I sintomi della malattia dipendono dalla forma e dallo stadio

I sintomi della tonsillite dipendono in una certa misura dalla forma della malattia. Per la tonsillite, i seguenti sintomi comuni sono caratteristici:

  • Gonfiore e friabilità delle tonsille.
  • La presenza di alitosi.
  • Ipermia degli archi del cielo.
  • Raucedine.
  • Linfonodi ingrossati sotto la mascella inferiore.
  • Sensazione di secchezza in bocca.
  • Formazione nelle lacune delle spine delle tonsille con pus.
  • Mal di gola
  • Mancanza di respiro
  • Impulso di tosse
  • Perdita di appetito
  • Debolezza generale
  • Incursione sulle tonsille.

In alcuni casi, il dolore può verificarsi nelle orecchie, possibile mal di testa, un leggero aumento della temperatura. Anche i bambini hanno capricciosità e irritabilità. Tipicamente, questi segni si fanno sentire nella forma cronica della malattia nel periodo freddo dell'anno. Le esacerbazioni si alternano a stati di remissione che, di norma, si osservano in primavera e in estate.

Pericolo di malattia: possibili complicanze

Un trattamento improprio o ignorare la malattia può causare complicanze più gravi.

L'infiammazione cronica delle tonsille può provocare nei bambini la comparsa di una lesione allergico-tossica che colpisce le articolazioni, i reni e il sistema cardiaco.

Inoltre, atrofia, cicatrizzazione e iperplasia tonsillare sono considerate complicanze della tonsillite. A causa di casi trascurati, possono svilupparsi le seguenti malattie:

Il rischio di tonsillite nei bambini risiede anche nel rischio di malattie della tiroide - tireotossicosi. A volte ignorando la malattia può innescare condizioni autoimmuni. Per prevenire queste complicazioni, è importante trattare la tonsillite in qualsiasi forma nel tempo.

Trattamento farmacologico, ho bisogno di un antibiotico?

Il trattamento della tonsillite in un bambino dovrebbe essere completo!

Per il trattamento della tonsillite in un bambino, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Agenti antisettici. Questi includono soluzioni speciali per il risciacquo e il trattamento del fuoco infiammatorio, così come vari aerosol per l'irrigazione dell'orofaringe: Hexasprey, Miramistin, Tantum Verde, Hexoral, Kameton.
  2. Antistaminici. Questi farmaci sono usati per alleviare il gonfiore delle tonsille e della mucosa faringea. I migliori mezzi di questo gruppo sono considerati l'ultima generazione di farmaci che non hanno proprietà sedative: Cetrin, Suprastin, Telfast.
  3. Analgesici. Utilizzato per il dolore acuto durante la deglutizione e mal di gola.
  4. Farmaci immunomodulatori I bambini da questo gruppo di farmaci, è auspicabile utilizzare immunomodulatori su base naturale.
  5. Farmaci antipiretici Sono utilizzati in caso di alta temperatura in un bambino - più di 38 gradi. I bambini sono generalmente prescritti paracetamolo o Nurofen.

Inoltre, un otorinolaringoiatra può prescrivere la fisioterapia durante la tonsillite. Ad esempio, in forma cronica, si raccomanda due volte l'anno di sottoporsi a un trattamento con un laser. Spesso gli esperti prescrivono radiazioni ultraviolette, climatoterapia e aromaterapia.

Una delle domande più frequenti dei genitori è: "Gli antibiotici devono essere assunti con la tonsillite?". Gli otorinolaringoiatri devono scrivere farmaci antibatterici per l'esacerbazione della forma cronica della malattia, nonché per la tonsillite acuta, l'agente eziologico di cui sono batteri patogeni.

Video utile - Come e quando rimuovere le tonsille:

Ai bambini vengono solitamente prescritti farmaci a base di penicillina, macrolidi e cefalosporine. Tali antibiotici per il trattamento della tonsillite includono Sumamed, Augmentin, Flemoklav Solyutab, Clarithromycin, Azithromycin, Cefadroxil.

Per prevenire lo sviluppo di disbiosi nel trattamento degli antibiotici vengono applicati probiotici, come Linex, Laktovit, Hilak Forte.

È importante ricordare che un otorinolaringoiatra esperto prescrive tali farmaci. I genitori, al fine di evitare problemi aggravanti e di non danneggiare il loro bambino, non sono autorizzati a scegliere la propria medicina e trattare il paziente. La scelta dell'antibiotico viene effettuata tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo del bambino, della forma e della gravità del decorso della malattia, e dipende anche dall'agente patogeno che ha provocato lo sviluppo della malattia.

Gargarismi e inalazione

A temperatura corporea elevata, l'inalazione è proibita!

Il complesso trattamento della tonsillite nei bambini include anche una procedura di risciacquo. È fatto con l'aiuto di tali soluzioni medicinali come Furacilin, Miramistin, Iodinol. I bambini piccoli sono consigliati per trattare le tonsille con un tampone di garza, perché ancora non sanno come fare i gargarismi correttamente.

La procedura di risciacquo può essere eseguita con soluzione salina. Il prodotto finito può essere acquistato in farmacia. A casa, puoi cuocerlo sciogliendo un cucchiaino di sale, preferibilmente il sale marino, con acqua bollente e raffreddata. Risciacquare l'orofaringe può essere una soluzione con l'aggiunta di oli essenziali o infusi di erbe medicinali, ad esempio, calendula, camomilla, Althea, salvia, cacciatore. Puoi curare la malattia facendo gargarismi con succo di barbabietola.

L'inalazione è considerata un trattamento efficace per la tonsillite.

È meglio che i bambini li facciano usare un dispositivo speciale che può essere acquistato in istituti farmaceutici. Tale dispositivo è chiamato un nebulizzatore.

L'inalazione viene effettuata con l'aiuto di varie soluzioni mediche. Considerata anche una procedura sicura ed efficace per i bambini con l'uso di fitos. Per queste inalazioni, è possibile utilizzare le seguenti piante che hanno proprietà battericide, antinfiammatorie e analgesiche:

  • salvia
  • eucalipto
  • calendola
  • Aghi di pino
  • Corteccia di quercia
  • farfara
  • camomilla

È utile eseguire l'inalazione con l'uso di oli aromatici. Per gli oli di tonsillite, menta, pesca, eucalipto, rosa e salvia sono considerati efficaci.

Medicina alternativa

Quando la tonsillite applica vari mezzi di medicina alternativa. Uso interno raccomandato di decotto di piante medicinali:

  1. Per ridurre il processo infiammatorio, si consiglia di bere il tè dalla raccolta di tali erbe: salvia, radice dolce, erba di San Giovanni, peonia, camomilla, farfara, calendula, ribes nero.
  2. Al fine di aumentare le funzioni protettive del corpo durante una esacerbazione della malattia, è consigliabile utilizzare un'infusione di piante contenenti un gran numero di sostanze utili: rosa canina, erba di San Giovanni, liquirizia (radice), equiseto, calamo (radice) e volodushka.
  3. Per migliorare l'immunità, è anche necessario bere una bevanda che è fatta da succo di limone, sciroppo di rosa canina, succo di barbabietola in un rapporto di 1: 3: 5.
  4. Molti rimedi di tonsillite basati su propoli, in quanto questo prodotto è un ottimo modo per eliminare i sintomi della malattia.

Altri farmaci popolari usati per la tonsillite nei bambini includono:

  • Broth Myrtle.
  • Succo di aloe
  • Decotto di olivello spinoso
  • Infusione radice Alteynogo.

Il trattamento alternativo include anche l'inalazione e il risciacquo con decotto di erbe medicinali.

Rimozione di tonsille con tonsillite

La rimozione delle tonsille può essere prescritta da un medico, se necessario!

Nei casi avanzati o quando il trattamento non è efficace, lo specialista suggerisce di rimuovere le tonsille. Tale procedura chirurgica è chiamata tonsillectomia e viene eseguita nella sala di otorinolaringoiatria. Le indicazioni per la rimozione delle tonsille sono i seguenti stati:

  • Frequenza frequente di angina (più di quattro volte all'anno).
  • Tonsillite allergico-tossico.
  • Respiro del naso cattivo.
  • Sepsi tonsillogenica
  • La proliferazione del tessuto linfoide nelle tonsille.

Il trattamento chirurgico viene effettuato con una lesione completa delle tonsille e l'incapacità di esercitare le loro funzioni.

In precedenza, le tonsille sono state rimosse con un bisturi. Al momento, l'operazione viene eseguita con diversi metodi più efficaci e più recenti:

  1. Usando un laser. Questo metodo di rimozione delle tonsille è considerato meno traumatico e indolore. La probabilità di recidiva e lo sviluppo di complicanze dopo questa procedura sono ridotti al minimo.
  2. Metodo ad ultrasuoni
  3. Azoto liquido.

Ci sono alcune limitazioni alla rimozione delle tonsille. Tali controindicazioni includono diabete mellito, malattie infettive e infiammatorie acute, malattie del sangue, ciclo mestruale e tubercolosi acuta.

Per prevenire lo sviluppo di tonsillite nei bambini si raccomanda di seguire le regole di prevenzione della malattia.

Questi includono i seguenti consigli:

  1. È importante insegnare al bambino a sciacquarsi la bocca dopo aver mangiato.
  2. Trattare tempestivamente le malattie dentali.
  3. Fornire una dieta equilibrata ed equilibrata.
  4. Segui il regime del giorno e dormi.
  5. Non permettere l'ipotermia infantile.
  6. Ogni giorno stare all'aria aperta.
  7. Mantenere pulito nelle aree in cui il bambino è più spesso.
  8. Eseguire le procedure di tempra.
  9. Indurire le tonsille (insegnare gradualmente dall'infanzia a bere liquido freddo, abbassando gradualmente la temperatura e aumentando la quantità di bevanda).
  10. Per massaggiare le tonsille.
  11. Visita due volte l'anno otorinolaringoiatra per l'ispezione.

Riduce il rischio di tonsillite, così come l'esacerbazione della sua forma cronica di rimanere in riva al mare.

Come trattare le tonsille bambini Komarovsky

L'ipertrofia delle tonsille non è una diagnosi indipendente, ma un sintomo che indica la presenza di processi infiammatori nel corpo. Cosa devo fare se le mie tonsille sono ingrandite?

Contenuto dell'articolo

I principi della terapia dipendono dai fattori eziologici che provocano cambiamenti patologici nei tessuti linfadenoidi.

Secondo il pediatra E. O. Komarovsky, l'allentamento e l'aumento delle tonsille palatine e faringee nei bambini sono spesso associate allo sviluppo di malattie infettive. Ridurre la reattività del corpo del bambino stimola la riproduzione di virus e batteri patogeni. Di conseguenza, i componenti dell'anello faringale del lemfadenoide, che svolgono una funzione protettiva, si infiammano, il che porta ad un aumento delle dimensioni delle ghiandole e della tonsilla faringea.

Tonsille: che cos'è?

Le tonsille sono piccole formazioni di forma ovale che si trovano nella regione della bocca e nasofaringe. Sono costituiti da tessuti linfadenoidi coinvolti nella sintesi di sangue e cellule immunocompetenti. Le tonsille faringee, linguali, tubariche e palatali sono i componenti principali dell'anello faringeo, che protegge gli organi respiratori dalla penetrazione di agenti patogeni.

In assenza di compromissione funzionale nel lavoro delle ghiandole, non è richiesto l'intervento medico e chirurgico.

L'ipertrofia dei tessuti linfoidi è più comune nei bambini e colpisce principalmente le tonsille faringee e le tonsille (tonsille palatali). Nel caso dell'infiammazione degli organi, il trattamento inizia con l'uso di un mezzo di terapia conservativa. Con l'inefficacia del trattamento farmacologico può richiedere un intervento chirurgico, che comporta la rimozione parziale (tonsillotomia) o completa (tonsillectomia) di accumuli linfoidi.

Cause di infiammazione

Perché si verifica l'ipertrofia delle tonsille? L'aumento dei tessuti linfoidi in alcuni casi è associato all'intensificazione della sintesi di cellule immunocompetenti. Il trattamento terapeutico è prescritto solo in caso di infiammazione catarrale o purulenta di organi. I meccanismi protettivi del corpo di un bambino non sono completamente regolati, quindi i bambini in età prescolare sono più sensibili alle malattie infettive rispetto agli adulti.

Gli agenti causali dei processi patologici nelle tonsille possono essere:

  • adenovirus;
  • rinovirus;
  • virus dell'herpes;
  • virus influenzale;
  • coronavirus;
  • stafilococchi;
  • meningococco;
  • streptococchi;
  • bastoncino di difterite;
  • micoplasma;
  • funghi;
  • spirochete.

L'infiammazione settica degli accumuli linfoidi porta a gonfiore, iperemia e fusione dei tessuti. Un aumento critico delle dimensioni delle tonsille rende difficile la respirazione, che può causare ipossia acuta in un bambino.

Quando andare dal dottore?

EO Komarovsky sostiene che il passaggio prematuro della terapia farmacologica può portare alla cronizzazione dei processi patologici. Pertanto, quando si individuano i primi segni di infiammazione della gola, è necessario rivolgersi ad uno specialista. Malattie come adenoidite, tonsillite purulenta, difterite e tonsillite cronica rappresentano una particolare minaccia per i bambini.

Indicazioni dirette per il riferimento a un pediatra sono i seguenti segni della malattia:

  • gola rossa;
  • ipertrofia delle tonsille;
  • difficoltà a deglutire;
  • febbre alta;
  • fioritura bianca e punti sulle ghiandole;
  • linfonodi ingrossati.

L'adenoidite nei bambini sotto i 3 anni causa l'ipossia, che influisce negativamente sullo sviluppo fisico e mentale del bambino.

In caso di infezione batterica, c'è una forte intossicazione del corpo con i metaboliti dei patogeni. I sintomi di avvelenare il corpo di sostanze tossiche di batteri patogeni sono mialgia, mal di testa, febbre, debolezza e mancanza di appetito.

Raccomandazioni E. A proposito di Komarovsky

Quale dovrebbe essere il trattamento dell'ipertrofia delle tonsille nei bambini? L'infiammazione dei tessuti linfoadenoidi richiede un trattamento medico immediato, che comprende un'intera gamma di interventi terapeutici. Lo schema ei principi del trattamento possono essere determinati da uno specialista solo dopo aver esaminato il bambino e aver identificato l'agente infettivo.

Per prevenire lo sviluppo di complicazioni sistemiche e locali consente l'attuazione di diverse raccomandazioni importanti:

  • osservanza del riposo a letto;
  • prevenzione dell'ipotermia infantile;
  • aerazione regolare della stanza;
  • bere abbastanza bevande calde;
  • esclusione dalla dieta del cibo solido, gola traumatica.

Sovraccarico fisico aiuta ad accelerare la circolazione del sangue nei tessuti, che contribuisce solo alla progressione dell'infezione e alla diffusione delle lesioni.

Ecco perché nel periodo di infiammazione acuta della gola e delle ghiandole, è opportuno osservare rigorosamente il riposo a letto.

A sua volta, l'uso di grandi quantità di bevande stimola il processo di eliminazione delle sostanze tossiche dal corpo, che aiuta ad eliminare i sintomi comuni di intossicazione.

Principi di trattamento

L'ipertrofia delle tonsille nei bambini è la causa di una serie di disturbi nel corpo. La costante mancanza di ossigeno (ipossia), dovuta alla sovrapposizione delle tonsille ipertrofiche del tratto respiratorio, porta al ritardo dei bambini nello sviluppo fisico. Circa il 25% dei pazienti con ghiandole ingrossate sviluppa enuresi e anormalità mentali associate.

Come trattare le tonsille allargate in un bambino? Komarovsky sostiene che l'ipertrofia del tessuto linfoadenoide senza intervento chirurgico è possibile solo nel caso del passaggio di una terapia complessa. Di norma, il piano di trattamento per le malattie otorinolaringoiatriche nei bambini è il seguente:

  • pulizia delle lacune e dei follicoli delle tonsille da muco patologico e agenti patogeni infettivi con antisettici in soluzione;
  • l'eliminazione di manifestazioni allergiche e gonfiore con antistaminici;
  • aumento dell'immunità generale e locale con complessi vitaminico-minerali e immunostimolanti;
  • uccidere gli agenti patogeni con farmaci etiotropici - antibiotici, agenti antifungini e antivirali;
  • accelerazione dei processi di cicatrizzazione dei tessuti con l'aiuto di procedure fisioterapiche.

I metodi fisioterapeutici di trattamento sono usati solo nella fase di risoluzione dei processi infiammatori nei tessuti linfadenoidi.

Terapia etiotropica

Cosa significa trattare l'infiammazione delle tonsille? Di norma, l'ipertrofia degli accumuli linfoadenoidi è causata dallo sviluppo di un'infezione batterica, meno comunemente virale. Eliminare i patogeni delle malattie otorinolaringoiatriche usando l'azione etiotropica della droga. Gli antibiotici sistemici e i farmaci antivirali inibiscono lo sviluppo della flora patogena, che contribuisce alla regressione dell'infiammazione e dell'epitelizzazione dei tessuti colpiti.

È possibile eliminare le manifestazioni di infiammazione batterica con l'aiuto di agenti antimicrobici ad ampio spettro. I farmaci più efficaci includono:

  • "Panklav" è un antibiotico penicillinico semi-sintetico che distrugge la maggior parte dei microbi gram-positivi che sintetizzano la beta-lattamasi; utilizzato nel trattamento della tonsillite follicolare e lacunare, faringite, flemmone, sinusite, ecc.;
  • "Augmentin" è un farmaco batteriolitico che impedisce lo sviluppo della maggior parte dei ceppi di batteri aerobici; utilizzato per eliminare i processi purulento-infettivi negli organi respiratori;
  • "Zi-factor" è un antibiotico macrolide di azione batteriostatica e anti-infiammatoria, che viene utilizzato per eliminare i processi purulenta negli organi ENT di qualsiasi localizzazione;
  • "Claritromicina" - un farmaco appartenente al gruppo dei macrolidi, che inibisce l'attività riproduttiva dei microbi; utilizzato nel trattamento dell'infiammazione infettiva nelle vie respiratorie inferiori e superiori.

Se non ci sono depositi bianchi e tappi purulenti sulle tonsille, l'infiammazione è molto probabilmente causata da agenti patogeni virali. In questo caso, il trattamento viene effettuato con l'aiuto di preparazioni antivirali e immunostimolanti. I seguenti farmaci permettono di fermare l'infiammazione catarrale nei tessuti linfoidi:

  • "Orvirem" - un agente antivirale che interferisce con la replicazione degli agenti patogeni dell'RNA, che porta all'eliminazione della flora patogena nelle lesioni;
  • "Relenza" è un farmaco selettivo che inibisce la biosintesi della neuraminidasi da virus patogeni, che accelera la regressione dell'infiammazione;
  • "Viferon" - un inibitore di interferone con azione antiproliferativa e immunostimolante; aumenta l'attività delle cellule immunitarie, che accelera il processo di distruzione degli agenti patogeni;
  • "Kagocel" è una medicina combinata con effetti antimicrobici, fungistatici e antivirali.

Gli induttori di interferone non possono essere utilizzati per il trattamento di bambini di età inferiore ai 6-7 anni.

La distruzione della flora patogena impedisce la progressione dei processi patologici. Un graduale aumento dell'immunità locale contribuisce alla rigenerazione dei tessuti danneggiati, al riassorbimento degli infiltrati nelle mucose e all'eliminazione dell'ipertrofia della ghiandola.

Terapia sintomatica

Il trattamento sintomatico aiuta ad alleviare il decorso della malattia, eliminare il disagio alla gola, mialgia, mal di testa, ecc. Nello schema della terapia del bambino di solito includono losanghe, soluzioni per il risciacquo dell'orofaringe, spray per calmare la gola e complessi vitaminico-minerali per rafforzare il sistema immunitario.

Eliminare i segni di ipertrofia dei tessuti linfoidi e i sintomi generali di intossicazione utilizzando i seguenti farmaci:

  • "Loratadin" - farmaco antiallergico che aiuta ad eliminare gonfiore e iperemia tissutale;
  • "Kameton" è uno spray per l'irrigazione dell'orofaringe, che ha un'azione antisettica, cicatrizzante e anestetica locale;
  • "Stopangin" - losanghe, che inibiscono lo sviluppo della flora patogena nelle tonsille colpite;
  • "Chlorophyllipt" - soluzione per il risciacquo delle azioni disinfettanti, antiedematose e cicatrizzanti;
  • "Imunorix" - un immunostimolatore che promuove la sintesi di interferone nel corpo, partecipando al processo di distruzione dei virus;
  • "Centrum" è un complesso vitaminico-minerale che normalizza il metabolismo cellulare e i processi di rigenerazione nei tessuti;
  • "L'ibuprofene" è un'azione antinfiammatoria antipiretica che interferisce con la sintesi dei mediatori dell'infiammazione.

In caso di fallimento della terapia conservativa e di un ulteriore aumento delle tonsille, viene prescritto un trattamento chirurgico che prevede la rimozione parziale o completa delle formazioni linfoidi.

fisioterapia

Il trattamento di fisioterapia mira a ripristinare le funzioni delle tonsille ipertrofiche. L'esposizione del tessuto alla luce ultravioletta, i campi magnetici, la corrente alternata e gli ultrasuoni stimolano la circolazione sanguigna nei tessuti. L'eliminazione dei processi stagnanti aiuta a ripristinare la funzione drenante delle ghiandole e, di conseguenza, a ridurne le dimensioni.

Per il trattamento dell'angina acuta, della tonsillite cronica e di altre malattie otorinolaringoiatriche nei bambini possono essere utilizzati i seguenti metodi di fisioterapia:

  • irradiazione ultravioletta - distrugge i batteri patogeni, allevia il gonfiore e l'infiammazione dalle formazioni di linfadenoidi;
  • Terapia UHF - normalizza la microcircolazione sanguigna nei tessuti, che contribuisce alla rigenerazione delle tonsille colpite;
  • ultrasuonoterapia: pulisce le lacune e i follicoli dal contenuto purulento, a seguito del quale viene ripristinata la funzione di drenaggio degli organi;
  • terapia laser - distrugge gli agenti patogeni e purifica i tessuti linfoidi dall'essudato patologico.

Per eliminare l'infiammazione cronica e l'ipertrofia delle tonsille, è necessario completare almeno 7-10 cicli di fisioterapia.

Durante il trattamento, è indesiderabile rifiutare di prendere farmaci anti-infiammatori e azione antimicrobica.

Tonsillite nei bambini

La tonsillite nei bambini è un processo infettivo-allergico che si verifica con una lesione primaria del tessuto linfoide delle tonsille e la loro persistente reazione infiammatoria. Nel periodo acuto c'è dolore quando deglutisce e sbadiglia, febbrile, intossicazione; al di fuori della tonsillite esacerbazione nei bambini, i sintomi sono scarsi, l'attenzione all'ipertrofia delle tonsille, i tappi purulenti negli spazi vuoti, un aumento dei linfonodi sottomandibolari. La diagnosi di tonsillite nei bambini viene effettuata da un otorinolaringoiatra con l'aiuto della faringoscopia, portando il materiale dalla faringe al dorso del naso. Il trattamento della tonsillite nei bambini comprende la terapia locale (lavaggio delle tonsille, gargarismi, inalazione), la terapia antibiotica per le esacerbazioni; secondo indizi - tattiche chirurgiche.

Tonsillite nei bambini

La tonsillite nei bambini è un'infezione del tratto respiratorio superiore, accompagnata dall'infiammazione delle formazioni linfoidi dell'anello faringeo (più spesso - le tonsille palatine, meno spesso - linguali o faringee). Il termine "angina" è comunemente usato per indicare la tonsillite acuta; l'infiammazione spesso ricorrente delle tonsille nei bambini porta allo sviluppo di tonsillite cronica. In futuro, parlando di tonsillite nei bambini, terremo presente la forma cronica dell'infezione. Le caratteristiche del corso di angina nei bambini sono descritte nell'articolo pertinente "Malattie infantili".

L'incidenza di tonsillite tra i bambini al di sotto dei 3 anni è del 2-3% e all'età di 12 anni aumenta al 12-15%. La tonsillite soffre almeno la metà dei bambini frequentemente malati. Tuttavia, il problema della tonsillite nei bambini va ben oltre lo scopo dell'otorinolaringoiatria pediatrica. Frequenti attacchi infettivi-allergico sul bambino sono piene con lo sviluppo di una serie di complicazioni gravi: ascessi paratonsillar e retrofaringei, tonzilogennogo sepsi, artrite, reumatismi, malattie cardiache acquisite, vasculite, glomerulonefrite, ecc Pertanto, il problema della tonsillite nei pazienti pediatrici è multidisciplinare e richiede il coinvolgimento di specialisti provenienti dalla regione. reumatologia pediatrica, cardiologia, urologia.

Cause di tonsillite nei bambini

Tra flora microbica coinvolti nello sviluppo di tonsillite nei bambini streptococchi di primaria importanza (gruppo Streptococcus beta-emolitico A, Streptococcus zelenyaschy), Staphylococcus, Haemophilus influenzae, pneumococco, e varie associazioni microbiche. assegnazione delle frequenze emolitica streptococco alla gola a tonsillite è dal 30% al 60-80% dei casi e un aumento del titolo di anticorpi antistreptococcici viene rilevato (antistreptolisinico-0) in 4 volte più spesso rispetto ai bambini sani. Tra gli altri rappresentanti della flora patogena nei bambini con tonsillite, ci sono agenti patogeni di infezioni adenovirali e enterovirali; virus di parainfluenza, influenza e herpes, funghi, parassiti intracellulari e di membrana (clamidia, micoplasma). Sullo sfondo della riorganizzazione morfologica del tessuto linfoide e della disbiosi del tratto respiratorio superiore, viene disturbato il processo di auto-purificazione delle lacune delle tonsille, che promuove la riproduzione dei patogeni e lo sviluppo dell'infiammazione cronica.

Nella maggior parte dei casi, l'insorgenza di tonsillite cronica nei bambini è preceduta da un'angina singola o ripetutamente trasferita. L'attivazione di flora condizionatamente patogena e un aumento della sua virulenza nelle tonsille avviene sotto l'influenza di ipotermia, malattie virali e altre. Penetrando nel parenchima delle tonsille, vasi sanguigni e linfatici, i patogeni iniziano a produrre exo- e zndotossine, dando inizio allo sviluppo di reazioni allergiche-tossiche. Sullo sfondo di una violazione della circolazione sanguigna locale, un aumento della permeabilità della parete vascolare, l'immunosoppressione locale, un'altra esacerbazione della tonsillite si sviluppa nei bambini. A causa di un'infiammazione ricorrente, il parenchima delle tonsille subisce iperplasia, a volte atrofia, indurimento, cicatrizzazione.

In alcuni casi, i bambini hanno bezanginnaya forma di tonsillite, che gradualmente sviluppato sotto l'apparenza di SARS, adenoiditi, sinusite, stomatite, carie, malattie gengivali, cioè. E. Il coinvolgimento delle tonsille nel processo infettivo-infiammatorio si verifica nuovamente.

Le caratteristiche anatomiche e topografiche dell'apparato linfoide della faringe contribuiscono all'insorgenza di tonsillite nei bambini: lacune strette e profonde delle tonsille, passaggi multipli a fessura, aderenze che impediscono lo svuotamento delle lacune. Quando tonsillite nei bambini le tonsille palatali non svolgono la loro funzione di barriera, ma, al contrario, diventano un focus cronico permanente di infezione e un fattore di sensibilizzazione generale del corpo.

Tonsillite colpisce spesso i bambini con una storia di sfondo concomitanti: malattie perinatali, allergie alimentari, il rachitismo, diatesi limfatiko-ipoplasico, violazione della respirazione nasale, ipovitaminosi, infezioni intestinali, e di altri fattori che riducono le difese del corpo.

Classificazione della tonsillite nei bambini

Secondo il suo decorso clinico, la tonsillite nei bambini può essere compensata e scompensata. La forma compensata è caratterizzata dalla presenza di segni locali di infiammazione cronica (iperemia, edema, infiltrazione, iperplasia delle impugnature, aderenze dei manici con le tonsille, aumento e indolenzimento dei linfonodi regionali). Quando la forma scompensata di tonsillite nei bambini, oltre ai segni locali, sviluppa complicazioni tonsillocardiche, tonsillorenali e altre.

A seconda della localizzazione dell'infezione, nei bambini si distinguono la tonsillite lacunare, parenchimale (follicolare) e lacunare-parenchimale (mista, totale). Quando la tonsillite lacunare è localizzata nelle cripte, i cambiamenti infiammatori vengono espansi, riempiti di pus e masse caseose; l'epitelio delle lacune è sciolto, magro, ulcerato in alcuni punti. Nella tonsillite follicolare nei bambini, nel parenchima delle tonsille, vengono organizzate piccole ulcere sottoepiteliali, simili a grani di miglio. Con una lesione totale del tessuto linfoide, le tonsille assumono l'aspetto di una spugna piena di pus, caseosi, detriti e masse microbiche che rilasciano endo- ed esotossine.

Considerando i cambiamenti patologici nel tessuto linfoide, distinguere tonsillite ipertrofica nei bambini, caratterizzata da un aumento di volume delle tonsille, e tonsilliti atrofica, in cui il tessuto connettivo è sostituito lymphadenoid, fibrosa, che porta alla formazione di grinze delle tonsille.

I sintomi della tonsillite nei bambini

Al di fuori della esacerbazione della tonsillite, il bambino è infastidito da lieve mal di gola, alito cattivo, tosse secca ossessiva, febbre bassa, sudorazione, debolezza e rapida stanchezza. In alcuni bambini, le manifestazioni di tonsillite sono limitate da formicolio, bruciore alle tonsille, secchezza e sensazione di corpo estraneo in gola. Con forti attacchi di tosse dalle lacune, le masse caseose con un odore putrido possono essere rilasciate nella cavità orale. Quando la forma scompensata di tonsillite nei bambini, insieme con i sintomi elencati, appare artralgia nelle articolazioni del polso e del ginocchio, mancanza di respiro, dolore al cuore.

Esacerbazioni di tonsillite cronica nei bambini di solito si verificano 2-3 volte l'anno e si verificano sotto forma di un mal di gola pronunciato. Allo stesso tempo, c'è un forte dolore alla gola (specialmente quando deglutizione, sbadiglio), febbre, temperatura corporea, brividi, mal di testa, linfonodi ingrossati, rifiuto di mangiare. Spesso nei bambini con tonsillite, dolore addominale, nausea, vomito, crampi.

Con il decorso ricorrente della tonsillite nei bambini ci sono complicazioni così terribili come l'ascesso paratonsillare e faringeo, la sepsi tonsilogenica, che può causare la morte di un bambino. complicanze sistemiche gravi con conseguenze invalidanti sporgono processi autoimmuni (reumatismi, artrite, emorragica vasculite, glomerulonefrite), (malattia cardiaca acquisita, endocardite infettiva, miocardite, infarto) malattie cardiache, malattie broncopolmonare (polmoniti ricorrenti, bronchiectasie), Ray et al. Un numero di malattie della pelle può essere associato a tonsillite nei bambini: eczema, psoriasi, eritema polimorfo essudativo.

Diagnosi di tonsillite nei bambini

La diagnosi di tonsillite cronica è preceduta da anamnesi, esame di un bambino da parte di un pediatra e otorinolaringoiatra pediatrico, esame strumentale e di laboratorio.

Durante la faringoscopia vengono rilevati cambiamenti infiammatori nelle arterie palatine; tonsille allargate sfuse, piene di contenuti purulenti (sotto forma di tappi, liquidi, caseosi). Con l'aiuto di una sonda gonfiata, viene determinata la profondità delle lacune, la presenza di aderenze e aderenze. Alla palpazione dei linfonodi cervicali viene rilevata la linfoadenite regionale.

Nella fase dell'esame di laboratorio, un'analisi clinica di sangue e urina, materiale bakposev dalla faringe alla flora, la determinazione della proteina C-reattiva e ASL-O.

Quando la forma scompensata di tonsillite cronica, i bambini devono essere consultati da un reumatologo pediatrico, cardiologo pediatrico, nefrologo pediatrico.

Per escludere altri focolai di infezione nella cavità orale, è necessario esaminare il bambino da un dentista pediatrico. La tonsillite nei bambini richiede una diagnosi differenziale con faringite cronica, tubercolosi tonsillare.

Trattamento della tonsillite nei bambini

Durante l'esacerbazione della tonsillite cronica, al bambino viene prescritto un riposo a letto, una dieta moderata e una terapia farmacologica: antibiotici che tengono conto della sensibilità della microflora (aminopenicilline, cefalosporine, macrolidi), farmaci desensibilizzanti, vitamine e immunomodulatori.

La terapia locale include il lavaggio delle lacune delle tonsille con antisettici (p-rami iodinolo, clorexidina, clorofilici), trattamento delle tonsille e della parete posteriore faringea con pillole di Lugol, fucorcina; risciacquo regolare con soluzioni antisettiche e decotto di erbe; inalazioni, spruzzatura di aerosol antisettici e riassorbimento di compresse con azione antimicrobica. Tra i metodi fisici di trattamento della tonsillite nei bambini, i più usati sono la terapia a microonde, la ultrafonoforesi, i raggi UVA, l'UHF e la terapia laser. Il trattamento della tonsillite nei bambini può essere effettuato con la partecipazione di un medico omeopatico.

Con l'angina ricorrente frequente, così come la forma scompensata di tonsillite nei bambini, viene risolta la questione della conduzione della tonsillectomia. I metodi alternativi (senza sangue) di trattamento della tonsillite nei bambini sono lacunotomia laser, crioterapia. All'atto di organizzazione di ascesso paratonsillar la sua apertura è fatta.

Per prevenire le esacerbazioni di tonsillite nei bambini, dovrebbe essere effettuato un trattamento anti-recidiva, inclusa la terapia vitaminica, l'assunzione di immunomodulatori, farmaci iposensibilizzanti e trattamenti di sanatorio in un clima marittimo.

Prognosi e prevenzione della tonsillite nei bambini

Il criterio per la cura della tonsillite nei bambini è l'assenza di esacerbazioni per 5 anni dopo 2 anni di trattamento. Quando si esegue una gamma completa di misure preventive e anti-recidive, è possibile ridurre al minimo il numero di riacutizzazioni ed evitare il verificarsi di complicanze. Con la tonsillite frequente e lo sviluppo di malattie metatonsillari, la prognosi è meno favorevole.

Le misure di prevenzione della tonsillite nei bambini si stanno indurendo, rafforzando il sistema immunitario, portando avanti la riabilitazione della cavità orale, l'esclusione dell'ipotermia e il contatto con pazienti infetti. I bambini con tonsillite cronica devono essere controllati da un otorinolaringoiatra e ricevere un trattamento anti-recidiva durante il periodo inter-anginoso.

Tonsillite cronica nei bambini: sintomi e trattamento. Suggerimenti per pediatra

La tonsillite cronica è una malattia che ha una natura infettiva-allergica, con lo sviluppo di infiammazione persistente nelle tonsille (spesso palatale, faringea meno frequente). La malattia può svilupparsi a qualsiasi età del bambino.

Normalmente, il tessuto linfoide delle tonsille è la prima barriera per i microrganismi per impedire la loro penetrazione nel tratto respiratorio. Nella tonsillite cronica, le tonsille colpite dagli stessi microbi diventano una fonte di infezione, la causa della sua diffusione ad altri organi e tessuti.

La tonsillite cronica ha una prevalenza significativa tra i bambini. Secondo le statistiche, questa malattia è rilevata nel 3% dei bambini sotto i 3 anni di età e circa il 15% nei bambini sotto i 12 anni di età. Più della metà dei bambini del gruppo, spesso e malati a lungo termine, ha una tonsillite cronica.

Cause di malattia

La tonsillite cronica è solitamente preceduta da frequenti mal di gola, anche se il processo può portare a una transizione verso la forma cronica anche dopo un caso di tonsillite acuta, se non viene trattato o non è completamente trattato.

Gli agenti causali dell'infiammazione cronica delle tonsille possono essere:

  • streptococco beta-emolitico (più spesso);
  • bacillo di hemophilus;
  • Streptococcus pneumoniae;
  • aureus.

In rari casi, la tonsillite cronica è causata da virus, micoplasma, clamidia e funghi.

Tutti possono causare la disbiosi della microflora nel rinofaringe, che porta alla distruzione dell'auto-purificazione delle lacune nelle tonsille, allo sviluppo e alla riproduzione della microflora patogena, che causa l'infiammazione cronica.

Fattori come l'ipotermia, infezioni virali respiratorie acute, diminuzione dell'immunità, situazione stressante possono attivare la microflora patogena nelle tonsille. Questi fattori e causano l'esacerbazione della tonsillite cronica. La malattia si sviluppa spesso nei bambini con allergie alimentari, rachitismo, rinite cronica, carenze vitaminiche e altri fattori che riducono l'immunità.

Casi rari di tonsillite cronica si verificano nei bambini che non hanno mai avuto un mal di gola una volta - la cosiddetta forma senza radici. In questo caso, le cause sono le malattie in cui le tonsille sono coinvolte nel processo infiammatorio: stomatite, adenoidite, paradontosi, carie, sinusite.

Gli agenti patogeni penetrano attivamente nel tessuto linfoide delle tonsille, nei vasi sanguigni e linfatici. Le tossine che emettono causano una reazione allergica. Esacerbazioni di infiammazione cronica portano a iperplasia e cicatrici o, al contrario, atrofia delle tonsille.

Nella tonsillite atrofica, il tessuto fibroso sostituisce il tessuto linfoide delle tonsille e le tonsille si restringono. Nella tonsillite ipertrofica si verifica anche la proliferazione del tessuto connettivo (fibroso), ma a causa di un aumento dei follicoli purulenti si formano delle cisti lacune, pertanto le tonsille aumentano di dimensioni.

A seconda della predominanza di piccole pustole o di lacune dilatate nell'amigdala colpita, si distinguono rispettivamente le forme follicolari o lacunari di tonsillite cronica. E poiché il danno al tessuto linfoide non è uniforme in aree diverse, la superficie delle tonsille diventa irregolare, irregolare.

sintomi

La tonsillite cronica è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  1. Tappi purulenti nelle fessure delle tonsille. Sono costituiti da muco, cellule epiteliali esfoliate, microbi e provocano un processo infiammatorio nell'amigdala. Nel sito delle cellule dell'epitelio lacerato, si formano porte di ingresso permanenti per i batteri nelle lacune. Gli ingorghi stradali causano irritazione delle terminazioni nervose, che si manifestano come sensazione di solletico e mal di gola, desiderio di tosse, mancanza di respiro, palpitazioni e dolore alle orecchie.
  2. Selezione dalle lacune dei contenuti della fica con la pressione sulle tonsille.
  3. Alito cattivo associato alla presenza di ingorghi stradali purulenti.
  4. Formazione di aderenze (aderenze) delle tonsille con archi palatine.
  5. Linfonodi sottomandibolari ingranditi, densi e sensibili al sondaggio, non saldati tra loro.
  6. Rossore delle arcate palatine anteriori.
  7. Aumento della temperatura a lungo termine nell'intervallo di 37,5 ° C.
  8. Quando esacerbazione di tonsillite, il bambino si stanca rapidamente, diventa capriccioso e irritabile, si preoccupa di un mal di testa.

Qual è il pericolo di tonsillite cronica

La tonsillite cronica, essendo una fonte permanente di infezione nel corpo di un bambino, non solo esaurisce il sistema immunitario, ma può anche portare a una serie di complicazioni:

  • reumatismi che colpiscono il cuore (con lo sviluppo di difetti) e articolazioni;
  • malattie dei reni e del sistema urinario (glomerulonefrite e pielonefrite);
  • otite media con perdita dell'udito;
  • infiammazione dei polmoni;
  • poliartrite (infiammazione delle articolazioni);
  • esacerbazione di malattie allergiche;
  • psoriasi (malattia della pelle).

La tonsillite cronica può causare tireotossicosi (malattia della tiroide). La tonsillite non trattata può portare allo sviluppo di una malattia autoimmune quando gli anticorpi delle proprie cellule sono prodotti a causa di un fallimento nel sistema immunitario.

Pertanto, una situazione incontrollata non dovrebbe essere lasciata. È necessario contattare prontamente il medico ORL e trattare il bambino.

trattamento

Esiste un trattamento conservativo e chirurgico della tonsillite cronica.

Durante l'esacerbazione del processo, viene effettuato un trattamento conservativo:

  • terapia antibiotica, tenendo conto della sensibilità dell'agente patogeno in base ai risultati dello striscio batteriologico dalla faringe;
  • Applicazione topica dei batteriofagi: i batteri per i virus sono chiamati streptococchi e stafilococchi. Di particolare importanza è il trattamento dei batteriofagi della tonsillite cronica nel caso in cui il patogeno sia insensibile agli antibiotici;
  • irrigazione di tonsille o gargarismi con soluzioni disinfettanti o aerosol (soluzione di furatsilina, soluzione di soda);
  • utilizzare sotto forma di compresse per riassorbimento di farmaci con azione antimicrobica (Decatilen, Antiangin, ecc.);
  • il trattamento con preparati omeopatici può essere usato per esacerbare la tonsillite e come profilassi (il bambino e l'omeopata devono selezionare il farmaco e la dose);
  • trattamento fisioterapico (tubo quarzo faringeo, UHF, ultrasuoni).

Il trattamento chirurgico (rimozione delle tonsille) viene effettuato solo nel caso in cui venga diagnosticata la fase di scompenso della tonsillite cronica: le tonsille sono completamente colpite e non svolgono una funzione protettiva senza possibilità di recupero. Le tonsille infette causano più danni al corpo del bambino che benefici e la chirurgia è l'unica via d'uscita.

Le indicazioni per la chirurgia sono:

  • infiammazione suppurativa dell'orofaringe;
  • lesioni di altri organi causate da tonsillite;
  • sepsi tonsilogenetica;
  • mancanza di effetto dal trattamento conservativo in corso, come evidenziato da frequenti esacerbazioni di tonsillite (l'indicazione assoluta per la chirurgia è l'insorgenza di tonsillite streptococcica 4 o più volte all'anno).

In precedenza, le tonsille sono state rimosse con un bisturi - un metodo piuttosto doloroso, accompagnato da una significativa perdita di sangue. Nuove tecnologie attualmente utilizzate, inclusa la rimozione delle tonsille con un laser.

I vantaggi della chirurgia laser sono evidenti:

  • metodo molto accurato e meno traumatico;
  • la capacità di rimuovere parte della tonsilla colpita, ha perso la sua funzione;
  • perdita di sangue minima dovuta alla coagulazione laser dei vasi;
  • basso rischio di complicanze;
  • abbreviamento del periodo di recupero;
  • bassa probabilità di recidiva della malattia.

Gli interventi chirurgici al laser vengono solitamente eseguiti in anestesia generale per escludere una situazione stressante per il bambino e per consentire al chirurgo di eseguire con precisione la rimozione. L'operazione dura fino a 45 minuti. Quando un bambino si sveglia, gli mettono un impacco di ghiaccio sul collo.

Dopo l'intervento chirurgico, antidolorifici e antibiotici vengono utilizzati per prevenire le complicanze. Per diversi giorni al bambino viene dato cibo in forma liquida e gelato (i piatti caldi sono esclusi).

Esistono altri metodi di tonsillectomia, che utilizzano azoto liquido o ultrasuoni. La chirurgia laser è la più benigna di loro. La scelta del metodo operativo viene effettuata da un medico in base al grado di proliferazione del tessuto connettivo, alla densità delle cicatrici e al loro accrescimento con i tessuti dell'orofaringe.

L'operazione è controindicata in:

  • processi infiammatori acuti (rimozione delle tonsille possibile 3 settimane dopo il recupero);
  • malattie del sangue e disturbi della coagulazione;
  • diabete;
  • tubercolosi attiva;
  • aneurisma vascolare orofaringeo e altre anomalie vascolari;
  • le mestruazioni nelle ragazze.

Trattamento di rimedi popolari tonsillite cronica

Al bambino dovrebbe essere insegnato a sciacquarsi la bocca dopo aver mangiato. Per il risciacquo, è possibile utilizzare decotti di camomilla, corteccia di quercia, radice di calamo separatamente o sotto forma di tasse. La tisana è assunta per via orale. È preferibile acquistare le tariffe già pronte (in farmacia), poiché è importante tenere conto dell'interazione dei componenti della raccolta tra loro. Le tariffe possono avere diverse direzioni di azione:

  • fitotea di azione antinfiammatoria: in pari quantità si mescolano l'erba di farfara, erba di San Giovanni, assenzio, aneto, salvia, timo, radice di calamo e peonia, fiori di camomilla e calendula, foglie di ribes; 1 cucchiaino raccolta è necessario versare 200 ml di acqua bollente, insistono 4 ore, portare a ebollizione, filtrare e annaffiare il bambino 50-100 ml (a seconda dell'età) 2 volte al giorno;
  • fitotea per il rafforzamento dell'immunità: erba di San Giovanni, coda di cavallo, rosmarino selvatico, volodushka, radice di calamo e liquirizia, cinorrodi mescolati in parti uguali, prendi 1 cucchiaino. mescolare in un bicchiere di acqua bollente, infornare e bere come un normale tè.

Come tonico è possibile preparare una miscela: 5 parti di succo di barbabietola, 3 parti di sciroppo di rosa canina, 1 parte di succo di limone mescolato e lasciato per un giorno in frigorifero, preso dopo aver mangiato 1-2 cucchiaini. 3 volte al giorno.

Per il risciacquo della gola, la medicina non nativa raccomanda le seguenti soluzioni:

  • aggiungere 1 cucchiaino a un bicchiere di acqua tiepida. sale e 5 gocce di iodio (in assenza di allergia allo iodio) e sciacquare ogni 3 ore;
  • Grind 2 grandi spicchi d'aglio in una pressa, spremere il succo e aggiungerlo a un bicchiere di latte caldo, fresco e gargarismi due volte al giorno.

Un buon effetto nel trattamento della tonsillite è dato dall'inalazione. Per loro, puoi usare le tinture alcoliche di eucalipto o erba di San Giovanni (1 cucchiaio da tavola. Tinture per 1 litro di acqua bollente, respirare vapore per 15 min.) ).

Suggerimenti per pediatra per tonsillite cronica

Se un bambino ha la tonsillite cronica, è importante seguire un ciclo preventivo almeno 2 volte l'anno per prevenire l'aggravamento. Il trattamento deve nominare un medico ENT e monitorare la sua condotta entro un mese.

Può includere dosi profilattiche di bicillina, utilizzare 2 volte al giorno soluzioni antisettiche per gargarismi (soluzioni di furatsilina, clorofillite, camomilla, salvia, calendula, ecc.).

Il trattamento di fisioterapia sotto forma di radiazione generale e locale al quarzo migliora l'immunità locale, migliora la circolazione sanguigna e linfatica.

Lavare le lacune con una forma lacunare di tonsillite con una soluzione di furatsilin, Rivanol o soluzione salina (a volte con l'aggiunta di penicillina) dà un buon effetto. Con la forma follicolare, la procedura non ha senso.

Non meno importanti sono altre misure preventive:

  • garantire la purezza della cavità orale in un bambino (risciacquo dopo aver mangiato);
  • trattamento dentale tempestivo e patologia delle gengive;
  • igiene nell'appartamento;
  • supporto nutrizionale;
  • aderenza rigorosa al regime quotidiano, sonno adeguato, carichi di allenamento adeguati per il bambino;
  • ogni giorno stare all'aria aperta;
  • esclusione di ipotermia;
  • indurire il corpo del bambino e le sue tonsille (dalle esacerbazioni per insegnare le tonsille alle bevande fredde in piccole porzioni);
  • massaggio delle tonsille con movimenti leggeri delle mani dalla mascella inferiore alle clavicole prima che il bambino esca o prenda un pasto freddo;
  • Un effetto positivo sulla condizione generale del bambino è una lunga permanenza al mare.

Riprendi per i genitori

Le manifestazioni di tonsillite cronica non sono sempre pronunciate, quindi non è facile per i genitori determinare se sono presenti in un bambino. Questa malattia può creare problemi per tutta la vita successiva di un bambino con le sue complicanze, quindi è importante diagnosticare e trattare in modo tempestivo.

L'esame del tratto respiratorio superiore aiuterà a identificare la malattia e ad eseguire il trattamento locale e generale corretto. Richiede attenzione e pazienza dai genitori. Misure preventive tempestive impediranno lo sviluppo di complicanze. In assenza di esacerbazioni di tonsillite cronica per 5 anni, possiamo parlare di curare il bambino.

Come aiutare la gola del bambino nella tonsillite cronica dice la "Scuola del dottore Komarovsky":

Terapia delle tonsille dilatate in un bambino con l'aiuto di rimedi medicinali e popolari

Tonsille ingrandite - una malattia secondaria chiamata tonsillite in medicina. Indica che i processi patologici nascosti stanno fluendo nel corpo. Per prescrivere il trattamento, il medico stabilisce la causa alla radice della malattia. Le tonsille ingrandite vengono ripristinate in un bambino, il cui trattamento viene effettuato a lungo con metodi di terapia conservativa e medicina tradizionale.

Ma questo approccio ti consente di prevenire gravi complicazioni. Grazie alla terapia, è possibile evitare la rimozione delle tonsille con la chirurgia. Ciò significa che il bambino manterrà una protezione naturale, che non consente agli agenti patogeni di invadere vari organi attraverso la cavità nasale e l'orofaringe.

Funzioni tonsille

Le tonsille eseguono una funzione di barriera. Producono cellule immunitarie che impediscono ai microbi patogeni (virus, funghi, batteri) di diffondersi attraverso gli organi. Gli organi immuni sono formati da tessuto linfoide.

Esistono quattro tipi di tonsille: faringea, linguale, tubarica e palatina. Solo due tipi di tonsille sono in grado di aumentare: palatale (ghiandole) e faringeo (adenoidi). Le infezioni respiratorie prolungate indeboliscono l'immunità del bambino, le tonsille non sopportano l'assalto di agenti patogeni, si infiammano e aumentano di dimensioni.

Con l'infiammazione frequente del tessuto tonsillare espandersi patologicamente, che porta alla loro ipertrofia. Gli organi protettivi diventano un focolaio di infezione permanente, cessano di svolgere una funzione di barriera, minano l'immunità generale e locale del bambino.

Le cause della patologia

Lo sviluppo della tonsillite è causato da:

  • raffreddori prolungati, infezioni;
  • malattie del sistema endocrino;
  • diatesi linfatico-ipoplasica;
  • timo allargato;
  • gravi malattie somatiche;
  • avitaminosi e anemia;
  • respirazione nasale disturbata;
  • immunità indebolita;
  • mal di gola cronico;
  • predisposizione genetica;
  • allergia.

Può causare un aumento delle tonsille:

  • ceppi di virus, funghi e batteri;
  • allergeni.

sintomatologia

All'aumentare delle tonsille compaiono i sintomi caratteristici:

  • c'è un aumento delle ghiandole e delle adenoidi (questa caratteristica è facilmente determinata dalla palpazione);
  • ci sono dolore nell'orofaringe;
  • è difficile per i bambini ingoiare cibo;
  • si sviluppa una disfunzione dell'organo respiratorio;
  • il sonno è disturbato;
  • aumento della temperatura;
  • la respirazione nasale è disturbata;
  • gola mucosa rossa, irritata;
  • il bambino è debole, irritabile, la sua attività fisica è ridotta, non c'è voglia di giocare.

Metodi di trattamento di terapia conservatrice

Nel complesso trattamento includono:

  • farmaci immunostimolanti;
  • antisettici per il risciacquo dell'orofaringe e la lubrificazione delle tonsille;
  • antibiotici - usati nella natura batterica della malattia;
  • farmaci antivirali - utilizzati nella natura virale della patologia;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • farmaci per il dolore;
  • farmaci antiallergici - usati per eliminare edema, iperemia;
  • farmaci con cicatrizzazione delle ferite, azione anestetica e battericida;
  • un multivitaminico;
  • fisioterapia (esposizione ad ultrasuoni, laser terapia, inalazione).

Per il trattamento etiotropico utilizzare:

  1. Panklav - antibiotico, effetto dannoso su ceppi di agenti patogeni gram-positivi.
  2. Augmentin - un farmaco in grado di distruggere i batteri anaerobici, sopprimere lo sviluppo di processi infiammatori purulenti.
  3. Il fattore Z è un antibiotico che elimina i processi infiammatori e purulenti.

Quando viene utilizzata la tonsillite virale:

  1. La claritromicina è un macrolide che distrugge gli agenti causali della tonsillite, sopprime l'infiammazione.
  2. Viferon - stimola le cellule immunitarie, combatte attivamente l'infiammazione.
  3. Orvirem - un agente antivirale che sopprime la microflora patogena.
  4. Kagocel - un farmaco con proprietà antimicrobiche e fungistatiche, uccide i virus.

Cosa fare per eliminare i sintomi sintomatici se si sviluppa tonsillite? Per sopprimere i sintomi, utilizzare i seguenti rimedi:

  1. Loratadin allevia il gonfiore, iperemia.
  2. Kameton-spray allevia, disinfetta, stringe le ferite.
  3. Lo stopangin inibisce gli agenti patogeni.
  4. Chlorophyllipt - risciacquo, ha un effetto antisettico, che guarisce la ferita, allevia il gonfiore.
  5. Imunorix - un farmaco con effetto immunostimolante, contribuisce allo sterminio dei virus.
  6. Il Centrum è un multivitaminico in grado di promuovere il metabolismo cellulare e assicurare la rigenerazione dei tessuti danneggiati.

Per far fronte alla tonsillite nei bambini aiuta:

  • riposo a letto;
  • bevanda calda con una reazione alcalina (tè al limone, bevande a base di frutti di bosco, bevande alla frutta, succhi di frutta freschi);
  • alimenti dietetici parsimoniosi (alimenti frullati caldi: cereali, zuppe cremose, purè di verdura e frutta);
  • caldo secco.

Ci sono tre fasi di tonsille allargate. Il trattamento conservativo delle tonsille dilatate in un bambino può essere trattato se la tonsillite si trova nella prima o nella seconda fase di sviluppo. Nella terza fase, viene eseguita la chirurgia, durante la quale vengono rimosse le tonsille.

Efficaci rimedi popolari

La tonsillite a casa viene trattata con estratti di erbe per il risciacquo, tisane, olii essenziali, inalazioni.

sciacquare

Se le tonsille sono ingrandite, decotti e tinture sono preparati per il risciacquo dalle erbe che possono avere un effetto immunomodulatore, antisettico, antinfiammatorio e di guarigione delle ferite. Per il trattamento delle tonsille doloranti utilizzare:

  1. Infuso per ghiandole ipertrofiche e adenoidi. Per la sua preparazione si consiglia salvia, calendula, achillea, erba di San Giovanni. In 250 ml di acqua bollente versare 1 cucchiaio di salvia o un'altra pianta. Dopo mezz'ora, questo rimedio viene filtrato, utilizzato per sciacquare l'orofaringe. La procedura viene eseguita 2-3 volte al giorno.
  2. Per il trattamento della tonsillite esacerbata nei bambini, viene effettuata una raccolta, tra cui calendula, salvia, corteccia di quercia, rizoma di liquirizia, fiori di tiglio, eucalipto, rosmarino selvatico, elecampane. Le piante sono miste, prendendo in parti uguali. In un thermos versato 2 cucchiai della raccolta, versare 500 ml di acqua bollente. Lasciare per otto ore per insistere. Fare i gargarismi con l'infusione filtrata 5-8 volte al giorno.
  3. In acqua tiepida, diluire 1 cucchiaino (40 gocce) di tintura alcolica di propoli. Utilizzare per fare gargarismi tre volte al giorno.
  4. Mescolare menta, salvia e camomilla in quantità uguali. In 500 ml di acqua bollente mettere una manciata di raccolta. Raffreddare, filtrare, sciacquare l'orofaringe tre volte al giorno.
  5. Sale e soda Per il risciacquo preparare il sale o la soluzione di sodio-salina. In un bicchiere d'acqua versare 1 cucchiaino di sostanze, mescolare per sciogliere. Risciacquare l'orofaringe tre volte al giorno.

bere

Un bambino che soffre di tonsillite richiede caldo bere antisettico.

Tè alle erbe - il modo migliore per sopprimere il processo infiammatorio che ha inghiottito le tonsille. Le tisane hanno effetti anti-infiammatori e anti-batterici.

Per il tè alle erbe, le erbe sono mescolate in quantità uguali. La dose giornaliera della bevanda è preparata da 1 cucchiaio da tavola della raccolta e 250 ml di acqua bollente. Insisti la tisana in un thermos durante la notte. Una bevanda calda viene somministrata ai bambini tre volte al giorno, 50 ml ciascuno, la durata del trattamento è di 5-10 giorni. La bevanda può essere preparata dalle seguenti piante medicinali:

  1. Tisana, che utilizza uno dei componenti:
  • Erba di San Giovanni;
  • timo;
  • madre e matrigna;
  • fiori di tiglio, camomilla, calendula;
  • foglie di eucalipto, lampone e ribes;
  • rizomi di peonia e calamo.
  1. Preparare tè alle erbe da foglie di lampone e ribes e bacche di rosa selvatica.
  2. Preparare il tè con salvia e camomilla, aggiungere una fetta di limone alla bevanda.

Per la preparazione di un'altra bevanda salutare in un latte tiepido sciogliere 1 cucchiaio di miele e un pezzo di burro. Dare il bambino prima di coricarsi.

Mezzi per la lubrificazione delle tonsille

Ghiandole infiammate spalmate con tali mezzi:

  1. Olio di iperico In un contenitore di vetro scuro versare 3 cucchiai di Hypericum, versare 250 ml di olio vegetale. Lasciare la miscela per 25 giorni per insistere. L'olio viene filtrato, usato tre volte al giorno per lubrificare le tonsille.
  2. Dalle foglie di aloe spremere il succo, aggiungere ad esso miele di lime (rapporto 1: 1). Le tonsille sono lubrificate tre volte al giorno per due settimane. Quindi la procedura viene eseguita a giorni alterni fino al recupero.
  3. Sciogliere il miele nel succo di rafano (1: 3). Utilizzare tre volte al giorno per lubrificare le ghiandole danneggiate.

impacchi

Le compresse aiutano a curare le tonsille dilatate. Per la loro preparazione usare:

  1. Decotto salvia L'erba viene prodotta in acqua bollente, raffreddata, filtrata. Impregnato con un estratto di tovagliolo, imporre alla gola, coprire con un film, fare una benda calda sulla parte superiore.
  2. Appliques con miele. Il miele viene applicato in uno strato sottile sulla gola, coperto con una foglia di cavolo, messo un film sopra e riscaldato. Tenere 2-3 ore. Inumidire il panno con acqua tiepida, lavare via il miele, asciugare il collo.

inalazione

Come trattare le tonsille allargate con l'inalazione? La procedura viene eseguita in modo tradizionale: inalare i vapori su un contenitore con soluzioni antisettiche calde. Idrizzano le mucose, sopprimono l'infiammazione.

Le inalazioni al bambino fanno due volte al giorno, una procedura al mattino, la seconda - prima di andare a letto. La durata di ogni inalazione è di 15 minuti. Dopo la procedura, il bambino viene posto a letto sotto una coperta calda.

Mezzi per inalazione:

  1. Lessare la camomilla, la salvia, la calendula o la menta con acqua bollente (per 500 ml di acqua, è necessario prendere 4 cucchiai di materie prime). Insistere sulle piante per mezz'ora. Aggiungere 500 ml di acqua calda, lasciare che il bambino respiri a coppie. Il miglior effetto terapeutico dà una combinazione di queste erbe.
  2. Oli essenziali di abete, eucalipto, salvia o ginepro. Tre gocce di olio aromatico vengono aggiunte all'acqua bollente. La durata della procedura è di 5-7 minuti. Vapori inalatori con gli occhi chiusi.

Le inalazioni e le compresse sono vietate a fare se il bambino ha la febbre. Il trattamento in questo caso è prescritto da un pediatra. Senza i suoi consigli, non dovresti usare droghe e rimedi popolari.

Per Saperne Di Più Mal Di Gola

Suggerimenti per i genitori: come e cosa trattare l'angina nei bambini

Naso che cola

L'angina o la tonsillite acuta sono una malattia infettiva acuta in cui si osservano cambiamenti patologici nel tessuto linfoide della faringe.

Per le persone adulte quali sono le compresse economiche e efficaci per il mal di gola e quali preparazioni anestetiche possono essere utilizzate per i bambini?

Laringite

Durante la stagione dei raffreddori e delle malattie virali, le farmacie offrono una vasta gamma di farmaci e rimedi per alleviare i sintomi.