Principale / Mal di gola

Elenco di antibiotici ad ampio spettro della nuova generazione

Mal di gola

Gli antibiotici sono un vasto gruppo di farmaci la cui azione è volta a combattere le malattie infettive. Negli ultimi anni, l'elenco di questi fondi ha subito alcune modifiche. Una maggiore popolarità ha acquisito antibiotici ad ampio spettro della nuova generazione. Ci sono farmaci moderni che hanno lo scopo di eliminare l'agente eziologico di una particolare malattia. I farmaci più preferiti sono di un'azione altamente mirata, poiché non influenzano la normale microflora.

Come funzionano gli antibiotici di nuova generazione

Il personale medico utilizza con successo i farmaci antibatterici a causa del fatto che i processi vitali nelle cellule del corpo umano sono diversi da quelli della cellula batterica. Queste droghe di una nuova generazione agiscono selettivamente, influenzando solo la cellula del microrganismo patogeno, senza intaccare quelle umane. La classificazione avviene in base al modo in cui influiscono sull'attività vitale dei microrganismi.

Alcuni farmaci inibiscono la sintesi della membrana cellulare esterna dei batteri, che è assente nel corpo umano. Questi includono cefalosporine, antibiotici penicillina e altri.Un altro gruppo inibisce quasi completamente la sintesi proteica nelle cellule di batteri. Macrolidi, gli antibiotici della serie tetraciclina appartengono a quest'ultimo. L'elenco dei farmaci ad ampio spettro è suddiviso in base al principio dell'attività antibatterica. Le istruzioni devono indicare l'area di attività delle compresse.

Alcuni farmaci hanno un ampio spettro di azione, mostrando efficacia contro molti batteri, mentre altri possono avere un focus ristretto, mirato a uno specifico gruppo di batteri. Perché sta succedendo questo? Il fatto è che i virus, i batteri sono caratterizzati da una struttura e un funzionamento diversi, quindi, ciò che causa la morte dei batteri non influisce sui virus. Gli antibiotici ad ampio spettro sono usati quando:

  • i patogeni mostrano resistenza agli effetti di un farmaco mirato;
  • La superinfezione è stata identificata, i cui responsabili sono diversi tipi di batteri;
  • prevenzione del verificarsi di infezioni dopo interventi chirurgici;
  • il trattamento è prescritto sulla base di sintomi clinici, cioè empiricamente. In questo caso, l'agente patogeno specifico non è determinato. Questo è appropriato per le infezioni comuni, le malattie pericolose che scorrono velocemente.

Caratteristiche di antibiotici ad ampio spettro

I farmaci ad ampio spettro della nuova generazione sono rimedi universali che possono combattere contro l'otite, l'infiammazione dei linfonodi, il raffreddore comune, la tosse accompagnatoria, il naso che cola, ecc. Qualsiasi agente patogeno è la causa della malattia, i farmaci sopraffanno il microbo. Ogni nuova medicina ha un effetto più perfetto e migliore contro i microrganismi patogeni. Si ritiene che la nuova generazione di antibiotici causi danni minimi al corpo umano.

Elenco di antibiotici di nuova generazione con un ampio spettro di azione.

L'elenco degli antibiotici ad ampio spettro della nuova generazione include molti farmaci, sia economici che più costosi. Penicilline, macrolidi, fluorochinoloni, cefalosporine sono i più frequenti in uso di tutti i gruppi di farmaci. Sono prodotti sotto forma di soluzioni per iniezioni, compresse, ecc. I farmaci della nuova generazione sono caratterizzati da migliori azioni farmacologiche, rispetto ai farmaci più vecchi. Quindi la lista è:

  • gruppo tetraciclina: tetraciclina;
  • penicilline: ampicillina, amoxicillina, ticarcycline, bilmicina;
  • fluorochinoloni: gatifloxacina, levofloxacina, ciprofloxacina, moxifloxacina;
  • carbapenemi: "Meropenem", "Imipenem", "Ertapenem";
  • amphenicol: cloramfenicolo;
  • amminoglicosidi: streptomicina.

Ulteriori informazioni sulla droga Amoxicillina - dosaggio per adulti e bambini, istruzioni per l'uso e controindicazioni.

Nomi di antibiotici forti mirati

I farmaci a breve termine della nuova generazione vengono utilizzati quando il patogeno viene determinato con precisione. Ogni farmaco agisce su uno specifico gruppo di microrganismi patogeni. A differenza degli antibiotici ad ampio spettro, non contribuiscono all'interruzione della microflora intestinale e non inibiscono l'immunità. A causa del grado più profondo di purificazione della sostanza attiva, il farmaco è meno tossico.

bronchite

In caso di bronchite, nella maggior parte dei casi vengono prescritti antibiotici di nuova generazione di ampio spettro, ma la scelta del farmaco deve essere basata sui risultati dell'esame di laboratorio dell'espettorato. La migliore medicina è quella che ha un effetto dannoso direttamente sul batterio che ha causato la malattia. Questo approccio è spiegato dal fatto che lo studio richiede da 3 a 5 giorni, ed è necessario trattare la bronchite il prima possibile in modo che non sorgano complicazioni. I seguenti farmaci antibatterici sono spesso prescritti:

  • Macrolidi: sono prescritti per l'intolleranza individuale alla penicillina. "Claritromicina", "Eritromicina" sono ampiamente utilizzati.
  • La penicillina - è stata a lungo utilizzata in medicina, e quindi alcuni microrganismi hanno sviluppato resistenza al principio attivo. Pertanto, i preparati sono stati arricchiti con additivi che bloccano l'azione degli enzimi prodotti dai microrganismi al fine di ridurre l'attività della penicillina. I più efficaci sono "Amoxiclav", "Panklav", "Augmentin".
  • I fluorochinoloni sono usati per trattare la bronchite cronica durante il periodo di esacerbazione. Levofloxacina, moxifloxacina, ciprofloxacina sono altamente efficaci.
  • Cefalosporine - nominate nel caso di forme ostruttive della malattia. Cefuroxime e Ceftriaxone sono considerati moderni antibiotici.

antrite

Quando sinusite utilizza tali antibiotici della nuova generazione, come cefalosporine e macrolidi. Questi sono i farmaci più efficaci per la sinusite, che vengono utilizzati quando non ci sono dinamiche positive di trattamento per la penicillina. Gli antibiotici moderni "Cefuroxin", "Tsesefoksitin", "Cefachlor", "Cefotaxime", "Cefexim" martellano la struttura dei preparati di penicillina, ma sono in grado di inibire lo sviluppo e distruggere completamente i batteri. Macrolidi come "Macropen", "Azitromicina" mostrano un'alta efficienza nei casi gravi. Impara come scegliere un antibiotico per l'antrite.

mal di gola

Fino a poco tempo fa venivano usati antibiotici penicillinici per il trattamento dell'angina, poiché mostravano i migliori risultati. Ma recenti studi farmacologici hanno dimostrato che le cefalosporine di nuova generazione sono più efficaci durante il trattamento delle infezioni batteriche da orofaringe. La loro azione si basa sull'inibizione della sintesi della membrana delle cellule batteriche, e sono più resistenti agli enzimi di microrganismi volti alla distruzione della sostanza attiva.

Le prestazioni efficaci hanno il farmaco "Cephalexin", che è caratterizzato da un alto grado di assorbibilità dal tratto gastrointestinale. I macrolidi sono considerati gli antibiotici più sicuri per il trattamento delle patologie tonsillari. Nel loro uso, non ci sono disturbi del tratto digestivo, così come reazioni tossiche dal sistema nervoso centrale. I macrolidi includono: "Spiramicina", "Leucomicina", "Eritromicina", "Aziromicina", "Claritromicina", "Diritromicina", "Azitral" indiano.

Freddo e influenza

Con raffreddori e influenza, i seguenti antibiotici importati e domestici della nuova generazione mostrano un'elevata efficienza:

  • "Sumamed" - si riferisce a un numero di macrolidi. Nel trattamento di raffreddori complicati, viene preso in considerazione un altro farmaco di seconda linea. Ha un ampio spettro antibatterico, raramente causa disturbi intestinali e gastrici e agisce per sette giorni dall'assunzione dell'ultima pillola. Per i bambini non può essere usato.
  • Cefaclor, un antibiotico di seconda generazione, mostra un'elevata attività contro la maggior parte delle infezioni respiratorie.
  • "Cefamundol" è la seconda generazione di cefalosporine, un antibiotico iniezioni di ampio spettro d'azione, caratterizzato da un potente effetto battericida, è prodotto in ampolle, viene introdotto come intramuscolare.
  • "Rulido" è un antibiotico macrolide che ha uno spettro ristretto di azione antibatterica, limitato ai patogeni dei processi infiammatori del tratto respiratorio superiore e delle infezioni respiratorie.
  • "Claritromicina" - un macrolide semi-sintetico in capsule, ha attività antibatterica contro la maggior parte dei microrganismi patogeni.
  • "Avelox" - una compressa forte dell'antibiotico fluorochinolone di ultima generazione, ha un rapido effetto battericida.

Impara come scegliere i farmaci antinfluenzali per bambini e adulti.

cistite

Precedentemente usato tradizionalmente per il trattamento della cistite "Furadonin", "Biseptol", "5-Nok". Tuttavia, sono stati sostituiti da antibiotici di nuova generazione, più forti e più efficaci. I farmaci moderni possono migliorare la condizione il primo giorno e riprendersi rapidamente dalla malattia:

  • "Unidox Solutab" - combatte efficacemente la cistite, ha un'azione prolungata. È preso una volta al giorno.
  • "Monural" è un antibiotico a lunga durata d'azione che si accumula nelle urine e uccide rapidamente i batteri. A causa della capacità di mantenere la concentrazione terapeutica per un lungo periodo, dà un breve corso di trattamento.
  • La "Norbactina" viene prescritta meno spesso delle precedenti due, perché deve essere assunta due volte al giorno e bere molto liquido, il che non è sempre comodo per il paziente.

Farmaci antifungini in pillole

Prima di prescrivere agenti antifungini, è necessario stabilire l'agente eziologico, poiché ogni specie ha il suo proprio agente e dosaggio. I farmaci moderni sono divisi per generazioni: se i primi erano efficaci contro alcuni funghi, allora i seguenti sono stati creati tenendo conto di molti tipi di infezione fungina:

  • Antibiotici polieni di prima generazione - Levorin, nistatina, amfotericina B. Usato per il trattamento di dermatomicosi e mughetto in ginecologia.
  • Agenti antibatterici di seconda generazione - Ketoconazolo, Clotrimazolo, Miconazolo per infezioni del sistema genito-urinario.
  • La terza generazione - "Terbinafine", "Antraconazolo", "Naftifin", "Fluconazolo".
  • Antibiotici ad ampio spettro della quarta generazione - "Posaconazolo", "Vorikonazol", "Ravukonazol", "Caspofungin".

Antibiotici per gli occhi

Negli ultimi anni sono state introdotte nella pratica dell'oftalmologia una serie di efficaci terapie antibatteriche topiche, come colliri e uso sistemico. Questi ultimi includono "Maksakvin", che viene usato per trattare la congiuntivite da clamidia e la cheratite batterica. Per uso locale, vengono usati nuovi unguenti oculari con un antibiotico ad ampio spettro e gocce di Tobrex, Okatsin, Vitabak, Eubetal, Kolbiotsin.

polmonite

Con la polmonite, gli antibiotici di nuova generazione mostrano un persistente effetto battericida e batteriostatico su streptococchi, stafilococchi, micoplasmi, clamidia, batteri del gruppo di bastoncini intestinali e altri microrganismi:

  • Nel caso della predominanza di batteri gram-negativi sono assegnati "Cefotaxime", "Ceftazidime", "Ceftriaxone".
  • Con la prevalenza di cocchi gram-positivi, Cefuroxime, Cefazolin e Cefoxin vengono scaricati.
  • Con un decorso atipico della malattia - "Azitromicina", "Ceftriaxone", "Midecamicina", "Ceftazidima".
  • Nel caso della prevalenza di infezioni fungine da prescrizione adulti "Fluconazolo" e cefalosporine di terza generazione.
  • Infezione anaerobica - Lincomicina, metronidazolo, clindamicina.
  • Polmonite da Cytomegalovirus - "Acyclovir", "Ganciclovir", "Zitotekt".
  • Polmonite da Pneumocystis - macrolidi e "cotrimoxazolo".

Ulteriori informazioni sulla scelta di antibiotici per la polmonite.

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Antibiotici ad ampio spettro: batteri - nessuna possibilità! Elenco e descrizione dei farmaci.

Che cosa sono gli antibiotici, oggi lo sanno anche i bambini in età scolare. Tuttavia, il termine "antibiotici ad ampio spettro" a volte confonde anche gli adulti e solleva molte domande. Quanto è ampia la gamma? Cosa sono gli antibiotici? E, sì, sembra che ci siano anche farmaci a spettro ristretto che potrebbero non essere d'aiuto?

La cosa più sorprendente è che anche l'Internet onnisciente spesso non può aiutare e dissipare la nebbia del dubbio. In questo articolo cercheremo di capire lentamente e metodicamente che tipo di antibiotici sono: un ampio spettro, su quali batteri agiscono e anche quando, come e quante volte al giorno vengono utilizzati.

Diverso mondo di batteri

E inizieremo sin dall'inizio - dai microbi. I batteri costituiscono la maggior parte dei procarioti, organismi viventi unicellulari senza un nucleo chiaramente definito. Sono stati i batteri che per primi hanno colonizzato la Terra solitaria milioni di anni fa. Vivono ovunque: nel suolo, nell'acqua, nelle sorgenti calde di acido e nelle scorie radioattive. Ci sono descrizioni di circa 10 mila specie di batteri, ma si stima che il loro numero raggiunga un milione.

E, naturalmente, i batteri vivono in piante, animali e esseri umani. La relazione tra un multicellulare inferiore e un multicellulare superiore è diversa - e amichevole, reciprocamente vantaggiosa per i partner e francamente ostile.

L'uomo non può esistere senza i "buoni", i batteri giusti che formano la microflora. Tuttavia, insieme ai preziosi bifidobatteri e ai lattobacilli, i microbi che causano le più svariate malattie entrano nei nostri organismi.

La composizione della microflora comprende i cosiddetti microrganismi condizionatamente patogeni. In condizioni favorevoli, non causano alcun danno, ma non appena la nostra immunità diminuisce, questi amici di ieri diventano nemici malvagi. Al fine di risolvere in qualche modo l'assemblea dei batteri, i medici hanno suggerito di classificarli.

Gram e Gram +: decifra il puzzle

La divisione dei microbi più famosa è spesso menzionata nelle farmacie, nelle cliniche e nelle annotazioni ai farmaci. E altrettanto spesso, il paziente medio vivente non capisce di cosa parla il discorso. Comprendiamo insieme quali sono queste espressioni misteriose gram + e gram-, senza le quali nessuna descrizione dell'azione degli antibiotici può fare?

Già nel 1885, Dane Hans Gram decise di tingere le sezioni di tessuto polmonare per rendere i batteri più visibili. Lo scienziato ha scoperto che l'agente eziologico del tifo Salmonella typhi non cambiava colore, mentre altri microrganismi erano esposti a una sostanza chimica.

Sulla base della capacità dei batteri di essere macchiati da Gram, viene ora adottata la classificazione più nota. Un gruppo di batteri che non cambiano colore è chiamato gram-negativo. La seconda categoria è chiamata gram-positivo, cioè colorazione di Gram, microrganismi.

Patogeni gram-positivi e gram-negativi: chi è chi?

Un'altra classificazione non meno importante degli antibiotici è la rottura dei farmaci per spettro e struttura. E ancora, per comprendere i complessi paragrafi di istruzioni che spiegano lo spettro di attività e l'appartenenza ad un particolare gruppo, dovresti familiarizzare con i microbi più vicini.

I batteri gram-positivi includono cocchi, cioè microrganismi sotto forma di sfera, tra cui numerose famiglie di stafilococchi e streptococchi. Inoltre, clostridi, corinebatteri, listeria, enterococchi appartengono a questo gruppo. Gli agenti patogeni Gram-positivi causano più spesso malattie infettive del rinofaringe, delle vie respiratorie, delle orecchie e delle infiammazioni dell'occhio.

I batteri gram-negativi non sono così numerosi un gruppo di microrganismi che causano principalmente infezioni intestinali e malattie del tratto urogenitale. Più raramente, i patogeni gram-negativi sono responsabili della patologia delle vie respiratorie. Questi includono E. coli, salmonella, shigella (agente causale della difterite), pseudomonad, moraxella, legionella, klebsiella, protei.

Tra i microrganismi gram-negativi, ci sono anche agenti patogeni di gravi infezioni ospedaliere. Questi microbi sono difficili da trattare: in ambito ospedaliero, sviluppano una resistenza speciale alla maggior parte degli antibiotici. Pertanto, gli antibiotici speciali, spesso intramuscolari o endovenosi, ad ampio spettro vengono utilizzati per trattare tali malattie infettive.

Sulla base di questa "separazione" dei batteri gram-negativi e gram-positivi, si basa la terapia empirica, che prevede la selezione di un antibiotico senza semina precedente, cioè praticamente "a occhio". Come dimostra la pratica, nel caso delle malattie "standard", questo approccio alla scelta di un farmaco è pienamente giustificato. Se il medico ha dubbi sull'appartenenza dell'agente patogeno a un gruppo o un altro, la nomina di una vasta gamma di antibiotici aiuterà a "toccare il cielo"

Antibiotici di una vasta gamma: tutto l'esercito sotto la pistola

Quindi, veniamo al più interessante. Gli antibiotici ad ampio spettro sono un farmaco anti-batterico universale. Qualsiasi agente patogeno è la fonte della malattia, gli agenti antibatterici ad ampio spettro avranno un effetto battericida e supereranno il microbo.

Di norma, viene utilizzata una vasta gamma di farmaci quando:

  • il trattamento è prescritto empiricamente, cioè sulla base di sintomi clinici. Con la selezione empirica di antibiotici non spendere tempo e denaro per l'identificazione del patogeno. Il microbo che ha causato la malattia rimarrà per sempre sconosciuto. Questo approccio è appropriato nel caso di infezioni comuni, nonché in malattie pericolose a flusso rapido. Ad esempio, in caso di meningite, la morte può essere predeterminata letteralmente entro poche ore, a meno che la terapia antibiotica non sia iniziata immediatamente dopo i primi segni della malattia;
  • gli agenti patogeni sono resistenti agli antibiotici a spettro ristretto;
  • La superinfezione è stata diagnosticata, in cui diversi tipi di batteri sono i colpevoli della malattia;
  • L'infezione viene eseguita dopo interventi chirurgici.

Elenco di antibiotici ad ampio spettro

Proviamo a nominare i farmaci antibatterici che hanno un ampio spettro di attività:

  • antibiotici del gruppo della penicillina: amoxicillina, ampicillina, ticarcycline;
  • antibiotici tetracicline: tetraciclina;
  • fluorochinoloni: levofloxacina, gatifloxacina, moxifloxacina, ciprofloxacina;
  • Aminoglicosidi: streptomicina;
  • Amphenicol: cloramfenicolo (levomicetina);
  • Carbapenem: Imipenem, Meropenem, Ertapenem.

Come si vede, l'elenco degli antibiotici ad ampio spettro non è molto ampio. E inizieremo una descrizione dettagliata dei farmaci con il gruppo più probabilmente popolare - gli antibiotici di penicillina.

Penicilline: farmaci che conoscono e amano

Con la scoperta dell'antibiotico di questo particolare gruppo - Benzilpenicillina - i medici hanno capito che i microbi possono essere sconfitti. Nonostante la sua venerabile età, la benzilpenicillina è ancora utilizzata, e in alcuni casi è un farmaco di prima linea. Tuttavia, altri antibiotici di penicillina più recenti appartengono ad agenti ad ampio spettro e possono essere suddivisi in due gruppi:

  • preparazioni per la somministrazione parenterale (iniezione) e enterale, che sopportano l'ambiente acido dello stomaco;
  • antibiotici iniettabili che non possono resistere agli effetti dell'acido cloridrico - Carbenicillina, Ticarcillina.

Ampicillina e Amoxicillina - popolari penicilline ad ampio spettro

L'ampicillina e l'amoxicillina occupano un posto speciale e onorevole tra gli antibiotici della penicillina. Lo spettro e gli effetti sul corpo umano in questi due antibiotici sono quasi gli stessi. Tra i microrganismi sensibili all'ampicillina e all'amxicillina, gli agenti infettivi più noti sono:

  • Batteri Gram-positivi: Stafilococco e Streptococco, Enterococchi, Listeria;
  • Batteri Gram-negativi: l'agente patogeno della gonorrea Neisseria gonorrhoeae, E. coli, shigella, salmonella, hemophilus bacillus, l'agente eziologico della pertosse Bordetella pertosse.

Con lo stesso spettro, l'ampicillina e l'amoxicillina differiscono in modo significativo nelle proprietà farmacocinetiche.

L'ampicillina è stata sintetizzata nei primi anni '60 del secolo scorso. La droga ha immediatamente conquistato il cuore dei medici: il suo spettro d'azione differiva favorevolmente dagli antibiotici degli anni '50, a cui la persistenza si era già sviluppata, cioè la dipendenza.

Tuttavia, l'ampicillina presenta notevoli inconvenienti: bassa biodisponibilità e breve emivita. L'antibiotico viene assorbito solo del 35-50% e l'emivita è di diverse ore. A questo proposito, il corso del trattamento con ampicillina è piuttosto intenso: le compresse devono essere assunte in una dose di 250-500 mg quattro volte al giorno.

Una caratteristica dell'ampicillina, che è considerata un vantaggio rispetto all'amossicillina, è la possibilità di somministrazione parenterale del farmaco. L'antibiotico viene rilasciato sotto forma di polvere liofilizzata, dalla quale viene preparata una soluzione prima della somministrazione. L'ampicillina è prescritta da 250-1000 mg ogni 4-6 ore per via intramuscolare o endovenosa.

L'amoxicillina è leggermente più giovane del suo predecessore - è andata in vendita negli anni '70 del XX secolo. Tuttavia, questo antibiotico è ancora uno dei mezzi più popolari ed efficaci di una vasta gamma, anche per i bambini. E questo è stato reso possibile grazie agli indubbi vantaggi del farmaco.

Questi includono un'alta biodisponibilità di compresse di Amoxicillina, che raggiunge il 75-90%, sullo sfondo di un'emivita piuttosto lunga. Il grado di riassorbibilità non dipende dall'assunzione di cibo. Il farmaco ha un alto grado di affinità con i tessuti delle vie respiratorie: la concentrazione di Amoxicillina nei polmoni e nei bronchi supera il contenuto di altri tessuti e il sangue è quasi raddoppiato. Non è sorprendente che Amoxicillina è classificato come farmaco di scelta per le forme non complicate di bronchite e polmonite batterica.

Inoltre, il farmaco è indicato per mal di gola, infezioni del tratto urinario e genitale e malattie della pelle infettive. L'amoxicillina è un componente della terapia di eradicazione dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale.

Il farmaco viene assunto per via orale alla dose di 250-1000 mg due volte al giorno per 5-10 giorni.

Penicilline parenterali ad ampio spettro

Le penicilline, che sono utilizzate per la somministrazione parenterale, differiscono da Ampicillina e Amoxicillina, che ci sono noti, dalla loro attività aggiuntiva contro la sinergia del Pusudomonas aeruginosa Pus. Questo microrganismo provoca infezioni di tessuti molli - ascessi, ferite purulente. Gli pseudomonadi agiscono anche come patogeni della cistite - infiammazione della vescica e infiammazione dell'intestino - enterite.

Inoltre, gli antibiotici ad ampio spettro della penicillina parenterale hanno un effetto battericida e batteriostatico in relazione a:

  • microrganismi gram-positivi: stafilococchi, streptococchi (ad eccezione dei ceppi che formano penicillinasi) e anche enterobatteri;
  • Microrganismi Gram negativi: Protea, Salmonella, Shigella, Escherichia coli, Emophilus bacillus e altri.

Una vasta gamma di penicilline parenterali comprende carbenicillina, ticarcillina, carcinillina, piperacillina e altri.

Considerare gli antibiotici più noti - Carbenicillina, Ticarcillina e Piperacillina.

In medicina, si usa il sale disodico di carbenicillina, che è una polvere bianca, sciolta prima dell'uso.

La carbenicillina è indicata per le infezioni della cavità addominale, tra cui la peritonite, il sistema urinario, le vie respiratorie, nonché la meningite, la sepsi, le infezioni del tessuto osseo e la pelle.

Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare e, nei casi più gravi, flebo endovenoso.

ticarcillina non protetto somministrato per gravi infezioni causate da ceppi di batteri che non producono penicillinasi: sepsi, setticemia, peritonite, infezioni post-operatorie. infezioni ginecologiche usati e antibiotici, tra endometrite, e infezioni del tratto respiratorio, del tratto respiratorio superiore, pelle. Inoltre, ticarcillina uso in malattie infettive in pazienti con ridotta risposta immunitaria.

La piperacillina viene principalmente utilizzata insieme all'inibitore della beta-lattamasi tazobactam. Tuttavia, se viene determinato che l'agente eziologico della malattia non produce penicillinasi, è possibile prescrivere un antibiotico non protetto.

Indicazioni per l'uso di piperacillina sono gravi infezioni purulente-infiammatoria del sistema genito-urinario, addominale, le vie respiratorie e respiratorie superiori, pelle, ossa e articolazioni, nonché sepsi, meningite, infezioni post-operatorie e altre malattie.

Penicilline protette ad ampio spettro: antibiotici - per combattere con resistenza!

L'amoxicillina e l'ampicillina sono lontane dall'onnipotenza. Entrambi i farmaci vengono distrutti dall'azione della beta-lattamasi, che produce alcuni ceppi di batteri. Questi agenti patogeni "maligni" sono molti tipi di Staphylococcus, tra cui Staphylococcus, Haemophilus influenzae, Moraxella, E. coli, Klebsiella e altri batteri.

Se l'infezione è causata da patogeni che producono beta-lattamasi, amoxicillina, ampicillina e alcuni altri antibiotici semplicemente collassano senza causare alcun danno ai batteri. Gli scienziati hanno trovato una via d'uscita dalla situazione creando complessi di antibiotici penicillinici con sostanze che inibiscono la beta-lattamasi. Oltre al più famoso acido clavulanico, gli inibitori degli enzimi distruttivi includono sulbactam e tazobactam.

Gli antibiotici protetti sono in grado di combattere efficacemente l'infezione, non soggetti a penicillina fragile e solitaria. Pertanto, i farmaci combinati sono spesso i farmaci di scelta per una varietà di malattie causate da infezioni batteriche, tra cui l'ospedale. I posti guida in questa lista di antibiotici ad ampio spettro sono occupati da due o tre farmaci, e alcuni farmaci iniettabili usati negli ospedali rimangono dietro le quinte. Dando a causa di uno spettro di ciascuna penicillina combinata, apriremo un velo di segretezza e elencheremo queste, certamente, le medicine più degne.

Amoxicillina + acido clavulanico. Il più famoso antibiotico ad ampio spettro combinato, che ha dozzine di farmaci generici: Augmentin, Amoxiclav, Flemoklav. Ci sono entrambe le forme orali e iniettabili di questo antibiotico.

Amoxicillina e sulbactam. Nome commerciale - Trifamoks, disponibile in forma di pillola. È disponibile anche la forma parenterale di Trifamox.

Ampicillina e sulbactam. Nome commerciale - Ampisid, usato per iniezioni, più spesso - in ospedali.

Ticarcillina + acido clavulanico. Il nome commerciale Timentin, è disponibile solo in forma parenterale. È indicato per il trattamento di infezioni gravi causate da ceppi ospedalieri resistenti.

Piperacillina + Tazobactam. denominazione commerciale piperacillina-tazobactam-Teva, Tazatsin, Santaz, Tazrobida, Tatsillin J. et al. Antibiotico applicate infusione gocciolamento, cioè mediante infusione endovenosa a poliinfektsiyah moderata e severa.

Tetracicline ad ampio spettro: tempo testato

I farmaci ad ampio spettro conosciuti includono antibiotici tetracicline. Questo gruppo di farmaci combina una struttura comune, che si basa sul sistema a quattro cicli ("tetra" nella traduzione dal greco - quattro).

Gli antibiotici tetracicline non hanno un anello beta-lattamico nella struttura e, quindi, non sono soggetti all'azione distruttiva della beta-lattamasi. Il gruppo tetraciclico ha uno spettro di azione comune, che include:

  • Microrganismi gram-positivi: Stafilococco, Streptococco, Clostridium, Listeria, Actinomiceti;
  • gram-negativi microrganismi: Gonorrhea Neisseria gonorrhoeae, Haemophilus influenzae, Klebsiella, E. coli, Shigella (l'agente eziologico della dissenteria), Salmonella, l'agente eziologico della pertosse, Bordetella pertussis, così come il tipo di batteri Treponema, compreso l'agente eziologico della sifilide - Treponema pallidum.

Una caratteristica distintiva delle tetracicline è la loro capacità di penetrare all'interno della cellula batterica. Pertanto, questi strumenti si adattano perfettamente ai patogeni intracellulari - clamidia, micoplasmi, ureaplasmi. Pseudomonas aeruginosa e Proteus non sono suscettibili all'azione battericida delle tetracicline.

Le tetracicline più usate oggi sono due farmaci: la tetraciclina e la doxiciclina.

Uno dei pionieri del gruppo delle tetracicline, scoperto già nel 1952, è ancora usato, nonostante la sua età e gli effetti collaterali. Tuttavia, l'uso di compresse di tetraciclina può essere criticato, data l'esistenza di antibiotici ad ampio spettro più moderni ed efficaci.

Il lato negativo della tetraciclina orale, ovviamente, è un'attività terapeutica piuttosto limitata, oltre alla capacità di modificare la composizione della flora intestinale. A questo proposito, la nomina di compresse di tetraciclina deve tenere conto del rischio aumentato di diarrea associata agli antibiotici.

È molto più efficiente e sicuro assegnare forme esterne e locali di tetraciclina. Quindi, l'unguento per la cura della tetraciclina è incluso nella lista russa dei farmaci essenziali ed è un eccellente esempio di un antibatterico locale ad ampio spettro.

La doxiciclina distingue l'attività terapeutica (quasi 10 volte superiore alla tetraciclina) e la biodisponibilità impressionante. Inoltre, la doxiciclina ha un effetto molto minore sulla microflora intestinale rispetto agli altri farmaci del gruppo tetraciclina.

I fluorochinoloni sono indispensabili antibiotici ad ampio spettro.

Probabilmente, nessun medico sarà in grado di presentare la propria pratica medica senza antibiotici fluorochinolonici. I primi rappresentanti sintetizzati di questo gruppo erano caratterizzati da uno stretto spettro d'azione. Con lo sviluppo di prodotti farmaceutici, tutte le nuove generazioni di agenti antibatterici fluorochinolonici sono state aperte e lo spettro della loro attività si è espanso.

Pertanto, gli antibiotici di prima generazione - Norfloxacina, Ofloxacina, Ciprofloxacina - funzionano principalmente in relazione alla flora gram-negativa.

I fluorochinoloni moderni delle generazioni II, III e IV, a differenza dei loro predecessori, sono antibiotici del più ampio spettro di azione, se così si può dire. Questi includono Levofloxacina, Moxifloxacina, Gatifloxacina e altri farmaci che sono attivi per:

  • Microrganismi gram-positivi: stafilococchi (compresi i ceppi che producono penicillinasi e meticillina-sensibili), streptococchi;
  • Gram-negativi microrganismi e emofilici intestinale aste, Klebsiella, Moraxella, gonorrea, Proteus, Enterobacteriaceae, Campylobacter, Pseudomonas aeruginosa;
  • agenti patogeni intracellulari: clamidia, micoplasmi, parassiti intracellulari della legionella.

Si noti che, senza eccezioni, i fluorochinoloni sono controindicati per l'uso nei bambini sotto i 18 anni di età. Ciò è dovuto alla capacità degli antibiotici di questo gruppo di interrompere la sintesi del peptidoglicano, una sostanza che fa parte della struttura del tendine. Pertanto, l'assunzione di fluorochinoloni nei bambini è associata al rischio di alterazioni della cartilagine.

Fluorochinolone II generazione, Levofloxacin prescritto per le infezioni del tratto respiratorio - polmonite, bronchite, ORL - sinusiti, otiti, e malattie del tratto urinario, tratto genitale, incluse urogenitale Chlamydia, infezioni della pelle (foruncolosi) e dei tessuti molli (ateroma, ascessi).

La levofloxacina è prescritta a 500 mg al giorno per dose per sette, meno spesso - 10 giorni. Nei casi più gravi, l'antibiotico viene somministrato per via endovenosa.

Il mercato farmaceutico russo ha registrato molti farmaci contenenti lomefloxacina. Il mezzo originale - il marchio - è il tedesco Tavanic. I suoi farmaci generici includono Levofloxacina Teva, Levolet, Glevo, Flexil, Ecolevid, Hyleflox e altri mezzi.

Moxifloxacina riferisce ad elevata attività fluorochinolone antibiotico generazione III di ampio spettro mostrato nelle infezioni del tratto respiratorio superiore, del tratto respiratorio, infezioni della cute e dei tessuti molli, postoperatoria. Il farmaco è prescritto in compresse da 400 mg una volta al giorno. Il corso del trattamento varia da 7 a 10 giorni.

La moxifloxacina originale della droga, che viene usata più spesso, è Avelox prodotta da Bayer. Ci sono pochissimi Avelox generici ed è abbastanza difficile incontrarli in farmacia. La moxifloxacina è una parte delle colliri Vigamox, mostrata nei processi infiammatori infettivi della congiuntiva dell'occhio e di altre malattie.

Il farmaco è l'ultimo, IV di fluorochinoloni generazione prescritti per gravi, comprese le malattie nosocomiali respiratorie, patologie oftalmiche, le infezioni delle vie respiratorie superiori, tratto urogenitale. L'effetto antibatterico di gatifloxacina estende ad agenti infettivi, che è sessualmente trasmesse.

La gatifloxacina viene prescritta 200 o 400 mg al giorno una volta.

La maggior parte dei prodotti contenenti gatifloxacina sono prodotti da società indiane. Tabris, Gafloks, Gatispan possono essere trovati più spesso di altri nelle farmacie.

Aminoglicosidi: antibiotici essenziali

Gli aminoglicosidi combinano un gruppo di farmaci antibatterici che hanno proprietà simili nella struttura e, naturalmente, lo spettro di azione. Gli aminoglicosidi inibiscono la sintesi proteica nei microbi, fornendo un marcato effetto battericida contro i microrganismi sensibili.

Il primo aminoglicoside è un antibiotico naturale, isolato durante la seconda guerra mondiale. Sorprendentemente, senza la stessa streptomicina, scoperta nel 1943, la moderna fisiologia, un antibiotico, non può ancora fare a meno e viene ora utilizzata nella tubercolosi nella tubercolosi.

Tutte e quattro le generazioni di aminoglicosidi, che sono state gradualmente isolate e sintetizzate per più di mezzo secolo, hanno uno spettro altrettanto ampio di azione antibatterica. Gli antibiotici di questo gruppo agiscono su:

  • cocchi gram-positivi: streptococchi e stafilococchi;
  • Microrganismi Gram negativi: E. coli, Klebsiella, Salmonella, Shigella, moraxella, pseudomonadi e altri.

Gli aminoglicosidi di diverse generazioni hanno alcuni tratti individuali, che cercheremo di tracciare con esempi di farmaci specifici.

Il più antico aminoglicoside ad ampia azione della prima generazione nelle iniezioni, che favorevolmente distingue l'elevata attività antibatterica nei micobatteri della tubercolosi. Le indicazioni per l'uso di streptomicina sono tubercolosi primaria di qualsiasi localizzazione, peste, brucellosi e tularemia. L'antibiotico viene somministrato per via intramuscolare, intratracheale e anche intracavernosa.

La gentamicina è un antibiotico molto controverso della seconda generazione, che viene gradualmente dimenticato. Come il resto degli aminoglicosidi II e delle generazioni precedenti, la gentamicina si distingue per la sua attività in relazione allo Pseudomonas aeruginosa. L'antibiotico esiste in tre forme: iniettabile, esterno sotto forma di unguenti e locale (collirio).

È interessante notare che, a differenza della stragrande maggioranza degli antibiotici, la gentamicina mantiene perfettamente le sue proprietà in forma disciolta. Pertanto, la forma di iniezione del farmaco è una soluzione pronta in fiale.

La gentamicina è utilizzata nelle malattie infettive e infiammatorie delle vie biliari - colecistite, colangite, tratto urinario - cistite, pielonefrite, nonché infezioni della pelle, tessuti molli. Nella pratica oftalmica, prescritto collirio con gentamicina per blefarite, congiuntivite, cheratite e altre lesioni agli occhi infettivi.

La ragione dell'atteggiamento prudente nei confronti della gentamicina è rappresentata dai dati sugli effetti collaterali dell'antibiotico, in particolare sull'ototossicità. Negli ultimi anni sono state ricevute prove sufficienti di danni all'udito.

a causa del trattamento con gentamicina. Ci sono anche casi di completa sordità, che si sono sviluppati sullo sfondo dell'introduzione dell'antibiotico. Il pericolo è che, di regola, l'effetto ototossico della gentamicina è irreversibile, cioè l'udito non viene ripristinato dopo la cancellazione dell'antibiotico.

Sulla base di questa triste tendenza, la maggior parte dei medici preferisce optare per altri aminoglicosidi più sicuri.

Un'eccellente alternativa alla Gentamicina è l'Amikacina antibiotico ad ampio spettro di III generazione, che viene prodotto sotto forma di polvere per preparare una soluzione di iniezione. Le indicazioni per Amikacin sono peritonite, meningite, endocardite, sepsi, polmonite e altre gravi malattie infettive.

Amphenicols: parliamo del buon vecchio Levomitsetina

Il principale rappresentante del gruppo amphenicol è un cloramfenicolo antibiotico ad ampio spettro naturale, che è noto a quasi tutti i nostri compatrioti chiamati Levomicetina. Il farmaco è un isomero levototatorio strutturale di cloramfenicolo (da qui il prefisso "sinistra").

Lo spettro d'azione delle coperture cloramfenicolo:

  • cocchi gram-positivi: stafilococchi e streptococchi;
  • Batteri Gram-negativi: patogeni della gonorrea, bacilli intestinali ed emofilici, Salmonella, Shigella, Yersinia, Proteus, Rickettsia.

Inoltre, la levomicetina è attiva contro la spirochete e anche alcuni dei principali virus.

Indicazioni per la nomina di cloramfenicolo sono febbre tifoide e paratifo, dissenteria, brucellosi, pertosse, tifo, varie infezioni intestinali.

Le forme esterne di cloramfenicolo (unguento) sono prescritte per le malattie della pelle purulente, le ulcere trofiche. Quindi, in Russia è un unguento molto popolare contenente Levomitsetin, che viene prodotto con il nome di Levomekol.

Inoltre, la levomicetina è utilizzata in oftalmologia per le malattie infiammatorie dell'occhio.

Il corso del trattamento con cloramfenicolo o come danneggiare il tuo corpo?

Levomitsetina: disponibile, efficace e, quindi, la preferita di molti antibiotici intestinali ad ampio spettro. Così amato, che spesso in una farmacia puoi incontrare un paziente che compra le stesse pillole per la diarrea e ne loda l'efficacia. Ancora: bevvi due o tre pillole - e problemi come è successo. È proprio in questo approccio al trattamento del cloranfenicolo che il pericolo si annida.

Non dobbiamo dimenticare che Levomicetina è un antibiotico che deve essere assunto in un corso. Sappiamo che, ad esempio, l'antibiotico Amoxicillina non deve essere bevuto per meno di cinque giorni, ma bevendo due compresse di Levomicetina riusciamo a dimenticare completamente l'origine antibatterica del farmaco. E cosa succede in questo caso con i batteri?

È semplice: gli enterobatteri più deboli, ovviamente, muoiono già dopo due o tre dosi di Levomicetina. La diarrea si ferma e noi, dando gloria al potere delle pillole amare, dimentichiamo i problemi. Nel frattempo, i microrganismi forti e resistenti sopravvivono e continuano il loro sostentamento. Spesso, come agenti patogeni condizionali, che, alla minima diminuzione dell'immunità, vengono attivati ​​e ci mostrano dove l'inverno dei gamberi. Questo è quando Levomicetina non può più far fronte a microbi selezionati.

Per evitare questo, si dovrebbe seguire il corso raccomandato di terapia antibiotica. Per il trattamento delle infezioni intestinali acute, il farmaco viene assunto in un dosaggio di 500 mg tre o quattro volte al giorno per almeno una settimana. Se non sei pronto a seguire un corso abbastanza intenso, è meglio dare la preferenza ad altri antimicrobici, ad esempio i derivati ​​del nitrofurano.

Carbapenem: riserva antibiotici

Con i carbapenemi, di regola, ci troviamo di fronte raramente o per niente. E questo è fantastico - dopo tutto, questi antibiotici sono indicati per il trattamento di gravi infezioni mortali trasmesse per via ospedaliera. Lo spettro di azione di Karabapenems include la maggior parte dei ceppi patologici esistenti, compresi quelli resistenti.

Gli antibiotici di questo gruppo includono:

  • Meropenem. Il carbapenem più comune, che viene prodotto con i nomi commerciali Meronem, Meropenem, Cyronem, Jan e altri;
  • Ertapenem, nome commerciale Invans;
  • Imipenem.

I carbapenemi sono somministrati solo per via endovenosa, per via endovenosa mediante infusione e bolo, cioè utilizzando un erogatore speciale.

Terapia antibiotica: la regola d'oro della sicurezza

Alla fine della nostra escursione nel mondo degli antibiotici ad ampio spettro, non possiamo ignorare l'aspetto cruciale su cui si basa la sicurezza dei farmaci e, in definitiva, la nostra salute. Ogni paziente, reale o potenziale, dovrebbe sapere e ricordare che il diritto di prescrivere antibiotici appartiene esclusivamente al medico.

Qualunque cosa, secondo la tua opinione, non avessi una vasta conoscenza nel campo della medicina, non dovresti resistere alla tentazione di "curarti". Inoltre, non si dovrebbe fare affidamento sulle ipotetiche capacità farmaceutiche di vicini, amici e colleghi.

Valutare i rischi e i benefici dell'uso di un antibiotico ad ampio spettro, scegliere un farmaco in grado di coprire lo spettro dei "vostri" microrganismi e prevenire possibili effetti collaterali che solo un buon dottore può fare. Fidati della conoscenza e dell'esperienza di un grande professionista, e questo aiuterà a preservare la salute per molti anni.

L'articolo sopra e i commenti scritti dai lettori sono solo a scopo informativo e non richiedono auto-trattamento. Parla con uno specialista dei tuoi sintomi e malattie. Quando si trattano con qualsiasi farmaco, si dovrebbe sempre utilizzare le istruzioni del pacchetto insieme a esso, così come il consiglio del proprio medico, come linea guida principale.

Per non perdere le nuove pubblicazioni sul sito, è possibile riceverle per e-mail. Sottoscrivi.

Vuoi sbarazzarti di naso, gola, polmoni e raffreddori? Quindi assicurati di dare un'occhiata qui.

Antibiotici: classificazione, regole e caratteristiche applicative

Antibiotici - un enorme gruppo di farmaci battericidi, ognuno dei quali è caratterizzato dal suo spettro d'azione, dalle indicazioni per l'uso e dalla presenza di determinati effetti

Gli antibiotici sono sostanze che possono inibire la crescita di microrganismi o distruggerli. Secondo la definizione di GOST, gli antibiotici includono sostanze di origine vegetale, animale o microbica. Al momento, questa definizione è alquanto obsoleta, poiché è stato creato un numero enorme di droghe sintetiche, ma gli antibiotici naturali sono serviti come prototipo per la loro creazione.

La storia delle droghe antimicrobiche inizia nel 1928, quando A. Fleming fu il primo a scoprire la penicillina. Questa sostanza fu precisamente scoperta, e non creata, come sempre esisteva in natura. In natura, i funghi microscopici del genere Penicillium lo producono proteggendosi dagli altri microrganismi.

In meno di 100 anni sono stati creati più di cento diversi farmaci antibatterici. Alcuni di questi sono già obsoleti e non vengono utilizzati nel trattamento e alcuni vengono introdotti nella pratica clinica.

Raccomandiamo di guardare il video, che descrive in dettaglio la storia della lotta dell'umanità con i microbi e la storia della creazione dei primi antibiotici:

Come funzionano gli antibiotici

Tutti i farmaci antibatterici sull'effetto sui microrganismi possono essere suddivisi in due grandi gruppi:

  • battericida - causare direttamente la morte di microbi;
  • batteriostatico - interferisce con la riproduzione di microrganismi. Incapace di crescere e moltiplicarsi, i batteri vengono distrutti dal sistema immunitario della persona malata.

Gli antibiotici implementano i loro effetti in molti modi: alcuni di essi interferiscono con la sintesi degli acidi nucleici microbici; altri interferiscono con la sintesi della parete cellulare batterica, altri interferiscono con la sintesi delle proteine ​​e il quarto blocco le funzioni degli enzimi respiratori.

Il meccanismo d'azione degli antibiotici

Gruppi antibiotici

Nonostante la diversità di questo gruppo di farmaci, tutti possono essere attribuiti a diversi tipi principali. La base di questa classificazione è la struttura chimica - i farmaci dello stesso gruppo hanno una formula chimica simile, che differisce l'una dall'altra per la presenza o l'assenza di alcuni frammenti di molecole.

La classificazione degli antibiotici implica la presenza di gruppi:

  1. Derivati ​​alla penicillina. Questo include tutti i farmaci che si basano sul primo antibiotico. In questo gruppo, si distinguono i seguenti sottogruppi o generazioni di preparati di penicillina:
  • Benzilpenicillina naturale, che viene sintetizzata da funghi e farmaci semi-sintetici: meticillina, nafcillina.
  • Farmaci sintetici: carbpenicillina e ticarcillina, con una gamma più ampia di effetti.
  • Metcillam e azlocillina, con uno spettro d'azione ancora più ampio.
  1. cefalosporine - parenti più stretti di penicilline. Il primo antibiotico di questo gruppo, Cefazolin C, è prodotto dai funghi del genere Cephalosporium. I preparati di questo gruppo hanno per la maggior parte un effetto battericida, cioè uccidono i microrganismi. Diverse generazioni di cefalosporine si distinguono:
  • I generazione: cefazolina, cefalexina, cefradina, ecc.
  • II generazione: cefsulodine, cefamandol, cefuroxime.
  • III generazione: cefotaxime, ceftazidime, cefodizim.
  • IV generazione: cefpyr.
  • Generazione V: cefthosan, ceftopibrol.

Le differenze tra i diversi gruppi sono principalmente nella loro efficacia - le generazioni successive hanno un maggiore spettro di azione e sono più efficaci. Le cefalosporine di 1 e 2 generazioni nella pratica clinica sono ora utilizzate molto raramente, molte delle quali non sono nemmeno prodotte.

  1. macrolidi - farmaci con una struttura chimica complessa che hanno un effetto batteriostatico su un'ampia gamma di microbi. Rappresentanti: azitromicina, rovamicina, josamicina, leucomicina e un certo numero di altri. I macrolidi sono considerati uno dei farmaci antibatterici più sicuri: possono essere utilizzati anche per le donne incinte. Azaluri e chetolidi sono varietà di macorlidi che presentano differenze nella struttura delle molecole attive.

Un altro vantaggio di questo gruppo di farmaci - sono in grado di penetrare nelle cellule del corpo umano, che li rende efficaci nel trattamento delle infezioni intracellulari: clamidia, micoplasmosi.

  1. aminoglicosidi. Rappresentanti: gentamicina, amikacina, kanamicina. Efficace contro un gran numero di microrganismi gram-negativi aerobici. Questi farmaci sono considerati i più tossici, possono portare a complicanze piuttosto gravi. Usato per trattare infezioni del tratto urinario, foruncolosi.
  2. tetracicline. Fondamentalmente, questi farmaci semi-sintetici e sintetici, che comprendono: tetraciclina, doxiciclina, minociclina. Efficace contro molti batteri. Lo svantaggio di questi farmaci è la resistenza crociata, cioè i microrganismi che hanno sviluppato una resistenza a un farmaco saranno insensibili agli altri di questo gruppo.
  3. fluorochinoloni. Questi sono farmaci completamente sintetici che non hanno la loro controparte naturale. Tutti i farmaci in questo gruppo sono suddivisi in prima generazione (pefloxacina, ciprofloxacina, norfloxacina) e la seconda (levofloxacina, moxifloxacina). Usato più spesso per il trattamento delle infezioni delle vie respiratorie superiori (otiti, sinusiti) e delle vie respiratorie (bronchiti, polmoniti).
  4. Lincosamidi. Questo gruppo include l'antibiotico naturale lincomicina e il suo derivato clindamicina. Hanno effetti sia batteriostatici che battericidi, l'effetto dipende dalla concentrazione.
  5. carbapenemi. Questo è uno degli antibiotici più moderni che agiscono su un gran numero di microrganismi. I farmaci in questo gruppo sono antibiotici della riserva, cioè, sono usati nei casi più difficili quando altri farmaci sono inefficaci. Rappresentanti: imipenem, meropenem, ertapenem.
  6. polymyxin. Questi sono farmaci altamente specializzati usati per trattare le infezioni causate dal bastone piocianico. Polimixina M e B sono polimixine.La mancanza di questi farmaci è un effetto tossico sul sistema nervoso e sui reni.
  7. Farmaci anti-tubercolosi. Questo è un gruppo separato di farmaci che hanno un effetto pronunciato sul bacillo tubercolare. Questi includono rifampicina, isoniazide e PAS. Altri antibiotici vengono anche usati per trattare la tubercolosi, ma solo se è stata sviluppata la resistenza a questi farmaci.
  8. Agenti antifungini. Questo gruppo comprende farmaci usati per curare micosi - lesioni fungine: amfotirecina B, nistatina, fluconazolo.

Usi antibiotici

I farmaci antibatterici sono disponibili in diverse forme: compresse, polvere, da cui preparano un'iniezione, unguenti, gocce, spray, sciroppo, candele. I principali metodi di utilizzo degli antibiotici:

  1. orale - assunzione orale Puoi prendere il medicinale sotto forma di compresse, capsule, sciroppi o polvere. La frequenza di somministrazione dipende dal tipo di antibiotici, ad esempio l'azitromicina viene assunta una volta al giorno e la tetraciclina viene assunta 4 volte al giorno. Per ogni tipo di antibiotico ci sono raccomandazioni che indicano quando deve essere assunto - prima dei pasti, durante o dopo. Da ciò dipende l'efficacia del trattamento e la gravità degli effetti collaterali. Gli antibiotici a volte vengono prescritti ai bambini piccoli sotto forma di sciroppo: è più facile per i bambini bere un liquido che inghiottire una pillola o una capsula. Inoltre, lo sciroppo può essere addolcito per eliminare il sapore sgradevole o amaro del farmaco stesso.
  2. iniezione - sotto forma di iniezioni intramuscolari o endovenose. Con questo metodo, il farmaco diventa rapidamente al centro dell'infezione ed è più attivo. Lo svantaggio di questo metodo di somministrazione è il dolore durante la puntura. Applicare iniezioni per malattia moderata e grave.

Importante: le iniezioni devono essere eseguite esclusivamente da un'infermiera in una clinica o in un ospedale! A casa, la puntura di antibiotici assolutamente non è raccomandata.

  1. locale - applicare pomate o creme direttamente sul sito di infezione. Questo metodo di somministrazione del farmaco è utilizzato principalmente per le infezioni della pelle - infiammazione erisipastro, così come in oftalmologia - per danni agli occhi infettivi, per esempio, unguento tetraciclina per congiuntivite.

La via di somministrazione è determinata solo dal medico. Ciò tiene conto di molti fattori: l'assorbimento del farmaco nel tratto gastrointestinale, lo stato del sistema digestivo nel suo insieme (in alcune malattie, il tasso di assorbimento diminuisce e l'efficacia del trattamento diminuisce). Alcuni farmaci possono essere somministrati solo in un modo.

Quando si inietta è necessario sapere cosa può sciogliere la polvere. Ad esempio, Abaktal può essere diluito solo con glucosio, poiché quando si usa cloruro di sodio, viene distrutto, il che significa che il trattamento sarà inefficace.

Sensibilità agli antibiotici

Qualsiasi organismo prima o poi si abitua alle condizioni più severe. Questa affermazione è anche vera in relazione ai microrganismi - in risposta all'esposizione a lungo termine agli antibiotici, i microbi sviluppano resistenza ad essi. Il concetto di sensibilità agli antibiotici è stato introdotto nella pratica medica - quanto efficacemente un particolare farmaco influenza il patogeno.

Qualsiasi prescrizione di antibiotici dovrebbe essere basata sulla conoscenza della sensibilità dell'agente patogeno. Idealmente, prima di prescrivere il farmaco, il medico dovrebbe condurre un'analisi di sensibilità e prescrivere il farmaco più efficace. Ma il momento di tale analisi è nel migliore dei casi un paio di giorni, e durante questo tempo un'infezione può portare al risultato più triste.

Capsula di Petri per determinare la sensibilità agli antibiotici

Pertanto, in caso di infezione da un patogeno inspiegabile, i medici prescrivono empiricamente i farmaci - tenendo conto del più probabile agente patogeno, con conoscenza della situazione epidemiologica in una particolare regione e ospedale. A tale scopo vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro.

Dopo aver eseguito l'analisi della sensibilità, il medico ha l'opportunità di cambiare il farmaco in uno più efficace. La sostituzione del farmaco può essere effettuata in assenza dell'effetto del trattamento per 3-5 giorni.

Scopo più etiotropico (mirato) degli antibiotici. Allo stesso tempo, si scopre quale sia la causa della malattia: un esame batteriologico stabilisce il tipo di agente patogeno. Quindi il medico seleziona un farmaco specifico, a cui il microbo non ha resistenza (resistenza).

Gli antibiotici sono sempre efficaci?

Gli antibiotici agiscono solo su batteri e funghi! I batteri sono microrganismi unicellulari. Ci sono diverse migliaia di specie di batteri, alcuni dei quali coesistono abbastanza normalmente con gli esseri umani - più di 20 specie di batteri vivono nell'intestino crasso. Alcuni batteri sono condizionatamente patogeni: diventano la causa della malattia solo in determinate condizioni, ad esempio quando entrano in un habitat atipico per loro. Ad esempio, molto spesso la prostatite è causata da E. coli, che cade ascendente nella prostata dal retto.

Nota: gli antibiotici sono assolutamente inefficaci nelle malattie virali. I virus sono molte volte più piccoli dei batteri e gli antibiotici semplicemente non hanno un punto di applicazione delle loro capacità. Pertanto, gli antibiotici per il raffreddore non hanno alcun effetto, come il freddo nel 99% dei casi causati da virus.

Gli antibiotici per la tosse e la bronchite possono essere efficaci se questi fenomeni sono causati da batteri. Capire cosa ha causato la malattia può essere solo un medico - per questo prescrive esami del sangue, se necessario - uno studio dell'espettorato, se lei lascia.

Importante: è inaccettabile prescrivere antibiotici a se stessi! Questo porterà solo al fatto che alcuni patogeni svilupperanno resistenza, e la prossima volta la malattia sarà molto più difficile da curare.

Certo, gli antibiotici per il mal di gola sono efficaci - questa malattia è di natura esclusivamente batterica, causata dai suoi streptococchi o stafilococchi. Per il trattamento dell'angina vengono usati gli antibiotici più semplici: penicillina, eritromicina. La cosa più importante nel trattamento dell'angina è la conformità con la molteplicità dei farmaci e la durata del trattamento - almeno 7 giorni. Non interrompere l'assunzione del medicinale immediatamente dopo l'inizio della condizione, che di solito si nota per 3-4 giorni. Non confondere il vero mal di gola con la tonsillite, che potrebbe essere di origine virale.

Nota: un mal di gola trattato in modo incompleto può causare febbre reumatica acuta o glomerulonefrite!

L'infiammazione dei polmoni (polmonite) può essere sia di origine batterica che virale. I batteri causano la polmonite nell'80% dei casi, quindi anche con la designazione empirica di antibiotici con polmonite hanno un buon effetto. Nella polmonite virale, gli antibiotici non hanno un effetto terapeutico, sebbene impediscano l'adesione della flora batterica al processo infiammatorio.

Antibiotici e alcol

L'assunzione simultanea di alcol e antibiotici in un breve periodo di tempo non porta a nulla di buono. Alcuni farmaci vengono distrutti nel fegato, come l'alcol. La presenza di antibiotico e alcol nel sangue è un forte carico per il fegato - semplicemente non ha il tempo di neutralizzare l'alcol etilico. Di conseguenza, la probabilità di sviluppare sintomi spiacevoli: nausea, vomito, disturbi intestinali.

Importante: un numero di farmaci interagisce con l'alcol a livello chimico, a seguito del quale l'effetto terapeutico viene direttamente ridotto. Tali farmaci comprendono metronidazolo, cloramfenicolo, cefoperazone e molti altri. L'assunzione simultanea di alcol e di questi farmaci può non solo ridurre l'effetto terapeutico, ma può anche portare a mancanza di respiro, convulsioni e morte.

Certo, alcuni antibiotici possono essere presi sullo sfondo del consumo di alcol, ma perché rischiare la salute? È meglio astenersi dall'alcol per un breve periodo di tempo - un ciclo di terapia antibiotica raramente supera 1.5-2 settimane.

Antibiotici durante la gravidanza

Le donne incinte soffrono di malattie infettive non meno di tutte le altre. Ma il trattamento di antibiotici gravidi è molto difficile. Nel corpo di una donna incinta, il feto cresce e si sviluppa - un bambino non ancora nato, molto sensibile a molte sostanze chimiche. L'ingestione di antibiotici nell'organismo di formazione può provocare lo sviluppo di malformazioni fetali, danni tossici al sistema nervoso centrale del feto.

Nel primo trimestre, è auspicabile evitare l'uso di antibiotici in generale. Nel secondo e terzo trimestre, il loro appuntamento è più sicuro, ma anche, se possibile, dovrebbe essere limitato.

Rifiutare la nomina di antibiotici a una donna incinta non può nelle malattie seguenti:

  • la polmonite;
  • mal di gola;
  • pielonefrite;
  • ferite infette;
  • sepsi;
  • infezioni specifiche: brucellosi, borreliosi;
  • Infezioni genitali: sifilide, gonorrea.

Quali antibiotici possono essere prescritti per le donne incinte?

La penicillina, i preparati a base di cefalosporina, l'eritromicina, la josamicina non hanno quasi alcun effetto sul feto. La penicillina, sebbene attraversi la placenta, non influisce negativamente sul feto. La cefalosporina e altri farmaci citati penetrano nella placenta a concentrazioni estremamente basse e non sono in grado di danneggiare un nascituro.

I farmaci condizionalmente sicuri includono metronidazolo, gentamicina e azitromicina. Sono prescritti solo per motivi di salute, quando i benefici per le donne superano i rischi per il bambino. Tali situazioni includono grave polmonite, sepsi e altre gravi infezioni in cui una donna può semplicemente morire senza antibiotici.

Quale dei farmaci non può essere prescritto durante la gravidanza

I seguenti farmaci non dovrebbero essere usati nelle donne in gravidanza:

  • aminoglicosidi - può portare a sordità congenita (eccezione - gentamicina);
  • claritromicina, roxithromycin - in esperimenti ha avuto un effetto tossico sugli embrioni di animali;
  • fluorochinoloni;
  • tetraciclina - viola la formazione del sistema osseo e dei denti;
  • cloramfenicolo - è pericoloso nelle ultime fasi della gravidanza a causa dell'inibizione delle funzioni del midollo osseo nel bambino.

Per alcuni farmaci antibatterici, non ci sono prove di effetti avversi sul feto. La ragione è semplice: non conducono esperimenti su donne in gravidanza per determinare la tossicità dei farmaci. Gli esperimenti sugli animali non consentono con certezza del 100% di escludere tutti gli effetti negativi, poiché il metabolismo dei farmaci nell'uomo e negli animali può differire in modo significativo.

Va notato che prima della gravidanza programmata dovrebbe anche rifiutarsi di ricevere antibiotici o modificare i piani per il concepimento. Alcuni farmaci hanno un effetto cumulativo - possono accumularsi nel corpo di una donna, e anche qualche tempo dopo la fine del ciclo di trattamento, vengono gradualmente metabolizzati ed escreti. La gravidanza è raccomandata non prima di 2-3 settimane dopo la fine degli antibiotici.

Conseguenze dell'assunzione di antibiotici

Il contatto con antibiotici nel corpo umano porta non solo alla distruzione di batteri patogeni. Come tutti i farmaci chimici stranieri, gli antibiotici hanno un effetto sistemico - in un modo o nell'altro influenzano tutti i sistemi del corpo.

Esistono diversi gruppi di effetti collaterali degli antibiotici:

Reazioni allergiche

Praticamente qualsiasi antibiotico può causare allergie. La gravità della reazione è diversa: eruzione cutanea sul corpo, angioedema (angioedema), shock anafilattico. Se un'eruzione allergica non è praticamente pericolosa, lo shock anafilattico può essere fatale. Il rischio di shock è molto più alto con iniezioni di antibiotici, motivo per cui le iniezioni dovrebbero essere somministrate solo in istituti medici - le cure di emergenza possono essere fornite lì.

Antibiotici e altri farmaci antimicrobici che causano reazioni crociate allergiche:

Reazioni tossiche

Gli antibiotici possono danneggiare molti organi, ma il fegato è più suscettibile ai loro effetti - l'epatite tossica può verificarsi durante la terapia antibatterica. Alcuni farmaci hanno un effetto tossico selettivo su altri organi: aminoglicosidi - sull'apparecchio acustico (causa sordità); le tetracicline inibiscono la crescita del tessuto osseo nei bambini.

Fai attenzione: La tossicità di un farmaco di solito dipende dalla sua dose, ma se sei ipersensibile, a volte sono sufficienti anche dosi più piccole per produrre un effetto.

Impatto sul tratto gastrointestinale

Quando si assumono alcuni antibiotici, i pazienti spesso lamentano dolori allo stomaco, nausea, vomito e disturbi delle feci (diarrea). Queste reazioni sono causate il più delle volte dall'azione irritante locale dei farmaci. L'effetto specifico degli antibiotici sulla flora intestinale porta a disturbi funzionali della sua attività, che è spesso accompagnata da diarrea. La condizione di questo è chiamata diarrea associata agli antibiotici, che è popolarmente conosciuta con il nome di dysbacteriosis dopo antibiotici.

Altri effetti collaterali

Altri effetti avversi includono:

  • immunosoppressione;
  • la comparsa di ceppi di microrganismi resistenti agli antibiotici;
  • superinfezione - una condizione in cui i microbi resistenti a questo antibiotico vengono attivati, portando alla comparsa di una nuova malattia;
  • violazione del metabolismo delle vitamine - a causa dell'inibizione della flora naturale del colon, che sintetizza alcune vitamine del gruppo B;
  • la batteriolisi di Yarish-Herksheimer è una reazione derivante dall'uso di preparati battericidi, quando un gran numero di tossine viene rilasciato nel sangue a causa della morte simultanea di un gran numero di batteri. La reazione è simile nella clinica con shock.

Gli antibiotici possono essere usati profilatticamente?

L'autoeducazione nel campo del trattamento ha portato al fatto che molti pazienti, in particolare le giovani madri, stanno cercando di prescrivere un antibiotico a se stessi (o al loro bambino) per il minimo segno di raffreddore. Gli antibiotici non hanno un effetto preventivo - trattano la causa della malattia, cioè eliminano i microrganismi, e in assenza di essa compaiono solo gli effetti collaterali dei farmaci.

Ci sono un numero limitato di situazioni in cui gli antibiotici vengono somministrati prima delle manifestazioni cliniche dell'infezione, al fine di prevenirlo:

  • chirurgia - in questo caso, l'antibiotico, che si trova nel sangue e nei tessuti, impedisce lo sviluppo di infezioni. Di norma, una singola dose del farmaco, somministrata 30-40 minuti prima dell'intervento, è sufficiente. A volte, anche dopo l'appendicectomia postoperatoria, gli antibiotici non si punge. Dopo interventi chirurgici "puliti", non vengono prescritti antibiotici.
  • lesioni gravi o ferite (fratture aperte, contaminazione della ferita con la terra). In questo caso, è assolutamente ovvio che un'infezione è penetrata nella ferita e dovrebbe essere "schiacciata" prima che si manifesti;
  • prevenzione di emergenza della sifilide Viene effettuato durante il contatto sessuale non protetto con una persona potenzialmente malata, così come tra gli operatori sanitari che hanno ricevuto il sangue di una persona infetta o di altro fluido biologico sulla membrana mucosa;
  • la penicillina può essere somministrata ai bambini per la prevenzione della febbre reumatica, che è una complicazione dell'angina.

Antibiotici per bambini

L'uso di antibiotici nei bambini in generale non differisce dal loro uso in altri gruppi di persone. I pediatri prescrivono il più delle volte antibiotici allo sciroppo per i bambini piccoli. Questa forma di dosaggio è più comoda da prendere, a differenza delle iniezioni, è completamente indolore. Ai bambini più grandi possono essere somministrati antibiotici in pillole e capsule. In caso di infezione grave, viene somministrata la via parenterale di somministrazione - iniezioni.

Importante: la principale caratteristica nell'uso di antibiotici in pediatria è nei dosaggi - ai bambini vengono prescritte dosi più piccole, poiché il farmaco è calcolato in termini di un chilogrammo di peso corporeo.

Gli antibiotici sono farmaci molto efficaci, che allo stesso tempo hanno un gran numero di effetti collaterali. Per essere curati con il loro aiuto e non danneggiare il tuo corpo, dovrebbero essere presi solo come indicato dal medico.

Cosa sono gli antibiotici? In quali casi è necessario l'uso di antibiotici e in quale pericoloso? Le principali regole del trattamento antibiotico sono il pediatra, Dr. Komarovsky:

Gudkov Roman, rianimatore

38,709 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Per Saperne Di Più Mal Di Gola

Gruppo streptococco emolitico A: segni e metodi di trattamento dell'infezione

Naso che cola

Nel corpo umano sotto l'influenza di fattori avversi si possono avere agenti patogeni. Molto spesso gli agenti causali delle malattie infettive sono gli streptococchi.

Trattamento della tonsillofaringite cronica

Naso che cola

La tonsillofaringite cronica è una malattia grave che colpisce le tonsille palatine. Se si trova il minimo sospetto dello sviluppo di tale malattia, consultare immediatamente un medico e iniziare la terapia.