Principale / Mal di gola

Come e cosa può curare la tonsillite rapidamente?

Mal di gola

La tonsillite è un processo infiammatorio di natura cronica che si verifica nell'area delle tonsille. Nell'uomo le tonsille sono considerate uno degli organi più importanti, che è attivamente coinvolto nella formazione della protezione immunitaria.

Le tonsille palatine sono più a rischio durante l'infanzia e il loro lavoro attivo aiuta a formare una forte immunità. Sarà utile per molti pazienti sapere come curare in modo permanente la tonsillite, quali cause provocano il suo sviluppo nel corpo umano e quali ricette della medicina tradizionale sono considerate le più efficaci?

Caratteristiche della malattia

La tonsillite è una malattia infettiva caratterizzata da infiammazione delle tonsille.

Quando una infezione batterica entra nel corpo umano, inizia un processo infiammatorio nelle tonsille. Ciò causa l'inibizione del processo di formazione dell'immunità e il risultato è la comparsa di tonsillite. In alcuni casi, possono verificarsi problemi con la formazione delle funzioni protettive del corpo quando si effettua il trattamento sbagliato, così come quando si assumono farmaci antipiretici a temperature non molto elevate.

In alcuni casi, la causa della tonsillite sono vari problemi con la respirazione nasale, derivanti dalle seguenti patologie:

Spesso, la causa della tonsillite di natura locale diventa focolai di infezione, localizzata negli organi adiacenti.

La patologia può svilupparsi in presenza di sinusite o adenoidite di natura cronica.

Non l'ultimo ruolo nel corso di tonsillite di natura cronica appartiene alla riduzione delle funzioni protettive del corpo, vale a dire, reazioni allergiche. Ciò significa che possono essere sia una causa dello sviluppo della malattia, sia solo una conseguenza di una malattia di natura cronica.

Per la tonsillite acuta è caratterizzata da un pronunciato inizio della sindrome di intossicazione generale del corpo:

  • la temperatura corporea sale a 40 gradi
  • desudation
  • grave debolezza di tutto il corpo
  • diminuzione o completa mancanza di appetito
  • dolore e dolori muscolari e articolari
  • sviluppo di brividi

Simultaneamente con tali sintomi o dopo un po 'di tempo, il paziente inizia a sentire la comparsa di dolore alla gola, che aumenta gradualmente. Nel corso del tempo, il dolore raggiunge una tale forza che il paziente non può ingoiare nulla, e ci sono problemi con il sonno. La reazione del sistema linfatico al processo infiammatorio nella gola diventa ingrossamento dei linfonodi e il loro aumento del dolore.

Video utile - I sintomi principali della tonsillite acuta:

La tonsillite cronica è caratterizzata dal fatto che i periodi di remissione sono sostituiti dalla esacerbazione della malattia. I sintomi più caratteristici di questa tonsillite sono un leggero aumento della temperatura corporea, la comparsa di disagio alla gola durante la deglutizione e una leggera tosse. La diagnosi in questa fase della malattia si basa sui risultati di un esame visivo della gola del paziente.

Sullo sfondo delle malattie respiratorie virali che si verificano con una diminuzione delle funzioni protettive del corpo umano, lo stadio di remissione è sostituito da esacerbazione:

  • la temperatura corporea sale a 39 gradi
  • c'è una sensazione di corpo estraneo in gola, disagio e dolore
  • compaiono i sintomi di intossicazione
  • secreto dalle tonsille segrete provoca tosse costante del paziente

La tonsillite è accompagnata dall'apparizione di sintomi luminosi, quindi è abbastanza difficile mancare. Se si verificano tali sintomi, è necessario contattare uno specialista che esaminerà il paziente e selezionerà il trattamento più efficace.

Trattamento farmacologico della malattia

I farmaci per la tonsillite vengono assunti a seconda della causa del suo verificarsi e dei sintomi aggiuntivi.

Quando si diagnostica un paziente con tonsillite acuta, nella maggior parte dei casi è necessario il ricovero in ospedale. Va ricordato che il trattamento di tale malattia deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un medico, evitando così lo sviluppo di conseguenze e complicazioni indesiderabili.

La tonsillite è considerata una malattia contagiosa, quindi è richiesto l'isolamento del paziente dagli altri. In un ospedale, il paziente viene posto in una scatola di pazienti affetti da malattie infettive e, per il trattamento domiciliare, deve essere assegnato a una stanza separata.

Durante l'intero periodo di trattamento è necessario osservare una dieta moderata e bere più bevanda calda possibile. Inoltre, nel periodo acuto della malattia, è necessario riposare a letto.

La terapia farmacologica comprende le seguenti aree:

  • Lecca lecca e spray ad azione anestetica e antinfiammatoria: Trachisan, Dekatilen, Tantum Verde, Theraflu, Ingalipt.
  • Bocca di risciacquo con soluzioni antisettiche: furacilina, clorexidina, alcool clorofillitico.
  • Trattamento della zona delle tonsille con preparati antisettici: soluzione di Lugol, soluzione di olio di clorofillite.
  • Nomina di farmaci antipiretici quando la temperatura corporea aumenta: paracetamolo, ibuprofene.
  • Accettazione di antistaminici per aumento del gonfiore delle tonsille: Tsetrin, Loratadin.
  • Quando la sovrapposizione di linfadenite si comprime con Dimexide e componenti anti-infiammatori nell'area dei linfonodi.

L'inalazione nel trattamento della tonsillite è assegnata molto raramente, poiché è stato dimostrato inefficace in questa malattia. La scelta di un particolare metodo di trattamento per la tonsillite è determinata dalla forma della malattia, cioè il trattamento può essere sia conservativo che chirurgico.

Antibiotici per la malattia

Gli antibiotici sono selezionati in modo strettamente individuale a seconda di quale agente patogeno ha provocato lo sviluppo della malattia.

Quando si diagnostica la tonsillite acuta, è necessario un trattamento antibatterico e di solito l'assunzione di farmaci viene annullata 3-5 giorni dopo la normalizzazione della temperatura corporea. Quando si trattano bambini e adulti, vengono prescritti gli stessi farmaci e la differenza è solo nel dosaggio.

Nonostante il fatto che il trattamento con farmaci antibatterici per la tonsillite sia considerato abbastanza efficace, è possibile finalmente sbarazzarsi di questa patologia solo quando le tonsille vengono rimosse.

In tal caso, se la terapia antibatterica condotta non porta il risultato desiderato, lo specialista può decidere di condurre un'operazione per rimuovere le tonsille.

Quali gruppi di farmaci antibatterici possono essere prescritti per il trattamento della tonsillite acuta:

  • Cefalosporine: Cefodox, Cefix.
  • Penicilline: Flemoklav, Amoxiclav, Augmentin.
  • Macrolidi: Claritromicina, Josamycina, Azitral, Sumamed, Hemomitsin.

Inoltre, viene prescritto un trattamento antibatterico locale e Bioparox è considerato il farmaco più efficace. Va ricordato che quando si assumono antibiotici nel trattamento della tonsillite, è necessario bere contemporaneamente con loro i mezzi per mantenere la microflora del tubo digerente.

Chirurgia per patologia

Quando a un paziente viene diagnosticata una forma semplice della malattia, di solito viene eseguito un trattamento conservativo, che include farmaci e fisioterapia. Per condurre un trattamento chirurgico di tonsillite si ricorre solo nel caso in cui la terapia conservativa diventa inefficace.

Viene eseguita una tonsillectomia bilaterale durante la quale vengono rimosse le tonsille. Con tale trattamento, è possibile la rimozione completa o parziale del tessuto linfoide e l'operazione è piuttosto rapida. Il giorno successivo il paziente torna a casa e la sua capacità lavorativa viene ripristinata dopo 10-12 giorni.

Un altro metodo di trattamento chirurgico della tonsillite è la lacunotomia, durante la quale le tonsille non vengono rimosse. Tale chirurgia viene eseguita con un laser e per i prossimi 5-7 anni vi è un miglioramento nel benessere del paziente. Le tonsille sono significativamente ridotte nelle dimensioni e iniziano a svolgere le loro funzioni e riducono anche il rischio di esacerbazione delle patologie respiratorie acute.

La crioterapia è considerata una procedura efficace e sicura utilizzata nel trattamento della tonsillite.

Con l'aiuto del congelamento dell'azoto dei tessuti danneggiati viene effettuato e l'immunità viene stimolata. L'unico inconveniente di questo metodo di trattamento è la comparsa di disagio nella gola del paziente. Con la crioterapia, lo sviluppo di sanguinamento è completamente escluso e non si formano cicatrici e cicatrici.

Terapia popolare contro le malattie

Gargarismi cureranno rapidamente la tonsillite

Il trattamento della tonsillite può essere effettuato con l'aiuto di terapia farmacologica e chirurgia, e rimedi popolari. Il rimedio popolare più comune è considerato gorgogliare un mal di gola con vari decotti e infusi.

A tale scopo, è possibile utilizzare piante con proprietà antibatteriche e cicatrizzanti:

Gargarismi con tonsillite possono essere una soluzione di perossido di idrogeno, sale e soda. Le inalazioni con decotti di erbe medicinali danno un buon effetto nel trattamento della malattia e il miele e i prodotti delle api sono raccomandati come rimedi tonici.

Oltre al risciacquo con tonsillite, è possibile eseguire le seguenti procedure:

  • applicare impacchi di cavolo sulla zona della gola per 2 ore, dopo aver avvolto il vegetale grattugiato in una garza
  • effettuare l'inalazione con succo di cipolla, cioè respirare sopra il vegetale grattugiato
  • applicare una medicazione e un fazzoletto imbevuti di soluzione salina nella zona delle tonsille

Nel caso in cui il trattamento effettuato da rimedi popolari non porti il ​​risultato desiderato, allora dovresti consultare un medico.

Nella tonsillite acuta, la prognosi è generalmente favorevole, e con un trattamento adeguato c'è un completo recupero del paziente. Nel caso in cui un paziente ignori la prescrizione del medico e rifiuti la terapia, la forma acuta della patologia alla fine diventa cronica. È quasi impossibile sbarazzarsi di tonsillite cronica e il compito principale è quello di introdurre la malattia nella fase di remissione permanente.

Farmaci per tonsillite cronica - che è meglio

Per il trattamento della tonsillite cronica vengono utilizzati non solo farmaci, ma anche metodi tradizionali.

L'infiammazione cronica delle tonsille palatine è più comune durante l'infanzia, ma la sua presenza non è esclusa nella popolazione adulta.

Come risultato di questo processo infiammatorio, possono comparire gravi complicazioni da altri organi. Aiutare a evitare lo sviluppo di complicazioni può un trattamento competente.

Si pensava che con lo sviluppo di tonsillite cronica è necessario rimuovere immediatamente entrambe le tonsille.

Ma ora è considerato un punto di vista errato, poiché le tonsille sono parte integrante del sistema immunitario.

Inoltre, le tonsille con altre quattro tonsille formano le porte protettive originali della faringe.

Si incontrano per la prima volta con una varietà di malattie da agenti patogeni (virus, batteri).

Ed è dopo questo che viene lanciata la catena di reazioni immunitarie che promuovono la produzione di anticorpi. Gli anticorpi sono diretti all'eliminazione del patogeno

Cause per lo sviluppo di tonsillite cronica

Gli attacchi virali e batterici prolungati possono portare a tonsillite cronica.

Il tessuto linfoide non è in grado di far fronte al carico e, di conseguenza, i batteri si moltiplicano in essi.

La malattia può anche verificarsi dopo la forma acuta della malattia - tonsillite. Particolarmente spesso questo meccanismo di sviluppo si verifica nei bambini e negli adulti con un sistema immunitario indebolito.

La cronografia della malattia è possibile se il trattamento del processo acuto è in ritardo o non è stato effettuato fino al completo recupero.

Contribuisce anche a questa attivazione precoce dopo un mal di gola, il trasferimento della malattia sulle gambe.

Nella stragrande maggioranza dei casi, la causa della malattia è rappresentata da infezioni da streptococco, ma ci sono anche casi di un processo derivante dall'esposizione a infezioni da stafilococco, clamidia, micoplasma.

Contribuire alla comparsa di tonsillite può:

  • stati di immunodeficienza (primaria, secondaria);
  • bambini spesso malati;
  • focolai cronici di infiammazione batterica;
  • ipotermia frequente generale e locale;
  • abuso di alcol;
  • il fumo;
  • cibi piccanti;
  • antibiotici incontrollati.

La tonsillite cronica ha una fase acuta e un periodo di remissione.

I fattori elencati contribuiscono alle esacerbazioni di tonsillite.

I sintomi della malattia

Questa patologia è caratterizzata da un corso con periodi di esacerbazione e remissione. Anche per la tonsillite cronica, ci sono tre forme del processo patologico:

  • compensato;
  • subcompensated;
  • scompensata.

Solo i cambiamenti locali sono caratteristici della tonsillite cronica compensata. I pazienti sono preoccupati per lieve mal di gola, a volte si verificano solo al mattino.

Quando si osserva dalla faringe in questo momento è possibile vedere il tubo sulla tonsilla, nei casi avanzati, è possibile vedere le aderenze e il tessuto cicatriziale sulle tonsille.

Anche all'inizio del processo, la principale lamentela è un odore putrido dalla bocca. Esacerbazioni in un paziente si verificano circa una o due volte l'anno.

La forma subcompensata è uno stato intermedio tra compensazione e scompenso.

La forma scompensata si verifica quando le tossine prodotte dai batteri nelle tonsille entrano nel flusso sanguigno.

L'intossicazione generale si sviluppa, il paziente lamenta:

  • malessere generale;
  • debolezza, la sua gravità dipende dal grado di intossicazione;
  • mal di testa;
  • sensazione di stanchezza costante.

Le esacerbazioni si verificano più spesso da tre a quattro volte durante l'anno. Le complicanze si verificano più spesso nella forma scompensata della malattia.

Con una forma compensata di tonsillite cronica per lungo tempo, una persona non va da nessuna parte, contribuisce alla progressione della malattia e alla comparsa di complicanze.

Per le esacerbazioni acute la comparsa di una forma acuta della malattia è caratteristica, si sviluppa una purulenta alterazione delle tonsille. Sulle ghiandole mucose compaiono follicoli o depositi purulenti.

Inoltre, esacerbazione provoca un forte aumento della temperatura corporea, un aumento dei linfonodi, un aumento del mal di gola.

A volte l'esacerbazione della tonsillite cronica si verifica come un ascesso paratonsillare.

Comincia come mal di gola, ma più tardi:

  • i dolori sono in aumento;
  • a causa del dolore il paziente non può aprire la bocca;
  • rifiuta di bere, mangiare;
  • quando visto visibile significativo gonfiore della faringe.

Altre complicazioni possono verificarsi:

  • miocardite;
  • endocardite;
  • difetti cardiaci;
  • glomerulonefrite;
  • poliartrite.

Molto spesso, se non trattata, non una, ma si sviluppano diverse complicazioni, che possono essere evitate se si consulta uno specialista in tempo utile.

Come viene diagnosticata una malattia

La diagnosi di tonsillite cronica al medico otorinolaringoiatra non causa difficoltà, ma per questo è necessario applicare l'insorgenza della malattia.

Chiarisce l'eziologia del processo e determina ulteriori trattamenti.

Il processo è caratterizzato da segni di infiammazione nell'analisi clinica generale del sangue (leucocitosi, accelerazione del tasso di sedimentazione degli eritrociti).

Con lo sviluppo di complicanze, vengono anche prescritte la definizione di antistreptolysin e ulteriori metodi per lo studio degli organi colpiti.

Per identificare lo streptococco, ci sono metodi espressi.

Misure terapeutiche per eliminare la malattia

Il trattamento della tonsillite comprende la terapia medica, chirurgica e fisioterapica.

Un buon effetto è dimostrato dall'uso di metodi tradizionali di trattamento in combinazione con metodi medicinali e fisioterapici.

La durata del trattamento dipende dalla forma e dalla presenza di complicanze, lo stadio del processo. Quindi, con lo sviluppo delle riacutizzazioni, vengono prescritti antimicrobici.

La prescrizione di farmaci antibatterici sistemici aiuta a sopprimere rapidamente la crescita dell'agente patogeno del processo infettivo.

Per fare questo, prescrivi i seguenti farmaci:

Assicurati di rispettare il dosaggio, la frequenza di somministrazione, la durata della somministrazione. Determinare il tipo di farmaco e il corso della terapia può essere solo un medico, dopo aver esaminato il paziente e aver raccolto la storia della malattia, gli esami.

C'è anche un farmaco con azione antimicrobica sotto forma di un aerosol - Bioparox, ma nel caso della tonsillite non può essere usato separatamente. Con la tonsillite è usato solo come parte di un trattamento completo.

Anche farmaci usati con azione antisettica. Sono prodotti sotto forma di spray, aerosol, losanghe, losanghe, soluzioni per il risciacquo.

Per l'irrigazione delle tonsille si utilizzano tali preparati:

La frequenza di irrigazione e la durata sono determinate dal quadro clinico, l'età del paziente.

Per i bambini ci sono anche limiti di età, come se il farmaco entri in contatto con le corde vocali, c'è il rischio di sviluppare laringospasmo.

Tra le forme di tablet distribuite le seguenti:

Molte forme di tablet sono vietate per l'uso nei bambini piccoli.

I gargarismi vengono eseguiti da sei a otto volte al giorno e diversi tipi di soluzioni possono essere alternati.

Puoi eseguire il risciacquo con soluzioni medicinali, poi rimedi popolari.

Soluzioni medicinali per il risciacquo:

Un ruolo importante nel trattamento della tonsillite cronica appartiene ai mezzi che aiutano a normalizzare l'immunità generale e locale.

Ecco alcuni farmaci adatti a questo scopo:

Imudon raccomandato per l'uso con sei anni. Imudon è prodotto sotto forma di losanghe, quindi Imudon ha il suo effetto immediatamente nella cavità orale.

Imudon contiene lisati batterici. Allo stesso tempo, Imudon combina i lisati di quei batteri che, nel maggior numero di casi, causano lo sviluppo dell'infiammazione delle tonsille.

Grazie a ciò, Imudon promuove la produzione di anticorpi e garantisce lo sviluppo dell'immunità.

Ma Imudon è usato non solo per la tonsillite, ma anche per altre malattie della cavità orale. Imudon può anche essere usato per prevenire lo sviluppo di esacerbazioni di tonsillite.

Corso di Imudon applicato, la cui durata è scelta dal medico curante.

IRS 19 contiene anche lisati batterici. Si presenta sotto forma di un aerosol, che viene applicato per via intranasale.

Fornisce trattamento, prevenzione dell'infiammazione del rinofaringe. Promuove l'aumento del livello di immunità locale, probabilmente il suo utilizzo da tre mesi.

Lizobakt è disponibile anche sotto forma di losanghe. Risulta un simile effetto immunostimolante e immunomodulatore.

Farmaco bronhomunal prodotto in capsule, che contengono anche lisati di batteri. Ma è preso per via orale. Ci sono dosaggi per adulti e bambini del farmaco. Forma l'immunità antibatterica generale.

Come già accennato, non vengono usati solo i farmaci, ma anche i metodi fisioterapici per la tonsillite cronica.

Il lavaggio delle tonsille palatine con tonsillite cronica è ampiamente usato per rimuovere i batteri dalle mucose, lavare gli ingorghi e il pus. Le tonsille obbligatorie sono trattate con soluzioni antimicrobiche.

Il lavaggio delle tonsille viene effettuato in pochi giorni, il più delle volte circa dieci giorni. Trattamento forse ripetuto più volte durante l'anno.

La radiazione ultravioletta ha un effetto antinfiammatorio non solo sulle tonsille, ma anche sui linfonodi regionali. Applicato anche terapia del corso per tonsillite.

L'ecografia ha un effetto antinfiammatorio, migliorando la circolazione del sangue nelle tonsille.

Il trattamento chirurgico della tonsillite cronica è usato in casi eccezionali, solo per indicazioni assolute.

Poiché la rimozione delle tonsille contribuisce alla diminuzione dell'immunità e allo sviluppo dell'infiammazione in altri organi.

La rimozione del laser è ora comune, è meno traumatica e dopo un breve periodo di riabilitazione.

È possibile non solo completare la rimozione, ma anche la rimozione parziale (dei tessuti interessati) delle tonsille nella tonsillite cronica.

Con la rimozione parziale, la funzione protettiva dell'organo viene preservata, il sistema immunitario non viene praticamente influenzato.

La cosa principale è che il trattamento della tonsillite cronica dovrebbe essere completo e condotto sotto la supervisione di specialisti.

Quali farmaci sono usati per trattare la tonsillite?

Quali farmaci sono usati per trattare la tonsillite?

Per il trattamento della tonsillite può essere utilizzata una varietà di mezzi: sia a livello locale che ad ampio spettro. Convenzionalmente, tutti i farmaci possono essere suddivisi in diversi gruppi:

  1. Antibiotici ad ampio spettro Spesso, gli esperti nominano agenti di gruppi macrolidi e penicillinici, che non hanno un effetto tossico sul corpo umano e sono efficaci contro la maggior parte dei microrganismi che sono gli agenti causali della malattia in questione.

Il trattamento di una tale malattia dovrebbe essere complesso.

Come scegliere un farmaco?

Qualsiasi medicina dovrebbe essere selezionata da un medico. Per scoprire quale farmaco sarà efficace in un determinato caso, uno specialista dovrebbe condurre un esame e scoprire le cause della malattia. A questo scopo, i test vengono assegnati, ad esempio, a un tampone faringeo e a un esame del sangue.

Dopo aver identificato gli agenti causali della malattia e valutato i sintomi, l'otorinolaringoiatra selezionerà i mezzi che aiuteranno ad eliminare le cause del disturbo, alleviando il suo decorso e accelerando il processo di guarigione.

Farmaci efficaci

Quindi, i farmaci più efficaci usati per trattare la tonsillite:

  • "Bioparox" - aerosol per uso locale. Questo strumento agisce in più direzioni contemporaneamente, rendendo anti-infiammatori, antifungini e anche effetti antibatterici. Il farmaco è prescritto per varie malattie del tratto respiratorio superiore, così come il tratto respiratorio superiore. Quando la tonsillite è necessaria per eseguire 4 inalazioni attraverso la bocca quattro volte al giorno. "Bioparox" è prescritto per i bambini da 2,5 anni, ma non raccomandato per l'uso in donne in gravidanza e in allattamento. Controindicazioni includono broncospasmo e intolleranza individuale ai componenti.

Bioparox: agente topico efficace

Faringosept è un antisettico popolare

Tonsilgon è un farmaco anti-infiammatorio spesso prescritto per tonsillite.

Scegli i farmaci per il trattamento della tonsillite solo su consiglio di un medico!

Panoramica dei farmaci per la tonsillite: cosa scriverà il medico e perché

La tonsillite è una delle malattie infettive della gola, innescata da agenti patogeni patogeni. Cos'è questa malattia? Posso combatterlo a casa? Quali farmaci saranno necessari? Di seguito sono riportate alcune regole sul comportamento del paziente nell'angina e sui principali metodi di trattamento.

Tonsillite: eziologia

L'infiammazione delle tonsille è un processo patologico che si sviluppa sullo sfondo dell'infezione con batteri, virus o altri agenti patogeni. Molto spesso, vengono rilevati pazienti con tonsillite durante la semina:

Vari virus e funghi simili a lieviti possono anche contribuire allo sviluppo della malattia. A seconda del patogeno identificato, il medico seleziona i farmaci efficaci per ciascun caso.

Sulla foto i sintomi di tonsillite

Principi di terapia complessa

Il trattamento efficace di tutti i tipi di tonsillite è un approccio integrato. Al paziente è stata raccomandata aderenza, dieta, farmaci e varie procedure. Nella maggior parte dei casi, il corso della terapia può essere ambulatoriale. In presenza di patologie croniche (malattie dei polmoni, cuore), il trattamento viene eseguito in ospedale.

Raccomandazioni generali

Con lo sviluppo della tonsillite è necessario abbandonare le passeggiate, lo sforzo fisico. I medici raccomandano di osservare il riposo a letto. La nutrizione dietetica è una delle componenti importanti della terapia complessa. Il cibo per il paziente deve essere di consistenza morbida, oltre a una temperatura confortevole.

I piatti di muco irritanti, aspri e altri irritanti sono severamente proibiti. Una tale dieta è necessaria per prevenire danni meccanici alle tonsille. Consigliato anche abbondantemente bevanda calda.

terapia

Il trattamento farmacologico della tonsillite ha lo scopo di distruggere il patogeno. Nel caso di un corso batterico, questi saranno antibiotici e il trattamento dell'angina dell'eziologia virale viene effettuato da agenti antivirali. Tonsillite causata da funghi, può essere corretta solo con speciali farmaci antimicotici.

È impossibile determinare da sé il tipo di malattia, quindi è assolutamente impossibile iniziare la lotta contro l'angina senza consultare il medico. È vietato, senza la conoscenza del medico, annullare il corso di trattamento prescritto o prendere in più farmaci. Tale arbitrarietà può portare a conseguenze imprevedibili sotto forma di serie complicazioni.

Panoramica dei farmaci efficaci per la tonsillite nel nostro video:

Farmaco per tonsillite

Per il trattamento della tonsillite viene utilizzata una vasta gamma di farmaci, sia locali che ad ampio spettro. Convenzionalmente, tutti i farmaci possono essere suddivisi in diversi gruppi. Di seguito descriviamo ognuno di loro.

antibiotici

Le componenti obbligatorie del corso di trattamento di tonsillitis batterico o complicato sono antibiotici. Essi inibiscono la sintesi della parete cellulare dei batteri, contribuendo così alla loro morte. I preparati del gruppo delle penicilline funzionano meglio con streptococchi e stafilococchi:

antipiretici

Uno dei principali sintomi di tonsillite è la febbre. Gli indicatori di basso grado suggeriscono che il corpo stesso sta cercando di far fronte a un'infezione in via di sviluppo. Tuttavia, a volte ci sono guasti che portano ad un forte aumento della temperatura. Tale condizione patologica può portare a convulsioni, e quindi è necessario prendere antipiretici (farmaci antipiretici).

I farmaci antipiretici sono farmaci di azione sintomatica. Pertanto, sono presi solo con ipertermia. Con una malattia grave, la temperatura può aumentare ogni 4-5 ore. L'antipiretico più efficace considera:

Per ridurre la temperatura e i rimedi popolari. Ecco alcune ricette efficaci:

  1. Tè dalle foglie di ribes nero. 2 cucchiai di fogli sottili versano mezzo litro di acqua bollente. I mezzi insistono almeno mezz'ora. Prendi a una temperatura di ¾ vetro.
  2. Tè ai lamponi Una tazza di acqua bollente avrà bisogno di un cucchiaio di bacche fresche. Insistere 7-10 minuti e prendere ad alta temperatura. Per migliorare il gusto, puoi aggiungere un cucchiaino di miele.

Rimedi per mal di gola

I pazienti con tonsillite sono preoccupati per un grave mal di gola. È possibile rimuovere questo sintomo sgradevole con l'aiuto di preparazioni speciali. Oggi in farmacia puoi trovare una varietà di spray, spray, losanghe. Ciascuno di questi prodotti allevia efficacemente il dolore e ha anche un effetto antinfiammatorio in caso di tonsillite, faringite, laringite e altre malattie della gola.

Molto spesso, i medici per la tonsillite sono prescritti i seguenti farmaci:

Come curare una tonsillite cronica una volta per tutte

✓ Articolo verificato da un medico

La tonsillite cronica è un'infiammazione infettiva delle tonsille (tonsille), che ha una natura protratta. In questa malattia, batteri e microbi nocivi (streptococchi, stafilococchi) sono costantemente presenti sulle tonsille, pronti a qualsiasi opportunità favorevole per loro di iniziare a moltiplicarsi attivamente, causando l'angina acuta (persona). La particolarità della tonsillite cronica è un trattamento difficile, poiché è quasi impossibile eliminare completamente i batteri che lo causano. Ma puoi aiutare il corpo a vivere in pace con loro e prevenire l'aggravarsi e l'ulteriore diffusione dell'infezione.

Come curare una tonsillite cronica una volta per tutte

Cause e sintomi della malattia

La tonsillite cronica si verifica tra bambini e adulti, indipendentemente da dove vivono e dal clima. Diversi fattori possono causare un'infezione alle tonsille:

  • malattie infettive sottotrattate (solitamente angina);
  • frequente faringite (mal di gola);
  • le allergie;
  • infiammazione nei seni;
  • setto nasale storto;
  • carie e malattie gengivali;
  • bassa immunità.

Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa dopo tonsillite acuta mal trattata - tonsillite. Un mal di gola diventa semplicemente cronico quando l'infezione seleziona i tessuti linfatici delle tonsille come luogo di residenza permanente. In tempi normali, i batteri patogeni si trovano in uno stato dormiente e non possono causare gravi disagi.

I batteri che causano la tonsillite cronica

I seguenti fattori possono provocare la loro attività:

  • ipotermia dell'orofaringe o di tutto il corpo;
  • lesioni meccaniche delle tonsille, ustioni chimiche o termiche (ad esempio, cibi piccanti, cibi caldi, alcol forte);
  • una forte diminuzione dell'immunità dovuta alla presenza di altre infezioni nel corpo;
  • nutrizione malsana e squilibrata;
  • tensione nervosa prolungata, grave stress.

Tutti questi fattori lavorano per ridurre le difese immunitarie del corpo, risultando in un ambiente favorevole per la rapida proliferazione dei batteri. La tonsillite diventa aggravata, inizia la successiva angina.

L'esame visivo della gola dei pazienti con tonsillite cronica rivela:

  • tonsille ingrossate e arrossate;
  • friabilità e scanalature sul tessuto tonsillare;
  • la presenza di ascessi bianchi sulle tonsille, da cui periodicamente esce una massa di cagliata con un odore purulento.

Patogenesi della tonsillite cronica

I cambiamenti visivi sono accompagnati da forti dolori alla gola, febbre, brividi, debolezza. Ci può essere anche un aumento dei linfonodi nel collo.

IMPORTANTE! Se una persona ha l'angina più spesso di una volta l'anno, molto probabilmente ha la tonsillite cronica.

I segni pronunciati di tonsillite cronica possono apparire o scomparire, poiché i periodi di esacerbazione sono sostituiti da periodi di remissione. In questo caso stiamo parlando della forma compensata della malattia, quando le ghiandole sono in grado di affrontare l'infiammazione, impedendone lo sviluppo. Tuttavia, nel tempo, specialmente se l'immunità di una persona è depressa, i periodi di remissione possono scomparire completamente e la tonsillite scomparirà. In questo caso, le tonsille saranno costantemente infiammate e ingrandite, e non passeranno debolezza, sonnolenza e dolore persistente alla gola.

Pertanto, è molto importante iniziare il trattamento corretto nel tempo. Inoltre, la tonsillite cronica, lasciata incustodita, può portare a complicazioni a carico del sistema cardiovascolare, dei reni, dell'apparato respiratorio, dell'apparato muscolo-scheletrico.

Qual è la tonsillite cronica?

Posso sbarazzarmi di tonsillite cronica una volta per tutte?

Sfortunatamente, è impossibile. Eliminare tutti i batteri e microbi che causano malattie non è possibile, perché intrappolano una persona ovunque: nell'aria, nell'acqua, nel cibo. Ma un corpo umano sano e forte affronta l'infezione che ha preso da solo. Il guardiano della salute è una risposta immunitaria che calcola e distrugge prontamente un batterio dannoso. Se l'immunità diminuisce, qualsiasi infezione che penetra nel corpo indugia in essa e provoca varie infiammazioni e malattie.

Un altro motivo per cui è difficile eliminare completamente la tonsillite è la capacità dei microbi di adattarsi rapidamente e sviluppare la resistenza a condizioni avverse. L'abitudine moderna generale di trattare con antibiotici anche disturbi minori ha aiutato i batteri patogeni a sviluppare meccanismi di protezione affidabili. In risposta all'azione dell'antibiotico, i microbi producono enzimi specifici che neutralizzano e distruggono i componenti attivi del farmaco. Di conseguenza, l'antibiotico non elimina l'infezione.

Ma non è tutto. Uno dei colpevoli di tonsillite cronica - Staphylococcus aureus - forma colonie che vivono in film multistrato. Pertanto, anche se il farmaco distrugge lo strato superiore di batteri, gli strati rimanenti continuano a funzionare attivamente.

Tonsille palatali con tosillite cronica

Stile di vita che aiuta a sbarazzarsi dei sintomi della tonsillite

Poiché la causa principale dell'infezione è l'immunità ridotta, nel trattamento della tonsillite cronica non si può fare a meno delle procedure riparative.

Migliorare l'immunità e resistere alle esacerbazioni:

  • sufficiente attività fisica;
  • nutrizione equilibrata;
  • indurimento;
  • evitando cattive abitudini (fumo di sigaretta e alcol irritano le tonsille e riducono l'immunità);
  • mantenendo l'umidità dell'aria nella stanza al 60-70% (con l'aiuto di un umidificatore).

Il punto sulla necessità di indurimento causa una protesta valida in molte persone, perché la tonsillite cronica è spesso esacerbata a causa dell'ipotermia. Ma la tecnica di tempra comporta una diminuzione graduale e molto lenta della temperatura dell'acqua o dell'aria, consentendo al corpo di adattarsi ai cambiamenti e di espandere delicatamente la sua zona di comfort. Puoi fare attenzione al sistema di tempra Porfiry Ivanov. Per i bambini ci sono altri metodi: Komarovsky, Grebenkina, Tolkachev.

Prevenzione della tonsillite cronica

È possibile eseguire l'indurimento con l'aiuto di una doccia di contrasto, quando l'acqua è alternata (fino a 45 gradi) o fredda (fino a 18 gradi). Il contrasto della temperatura aumenta gradualmente: nei primi giorni, la temperatura diminuisce e aumenta solo di due o tre gradi rispetto al livello confortevole, e inoltre il divario di temperatura si allarga.

IMPORTANTE! Le procedure di indurimento non possono essere eseguite durante l'esacerbazione di eventuali malattie, inclusa la tonsillite cronica.

Terapia farmacologica

Nella tonsillite cronica in remissione, gli antibiotici vengono usati molto raramente e viene data preferenza agli antistaminici e agli spray antisettici. Il medico prescrive anche inalazioni con farmaci: furatsilinom, Tonsilgonom N, Dioksidinom e altri.

Per il trattamento delle esacerbazioni della tonsillite cronica, gli antibiotici sono quasi sempre utilizzati. Permettono di sopprimere rapidamente e in modo affidabile l'attività e la crescita dei batteri patogeni, eliminando l'infezione e alleviando le condizioni del paziente.

Trattamento della tonsillite cronica

I seguenti gruppi di agenti antibatterici sono usati per il trattamento della tonsillite cronica:

  • penicilline (Flemoksin Solutab, Panklav, Ampisid);
  • macrolidi (Sumamed) e cefalosporine (Cefspan);
  • aminoglicosidi (Amikacina).

IMPORTANTE! Scegliere farmaci, nominare dosaggi e durata del trattamento può essere solo un medico. L'automedicazione con antibiotici può portare a cambiamenti irreversibili nel corpo.

penicilline

Questi farmaci non solo alleviano i sintomi durante un'esacerbazione, ma proteggono anche l'organismo dall'insorgenza di complicanze causate da streptococchi.

Flemoxin Solutab

Il farmaco Flemoksin Solutab combatte attivamente stafilococchi, streptococchi e altri batteri

Disponibile in forma di pillola. Questo antibiotico semisintetico combatte attivamente stafilococchi, streptococchi e altri batteri. Il dosaggio esatto è determinato dal medico, ma di solito non supera 750 mg al giorno per i bambini e 1500 mg per gli adulti. La durata del trattamento è di almeno 10 giorni.

Ampisid

Forme di rilascio del farmaco Ampisid

Presentato sotto forma di compresse, polveri per sospensione e iniezione. I principi attivi del farmaco lo rendono efficace anche contro ceppi batterici resistenti. All'interno del prodotto è preso in dosaggi fino a 25 mg al giorno per i bambini e fino a 2000 mg per gli adulti. La durata del trattamento è fino a due settimane.

Macrolidi e cefalosporine

I macrolidi hanno un'azione batteriostatica, bloccando la riproduzione e la crescita dei batteri. Inoltre, sono in grado di penetrare facilmente nelle cellule del corpo e distruggere i microbi al loro interno. E le cefalosporine agiscono su tutti i batteri resistenti alle penicilline.

Sumamed

La forma di rilascio del farmaco Sumamed

Presentato sotto forma di compresse, capsule, liofilizzato, polvere e granuli per sospensione. Attivo contro un'ampia gamma di batteri, tra cui streptococchi e stafilococchi. Gli adulti al giorno sono prescritti a 0,5 g per tre giorni, per i bambini - 10 mg al giorno per chilogrammo di peso per tre giorni.

Tsefspan

Cefspan, che è disponibile sotto forma di capsule e granuli per sospensione, contiene l'antibiotico cefixima, che sopprime i batteri patogeni ed è resistente all'enzima protettivo che producono - beta-lattamasi. I bambini con un peso corporeo superiore a 50 kg e gli adulti sono prescritti 400 mg al giorno di droga, i bambini con un peso corporeo inferiore a 50 kg - fino a 12 mg al giorno. Il corso dura fino a 10 giorni.

aminoglicosidi

Gli aminoglicosidi trattano anche le infezioni più gravi, ma sono altamente tossici, quindi il loro uso è giustificato solo nel caso di tonsillite cronica scompensata. È consigliabile utilizzare farmaci di terza generazione con effetti tossici ridotti.

amikacina

Amikacin è disponibile esclusivamente sotto forma di polvere e soluzione iniettabile. È efficace nel combattere gli stafilococchi resistenti alla penicillina e alla cefalosporina. Dosaggi prescritti da un medico. Durante il periodo di trattamento, è necessario controllare le funzioni dei reni, del nervo uditivo e dell'apparato vestibolare ogni settimana.

Lavare le tonsille

Una procedura di lavaggio delle tonsille viene spesso prescritta durante l'esacerbazione della tonsillite cronica. Per eseguirlo, vengono utilizzati farmaci antibatterici - Furacilina, clorexidina, Miramistina, batteriofagi contro stafilococchi e streptococchi.

Un getto di una soluzione del farmaco viene diretto sotto pressione nelle lacune delle tonsille, lavando via l'infezione e disinfettando l'area interessata. Inoltre, l'aspirazione del contenuto infetto delle lacune può essere utilizzata con un apparecchio speciale. Il risultato della procedura è l'eliminazione o la riduzione significativa dell'infiammazione, il miglioramento delle tonsille e il benessere generale, la riduzione della frequenza delle esacerbazioni.

Processo di lavaggio delle tonsille

IMPORTANTE! La procedura per il lavaggio delle tonsille può essere eseguita solo con uno specialista ORL appositamente addestrato.

Ricette di fitoterapia

Quando la tonsillite cronica si presenta in forma compensata, puoi farcela usando semplici rimedi popolari. Il più comune di questi sono gargarismi e inalazione con decotti a base di erbe. E se la tonsillite aggravata, senza risciacquo e inalazione, soprattutto non da fare.

Le erbe più efficaci nel trattamento della tonsillite:

  • salvia;
  • achillea;
  • calendula;
  • camomilla;
  • foglie di eucalipto

È possibile utilizzare ogni erba separatamente o come assemblaggio. Per inalazione può essere usato come il vecchio metodo con una padella, e dispositivi speciali - inalatori e nebulizzatori.

Inalatore per il trattamento della tonsillite cronica

Tonsillite cronica - farmaci

I farmaci di scelta per lo stato immunitario cellulare (locale) e sistemico sono i seguenti.

IRS 19 - aerosol dosato per uso intranasale, contiene lisato di batteri inattivati ​​di molte specie; possiede proprietà immunomodulatorie, stimolando la produzione di immunoglobuline secretorie di classe A e fagocitosi, migliora il contenuto di lisozima delle ghiandole della membrana mucosa delle prime vie respiratorie. E 'indicato per la prevenzione e il trattamento di malattie infettive e infiammatorie del tratto respiratorio superiore e organi respiratori: rinite, faringite, tonsillite acuta e cronica, laringiti, e anche per la prevenzione delle infezioni respiratorie acute, influenza, ecc. Viene anche utilizzato in preparazione all'intervento chirurgico sulle prime vie respiratorie come agente profilattico per prevenire le complicanze infiammatorie postoperatorie e ottimizzare il periodo postoperatorio. Applicazione: devono essere prescritti adulti e bambini a partire dai 3 mesi di età per la profilassi, ma 1 dose in ciascuna metà del naso 2 volte al giorno per 2 settimane; per angina e riacutizzazioni di tonsillite cronica - 1 dose in ciascuna metà del naso 2-5 volte al giorno fino a quando i sintomi dell'infezione scompaiono. Durante l'instillazione del farmaco non inclinare la testa indietro!

Bronchomunal (Bronkhomunal P per i bambini) - 1 capsula contiene un lisato liofilizzato di molti batteri, il più delle volte causa infezioni del tratto respiratorio; ha proprietà immunomodulatorie. Stimola i macrofagi, aumenta il numero di T-linfociti circolanti e gli anticorpi IgA, IgG e IgM sulla membrana mucosa del corpo, compresa la superficie delle tonsille e del tratto respiratorio superiore nel suo complesso. Il farmaco stimola i naturali meccanismi di difesa del corpo contro le malattie infettive delle vie respiratorie, riduce la loro frequenza e gravità, aumenta l'immunità umorale e cellulare. Applicazione: per os al mattino a stomaco vuoto nel periodo acuto di 1 capsula per 10 giorni. I bambini vengono prescritti Bronchomunal P. Se il bambino non può ingerire la capsula, allora viene aperto e il contenuto si scioglie in una piccola quantità di liquido (tè, latte, succo). Se necessario, Bronchomunal può essere usato con antibiotici.

Imudon - losanghe contenenti una miscela di lisati di molti batteri che causano malattie infiammatorie acute e croniche della mucosa faringea, del suo tessuto linfadenoide e del tratto respiratorio nel suo complesso. Stimola la produzione di anticorpi e l'attività fagocitica dei macrofagi. Controindicato nei bambini sotto i 6 anni. Indicazioni: malattie infettive e infiammatorie del cavo orale e della faringe (faringite, tonsillite cronica, parodontite, gengivite, stomatite, ecc.), Nonché prevenzione e trattamento delle complicazioni infettive prima e dopo tonsillectomia, rimozione e impianto dei denti, ecc. Uso: tenere la pillola in bocca, senza masticazione, fino al completo riassorbimento. Nell'acuta e in esacerbazione della tonsillite cronica e di altre malattie sopra indicate, adulti e adolescenti sopra i 14 anni - 8 compresse al giorno, per bambini dai 6 ai 14 anni - 6 compresse al giorno. le malattie oftalmiche (incluse le esacerbazioni della tonsillite cronica) per gli adulti e i bambini sopra i 6 anni vengono prescritte 6 compresse al giorno per 20 giorni o più. Per la preparazione preoperatoria 1 settimana prima dell'intervento, 8 compresse al giorno, dopo l'intervento chirurgico 8-10 compresse al giorno per 1 settimana. Nella tonsillite cronica ricorrente nelle fasi compensate e sottocompensate, si raccomanda di condurre 2-3 corsi all'anno.

terapia antibatterica è l'elemento principale del trattamento complesso di tonsillite cronica, ma ancora B.S.Preobrazhensky (1963), uno dei fondatori della scuola nazionale per lo studio della tonsillite cronica, ha sottolineato che "il trattamento generale dei preparati sulfanilamide tonsillite cronica, gli antibiotici non influisce in maniera significativa i rendimenti, ma questi rimedi sono usati con successo nel trattamento delle esacerbazioni, cioè per l'angina. " Attualmente, a causa dell'emergere di nuove generazioni di antibiotici, questa situazione è in fase di revisione, ma con la dovuta considerazione del concetto di polietiologia della tonsillite cronica e della natura multifattoriale della sua patogenesi.

Sulfa moderno e farmaci antibiotici per esacerbazioni acute di tonsillite cronica e angina volgare primaria e le loro complicanze sono cruciali nel trattamento di queste malattie. I sulfonammidi hanno un effetto principalmente batteriostatico, il cui periodo, con l'azione continua del farmaco batteriostatico, termina con la lisi, cioè la morte del microrganismo. Gli antibiotici hanno proprietà batteriostatiche e battericide.

I farmaci della serie sulfanilamide sono agenti chemioterapici sintetici derivati ​​dall'acido sulfanilico. Hanno una vasta gamma di azione antimicrobica. Il meccanismo della loro azione farmacologica è che bloccano aktseptsiyu microrganismi PABA - obbliga "materiale" per la loro crescita e la riproduzione e fermare la sintesi dei folati (derivati ​​dell'acido folico - acido diidrofolico e tetraidrofolico, che è necessario per la formazione di acidi nucleici) perché i solfonammidi, che hanno somiglianza strutturale con il PABA e sono i suoi antagonisti competitivi, vengono catturati dalla cellula microbica e interrompono la formazione di acidi nucleici necessari per la riproduzione di microrganismi. Di seguito sono riportati i farmaci di scelta della serie sulfanilammide, usati per il trattamento di molte malattie infiammatorie delle prime vie respiratorie.

Sudfadimetoksin. Ha un effetto antibatterico (batteriostatico), è relativamente lentamente assorbito dal tratto gastrointestinale. È indicato per mal di gola, sinusite, otite, meningite, malattie infiammatorie del tratto respiratorio superiore, ecc. Applicazione: per os 1 volta al giorno: il 1 ° giorno 1-2 g, nei giorni successivi 0,5-1 g / giorno.

Bambini - 0,25 mg / (kg-giorno) il 1o giorno e 12,5 mg / (kg-giorno) - nei giorni successivi.

Sulfadimidina. Ha proprietà antimicrobiche, antibatteriche (batteriostatiche), penetra bene nei tessuti, inclusi i polmoni e il liquido cerebrospinale. Indicato in pneumococco, meningococco, infezioni da streptococco, malattie causate da E. coli: tonsilliti, sinusiti, otiti, la meningite, infiammazione delle vie aeree, etc. Application: per os, adulto per 1 g 4-6 volte al giorno. bambini - al tasso di 0,1 g / kg per ricevimento, poi a 0,25 g / kg ogni 4, 6, 8 ore.

Sulfamonometoksin. Ha la stessa proprietà dei due farmaci precedenti. Dopo aver assunto il peros rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale ed è uniformemente distribuito nei tessuti. È indicato per mal di gola, erisipela e altre infezioni. Applicazione: per os, per gli adulti, 0,5-1 g, 5-6 volte al giorno; bambini fino a 1 anno - a 0,05-0,1 g per ricevimento, 2-5 anni - a 0,2-0,3 g, 6-12 anni - a 0,3-0,5 g In miscela con norsulfazole, penicillina ed efedrina talvolta usati localmente per la rinite purulenta acuta.

Sulfanilamide. Ha proprietà antimicrobiche e antiprotozoiche. Rapidamente e completamente assorbito nel tratto digestivo. È indicato per mal di gola, erisipela, infezioni della ferita, ecc. Uso: per os per gli adulti, 0,5-1 g, 5-6 volte al giorno; bambini fino a 1 anno - 0,05-1 g per ricevimento, 2-5 anni - ma 0,2-0,3 g, 6-12 anni - 0,3-0,5 g ciascuno.

Gli antibiotici sono sostanze chemioterapiche prodotte da microrganismi e ottenute dai tessuti di piante e animali, così come i loro derivati ​​e analoghi sintetici, che sopprimono selettivamente gli agenti causali delle malattie infettive o lo sviluppo di tumori maligni; Molti antibiotici hanno anche la capacità di mediare indirettamente i meccanismi protettivi del corpo (effetti immunomodulatori) nella direzione del loro guadagno (immunostimolazione) e nella direzione dell'oppressione (immunosoppressione). L'uso massiccio di antibiotici nel corso dei decenni su scala globale ha portato a una riduzione significativa dell'incidenza di molte malattie infettive e mortalità da loro. Il principale problema che ostacola il successo del trattamento antibiotico è la capacità dei microrganismi di sviluppare resistenza a loro. L'ampia distribuzione di forme resistenti di microrganismi, principalmente a penicillina, streptomicina, tetraciclina, richiede l'introduzione nella pratica di nuovi farmaci efficaci, nonché l'uso razionale di agenti patogeni esistenti basati sull'identificazione preliminare e sulla determinazione della loro sensibilità agli antibiotici (antibioticogramma).

I seguenti antibiotici sono raccomandati per il trattamento della tonsillite cronica e delle sue complicanze.

Antibiotici beta-lattamici, che combinano penicilline e cefalosporine, che hanno una proprietà battericida e un'alta attività contro batteri principalmente gram-positivi. Questi antibiotici sono in grado di penetrare nelle cellule del corpo e influenzare gli agenti patogeni al loro interno. Sono caratterizzati da bassa tossicità e buona tolleranza anche con l'uso a lungo termine in grandi dosi, mentre la resistenza dei microrganismi nel processo di trattamento si sviluppa lentamente.

Preparazioni alla penicillina

Amoxicillina - penicilline semisintetiche antibiotici gruppo III generazione avente proprietà battericide causa dell'azione inibitoria contro transpeptidasi e sintesi alterata del peptidoglicano (proteina di riferimento nella crescita parete cellulare microorganismo e periodo di suddivisione), provocando la lisi dei microrganismi. Penetra nella maggior parte dei tessuti, ad eccezione del BBB invariato. Indicazioni: infezioni del tratto respiratorio e del tratto respiratorio superiore (bronchite, polmonite, angina, otite media acuta, faringite, sinusite) e altri organi e sistemi. Applicazione: per os, per adulti e adolescenti sopra i 10 anni - 500-700 mg 2 volte al giorno; bambini da 3 a 10 anni - 375 mg 2 volte o 350 mg 3 volte al giorno.

Amoxiclav. 1 compressa, rivestita con film, contiene amoxicillina 250 o 500 mg e sale di potassio acido clavulanico 125 mg. Polvere per la preparazione di 100 ml di sospensione per somministrazione per os in flaconi di vetro scuro, contiene rispettivamente 125 e 31,25 mg o 250 e 62,5 mg (per la preparazione di una sospensione forte) di sostanze attive. Polvere liofilizzata in flaconcini da 500 o 1000 mg di amoxicillina e 100 e 200 mg di sale di potassio dell'acido clavulanico, rispettivamente, per la preparazione della soluzione iniettabile. + Amoxicillina ha un'azione di inibire la beta-lattamasi (acido clavulanico), che forma un complesso stabile con enzimi detto inattivati ​​e protegge amoxicillina dalla perdita di attività antibatterica causato dalla produzione di importanti patogeni beta-lattamasi e patogeni opportunisti. È attivo contro molti aerobi gram-positivi e gram-negativi e un numero di anaerobi. Indicazioni: tonsillite, faringite, sinusite, otite media acuta e cronica e altre malattie infiammatorie del tratto respiratorio, organi urinari, ecc. Uso: per os per adulti e bambini di peso superiore a 40 kg - ma 375 o 625 mg (a seconda della gravità dell'infezione ) ogni 8 ore La sospensione e la soluzione di iniezione sono prescritte a bambini e adulti in dosi in base all'età, secondo le istruzioni allegate alla confezione.

Ampicillina. Antibiotico semisintetico del gruppo della penicillina di terza generazione, che ha un effetto battericida. Attivo contro un'ampia gamma di microrganismi gram-positivi e gram-negativi. È distrutto da penicillinaza, resistente agli acidi, è possibile usare per os. Nel tratto digestivo viene assorbito il 30-40% della dose. Indicazioni: angina, esacerbazione di tonsillite cronica, faringite, otite, sinusite, meningite, malattie infettive delle vie respiratorie, ecc. Uso: per os indipendentemente dall'assunzione di cibo, dose singola per gli adulti - 0,5 g, ogni giorno - 2-3 g. infezioni del decorso moderato vengono somministrate per via intramuscolare agli adulti a 0,25-0,5 g ogni 6-8 ore Per infezioni gravi, 1-2 g per os ogni 4-6 ore o per via endovenosa, ma 0,5 g ogni 6 ore. 1 mese non è prescritto, ad un'età più avanzata viene utilizzato al ritmo di una dose giornaliera di 100-200 mg / kg di peso corporeo. La dose giornaliera è divisa in metodi A-6 per os. La durata del trattamento dipende dalla gravità della condizione e dall'efficacia della terapia (da 5-10 giorni a 2-3 settimane o più).

Taromentin. Disponibile in compresse e polvere per iniezione. 1 compressa contiene amoxicillina 250 o 500 mg e acido clavulanico 125 mg (vedere sopra amoxiclav). Il farmaco non deve essere somministrato per via intramuscolare. Indicazioni: tonsilliti, faringiti, sinusiti, laringiti, otite media, ecc viene utilizzato per la profilassi in chirurgia: nel passaggio a 1 ora - 1,2 g per via endovenosa una volta durante l'induzione di anestesia con interventi più - a 4 dosi durante le prime 24 ore. e alcuni giorni dopo l'intervento.

Ceftriaxone. Ha una proprietà batteriostatica (inibisce la traspentidasi, viola la biosintesi della parete cellulare batterica mucopeptide). Ha un ampio spettro di azione, può agire su ceppi multiresistenti tolleranti a penicilline e cefalosporine di prima generazione e aminoglicosidi (streptomicina, kanamicina, gentamicina, ecc.). Indicazioni: infezioni del tratto respiratorio superiore e inferiore, organi ENT, ecc. Applicazione: per via intramuscolare ed endovenosa. Adulti e bambini oltre i 12 anni 1-2 g una volta al giorno, se necessario fino a 4 g in due iniezioni dopo 12 ore Il metodo di preparazione della soluzione è indicato nelle istruzioni per la preparazione.

Dalle farmaci cefalosporine per il trattamento di angina e esacerbazioni acute di tonsillite cronica, e trattamento di tonsillite cronica non acuta con controindicazioni alla chirurgia radicale potrebbe essere raccomandata tseftriabol, ceftriaxone, ceftizoxima, tsefalotim et al., Così come agenti antimicrobici in combinazione.

Fugentin. Disponibile in goccioline per naso e orecchio. Contiene gentamicina (attivo contro i batteri più Gram-positivi e Gram-negativi, tra ceppi resistenti) e fuzidin (potenzia l'effetto di gentamicina sulla stafilococchi, compresi quelli resistenti agli altri antibiotici, effetto batteriostatico su Corynebacterium, peptostafilokokki, peptostreptokokki, propionobakterii, Clostridium e altri. Indicazioni: malattie infiammatorie purulente dell'orecchio, gola (tonsillite cronica), naso e seni paranasali); utilizzato come misura preventiva delle complicanze infettive durante le procedure chirurgiche sui seni paranasali. Applicazione: gocce nell'orecchio e nel naso; nella tonsillite cronica, 2-3 ml vengono sciolti in 100-200 ml di acqua distillata o una soluzione isotonica di cloruro di sodio e le lacune vengono lavate ogni 5 giorni.

Gentamicina. Il complesso di antibiotici prodotti da Micromonospora purpurea (Gramicidin). Ha un ampio spettro di attività contro batteri gram-positivi e gram-negativi (inclusi Pseudomonas aeruginosa ed E. coli, Proteus, stafilococchi, ecc.). Indicazioni: malattie otorinolaringoiatriche causate da microrganismi sensibili a questo farmaco, ecc. Applicazione: per via intramuscolare, endovenosa e topica sotto forma di gocce e gargarismi.

Spesso, con XT e altre malattie otorinolaringoiatriche che non richiedono una soppressione intensiva del microbiota patogeno, possono essere applicati rimedi omeopatici, che hanno un effetto benefico sui processi trofici nei rispettivi organi, nonché un certo effetto sedativo e tranquillizzante.

Limfomiozot - gocce per il ricevimento per os, contenente 17 ingredienti. Indicazioni: processi infiammatori ipertrofici cronici, compresi quelli con segni di allergizzazione del corpo (linfonodi ingrossati, diatesi essudativa, adenoidi, tonsillite ipertrofica cronica, ecc.). Applicazione: per os 10 gocce 3 volte al giorno.

Euphorbium compositum Nazentropfen C - spray nasale, contiene 8 rimedi omeopatici che, in combinazione, hanno effetti anti-infiammatori, riparativi, anti-allergici. In caso di manifestazioni infiammatorie, Traumeel C Engiapol viene usato contemporaneamente. Insieme all'azione anti-infiammatoria, ha un benefico effetto trofico sulla membrana mucosa. Indicazioni: rinite di varia genesi (virale, batterica, allergica, iperplastica, atrofica), ozena, febbre da fieno, adenoidi, tonsillite cronica, malattie dell'orecchio e tubo uditivo. Applicazione: iniezione intranasale in ciascuna metà del naso, 1-2 dosi 3-5 volte al giorno; bambini sotto i 6 anni - 1 dose 3-4 volte al giorno. Forse l'uso di bambini fino a 1 anno (1 dose 2 volte al giorno).

Completando la sezione sul trattamento non chirurgico della tonsillite cronica, si deve notare che l'effetto di tale trattamento non si verifica immediatamente, ma aumenta gradualmente e richiede diversi cicli di trattamento in combinazione con la nomina di vitamine, terapia fisica generale, aderenza al lavoro e riposo razionale, esclusione dei pericoli domestici e professionali. Il trattamento inoperativo deve essere effettuato in condizioni di sanatorio-resort. Il successo del trattamento non chirurgico è ampiamente promosso da metodi "semi-chirurgici" precedentemente condotti volti a ottimizzare la condizione del tessuto dell'amigdala e la sua purificazione da prodotti di infiammazione cronica e microrganismi.

Per Saperne Di Più Mal Di Gola

Pericondrite del padiglione auricolare

Laringite

La pericondrite auricolare è una lesione infiammatoria dell'arfite con un coinvolgimento simultaneo nel processo patologico e nella pelle dell'orecchio.La pericondrite è abbastanza rara nella pratica otorinolaringoiatrica.

Aloe a freddo: caratteristiche di una pianta e dei principali metodi di trattamento

Naso che cola

Per il periodo di bassa stagione, un raffreddore comune è una malattia caratteristica, che a prima vista può sembrare un problema piuttosto semplice, ma ci sono alcune conseguenze spiacevoli del suo sviluppo nel corpo.