Principale / Faringite

Le principali cause di ipertrofia delle tonsille, i metodi di trattamento della malattia

Faringite

Ipertrofia delle tonsille è una condizione delle ghiandole in cui vi è un aumento significativo delle dimensioni. In questo caso, l'infiammazione delle tonsille non viene osservata, cioè, a parte la loro crescita, non ci sono altri cambiamenti nella struttura delle ghiandole.

Assomiglia all'ipertrofia delle tonsille

Il trattamento delle tonsille ipertrofiche rilevate è determinato dal grado della patologia e può essere sia medico che chirurgico.

Cause di aumento della dimensione della ghiandola

L'ipertrofia delle tonsille non è dovuta all'influenza primaria dei batteri sul tessuto linfoide. Le malattie si verificano prevalentemente in quelle persone che soffrono di un numero di malattie.

  • L'ipertrofia può essere causata da frequenti infezioni respiratorie e virali degli organi respiratori superiori.
  • Ipovitaminosi, malnutrizione e cattive condizioni ambientali giocano un ruolo nell'insorgenza della malattia.
  • L'ipertrofia è spesso osservata con disturbi endocrini.

La crescita del tessuto tonsillare è spiegata dal fatto che l'esposizione costante di microbi a loro causa la crescita del tessuto linfoide. È necessario che il corpo riesca a far fronte pienamente alla neutralizzazione di batteri stranieri. Ipertrofia delle tonsille è divisa in diversi gradi, un trattamento tempestivo può fermare la crescita delle tonsille.

Il grado di ipertrofia delle tonsille

Le dimensioni ingrandite delle tonsille non influiscono sul cambiamento nel loro colore e struttura. Cioè, le tonsille sembrano come al solito - sono di colore rosa pallido, non c'è nessuna placca sulla superficie e nelle lacune degli ingorghi, quando palpano con una spatola, sono mobili e morbide. L'unica cosa che attira l'attenzione è la loro grande dimensione. L'ipertrofia delle tonsille è divisa in tre gradi.

  • Quando il primo grado di un aumento del corpo è insignificante, l'amigdala occupa un terzo della distanza tra la linea mediana della faringe e le anatre palatine. Con questo grado, la respirazione nasale non soffre e non ci sono praticamente lamentele precise.
  • Nel secondo grado, le tonsille occupano già due terzi tra i due e la metà della faringe.
  • Il terzo grado di ipertrofia si manifesta quando è visivamente evidente che le tonsille opposte sono praticamente in contatto l'una con l'altra. A volte è possibile rilevare l'occorrenza delle ghiandole l'una all'altra.

Il grado di ipertrofia delle tonsille

Il secondo o terzo grado di ipertrofia delle tonsille si manifesta con una violazione della respirazione nasale e orale, il mangiare è difficile e la parola soffre. La vanità della voce e l'illeggibilità sono particolarmente pronunciate se si osserva l'ipertrofia della tonsilla faringea, cioè l'adenoidite.

Va detto che l'ipertrofia delle tonsille è determinata principalmente solo da bambini sotto i dieci anni di età. Nell'adolescenza, il tessuto linfoide subisce uno sviluppo inverso e le ghiandole si restringono in dimensioni, e quindi non è sempre necessario ricorrere alla rimozione chirurgica di grandi tonsille. Per l'operazione devono essere indicazioni rigorosamente definite.

Principi di trattamento dell'ipertrofia delle tonsille

La scelta del metodo di trattamento dipende dal grado di ipertrofia delle tonsille. L'ipertrofia delle tonsille di primo grado di solito richiede l'aderenza alle normali procedure igieniche, cioè è necessario mantenere sempre pulita la cavità orale, usando Furacilin o l'acqua ordinaria per risciacquarla dopo un pasto. Il bambino deve essere istruito a respirare correttamente attraverso il naso, questo riduce l'infezione delle membrane esterne delle tonsille e impedisce loro di asciugarsi.

A rivelare 2 gradi di aumento delle ghiandole utilizzare:

La lubrificazione delle tonsille è raccomandata con Corralgol 2%

  • Risciacquo regolare della bocca con soluzioni antisettiche e cauterizzazione delle tonsille. La lubrificazione delle ghiandole è raccomandata per due o tre settimane, è possibile utilizzare una soluzione di Lyapis o Corralgol al 2%.
  • Un effetto terapeutico positivo sulle tonsille ha una soluzione al 5% di Tanid-glicerina, una soluzione all'1% di blu di metilene.
  • Il farmaco Caratolin viene utilizzato per lubrificare le tonsille prima di coricarsi. Gli acidi grassi insaturi contenuti nella medicina, nel tocoferolo e nei carotenoidi prevengono l'infiammazione e migliorano il funzionamento del tessuto linfoide.

Se al secondo e terzo grado di ipertrofia si osservano gravi difficoltà respiratorie, deterioramento della salute generale, attacchi di asma di notte, difficoltà nella deglutizione del cibo, è necessario un intervento chirurgico. Durante l'intervento chirurgico, viene rimossa una certa parte delle tonsille o l'intero organo. L'intervento richiede solo pochi minuti e viene eseguito su base ambulatoriale. Se la tonsilla faringea viene ingrandita, allora viene anche rimossa.

Metodi di trattamento popolare

L'ipertrofia delle tonsille in alcuni casi è influenzata dall'uso di metodi popolari. Tale trattamento non farà alcun danno, naturalmente, se non c'è alcuna allergia ai farmaci selezionati.

  • È necessario preparare una soluzione da una parte di succo fresco di aloe e da tre parti di miele d'api. La soluzione preparata viene utilizzata per la lubrificazione delle conchiglie tonsille allargate, dopo la sua applicazione è necessario astenersi dal bere e mangiare per mezz'ora.
  • Più volte al giorno, la gola può essere risciacquata con acqua minerale calda, che contiene una grande quantità di sale. Il risciacquo è particolarmente necessario dopo i pasti.
  • Per sciacquare bene applicare un decotto di corteccia di foglie di quercia o di noce. Queste piante hanno proprietà astringenti e quindi i tessuti delle tonsille sotto la loro influenza possono parzialmente diminuire di dimensioni.

È bello fare i gargarismi con un decotto di corteccia di quercia

Durante il trattamento con metodi popolari è necessario monitorare la condizione delle ghiandole. Se aumentano di dimensioni e rendono più difficile la respirazione e la deglutizione, allora dovresti consultare un medico sulla tonsillectomia.

Ipertrofia delle tonsille

L'ipertrofia delle tonsille è un aumento delle dimensioni delle formazioni linfoidi situate tra gli archi anteriore e posteriore del palato molle, senza segni di alterazioni infiammatorie. Manifestazioni cliniche - disagio durante la deglutizione, deterioramento della respirazione nasale e orale, russamento, nasale, distorsione del linguaggio, disfagia. I principali criteri diagnostici includono informazioni anamnestiche, reclami, risultati di faringoscopia e test di laboratorio. Le tattiche terapeutiche dipendono dalla gravità dell'ipertrofia e consistono in farmaci, trattamenti di fisioterapia o esecuzione di tonsillectomia.

Ipertrofia delle tonsille

Ipertrofia delle tonsille - una malattia comune che si verifica nel 5-35% della popolazione totale. Circa l'87% di tutti i pazienti sono bambini e adolescenti di età compresa tra 3 e 15 anni. Tra persone di mezza età e anziani, tali cambiamenti sono estremamente rari. Spesso questa condizione è combinata con un aumento della tonsilla rinofaringea - adenoidi, che indica una iperplasia generale del tessuto linfoide. La prevalenza della patologia nella popolazione pediatrica è associata ad un'alta incidenza di ARVI. Iperplasia del tessuto linfoide della faringe con la stessa frequenza viene rilevato tra i maschi e le femmine.

motivi

Nella moderna otorinolaringoiatria, l'ipertrofia delle tonsille è considerata una risposta compensatoria. La crescita del tessuto linfoide può essere preceduta da uno stato accompagnato da immunodeficienza. Di regola, le tonsille dilatate sono causate da:

  • Malattie infiammatorie e infettive. Le tonsille palatine sono l'organo in cui si verifica il contatto primario con l'antigene, la sua identificazione e la formazione di una risposta immunitaria locale e sistemica. Molto spesso l'ipertrofia è causata da SARS, patologie infiammatorie ricorrenti della bocca e della faringe (adenoiditi, stomatiti, carie, faringiti, ecc.), Malattie infettive dell'infanzia (morbillo, pertosse, scarlattina, ecc.).
  • Diminuzione dell'immunità Ciò include tutte le malattie e i fattori che possono ridurre l'immunità locale e le difese generali del corpo - ipovitaminosi, cattiva alimentazione, cattive condizioni ambientali, ipotermia delle tonsille durante la respirazione orale e malattie endocrine. Tra questi ultimi, l'insufficienza surrenalica e il deficit del timo svolgono il ruolo più importante.
  • Diatesi linfoipoplastica. Questa versione dell'anomalia della costituzione si manifesta con una tendenza a diffondere iperplasia del tessuto linfoide. Inoltre, questo gruppo di pazienti è caratterizzato da immunodeficienza, ridotta reattività e adattamento del corpo a fattori ambientali.

patogenesi

Per i bambini di età inferiore a 3-4 anni, vi è una mancanza di immunità cellulare sotto forma di una carenza di T-helper. Questo, a sua volta, impedisce la trasformazione dei linfociti B in plasmacellule e la produzione di anticorpi. Il costante contatto con antigeni batterici e virali porta a un'eccessiva produzione di linfociti T funzionalmente immaturi nei follicoli linfoidi delle tonsille e nella loro iperplasia. Le malattie infettive e infiammatorie del rinofaringe sono accompagnate da una maggiore produzione di muco. Esso, che scorre lungo la parte posteriore della faringe, irrita le tonsille palatine, causandone l'ipertrofia. Nella diatesi linfatico-ipoplasica, oltre alla iperplasia persistente dell'intero tessuto linfoide del corpo, si osserva la sua insufficienza funzionale, che causa una maggiore tendenza alle allergie e alle malattie infettive. Un ruolo importante nella patogenesi della malattia è giocato da reazioni allergiche, che causano la degranulazione dei mastociti, l'accumulo nel parenchima delle tonsille di un gran numero di eosinofili.

classificazione

Secondo i criteri diagnostici di Preobrazhensky B.S., ci sono 3 gradi di aumento delle tonsille palatine:

  • Sono st. - I tessuti delle tonsille occupano meno di 1/3 della distanza dal bordo dell'arco palatina anteriore all'ugula o alla linea mediana della faringe.
  • II st. - il parenchima ipertrofico riempie i 2/3 della distanza sopra indicata.
  • III art. - Le tonsille raggiungono l'ugola del palato molle, si contattano o si inseriscono l'un l'altra.

Secondo il meccanismo di sviluppo, si distinguono le seguenti forme di malattia:

  • Forma ipertrofica A causa di alterazioni fisiologiche legate all'età o anomalie costituzionali.
  • Forma infiammatoria Accompagnare le malattie infettive e batteriche del cavo orale e del nasofaringe.
  • Forma allergica ipertrofica. Si verifica sullo sfondo di reazioni allergiche.

sintomi

Le prime manifestazioni della malattia sono una sensazione di disagio durante la deglutizione e la sensazione di un corpo estraneo in gola. Poiché un aumento delle tonsille palatine è spesso combinato con le adenoidi, c'è difficoltà nella respirazione nasale, specialmente durante il sonno. L'ulteriore proliferazione del tessuto linfoide si manifesta con un rumore sibilante durante l'inspirazione e l'espirazione attraverso il naso, tosse notturna e russamento, deterioramento della respirazione della bocca.

Con ipertrofia II-III art. c'è una violazione delle proprietà risonanti del tubo sovrapposto (cavità della faringe, del naso e della bocca) e una diminuzione della mobilità del palato molle. Di conseguenza, vi è la disfonia, che è caratterizzata da una pronuncia nasale, incomprensibile e una distorsione della pronuncia dei suoni. La respirazione nasale diventa impossibile, il paziente è costretto a passare alla respirazione con la bocca aperta. A causa di insufficiente apporto di ossigeno ai polmoni, si sviluppa l'ipossia, che si manifesta con un peggioramento del sonno e della memoria, attacchi di apnea del sonno. Un pronunciato aumento delle tonsille porta alla chiusura del lume faringeo del tubo uditivo e alla perdita dell'udito.

complicazioni

Lo sviluppo di complicanze dell'ipertrofia delle tonsille è associato a una violazione della pervietà del rinofaringe e dell'orofaringe. Questo porta a bloccare il deflusso della secrezione prodotta dalle cellule caliciformi della cavità nasale e la funzione di drenaggio compromessa del tubo uditivo, che causa lo sviluppo di rinite cronica e otite media purulenta. La disfagia è accompagnata da perdita di peso corporeo, beri-beri e patologie del tratto gastrointestinale. Sullo sfondo dell'ipossia cronica, si sviluppano disturbi nervosi, dal momento che le cellule cerebrali sono più sensibili alla carenza di ossigeno.

diagnostica

Per effettuare una diagnosi di ipertrofia tonsillare da parte di un otorinolaringoiatra, viene effettuata un'analisi completa, confronto di dati anamnestici, reclami dei pazienti, risultati di esami fisici, test di laboratorio e differenziazione con altre patologie. Pertanto, il programma diagnostico include:

  • Raccolta dell'anamnesi e dei reclami. L'iperplasia delle tonsille è caratterizzata da insufficienza respiratoria, disagio durante l'atto di deglutizione senza la concomitante sindrome da intossicazione e lo sviluppo di angina in passato.
  • Pharyngoscope. Con il suo aiuto, vengono determinate tonsille palatine simmetricamente più grandi di colore rosa brillante con una superficie liscia e lacune libere. La loro consistenza è densa-elastica, meno spesso - morbida. Nessun segno di infiammazione.
  • Analisi del sangue generale I cambiamenti rilevati nel sangue periferico dipendono dalla variante eziopatogenetica delle tonsille dilatate e possono essere caratterizzati da leucocitosi, linfocitosi, eosinofilia, aumento della VES. Spesso i dati ottenuti vengono utilizzati per la diagnosi differenziale.
  • Radiografia del rinofaringe. È utilizzato in presenza di segni clinici di ipertrofia concomitante delle tonsille faringee e bassa informatività della rinoscopia posteriore. Consente di determinare il grado di ostruzione del lume del tessuto linfoide rinofaringe e sviluppare tattiche per un ulteriore trattamento.

La diagnostica differenziale viene effettuata con tonsillite ipertrofica cronica, linfosarcoma, mal di gola con leucemia e ascesso freddo intramidale. Per la tonsillite cronica, sono caratteristici gli episodi di infiammazione delle tonsille nella storia, l'iperemia e gli attacchi purulenti durante la faringoscopia, la sindrome da intossicazione. Nel linfosarcoma, nella maggior parte dei casi, c'è una lesione di una sola tonsilla palatina. L'angina con leucemia è caratterizzata dallo sviluppo di alterazioni ulcerative-necrotiche su tutte le mucose della cavità orale, la presenza di un gran numero di blasti nell'analisi del sangue generale. Con un ascesso freddo, una delle tonsille diventa arrotondata e, quando viene premuto, viene determinato un sintomo di fluttuazione.

Trattamento dell'ipertrofia delle tonsille

Le tattiche terapeutiche dipendono direttamente dal grado di crescita del tessuto linfoide e dalla gravità della malattia. Con una gravità minima delle manifestazioni cliniche, il trattamento non può essere eseguito - con l'età si verifica un'involuzione del tessuto linfoide e le tonsille diminuiscono in modo indipendente di volume. Per la correzione dell'ipertrofia I-II art. vengono utilizzate misure fisioterapeutiche e mezzi farmacologici. Un aumento del grado II-III in combinazione con insufficienza respiratoria grave e disfagia è un'indicazione per la rimozione chirurgica delle tonsille.

  • Trattamento farmacologico Di norma, comporta il trattamento delle tonsille palatine con preparati antisettici di un astringente a base di immunomodulatori d'argento e vegetali. Quest'ultimo può anche essere usato per lavare il naso. I preparati linfotropici sono usati per l'esposizione sistemica.
  • Agenti fisioterapici I metodi più comuni sono l'ozono terapia, l'irradiazione ultravioletta a onde corte, l'inalazione con acque minerali carbonizzate e soluzioni di fango, l'elettroforesi, le applicazioni di fango nella regione sottomandibolare.
  • Tonsillectomia. La sua essenza sta nella rimozione meccanica del parenchima invaso delle tonsille con l'aiuto di Mathieu tosillotome. L'operazione viene eseguita in anestesia locale. Nella medicina moderna, la diatermocoagulazione e la criochirurgia, che si basano sulla coagulazione del tessuto tonsillare sotto l'influenza della corrente ad alta frequenza e delle basse temperature, stanno guadagnando popolarità.

Prognosi e prevenzione

La prognosi dell'ipertrofia delle tonsille è favorevole. La tonsillectomia porta alla completa eliminazione della disfagia, al ripristino della respirazione fisiologica e alla normalizzazione della parola. L'iperplasia moderata del tessuto linfoide subisce un'involuzione indipendente legata all'età, a partire da 10-15 anni di età. Non ci sono misure preventive specifiche. La profilassi non specifica si basa sul trattamento tempestivo delle malattie infiammatorie e infettive, sulla correzione dei disturbi endocrini, sulla riduzione al minimo dei contatti con gli allergeni, sulla riabilitazione da sanatorio-resort e sulla terapia razionale delle vitamine.

Ipertrofia delle tonsille - sintomi, come trattare

Qualsiasi infezione che penetra nel corpo umano attraverso le vie respiratorie e la cavità orale, prima di tutto, affronta una seria barriera: le tonsille palatali. Allo stato normale, sono di dimensioni compatte e quindi non causano alcun disagio. Se una persona si ammala, aumentano le tonsille. Quindi reagiscono allo sviluppo di processi infiammatori nel corpo.

Sviluppo della patologia

Le ghiandole hanno una funzione importante. Proteggono il tratto respiratorio e gli organi del tratto gastrointestinale dall'ingestione di agenti patogeni. In rari casi, le tonsille possono aumentare di dimensioni senza una ragione apparente, cioè senza esporre loro gli agenti patogeni. I medici chiamano questo fenomeno ipertrofia. Questa diagnosi è più comune nei bambini che negli adulti.

L'ipertrofia delle tonsille si manifesta a causa dell'influenza di fattori negativi dall'ambiente esterno. Quando una persona nasce, ha un tessuto immaturo delle ghiandole, che gradualmente attraversa un processo di differenziazione e maturazione.

Se durante questo periodo c'è un impatto di fattori negativi, allora il corpo può dare una risposta inadeguata a questo stimolo e aumentare le dimensioni.

Ogni minuto il bambino inala una quantità enorme di batteri e varie sostanze di origine inorganica. Tutti loro possono innescare un aumento del tessuto ghiandolare. Le seguenti sono anche tra le cause dello sviluppo della patologia:

  1. La malnutrizione;
  2. Frequenti casi di raffreddore;
  3. Grave ipotermia del corpo.

L'ereditarietà può anche influenzare lo sviluppo dell'ipertrofia delle tonsille nei bambini.

I sintomi della malattia

È difficile ignorare i sintomi che accompagnano l'ipertrofia della ghiandola. Con il loro aumento, c'è una violazione della pervietà della faringe e delle vie respiratorie. Un bambino malato ha spesso una breve sospensione del respiro durante la notte quando dorme.

Il quadro clinico della patologia consiste dei seguenti segni:

  1. Mancanza di respiro
  2. Russare.
  3. Dormire in una posizione innaturale (bocca aperta, spinta della mascella).
  4. Cambio di voce
  5. Disturbi dell'attenzione e altri disturbi nervosi.
  6. La comparsa di difficoltà nel processo di deglutizione del cibo.
  7. La comparsa di disturbi cardiaci, tra cui l'aumento della pressione sanguigna.

A volte i bambini che hanno una tale patologia, soffrono di incontinenza urinaria durante il sonno. Inoltre, un bambino può avere sintomi di ipertrofia tonsillare come:

  1. Sensazione di un nodo in gola o in un altro corpo estraneo. È migliorato al momento della deglutizione.
  2. L'aspetto del respiro rumoroso, accompagnato da suoni gorgoglianti.
  3. Appetito Disturbato.
  4. La comparsa di tosse secca senza motivo apparente, che non può essere eliminata con l'aiuto di farmaci tradizionali.
  5. Scorrente emorragia dalla bocca.

L'ipertrofia delle tonsille è quasi sempre accompagnata da una tosse. È causato dalla spremitura dell'epiglottide e delle radici nervose, che trasmettono impulsi che causano questo sintomo. Molto spesso, i pazienti cercano aiuto da uno specialista per studiare la natura della tosse.

Pochi medici sono in grado di riconoscere immediatamente la vera causa dello sviluppo del disturbo. Pertanto, i pazienti per molti anni sono stati trattati senza successo con farmaci che sono progettati per sopprimere la tosse.

Molti dei sintomi che caratterizzano l'ipertrofia si verificano con raffreddori comuni. Pertanto, i genitori possono trascurare di chiamare un medico e trattare il loro bambino con metodi provati.

Questo è il loro errore principale. I farmaci regolari che aiutano a far fronte al raffreddore non aiuteranno a risolvere il problema delle tonsille dilatate. La malattia continuerà a svilupparsi ulteriormente e causerà complicanze più gravi, impedendo al bambino di condurre uno stile di vita sano.

Il grado di ipertrofia delle tonsille

L'ipertrofia non è accompagnata da una grave infiammazione nella sede delle ghiandole. Questo fenomeno può essere osservato in presenza di esacerbazioni di malattie croniche come adenoidi e tonsilliti. Un'infezione pigra provoca facilmente lo sviluppo del processo infiammatorio.

I medici hanno identificato 3 gradi di patologia:

  1. Il primo grado è caratterizzato da un aumento delle tonsille dall'esterno. Allo stesso tempo occupano un terzo posto tra la linea mediana della gola e l'arco palatina. Il volume della tonsilla faringea aumenta leggermente, motivo per cui il bambino ha la respirazione nasale. Nel sogno, comincia a fumare, che indica la difficoltà del passaggio delle masse d'aria.
  2. Il secondo grado è riconosciuto dalla distanza tra l'arco palatina e la linea mediana della faringe, che occupa 2/3 della posizione sopra. Le ghiandole continuano a crescere. Come risultato dello sviluppo della malattia, iniziano a chiudere quasi la metà dell'ingresso del rinofaringe.
  3. Il terzo grado è caratterizzato dal contatto delle ghiandole, che devono trovarsi a una certa distanza l'una dall'altra. A causa del fatto che le adenoidi chiudono completamente l'entrata del nasopharynx, il bambino deve respirare attraverso la bocca.

Negli adulti, questa patologia nell'ultimo stadio dello sviluppo dell'ipertrofia è accompagnata non solo da un ingrossamento anormale delle ghiandole, ma anche dalla proliferazione di numerose collinette nella regione della radice della lingua.

Nei bambini piccoli, questa malattia di solito procede sullo sfondo di un aumento delle adenoidi. Dopo che i pazienti adolescenti raggiungono l'età di quattordici anni, le loro tonsille sono invertite. Tuttavia, non è esclusa la probabilità che le ghiandole rimangano ipertrofiche.

Metodi per la diagnosi dell'ipertrofia delle tonsille

Una diagnosi di ipertrofia delle tonsille può essere effettuata solo da un medico dopo un esame approfondito del paziente. Per determinare l'esatto stato di salute del paziente è aiutato dai seguenti metodi diagnostici:

  • Mettere in discussione il paziente. Inizialmente, il medico ha bisogno di familiarizzare con le lamentele della persona che è venuta a vederlo. L'analisi della storia della vita del paziente è di grande importanza, poiché consente di determinare con maggiore precisione la probabile malattia e la causa della sua insorgenza.
  • Il sondaggio dei linfonodi regionali. Durante tale diagnosi è determinata dalla presenza di un processo infiammatorio nei tessuti che appartengono al sistema immunitario.
  • Condurre la faringoscopia. La procedura offre allo specialista l'opportunità di ispezionare le tonsille e valutare le loro condizioni. Anche durante questo esame, il medico esamina la prevalenza del processo infiammatorio e determina l'estensione della proliferazione del tessuto ghiandolare.
  • Portare rinoscopia. Un'altra procedura raccomandata che consente di esaminare la condizione delle tonsille dilatate.
  • Condurre diagnostica di laboratorio. Per fare questo, il paziente dovrebbe sottoporsi a microscopia e coltura. È obbligatorio che un paziente prenda un tampone dalle tonsille.

Con l'aiuto di test, è possibile ottenere informazioni attendibili sul fatto che la malattia sia causata da una lesione infettiva delle tonsille o meno. Inoltre, nel corso dello studio, lo specialista stabilisce la sensibilità dei patogeni dell'infiammazione riscontrati in uno striscio a un gruppo specifico di agenti antibatterici.

Inoltre, il medico può prescrivere a un paziente di sottoporsi ai seguenti metodi diagnostici:

  1. Stati Uniti.
  2. Fibroscopia.
  3. Endoscopia rigida.
  4. Otoscopia.

Con l'aiuto di tali metodi è determinata dalla presenza di complicazioni che potrebbero essere causate da ipertrofia.

Trattamento dell'ipertrofia delle ghiandole

Il metodo di trattamento di una patologia dipende direttamente dal grado in cui si trova la malattia. Di norma, nella prima fase di sviluppo, il paziente non deve prendere alcuna misura che possa contribuire a risolvere il problema.

Non è necessario trattare l'ipertrofia di stadio 1 in assenza di frequenti casi di infiammazione nel rinofaringe.

Se viene rilevata l'ipertrofia delle tonsille di grado 2, il paziente deve aderire ai seguenti metodi di trattamento:

  1. Gargarismi regolari con antisettici;
  2. Lubrificazione delle ghiandole con agenti cauterizzanti;
  3. Lubrificazione delle tonsille con perossido di idrogeno e una soluzione di iodio-glicerina;
  4. Trattamento di aree infiammate con carotolina al momento di coricarsi;

L'ipertrofia grave, trasmessa all'ultimo stadio, causa gravi difficoltà nel processo di deglutizione del cibo. Inoltre, la malattia interferisce con la normale respirazione. Questa situazione richiede un intervento chirurgico.

Durante la procedura chirurgica, parte delle tonsille viene rimossa. A causa di ciò, le vie aeree vengono eliminate, che sono state chiuse da un tessuto linfoide troppo cresciuto.

Ipertrofia ghiandolare è comune nei bambini. Pertanto, i genitori dovrebbero monitorare attentamente la salute del loro bambino. Solo in questo modo saranno in grado di prevenire la malattia e, nel caso si verifichi, è opportuno prendere misure che aiuteranno in breve tempo a liberarsi della patologia.

Ipertrofia delle tonsille: è pericoloso, come trattare

L'ipertrofia delle tonsille palatali è uno stato immunoreattivo caratterizzato da un aumento delle loro dimensioni senza segni di infiammazione ed è una conseguenza dell'adattamento dell'organismo alle condizioni ambientali che cambiano frequentemente. Nella maggior parte dei casi, si sviluppa durante l'infanzia, è estremamente raro negli adulti.

Fattori predisponenti

L'ipertrofia delle tonsille è considerata una manifestazione di una costituzione linfatica generale. Inoltre, ci sono fattori esterni e interni che contribuiscono allo sviluppo di questo stato:

  1. Predisposizione ereditaria all'insufficienza tissutale linfoide.
  2. Respirazione della bocca e raffreddamento costante delle tonsille.
  3. Adenoidi e adenoiditi ingrandite.
  4. Malattie infiammatorie ricorrenti dell'orofaringe e nasofaringe.
  5. Malattie infettive (morbillo, rosolia, scarlattina).
  6. Indebolimento dell'immunità dopo gravi malattie.
  7. Disturbi endocrini.
  8. Esposizione a lungo termine alle radiazioni
  9. Alimentazione insufficiente e condizioni di vita avverse del bambino.

Meccanismi di sviluppo

Normalmente, i bambini dei primi anni di vita hanno un'immunodeficienza fisiologica con il fenomeno dell'insufficienza T-helper e l'incapacità di produrre anticorpi in grado di svolgere pienamente le loro funzioni.

Sullo sfondo di questo stato e di frequenti malattie infettive, il bambino stimola costantemente il tessuto linfoide delle tonsille di vari tipi di antigeni (di origine batterica o virale), che porta ad un aumento compensatorio delle loro dimensioni. Allo stesso tempo, il periodo più critico nel corpo di un bambino è considerato di 4-6 anni quando si verifica la formazione di reattività immunologica. In futuro, la crescita delle tonsille diventa meno intensa.

Va notato che l'ipertrofia delle tonsille è reversibile. Nell'adolescenza inizia il processo di involuzione legata all'invecchiamento del tessuto linfoide.

Manifestazioni cliniche

Nella pratica clinica, ci sono 3 gradi principali di ipertrofia della tonsilla:

  1. Quando aumentano di un terzo, la distanza tra la linea mediana della faringe e l'arco palatina parlano di un primo grado.
  2. Se la dimensione delle tonsille corrisponde a due terzi di questa lacuna, il paziente ha un secondo grado.
  3. Nel caso in cui il tessuto linfoide cresca a tal punto che le tonsille raggiungono l'ugola del palato molle o vicine tra loro, il bambino ha un terzo grado di ipertrofia.

Nella maggior parte dei casi, tale aumento delle tonsille è combinato con ipertrofia del tessuto linfoide dell'intero anello faringeo, in particolare con la crescita delle vegetazioni adenoide.

Il primo grado di ipertrofia di solito non disturba il bambino. Nei bambini con un secondo grado di ingrossamento delle tonsille, le adenoidi sono spesso ingrossate, cosa che può ricordare durante l'ARVI, poiché il tessuto linfoide diventa edematoso e aumenta di dimensioni ancora di più, rendendo difficile la respirazione nasale, il normale funzionamento del palato molle e un decorso più lungo della malattia.

La severa ipertrofia delle tonsille non può più essere asintomatica:

  • Questi bambini hanno difficoltà a respirare e deglutire, la parola è compromessa. Un bambino può parlare illeggibile e pronunciare erroneamente alcune consonanti.
  • Inoltre, questo stato è caratterizzato da sonno agitato (che è associato con l'ipossia), respirazione rumorosa, russare in un sogno.
  • Questi bambini possono essere disturbati da una tosse notturna. A volte hanno attacchi di apnea a causa del rilassamento dei muscoli della faringe.
  • Un'altra conseguenza di questa condizione può essere la disfunzione del tubo uditivo, che porta a frequenti recidive di otite e perdita dell'udito.

diagnostica

Per fare una diagnosi di "ipertrofia delle tonsille", il medico deve esaminare, esaminare i reclami dei genitori del paziente e fare una diagnosi differenziale con altre condizioni patologiche:

All'esame, il medico rivela delle tonsille palatine dilatate senza segni di infiammazione, non saldate alle arcate palatine, con lacune libere e una superficie liscia. Allo stesso tempo, la loro consistenza può essere diversa: da densa a morbida ed elastica.

trattamento

Il trattamento dell'ipertrofia delle tonsille viene effettuato quando il bambino ha una violazione della deglutizione, della respirazione, della funzione del linguaggio associata a questa condizione. Può includere metodi chirurgici e conservativi:

  • L'ipertrofia tonsillare severa è un'indicazione per la loro rimozione parziale (tonsillotomia). L'operazione viene eseguita in anestesia locale utilizzando il tonsillotomo Mathieu). Dopo l'intervento, le condizioni del bambino tornano normali, le funzioni del naso e dell'orofaringe vengono ripristinate e il linguaggio viene formato correttamente.
  • Il trattamento conservativo consiste nella prescrizione di farmaci e procedure fisioterapiche. Si consiglia ai pazienti di assumere farmaci linfotropici (Lymphomyozot, Tonsilotren) e fare gargarismi con soluzioni antisettiche.

Da metodi fisioterapici, viene utilizzato il tubo KUF per tonsille, la terapia ad ultrasuoni, l'ozono terapia. Buoni risultati sono forniti dal trattamento spa.

conclusione

Tutti i pazienti con ipertrofia delle tonsille devono essere osservati da un otorinolaringoiatra. Se necessario, questo specialista prescriverà un trattamento e determinerà le indicazioni per la tonsillotomia. Se un bambino ha ipertrofia moderata senza sintomi patologici dopo i 10 anni, le tonsille si invertono senza intervento esterno.

In rari casi, questo processo è in ritardo. Quindi le tonsille allargate di genesi non infiammatoria possono essere osservate negli adulti. A volte l'ipertrofia nell'infanzia viene sostituita dalla loro atrofia nell'età adulta.

Ipertrofia delle tonsille nei bambini e negli adulti. Come trattare?

Gli otorinolaringoiatri devono spesso rispondere alla domanda su cosa sia l'ipertrofia delle tonsille.

Questo termine medico si riferisce all'allargamento patologico delle tonsille senza segni visibili di infiammazione.

Questa patologia è più comune nei bambini di età compresa tra 5-10 anni, i pazienti adulti soffrono di questo disturbo molto meno spesso.

Cos'è l'ipertrofia delle tonsille?

Quattro tipi di tonsille (palatale, tubarica, faringea e linguale) costituiscono l'anello faringeo, che impedisce la penetrazione di agenti patogeni nel rinofaringe, nel tratto respiratorio, nei bronchi e nei polmoni.

Aumentare la loro dimensione è una reazione del sistema immunitario all'influenza negativa di fattori esterni: è per questo motivo che l'ipertrofia negli adulti è meno comune che nei bambini - il loro sistema di difesa è già formato e meno vulnerabile.

Cause di ipertrofia delle tonsille nei bambini

Secondo i medici, la causa più caratteristica dello sviluppo della patologia sono le malattie infettive ricorrenti. Il corpo del bambino non è ancora completamente riabilitato quando viene nuovamente attaccato da infezioni e virus.

Altre cause di ipertrofia della ghiandola includono quanto segue:

  • malattie infettive del passato come il morbillo, la rosolia, la difterite;
  • la presenza di denti cariati;
  • malattie allergiche;
  • patologie endocrine delle ghiandole surrenali;
  • vivere in aree con condizioni ambientali avverse;
  • malnutrizione, carenza di vitamine;
  • carenza ereditaria del sistema linfoide.

Se la malattia non inizia, l'ipertrofia può essere trattata senza intervento chirurgico.

Sintomi e segni

Spesso nelle prime fasi dello sviluppo della patologia, può passare inosservato. I genitori del bambino o dei pazienti adulti vengono dal medico quando i sintomi si manifestano. I sintomi più comuni della malattia includono:

  • difficoltà a respirare, russare in un sogno;
  • voci nasali;
  • menomazioni dell'udito, difetti del linguaggio;
  • febbre;
  • perdita di memoria e concentrazione, peggioramento del sonno, mal di testa;
  • difficoltà a deglutire, l'abitudine di tenere la bocca aperta.

L'ipertrofia è spesso accompagnata da una tosse secca, che non può essere eliminata con i normali farmaci. I pazienti possono lamentare una sensazione di coma in gola, che rende difficile la respirazione e la deglutizione del cibo.
Fonte: nasmorkam.net In un adulto, sono possibili frequenti recidive di rinite cronica, sinusite, sinusite. Il gruppo di rischio comprende pazienti con asma e altre malattie dell'apparato respiratorio. Nelle donne, una tonsilla dilatata causata da malattie croniche può causare difficoltà nel concepire un bambino.

Il grado di ipertrofia delle tonsille

A seconda della scala dell'espansione degli organi, ci sono tre gradi di ingrandimento. Per determinare il livello di patologia tracciare mentalmente una linea dalla lingua ai bordi delle tonsille. Un corpo sano dovrebbe occupare non più di un quarto di questo spazio.

1 grado

Il livello di espansione del tessuto linfoide è insignificante e non supera più di un terzo dell'intero spazio. La struttura e il colore delle ghiandole rimangono quasi invariati. La persona non ha problemi con la respirazione nasale e le lamentele di sentirsi male. Non è richiesto alcun trattamento specifico, ma è necessaria la supervisione medica e l'attuazione delle sue raccomandazioni.

Ipertrofia di grado 2

La dimensione delle ghiandole è aumentata in modo significativo, occupano la maggior parte dello spazio. Il paziente può lamentare difficoltà respiratorie, sensazione di corpo estraneo in gola, difficoltà a deglutire il cibo.

Il bambino può presentare difetti del linguaggio, tosse senza espettorazione, russamento durante il sonno. L'ipertrofia moderata nei bambini richiede un trattamento immediato.

Ipertrofia delle tonsille nei bambini di 3 gradi

Le tonsille palatine, che aumentano notevolmente di dimensioni, iniziano a venire a contatto l'una con l'altra. I bambini hanno pronunciato le voci nasali e l'inadeguatezza della parola. I pazienti possono lamentare difficoltà a deglutire e mangiare.

La compromissione della funzione respiratoria può portare alla carenza di ossigeno dell'intero organismo e dei disturbi mentali che ne derivano.

Codice per ICB 10

Quindi designare un catalogo di malattie nell'International Classifier. Il codice si riferisce alle malattie associate alla violazione degli organi respiratori. La lista include ipertrofia adenoidea, tonsille dilatate con ipertrofia adenoidea e malattie croniche di questi organi.

Tonsille ipertrofiche: foto

Nelle fasi 2 e 3 della malattia, le adenoidi aumentano di dimensioni, il loro colore cambia dall'ombra bluastra al rosa chiaro al viola. La superficie è coperta di tubercoli e gonfiore, si possono formare focolai purulenti. La fase 3 della malattia è scarsamente suscettibile all'esposizione al farmaco e richiede un intervento chirurgico.

Per casi speciali, l'allargamento unilaterale delle tonsille. Questo può essere un segno della presenza di un tumore, tubercolosi polmonare, linfoma, sifilide. Con un aumento delle tonsille da un lato, il paziente deve necessariamente visitare un oncologo e venereologo.

Allo stesso tempo, l'ipertrofia può essere una caratteristica individuale dell'organismo o può essere il risultato di una recente malattia respiratoria.

A quale dottore dovrei andare? Metodi diagnostici

Come trattare la malattia, determina l'otorinolaringoiatra. In primo luogo, conduce un esame generale del paziente per determinare il grado di tonsille dilatate e ascolta i suoi reclami.

Per una diagnosi più accurata, è possibile utilizzare la rinoscopia, la faringoscopia, la radiografia del rinofaringe e i risultati degli esami delle urine e del sangue. A volte la diagnosi negli adulti è più difficile che nei bambini.

Un noto pediatra Komarovsky nota che le cause di una ghiandola allargata in un bambino di 3 anni vengono trasferite a malattie infettive con trattamento insufficiente o incompleto.

La terapia è prescritta dopo tutte le attività diagnostiche. Durante la terapia, Komarovsky consiglia di osservare le seguenti regole:

  • non permettere l'ipotermia infantile;
  • assicurare la temperatura e l'umidità ottimali nella stanza;
  • escludere dal menu cibo solido, gola traumatica;
  • dare al bambino da bere un sacco di liquido caldo;
  • fornire riposo a riposo e riposo.

Bere molta acqua contribuisce alla rapida eliminazione di sostanze tossiche dal corpo e impedisce l'intossicazione generale del corpo.

Trattamento di hypertomy delle tonsille

La decisione su come trattare una patologia viene presa in base al grado di diffusione della malattia. A 1 e 2 stadi, sono possibili la terapia farmacologica e la fisioterapia. Nei casi avanzati, questi metodi non saranno sufficienti, viene mostrata l'operazione.

preparativi

Risciacquare la soluzione di tannino prescritta dalla gola. La sostanza ha un sapore astringente e ha un effetto antisettico e antinfiammatorio. Forse il suo uso nel comune raffreddore, laringite, infiammazione della laringe e delle gengive.

Come antisettico per lubrificare la gola usando una soluzione al 2-5% di nitrato d'argento. L'antiformina antisettica è anche efficace. Per la cauterizzazione delle tonsille usare la soluzione al 2-5%. Lo strumento ha anche un effetto disinfettante sulla cavità orale.

Per uso interno di droghe come Tonsilogon, Umkalor, Tonsilotren.

Tonsilgon è un farmaco a base vegetale, le sue forme di rilascio sono gocce e gocce per l'ingestione. La preparazione comprende corteccia di quercia, radice di Althea, fiori di camomilla, dente di leone ed estratti di achillea, foglie di noce. I mezzi di ricezione forniscono:

  • rimozione del processo infiammatorio;
  • la distruzione di batteri patogeni;
  • riduzione del gonfiore delle mucose;
  • aumentare le difese del corpo.

Si consiglia di prendere le gocce in forma pura, ma se il bambino rifiuta di farlo, è possibile la diluizione con acqua normale non gassata in un rapporto 1: 1. Il farmaco viene assunto indipendentemente dal pasto. La durata dell'ammissione è determinata dal medico.

fisioterapia

Le procedure di fisioterapia sono obbligatorie nella fase in cui la chirurgia può essere evitata. Questi includono la terapia UHF, l'uso di ultrasuoni, radiazioni ultraviolette, terapia laser.

Lo scopo delle procedure fisioterapeutiche è ridurre il gonfiore, ripristinare le dimensioni normali, assicurare un normale apporto di sangue alle tonsille.

L'uso della fisioterapia deve essere accompagnato dall'uso della terapia farmacologica. Il corso del trattamento è solitamente da 10 a 12 procedure, devono essere ripetute due volte l'anno per prevenire il ripetersi della malattia.

Per curare il paziente senza intervento chirurgico, vengono mostrati l'uso di fango, ozono terapia, elettroforesi, tubus-quarzo, visite regolari al mare o località di montagna.

Intervento operativo

Con l'inefficacia dei metodi di trattamento farmacologico e fisioterapico, viene indicata un'operazione per escludere parte delle tonsille che sporgono oltre le arcate palatine. In alcuni casi, vengono completamente rimossi.

Le indicazioni per le quali è raccomandata la chirurgia includono adenoiditi severe, disturbi dell'udito o del linguaggio, o cambiamenti nello scheletro facciale del paziente.

L'operazione può essere eseguita a qualsiasi età, ma di solito non è prescritta ai bambini al di sotto dei tre anni di età, dato l'aumentato rischio di sviluppare complicanze postoperatorie, che è caratteristica di questa fascia d'età.

Entro pochi giorni dopo l'operazione, il paziente deve seguire una dieta speciale, che include solo cibo liquido.

Per la prevenzione delle complicanze postoperatorie prescrivere antibiotici. Per 2-3 settimane non puoi fare i gargarismi, perché questa procedura può causare sanguinamento.

La chirurgia per rimuovere le tonsille ipertrofiche è controindicata nel diabete mellito, nelle patologie cardiache, nell'insufficienza renale ed epatica, nella forma attiva della tubercolosi e nel periodo di esacerbazione delle malattie croniche.

Come trattare i rimedi popolari? È efficace?

I rimedi omeopatici possono dare risultati efficaci nel trattamento dell'iperplasia delle tonsille con un'adeguata selezione di fondi e il calcolo del dosaggio ottimale.

Tale terapia aiuta ad evitare un'ulteriore diffusione del processo infiammatorio, aumentare le dimensioni della lesione e prevenire l'intervento chirurgico.

I rimedi noti includono Tonsilotren, Angin-Khel, Fitolacca, Lachesis, Apis Homemakord. Forse l'appuntamento simultaneo di due medicine omeopatiche.

I mezzi richiedono mezz'ora prima dei pasti. Durante il trattamento, è necessario limitare il consumo di caffè, bevande altamente gassate e alcol.

Con le tonsille palatine dilatate, è indicato per bere regolarmente decotti di camomilla o tiglio, radice di zenzero e bardana, corteccia di salice bianco.

Perga ape

Questo cosiddetto pane d'api si è dimostrato molto bene nel trattamento delle ghiandole ingrossate. La composizione del prodotto comprende tutte le vitamine conosciute, aminoacidi, enzimi, fitormoni.

Il polline d'api è noto da tempo come un farmaco efficace per sbarazzarsi dei sintomi di bronchite, laringite, polmonite.

Affinché il prodotto funzioni in modo efficace, è necessario seguire le regole per la sua ricezione. Si consiglia di sciogliere quotidianamente un determinato dosaggio di perga.

Sciogliere il prodotto per l'uso in acqua bollente o tè, e ingerirlo come un normale farmaco è indesiderabile. Il dosaggio è determinato dal medico tenendo conto dell'età e della gravità della malattia.

Il polline d'api non ha controindicazioni. L'eccezione è la presenza di intolleranza individuale del prodotto da parte dell'organismo. In questo caso, il paziente può manifestare pesantezza nell'addome, nausea o eruttazione.

Perossido di idrogeno

Con l'aiuto del perossido di idrogeno condisci gargarismi. Questo tipo di terapia è indicato solo per gli adulti, dal momento che i bambini sono inclini ad ingerire il risciacquo, il che è indesiderabile in questo caso. Per il trattamento dei bambini, è possibile il trattamento delle ghiandole con tamponi di cotone inumiditi con questa soluzione.

Per il risciacquo preparare una soluzione composta da un cucchiaio di perossido e un bicchiere di acqua tiepida. Per rimuovere i residui, si esegue un ulteriore risciacquo con acqua normale o decotto di erbe.

inalazione

Per la procedura che utilizza erbe che hanno effetti antimicrobici e anti-infiammatori. Questi sono fiori di camomilla, salvia, rosmarino, foglie di eucalipto, aghi di pino. Per migliorare l'efficienza della procedura, si consiglia di condurre l'inalazione con un nebulizzatore.

Va ricordato che i rimedi popolari non sostituiscono la terapia farmacologica prescritta da un medico, ma solo la completano. Prima di usarli, è necessario prima ottenere il consenso del medico.

Quali possono essere le complicazioni?

In assenza di trattamento delle tonsille iperemiche nel primo e secondo stadio della malattia, possono verificarsi varie conseguenze negative.

Questi includono principalmente l'operazione per rimuovere le ghiandole, che possono causare aumento del sanguinamento, febbre, ascesso della parete faringea e reazioni allergiche agli anestetici.

Le complicazioni causate direttamente dall'ipertrofia includono:

  • insufficiente apporto di ossigeno, che provoca ritardo dello sviluppo, bagnatura del letto, crescita lenta;
  • complicazioni a livello di reni, fegato e muscolo cardiaco;
  • tosse cronica e debilitante;
  • frequenti recidive di malattie infettive.

Domande al dottore

La malattia è trasmessa ad una persona da un'altra persona?

L'allargamento patologico delle tonsille non è contagioso, ma le malattie che lo provocano possono essere trasmesse da persona a persona, ad esempio l'angina.

Il paziente ha inserito la registrazione del dispensario?

Un aumento significativo delle ghiandole indica cambiamenti patologici nel corpo. Anche con una buona salute e un piccolo aumento, il paziente ha bisogno di un follow-up regolare con un otorinolaringoiatra.

Come ridurre l'ipertrofia delle tonsille in un bambino?

Prima di tutto, hai bisogno di tempo per identificare e trattare tutte le malattie infettive, impedendo loro di diventare cronici. Se le tonsille sono già state ingrandite, la terapia complessa sarà efficace nell'utilizzare i rimedi per il risciacquo, la cauterizzazione e le preparazioni a base di erbe per ridurre la crescita.

Cause di ipertrofia delle tonsille

Il ruolo delle tonsille nel mantenere l'immunità è molto alto. Ipertrofia delle tonsille (Gnm) - malattia grave sufficiente. L'ipertrofia porta ad un aumento delle tonsille, non si verifica l'infiammazione delle tonsille. Questa malattia colpisce principalmente i bambini dai 4-14 anni di età. Spesso con ipertrofia delle tonsille, anche le adenoidi sono ingrandite.

Cos'è l'ipertrofia del cielo nei bambini?

I motivi principali per cui l'ipertrofia delle tonsille si verifica nei bambini sono i seguenti:

  • Frequenti malattie infiammatorie e infettive dell'apparato respiratorio in un bambino. Soprattutto la malattia si verifica dopo malattie come la scarlattina e il morbillo.
  • Mancanza di vitamine e sostanze nutritive, dieta squilibrata, condizioni climatiche avverse. Ad esempio, in un neonato, il tessuto della ghiandola non è abbastanza maturo, quindi quando esposto a fattori esterni avversi (inalazione di fumo di sigaretta di aria inquinata), cresce spesso. Quindi, il corpo del bambino cerca di resistere all'influenza negativa dell'ambiente.
  • La presenza di malattie concomitanti (tonsillite cronica).
  • Parto complicato (nel processo di tale parto, il bambino è sottoposto a asfissia prolungata).
  • Predisposizione ereditaria
  • Ipotermia costante. Si verifica nei casi in cui la respirazione nasale è compromessa.
  • Stress e pesante sforzo fisico.
  • Rimani sotto esposizione radioattiva.
  • Malattie allergiche.
  • La presenza di un bambino di tubercolosi.

Quando il processo ipertrofico è in corso, la respirazione del bambino diventa difficile. Il discorso è spesso illeggibile e poco chiaro, con la pronuncia sbagliata di alcune consonanti. Il sonno diventa irrequieto quando il bambino soffre di tosse e spesso sibila nel sonno. La disabilità uditiva nella distrofia delle tonsille non è rara.

Spesso ci sono cambiamenti esterni: il bambino allunga la mascella superiore e protende i denti superiori in avanti. Ingerire il cibo è difficile. La pelle assume una tonalità pallida, la forma del torace cambia. Il bambino soffre di mal di testa, i progressi nei bambini in età scolare sono notevolmente ridotti, poiché la concentrazione di attenzione e la loro memoria diminuiscono. I bambini le cui tonsille iniziano a essere ipertrofiche spesso soffrono di tracheite e otite. Può verificarsi anche l'incontinenza.

Ipertrofia delle tonsille 1 e 2 gradi

L'ipertrofia delle tonsille nei bambini è di diversi gradi: la dimensione, che è già esagerata, ha un'importanza fondamentale nella classificazione.

Il primo grado della malattia non è troppo severo. Un aumento delle dimensioni della ghiandola non interferisce con la corretta respirazione nasale, ma a volte appare un leggero risucchio. Nel secondo grado della malattia, c'è una forte crescita della tonsilla, copre quasi la metà dell'ingresso del rinofaringe. Alla terza fase della malattia, l'ingresso è completamente chiuso da tonsille invase. La respirazione nasale diventa impossibile e il bambino deve respirare attraverso la bocca.

Un corretto trattamento della malattia aiuta a ripristinare le dimensioni normali delle tonsille e garantisce il loro normale funzionamento. I metodi di trattamento dell'ipertrofia della tonsilla sono molto diversi. Nella fase iniziale della malattia, si ricorre al trattamento conservativo. Nel trattamento della patologia tonsillare sono utilizzati:

  • Miramistina e Antiformina. Con il loro aiuto, viene eseguito il gargarismo.
  • Rimedi omeopatici che hanno azione linfopropica. Stiamo parlando di Tonsilgone, Tonsilotren e altre medicine.
  • Soluzione d'argento È necessario per la lubrificazione delle ghiandole.
  • Applicare e mezzi per rafforzare il sistema immunitario indebolito.
  • Se un bambino ha esacerbato la tonsillite, viene eseguita una terapia antibiotica, la gola deve essere risciacquata con soluzioni antisettiche e disinfettanti.
  • Varie tecniche di fisioterapia. In particolare, dovrebbero essere evidenziati l'ozono terapia, l'idroterapia del vuoto e la terapia laser. Giustifica e conduce la fonoforesi e la balneoterapia.
  • Utile e visitare il mare o località di montagna. Pertanto, il riposo nelle condizioni del sanatorio facilita notevolmente lo stato.
  • Efficace e l'uso di cocktail di ossigeno.

È possibile utilizzare e fangoterapia, che prevede l'imposizione di applicazioni di fango sul collo.

Nella fase iniziale della malattia, è possibile utilizzare i metodi tradizionali di trattamento. Le ricette sono semplici ed efficaci.

  1. 10 grammi di miele devono essere diluiti in 200 ml di acqua tiepida. Attendere fino a quando il miele è completamente sciolto, questo strumento dovrebbe essere applicato per due settimane per risciacquare la faringe.
  2. Si dovrebbero preparare circa 80 grammi di mirtilli secchi con mezzo litro di acqua bollente e la miscela deve essere riscaldata con un bagnomaria. Il liquido deve essere ridotto della metà quando evaporato. Questo brodo può fare i gargarismi. Si consuma anche per via orale in un quarto di tazza 4 volte al giorno.
  3. Efficace e lubrificante delle tonsille succo d'aloe appena spremuto. La procedura dovrebbe essere eseguita almeno due settimane.
  4. Puoi versare 20 grammi di anice con l'alcol. L'alcol è necessario per prendere mezzo bicchiere. L'infusione dovrebbe stare in un luogo buio per circa una settimana. La tintura risultante può fare gargarismi due volte al giorno per tre settimane.
  5. È anche utile lubrificare le tonsille con una miscela composta da pesca e glicerina, prese in proporzioni uguali (da una a una).

Quando il grado iniziale di ipertrofia delle tonsille non è raccomandato:

  • Ricorrere all'autotrattamento Assicurati di contattare uno specialista per un consiglio.
  • Guarda come il bambino respira. Se respira attraverso la bocca, può diventare un'abitudine persistente, che in futuro sarà difficile da eliminare.

Ipertrofia delle tonsille 2 e 3 gradi

Con 2 e 3 gradi della malattia, il trattamento conservativo non dà un risultato significativo. Pertanto, la chirurgia viene eseguita. Prima di esso, è necessario sottoporsi ad un esame: passare esami del sangue e delle urine, fare un bacanale con le ghiandole. Spesso ricorre alla faringoscopia, condurre l'ecografia della faringe o l'esame endoscopico. È necessario distinguere la patologia delle tonsille dal processo tumorale, le malattie infettive del rinofaringe.

L'operazione con questa malattia è necessaria nei casi seguenti:

  • A causa della forte chiusura delle tonsille, respirare è difficile.
  • Si sospetta un tumore e è necessaria una biopsia.
  • Sviluppo di ghiandole ascessuali.
  • Mal di gola frequenti.

L'intervento chirurgico viene eseguito in anestesia appropriata. La procedura è sgradevole, ma non causa sensazioni dolorose. Uno strumento speciale di tonsillotomia è la fissazione della parte sporgente della tonsilla. Quindi la ghiandola viene rapidamente rimossa. A volte una parte dell'amigdala non viene rimossa, se la sua dimensione è piccola, allora si effettua il cosiddetto prelievo dell'amigdala con un breve contatto. Il periodo postoperatorio ha una serie di complicazioni:

  • La possibilità di sanguinamento dalla ferita.
  • Lo sviluppo dell'infezione e la probabilità di suppurazione.
  • La possibilità di traumi al cielo.
  • Ingrandimento del linfonodo.

Quando la malattia ricorrente richiede la radioterapia. Dopo l'intervento chirurgico, non puoi praticare sport per tre settimane, una settimana si consiglia di mangiare cibo morbido. Bere farmaci che influenzano la coagulazione del sangue non può essere entro sette giorni. Una visita al bagno e alla piscina dovrebbe essere abbandonata per un mese.

Ipertrofia delle tonsille negli adulti

Questa malattia negli adulti è piuttosto rara. Può accadere in una donna nel processo di trasporto di un bambino. I sintomi della malattia in un adulto sono all'incirca uguali a quelli di un bambino. Se la respirazione nasale è difficile e appare il russare notturno, è necessario consultare un medico e determinare se vi è un aumento delle tonsille palatine.

La diagnosi di patologia in un adulto è più difficile che in un bambino. Per studiare le tonsille è necessario un equipaggiamento endoscopico speciale. L'aumento della tonsilla in un adulto è dovuto a malattie croniche che riducono la risposta difensiva del corpo. La crescita delle ghiandole non è dovuta solo alla tonsillite e alla rinite cronica, ma anche la carie e l'otite possono essere la causa della malattia. Patologia può verificarsi a causa di sovraccarico nervoso.

Negli adulti, una tonsilla ingrossata provoca una malattia come la rinite. Con un lungo decorso della malattia, ci possono essere problemi con i reni, insufficienza cardiaca. Questa malattia può essere trattata con rimedi omeopatici, ultrasuoni, terapia magnetica, laser terapia e metodi popolari. Ad esempio, puoi fare la tintura di Kalanchoe, è usata per i gargarismi. Per lo stesso scopo, il succo di limone è anche utile aggiungendo il miele.

Devi fare i gargarismi tre volte al giorno. Puoi fare delle compresse sulla gola di salvia, patate schiacciate o oli essenziali. Se il trattamento conservativo in un adulto non dà il risultato desiderato, è necessario un intervento chirurgico. Il trattamento chirurgico è necessario in modo che il processo infiammatorio non si diffonda ulteriormente. Le donne che soffrono di tonsillite cronica o sinusite, prima di pianificare una gravidanza, è necessario un sondaggio completo.

Perché l'ipertrofia delle tonsille è una minaccia per la salute della madre e del bambino. Il feto, a causa di un aumento della ghiandola, manca di ossigeno. Questo spesso porta a complicazioni indesiderabili durante la gravidanza, in particolare aumenta il rischio di parto prematuro. Se a una donna incinta viene diagnosticata un'ipertrofia della tonsilla, deve seguire attentamente tutte le istruzioni del medico per prevenire l'esacerbazione della malattia. Dopotutto, nella fase iniziale non sono richiesti antibiotici per combattere la malattia. Il trattamento conservativo o chirurgico completo viene eseguito dopo il parto o dopo la cessazione dell'allattamento al seno.

Per Saperne Di Più Mal Di Gola

Cosa fare se spara nell'orecchio: farmaci, prescrizioni e suggerimenti

Naso che cola

Il dolore alla tiro nell'orecchio può verificarsi all'improvviso e si manifesta intensamente. Questo sintomo esaurisce il paziente, influisce negativamente sulla qualità della vita.

Tonsillite purulenta negli adulti - sintomi e trattamento, foto

Rinite

L'angina può essere giustamente definita una delle malattie piuttosto comuni che colpiscono gli adulti. Gli agenti causali di questa malattia infettiva sono gli stafilococchi, gli streptococchi, i pneumococchi e gli adenovirus, il cui "colpo" principale cade sempre sulle tonsille.