Principale / Rinite

Angina, tonsillite cronica e quanto sono pericolosi?

Rinite

"Angina" è chiamata medicalmente tonsillite acuta.

La tonsillite acuta (mal di gola) è una malattia infettiva acuta caratterizzata da un'infiammazione delle formazioni linfoidi dell'anello faringeo, la maggior parte delle tonsille. Nel linguaggio comune, le tonsille sono "ghiandole" che si trovano ai lati dell'ingresso alla gola e sono chiaramente visibili se si guarda nella bocca aperta.

È possibile essere infettati da questa malattia infettiva in diversi modi, il più comune dei quali avviene per via aerea goccioline dal paziente o portatore di bacilli, vi è una via di infezione alimentare, vale a dire. attraverso il cibo, così come attraverso il contatto diretto, ma più spesso c'è l'autoinfezione (autoinfezione) da parte di microbi che vivono già nella faringe e si manifestano sullo sfondo di una ridotta immunità.

Nel numero travolgente di casi, l'agente causale microbico della tonsillite acuta (angina) è lo streptococco beta-emolitico di gruppo A, non così spesso - stafilococco, pneumococco, adenovirus, ecc. Ci sono un gran numero di persone che non soffrono di questa malattia, ma sono portatori di streptococco beta-emolitico E, sono pericolosi per gli altri, in quanto sono la stessa fonte di infezione di una persona infetta.

  1. Se il trattamento del mal di gola non è terminato, può verificarsi un mal di gola. Dopo aver sofferto un mal di gola non si verifica un'immunità persistente, come in molte altre malattie infettive.

Mal di gola si verifica acutamente con un aumento della temperatura corporea fino a 39-40 ° C (può raggiungere fino a 41 ° C). Un mal di gola acuto e grave, specialmente in deglutizione, grave debolezza, mal di testa, linfonodi ingrossati, che si sentono sotto la mascella inferiore più vicino al collo - la loro palpazione è dolorosa. Mal di gola può verificarsi anche a temperature corporee inferiori - da 37 a 38 ° C, ma con più danni alla gola.

La tonsillite cronica è una malattia infettiva comune con decorso cronico e si manifesta come infiammazione persistente delle tonsille. La tonsillite cronica è caratterizzata da esacerbazioni periodiche sotto forma di angina, ma può anche essere una forma anginosa di tonsillite cronica.

Come risultato di un'interazione a lungo termine di microbi sul tessuto linfoide delle tonsille, nelle tonsille si instaura un'infiammazione cronica persistente. Hanno tutte le condizioni favorevoli per l'esistenza e la riproduzione dei batteri. Le tonsille sono piene di profonde crepe - lacune (cripte), dove si accumulano circa 30 diversi microbi, e da dove il deflusso inverso è sempre disturbato. Pertanto, la tonsillite cronica è causata dall'autoinfezione, vale a dire propria infezione - autoinfezione, il cui fattore deterrente è la nostra immunità.

La causa principale della tonsillite cronica è un'angina precedente, dopo la quale il processo infiammatorio è nascosto e prende una rotta cronica. Ma in alcuni casi, la tonsillite cronica si verifica senza precedente angina.

Affaticamento, debolezza, letargia, mal di testa, aumento della temperatura corporea - questi sono i sintomi principali di una persona che soffre di tonsillite cronica. Questi sintomi sono dovuti alla cosiddetta intossicazione tonsillogenica e allergia al corpo... Ci sono anche manifestazioni locali: disagio alla gola durante la deglutizione, respiro putrido, mal di gola periodico, tosse secca, frequente mal di gola, linfonodi regionali (vicini) ingrossati e dolorosi.

Cosa è pericoloso?

Un caso emblematico è una storia che ho letto nella rivista Health...

Julia PRYMOSTANOVA, giornalista televisiva.

Tutto è iniziato 2 anni fa. Se Julia sapesse che un viaggio di lavoro giornalistico non si trasformerebbe in un "punto caldo", sarebbe sicuramente rimasta a casa.

Non mi sono mai ammalato. Ha preso il raffreddore al massimo una volta all'anno, non conosceva le parole "faringite" e "tonsillite" e, naturalmente, ignorava l'avvertimento che l'immunità doveva essere protetta, e il freddo non doveva essere tollerato ai suoi piedi.

viaggi
Quell'autunno era caldo: un sacco di lavoro, viaggi frequenti. Ho preso un raffreddore in uno di loro - una febbre, un naso che cola, un mal di gola... Praticamente non ho ricevuto alcun trattamento, ho avuto la malattia ai miei piedi e presto sono partito per il prossimo viaggio. E tornando a Mosca, mi sono reso conto che il freddo non si era ritirato. Ho consultato un amico di un medico, mi ha prescritto un ciclo di antibiotici. Dopo 10 giorni è diventato migliore. Una settimana e mezzo dopo, tutto iniziò su uno nuovo: la temperatura era già salita a 37,3 del mattino e scese solo a mezzanotte. Mi faceva male la gola, ma non sentivo nient'altro che debolezza.

TEMPO A DOTTORE
Così ho vissuto con la temperatura fino al nuovo anno - e sono andato per due settimane a riscaldare le terre, a riposare e riscaldarmi. Finalmente si sentì in salute, ma... la stessa cosa cominciò a casa. Mi sono preoccupato seriamente e ho deciso di sottopormi ad un normale esame. Il terapeuta, endocrinologo, ematologo... Non hanno trovato nulla di serio, ma la temperatura ha continuato a salire ogni giorno. Inoltre, ho iniziato a sentire disagio alle articolazioni e al cuore. E, soprattutto, molto rapidamente stanco. Per i due mesi successivi, ho lavorato, o mi sono sdraiato, o sono andato a vedere i dottori: non avevo più forza per niente.

MAZZO DI VIRUS
L'immunologo è diventato il prossimo medico. I suoi test hanno rivelato molte infezioni - toxoplasmosi, virus di Epstein-Bar, citomegalovirus... "Eccola, la ragione" - ha detto il medico e ha scritto un sacco di droghe, inclusi gli antibiotici. Dopo il primo corso mi sentivo meglio, ero ispirato: finalmente guarito! Ma un mese dopo, tutto tornò alla normalità - di nuovo, febbre, mal di gola, pesantezza nel cuore. Ancora antibiotici, immunomodulatori, poi un altro ciclo di antibiotici, un altro capodanno, un altro dottore - questa volta un reumatologo. Ha prescritto il suo trattamento - si è scoperto che avevo un aumentato fattore reumatoide. Ma anche un miglioramento temporaneo questa volta non lo era.

PERDITA DI GUIDE
La gola faceva male per più di un anno. Ero talmente abituato che non me ne sono nemmeno accorto. Naturalmente, è andata a LOR, ha detto che la causa era o faringite, o laringite e persino cronica. Da dove Dopotutto, non era mai stata ammalata prima! Ero in perdita. Ho superato i test per l'AIDS per ogni evenienza e ho iniziato a pensare a me stesso. Leggi, parlato sui forum. E ho scoperto che non solo vivo con la temperatura subfebrile (37,3). E che a volte succede da tonsille infiammate. Una donna ha sofferto per 10 anni! Mi sentivo molto triste e ho deciso di andare all'ospedale. Per due settimane trascorse lì, ho letteralmente controllato tutto. Gastroscopia, colonscopia, analisi infinita ed ecografia... E alla fine abbiamo detto - non abbiamo trovato nulla. Apparentemente, è ancora necessario rimuovere le tonsille.

FUNZIONAMENTO DEL SOCCORSO
E qui sono nel reparto ORL. Prima cercano di curarmi - fanno il lavaggio delle tonsille. Dopo la procedura, la temperatura diminuì, ma presto risuscitò. A quel punto, la malattia mi aveva stremato così tanto che non potevo quasi aspettare il giorno dell'operazione. Né l'anestesia, né un periodo di recupero avrebbero spaventato - anzi! Anche se non ero fortunato. Ora le tonsille vengono rimosse con un laser - in pochi minuti, senza anestesia e dolore. Ma la struttura anatomica delle mie sfortunate ghiandole ha permesso di ricorrere solo alla solita operazione. Tutto è andato bene; il chirurgo ha detto che le tonsille erano davvero terribili. Il termometro mostrò 37,3 per circa sei mesi e poi, come i medici promisero, ci fu una ripresa tanto attesa.

EPILOGO
Sono passati 2 anni da questo sfortunato viaggio di lavoro - e solo ora posso finalmente dire che sono sano. È vero, l'immunità non è tornata alla normalità. Ma poi ho iniziato a trattare la mia salute in modo completamente diverso, cerco di evitare situazioni rischiose. E penso - cosa ha impedito di farlo prima.

CONCLUSIONI
1. Non puoi sopportare nulla in piedi, soprattutto se sei oberato di lavoro.
2. È sempre utile cercare il "tuo" specialista, anche se hai guardato in clinica per un'occasione insignificante.
3. Ho imparato a distinguere i buoni medici. Ti ascoltano molto attentamente, fai molte domande, scopri i più piccoli dettagli della malattia.

SPECIALISTA COMMENTARIO
Olga Sokolova, Ph.D., chirurgo otorinolaringoiatra TsKB №2 loro. N.A. Semashko delle ferrovie russe:

Molte persone credono erroneamente che le tonsille siano un problema per i bambini. No! L'infiammazione delle tonsille (o tonsillite) può iniziare a qualsiasi età e accompagnare una persona per tutta la vita. Se durante l'anno non è stato possibile affrontarlo, la malattia diventa cronica. Le tonsille infiammate sono una fonte di infezione globale che colpisce il cuore, le articolazioni e i reni. Ma questo è espresso implicitamente - la persona si sente debole, si stanca rapidamente, la sua temperatura si alza un po 'e la sua gola fa male. A proposito, e diagnosticare la malattia non è così semplice. Vediamo quanti sondaggi l'eroina ha dovuto passare prima che fosse presa la decisione giusta. Se il trattamento non aiuta, è necessario ricorrere alla tonsillectomia (rimozione delle tonsille nel modo tradizionale) o alla tonzilotomia laser. Quest'ultimo metodo è completamente nuovo, ma già ben collaudato. L'operazione viene eseguita su base ambulatoriale e senza sangue. Ma è mostrato non a tutti. Al suo resort solo in casi non complicati.

ELENCO DI TONSILLITE
Gli scienziati hanno descritto la connessione della tonsillite cronica con più di 100 altre malattie.
Circa 30 tipi di agenti patogeni vivono su tonsille infiammate.
Nel 24% dei casi la tonsillite cronica si verifica senza angina.
Si consigliano 7-10 giorni per osservare il riposo a letto con l'angina. Altrimenti, non evitare complicazioni.
Il 5-10% delle persone dopo la rimozione delle tonsille inizia a tormentare la bronchite e la faringite, se l'operazione viene eseguita non secondo le indicazioni, ma "solo per sbarazzarsi delle ghiandole".
Secondo il Ministero della Salute, fino al 15% della popolazione totale soffre di tonsillite cronica. Su 200 donne che soffrono di infertilità, 120 hanno tonsillite cronica.

Rivista "Salute". www.zdr.ru - sito ufficiale.

In questo capitolo, ho postato questa storia in modo che tu possa vedere con un esempio reale quali problemi ha una persona che soffre di tonsillite cronica. Ma voglio sottolineare che sono contrario a qualsiasi decisione relativa agli interventi chirurgici e li considero una misura estrema che dovrebbe essere presa solo quando è impossibile fare qualcosa...

Io stesso ho subito tre promesse ai miei tempi, ma come risultato, operazioni assolutamente inutili (due operazioni per correggere il setto nasale, una - "vasotomia sottomucosa") e ora posso solo rimpiangere... Naturalmente, dopo gli errori commessi, non ho più accettato manipolazioni chirurgiche con il proprio corpo e, ad esempio, molto felice che le mie tonsille siano rimaste con me, nonostante le offerte per rimuoverle! Ricorda che qualsiasi organo del corpo umano svolge un certo ruolo funzionale!

In particolare, la funzione delle tonsille è che producono sostanze protettive che agiscono sui microbi che sono entrati nel corpo, distruggendoli.

Le tonsille nasofaringee, linguali e palatali, insieme ad altri cluster più piccoli di tessuto linfoide della faringe e del nasofaringe, formano il linfadenoide o il cosiddetto anello faringeo, che è una barriera protettiva contro le infezioni. Da tutte le componenti che compongono questo anello, le tonsille si distinguono per la presenza di lacune - lacune, che ho già menzionato sopra, nella maggior parte dei casi sono molto profonde, tortuose e ramificate.

Ogni tonsilla è coperta da una membrana mucosa, che allinea anche le lacune. Di conseguenza, l'area della mucosa delle tonsille aumenta e, di conseguenza, l'area del loro contatto con i microrganismi. Tra le lacune nello spessore delle tonsille ci sono molti follicoli linfoidi, in cui si formano i linfociti - cellule, che a loro volta giocano un ruolo importante nella formazione e nel mantenimento dell'immunità.

La funzione protettiva della mucosa è intrinseca a tutti gli organi linfoidi... Ma solo le tonsille palatine sono in grado di identificare l'agente microbico e trasmettere informazioni immunologiche su di esso a tutti gli organi linfoidi. Quindi gli anticorpi si formano negli organi linfoidi (per ogni loro infezione), che forma un'immunità specifica a varie infezioni. Ad esempio, avendo avuto solo una volta il morbillo, la scarlattina, la rosolia, la varicella, il vaiolo una volta, non sarai più infettato, perché l'immunità a queste infezioni è già stata sviluppata.

  1. Ecco perché nell'infanzia riceviamo tutte le vaccinazioni, ad es. inserire nel corpo una dose non pericolosa di infezione, per sviluppare un'immunità specifica. Dai un'occhiata all'avambraccio della mano sinistra - di solito rimangono cicatrici dalle stesse vaccinazioni...

C'è un grande "MA" - tutto quanto sopra sull'immunità delle tonsille si applica solo ai loro esemplari sani! Se si verifica un'infiammazione cronica, la tonsillite si sviluppa in essi, quindi una grande quantità di pus costituito da microbi morti, globuli bianchi, cellule (tappi purulenti) si accumula negli spazi vuoti delle tonsille. Le tonsille intasate dal pus smettono di funzionare come un organo immunitario e, nel contenuto purulento delle lacune, i microbi che causano malattie prosperano e si riproducono...

  • I prodotti di scarto dei microbi delle tonsille entrano nel sangue e in altri fluidi del corpo, avvelenandolo (intossicazione tonsillogenica); da qui affaticamento, dolori muscolari e articolari, mal di testa, diminuzione dell'umore e, in alcuni casi, aumento prolungato della temperatura corporea;
  • Le tonsille diventano una riserva di infezione (stafilococco, streptococco e altri microbi), da dove possono diffondersi in tutto il corpo e causare processi infiammatori, principalmente dell'acne; prostatite, annessite, infiammazione dei seni paranasali, articolazioni;
  • Le sostanze organiche che si decompongono nelle lacune possono avere un forte odore sgradevole;
  • Le tonsille cessano di funzionare come un organo immunitario, inoltre, si trasformano in una fonte di infezione, che porta a malattie frequenti;
  • Le malattie frequenti indeboliscono ulteriormente il sistema immunitario, portando ad un aumento e ulteriore sviluppo della tonsillite.

La tonsillite cronica è principalmente pericolosa a causa delle sue complicanze associate alla diffusione dell'infezione in tutto il corpo. Complicazioni di tonsillite includono reumatismi del cuore e delle articolazioni, glomerulonefrite, prolasso valvolare, infiammazione purulenta dei tessuti dell'orofaringe (ascesso paratonsillare), polmonite, infiammazione dell'orecchio medio, perdita dell'udito su questo terreno, esacerbazione di malattie allergiche.

Nello studio del cuore, i pazienti con tonsillite cronica presentano spesso prolassi delle valvole cardiache e disturbi del ritmo cardiaco. La ragione è che la proteina beta-emolitica del gruppo A, spesso parassita nelle tonsille, è simile alla proteina del tessuto connettivo del cuore umano e delle articolazioni...

... di conseguenza, il sistema immunitario può rispondere in risposta non solo allo streptococco, ma al proprio cuore e alle articolazioni. Questo è anche spiegato da intossicazione cronica da tonsille - l'effetto delle tossine sulle strutture del tessuto connettivo del cuore. Una delle più terribili complicazioni della tonsillite cronica è il reumatismo, una malattia pericolosa che colpisce il cuore e le articolazioni.

Anche casi noti di danno epatico tossico infettivo nella tonsillite cronica. Casi di sviluppo di lesioni del sistema biliare. La tonsillite cronica può portare a malattie renali, la pielonefrite è spesso il suo lavoro.

Possibili complicazioni cerebrali (cerebrali) che si verificano a seguito di disturbi vascolari e effetti tossici dalla fonte di infiammazione. A volte ci sono disturbi neuro-endocrini, che possono essere espressi in obesità o perdita di peso, anoressia, sete, disturbi mestruali, diminuzione della potenza sessuale...

Qui ci sono alcuni problemi e conseguenze che la tonsillite cronica può portare. Questo è lontano da una malattia innocua che può avere un effetto negativo su tutto il corpo nel suo complesso, sconvolgendo il sistema immunitario e provocando una miriade di altre malattie pericolose. Pertanto, per il successo della diagnosi e del trattamento di molte malattie è spesso richiesto di eliminare la tonsillite cronica.

Tonsillite cronica

La tonsillite cronica è un processo infiammatorio lento che si verifica nelle tonsille. I pazienti con tonsillite cronica soffrono da molto tempo di fastidio e dolore alla gola, hanno la febbre, arrossamento delle tonsille con formazione di ingorghi purulenti nelle lacune.

Qual è l'amigdala e come appare la malattia

Le tonsille palatine sono costituite da tessuto linfoide, che svolge una funzione protettiva. Le tonsille sono attraversate da canali profondi e complessi - cripte che terminano sulla superficie delle tonsille con lacune - speciali rientranze attraverso le quali il contenuto delle lacune esce all'esterno. In media, l'amigdala va da 2 a 8 lacune. Si ritiene che maggiore è la dimensione delle lacune, più facile e veloce sarà la selezione.

Oltre alle tonsille, ci sono altre strutture nella faringe che svolgono una funzione protettiva: l'amigdala linguale si trova alla radice della lingua, le vegetazioni adenoidi (adenoidi) si trovano sul retro del rinofaringe e le tonsille tubulari si trovano intorno al rinofaringe.

L'infiammazione dei tessuti delle tonsille è chiamata tonsillite e l'infiammazione prolungata è chiamata tonsillite cronica.

Tipi di tonsillite cronica

A seconda di come la malattia progredisce, la tonsillite cronica può essere:

  • compensato;
  • scompensata;
  • protratta;
  • ricorrenti;
  • tossico e allergico.

La tonsillite compensata procede di nascosto: le tonsille non sono disturbate dal disagio e dalle infiammazioni, il paziente non mostra un aumento della temperatura, ma durante l'esame esterno si riscontra il rossore, le tonsille di solito aumentano.

Nella tonsillite cronica, il disagio alla gola appare di volta in volta - solletico, leggero dolore. Esacerbazioni della malattia - mal di gola - disturbano il paziente con una forma ricorrente di tonsillite.

La tonsillite cronica-allergica cronica è divisa in due forme:

  • la prima forma è caratterizzata dall'aggiunta ai sintomi principali di tali complicazioni come dolore alle articolazioni, febbre, dolore nell'area del cuore senza deterioramento dell'elettrocardiogramma e aumento della fatica;
  • La seconda forma trasforma le tonsille in una fonte costante di infezione che si diffonde in tutto il corpo e complica il lavoro del cuore, dei reni, delle articolazioni e del fegato. Il paziente si sente stanco, le sue prestazioni diminuiscono, il suo ritmo cardiaco viene disturbato, le sue articolazioni si infiammano e le malattie della zona urogenitale diventano più acute.

A seconda della posizione del processo infiammatorio, la tonsillite cronica può essere:

  • lacunare, in cui l'infiammazione colpisce le lacune - depressioni nelle tonsille;
  • lacunare-parenchimale, quando l'infiammazione si verifica nelle lacune e nel tessuto linfoide delle tonsille;
  • flemmone, quando il processo infiammatorio è accompagnato da fusione purulenta di tessuti;
  • ipertrofico, accompagnato da una maggiore proliferazione dei tessuti delle tonsille e delle superfici circostanti del rinofaringe.

Cause di tonsillite cronica

La tonsillite cronica nella maggior parte dei casi si sviluppa dopo aver sofferto una forma acuta della malattia - tonsillite acuta o tonsillite. La tonsillite non trattata può riapparire o peggiorare a causa di ingorghi nelle lacune e cripte delle tonsille, che sono bloccate da masse caseose-necrotiche - secrezioni purulente, rifiuti di batteri e virus.

I principali patogeni più spesso sono:

  • virus - adenovirus, herpes simplex, virus Epstein - Barr;
  • batteri - pneumococchi, streptococchi, stafilococco, moraxella, clamidia;
  • funghi.

Inoltre, i seguenti fattori possono influenzare l'aspetto della tonsillite cronica:

  • inosservanza delle norme di sicurezza sul lavoro: una grande quantità di polvere, presenza di fumo, inquinamento da gas, sostanze sospese di sostanze nocive nell'aria inalata;
  • malattie croniche del cavo orale, orecchie, nasofaringe: otite cronica, sinusite, carie, pulpite, parodontite e malattia parodontale, in cui le secrezioni purulente cadono sulle tonsille e provocano lo sviluppo del processo infiammatorio;
  • diminuzione della funzione immunitaria delle tonsille: le sostanze protettive secrete dal tessuto linfoide non possono più far fronte a un gran numero di batteri e virus che, a loro volta, si accumulano e si moltiplicano;
  • abuso di prodotti chimici domestici;
  • mangiare cibi contenenti piccole quantità di vitamine e minerali, pasti irregolari, cibo di scarsa qualità;
  • fattore di ereditarietà: uno dei genitori ha sofferto o soffre di infiammazione tonsillare cronica;
  • cattive abitudini: l'uso di alcol e fumo, che oltre all'impatto negativo sul sistema immunitario, complicano il decorso della malattia;
  • situazioni stressanti frequenti, permanenza prolungata in uno stato di forte stress emotivo;
  • la mancanza di una normale modalità di lavoro e di riposo: mancanza di sonno, superlavoro.

Sintomi di tonsillite cronica

È estremamente difficile determinare indipendentemente se una persona abbia una tonsillite cronica: un otorinolaringoiatra esperto dovrebbe occuparsene. Tuttavia, è necessario conoscere i principali sintomi e segni della malattia, con l'aspetto di cui si dovrebbe consultare immediatamente un medico:

  • mal di testa;
  • una sgradevole sensazione di corpi estranei in gola: briciole con spigoli vivi, piccoli frammenti di cibo (causati dall'accumulo sulle lacune e nelle sceneggiature di depositi putridi e ingorghi dal muco, prodotti di scarto di batteri e virus);
  • eruzione cutanea persistente che non va via per un lungo periodo, a condizione che il paziente non abbia avuto alcuna eruzione prima;
  • febbre;
  • dolore nella regione lombare: l'infiammazione cronica delle tonsille spesso causa complicazioni nel lavoro dei reni;
  • dolore al cuore, battito cardiaco instabile;
  • dolori muscolari e articolari: la tonsillite cronica porta spesso a un danno reumatico alle articolazioni;
  • affaticamento, prestazioni ridotte, cattivo umore;
  • linfonodi ingrossati dietro le orecchie e sul collo;
  • aumento delle tonsille palatine;
  • l'apparizione sulle cicatrici delle tonsille, adesioni, film;
  • ingorghi stradali negli spazi vuoti - la formazione di tonalità gialle, marrone chiaro, marrone di consistenza solida o pastosa.

La maggior parte dei segni aggiuntivi di tonsillite cronica compaiono quando c'è un malfunzionamento di altri organi e sistemi vitali: il cuore, i reni, i vasi sanguigni, le articolazioni e il sistema immunitario.

Ad esempio, gli streptococchi beta-emolitici del gruppo A possono parassitizzare nelle tonsille infiammate, che è simile nella struttura al tessuto connettivo del cuore. Quando la tonsillite, il sistema immunitario può attaccare erroneamente il tessuto cardiaco, cercando di sopprimere i microrganismi che causano l'infiammazione delle tonsille, di conseguenza, ci sono sensazioni spiacevoli nella zona del cuore, peggiorando le condizioni generali, vi è il rischio di gravi malattie cardiache - miocardite e batteri endocardite.

Diagnosi di tonsillite cronica

Stabilire correttamente la presenza, la forma e il tipo di tonsillite cronica può solo otorinolaringoiatra, quindi un trattamento tempestivo in clinica - la chiave per una rapida diagnosi e trattamento.

I segni più accurati di malattia cronica si ottengono studiando la storia della malattia e conducendo un esame esterno delle tonsille: la tonsillite più probabile sarà indicata da frequenti malattie della tonsillite, così come depositi purulenti e ingorghi nelle lacune e cripte.

Oltre a studiare la storia e l'esame, applicare uno studio di laboratorio di sangue e bakposev dalla faringe per la flora e la sensibilità agli antibiotici.

trattamento

I metodi conservatori e chirurgici sono usati per trattare la tonsillite cronica. L'otorinolaringoiatra prescrive la chirurgia solo come ultima risorsa: le tonsille palatine giocano un ruolo importante nel sistema immunitario umano, proteggendo il rinofaringe dalla penetrazione dei patogeni. La rimozione delle tonsille può essere effettuata solo se, a causa di un cambiamento patologico, i tessuti non possono più svolgere la loro funzione protettiva. Al momento di decidere la rimozione chirurgica delle tonsille, è necessario ricordare ancora una volta che questa è la parte più importante del sistema immunitario generale del corpo responsabile della protezione degli organi del rinofaringe.

Il trattamento della tonsillite cronica viene effettuato su base ambulatoriale in un istituto medico da un otorinolaringoiatra. Il processo di trattamento può essere suddiviso in più fasi, ognuna delle quali svolge la sua funzione.

Fase uno: lavare le tonsille

In questa fase, il paziente viene lavato con le tonsille, liberando le lacune e le cripte da masse necrotiche caseose e ingorghi. In assenza di attrezzature moderne, tale lavoro viene solitamente eseguito con una siringa convenzionale: viene aspirata una soluzione disinfettante che viene espulsa dal pistone sulla superficie delle tonsille e nelle lacune. Gli svantaggi di questo metodo sono la pressione troppo bassa del getto della soluzione, che non consente il risciacquo profondo e la pulizia delle cripte, così come l'eventuale comparsa di un riflesso del vomito causato dal contatto delle tonsille con la siringa.

Nella maggior parte dei casi, utilizzando attrezzature moderne - dispositivo per vuoto ad ultrasuoni "Tonsillor", utilizzato da cliniche moderne e centri ORL. L'ugello per il risciacquo consente di sciacquare a fondo le tonsille senza toccarle, senza provocare riflessi di vomito. Il vantaggio di usare l'ugello è che il medico può osservare e controllare il processo di lavaggio del contenuto patologico dalle tonsille.

Fase due: trattamento antisettico

Dopo aver pulito le tonsille, viene applicato un antisettico con gli ultrasuoni: le onde ultrasoniche convertono la soluzione antisettica in vapore, che viene applicata alla superficie delle tonsille sotto pressione.

Per consolidare l'effetto antibatterico, le tonsille vengono trattate con la soluzione di Lugol: si tratta di iodio e ioduro di potassio, che hanno una potente proprietà antibatterica.

Terza fase: fisioterapia

Uno dei più efficaci, indolori e senza effetti collaterali della fisioterapia è la terapia laser. Le sue proprietà positive:

  • sollievo dal dolore;
  • attivazione dei processi metabolici;
  • miglioramento del metabolismo nell'organo interessato;
  • rigenerazione dei tessuti colpiti;
  • aumentare l'immunità;
  • un significativo miglioramento delle proprietà e delle funzioni del sangue e dei vasi sanguigni.

Per neutralizzare i microrganismi dannosi nella cavità orale, viene utilizzata la radiazione ultravioletta.

Il numero di procedure per il lavaggio, il trattamento con antisettici e la fisioterapia è prescritto dal medico su base individuale. In media, per pulire completamente le tonsille e ripristinare la loro capacità di autopulizia, il lavaggio deve essere ripetuto almeno 10-15 volte. Al fine di eliminare completamente la necessità di un intervento chirurgico, i corsi di trattamento conservativo vengono ripetuti più volte all'anno.

In casi estremi, quando il tessuto linfoide delle tonsille come conseguenza della malattia viene sostituito dal tessuto connettivo e le tonsille cessano di proteggere il corpo dai microrganismi, essendo una fonte costante di patogeni, la tonsillectomia prescritta. La tonsillectomia è un'operazione chirurgica per rimuovere le tonsille. Viene eseguito in un ospedale in anestesia locale o generale.

Prevenzione della tonsillite cronica

Misure precauzionali per evitare il ripetersi del processo infiammatorio nella zona delle tonsille comprendono diverse misure globali:

  • alimentazione corretta: non mangiare cibo che irrita le mucose delle tonsille: agrumi, spezie, cibi piccanti, fritti, affumicati, forti bevande alcoliche;
  • rafforzamento dell'immunità generale: indurimento, passeggiate all'aria aperta, assunzione di complessi vitaminici e minerali;
  • modalità di riposo e di lavoro: è necessario dormire a sufficienza, dedicare del tempo per un riposo adeguato, per evitare molte ore di lavoro senza interruzioni.

Buono a sapersi Tutti gli articoli

laringotracheite

La laringotracheite è un processo infiammatorio che si diffonde simultaneamente all'area laringea e alla parte superiore della trachea. Le persone con laringotracheite si lamentano più spesso di alterazioni della voce, tosse con espettorato, difficoltà respiratorie e un generale peggioramento della salute. La laringe è una parte della gola del corpo umano che collega la trachea con la faringe. Nella laringe c'è un apparato vocale, costituito dalle corde vocali. L'aria che passa attraverso le corde vocali li fa vibrare, che vengono convertiti in suoni. Trachea -...

antrite

L'antritis è chiamata infiammazione nei seni mascellari. I seni mascellari occupano l'intera cavità dell'osso mascellare superiore. La sinusite è una forma di sinusite - infiammazione dei seni, cioè cavità vuote delle ossa che formano il volto di una persona. La base della malattia è l'infiammazione della mucosa che copre le pareti interne dei seni, a volte la malattia penetra nel tessuto osseo.

Dolore all'orecchio

Il dolore alle orecchie è chiamato il disagio trasmesso dalle terminazioni nervose situate in diverse parti dell'apparecchio acustico: l'orecchio interno, i padiglioni auricolari, i timpani. Spesso, sembra solo a una persona che le sue orecchie fanno male: infatti, il dolore è causato da infiammazione e malattie che non sono associate a danni agli organi dell'udito. Su cosa provoca dolore alle orecchie, come identificare correttamente le fonti del dolore, come trattare gli organi dell'udito e come prevenire spiacevoli conseguenze, prenderemo in considerazione...

Tonsillite negli adulti - che cos'è, sintomi e trattamento, cause, foto e primi segni

La tonsillite è un'infiammazione delle tonsille che si verifica a causa degli effetti di batteri o virus sul tessuto linfoide. Con il progredire della malattia, il focus dell'infiammazione può diffondersi ulteriormente, interessando il tessuto molle circostante. La malattia può assumere una forma acuta e cronica. La tonsillite acuta è il noto nome di "angina", ma la cronica è una malattia infettiva di natura generale. Successivamente, considerare cosa è per la malattia, quali sono i primi sintomi di tonsillite e metodi di trattamento negli adulti.

Cos'è la tonsillite?

La tonsillite (tonsillite latente) è una malattia infettiva che colpisce una o più tonsille, spesso palatine, causate da un'infezione batterica o virale. I principali segni di malattia negli adulti sono mal di gola e odore sgradevole dalla bocca. Se osservate la gola del paziente con tonsillite, allora potete vedere delle tonsille palatine dilatate e infiammate con una superficie sciolta, le cui lacune sono riempite con tappi purulenti. Le tonsille possono crescere a tal punto che chiudono completamente il lume della gola.

Le tonsille sono essenziali per la funzione difensiva del corpo. Sono le ghiandole che diventano la prima barriera contro virus e batteri che cercano di penetrare nella gola o nel naso. Il sistema immunitario non è sempre in grado di affrontare attacchi di virus e batteri provenienti dall'ambiente, e quindi le tonsille si infiammano. Forse il decorso acuto e cronico della malattia.

La tonsillite è contagiosa?

Sì. La tonsillite è una malattia con un livello aumentato di infettività. Quindi, se la tonsillite è di origine infettiva (batterica), è al 100% contagiosa. Lo stesso si può dire del mal di gola virale. Se il virus stesso ha la capacità di essere trasmesso da una persona all'altra, significa che è anche presente l'opportunità di condividere con qualcuno un mal di gola.

Solo una forma di tonsillite è non infettiva - tonsillite allergica. La persona che soffre di questa malattia è assolutamente sicura per gli altri.

Per quanto riguarda la suscettibilità alla malattia, si può notare che non è la stessa per ogni paziente, determinata in larga misura dalle caratteristiche caratteristiche dell'immunità locale della regione delle tonsille. Quindi, minore è l'immunità, maggiore è il rischio di probabilità della malattia.

Il periodo di incubazione per tonsillite può durare da 6-12 ore a 2-4 giorni. Più sono profondi i tessuti interessati, più la malattia progredisce, più a lungo progredisce il processo infiammatorio-infettivo e più alto è il rischio di sviluppare complicanze.

  • Tonsillite acuta: ICD-10: J03; ICD-9: 034.0
  • Tonsillite cronica: ICD-10: J35; ICD-9: 474

motivi

Le cause della tonsillite sono vari patogeni:

  • Streptococco in gola;
  • candida;
  • clamidia;
  • stafilococchi;
  • adenovirus;
  • pneumococchi;
  • Moraxella;
  • virus dell'herpes;
  • Virus Epstein-Barr.

È inoltre possibile identificare i fattori che precedono l'aspetto della malattia. Questo è:

  • immunità ridotta;
  • ipotermia locale;
  • colpire la gola di allergeni che irritano le mucose - polvere, fumo;
  • malattie recenti che riducono le funzioni protettive dell'epitelio, ad esempio ARD;
  • violazione della respirazione nasale;
  • stanchezza;
  • lo stress;
  • beri-beri;
  • danno alla mucosa;
  • sensibilizzazione del corpo o aumento della suscettibilità ai patogeni della malattia.

Inoltre, le reazioni allergiche possono costituire la base della tonsillite, che non solo influisce sulla progressione della malattia, ma spesso causa anche complicanze.

classificazione

A seconda del decorso della tonsillite, i medici distinguono tra forme acute e croniche di tonsillite.

Tonsillite acuta

La tonsillite acuta (o tonsillite) è una malattia infettiva che colpisce le tonsille palatine, così come le tonsille linguali, laringee e nasofaringee. È caratterizzato da un rapido aumento della temperatura fino a 39 ° C, brividi, mal di testa, mal di gola, aggravamento della deglutizione, dolore ai muscoli e alle articolazioni. Con il trattamento sbagliato o la sua assenza, un corpo indebolito o la presenza di altre malattie croniche, la tonsillite acuta può trasformarsi in una forma cronica, che è caratterizzata da esacerbazioni periodiche.

La tonsillite nella foto sembra un'infiammazione delle tonsille con una superficie porosa coperta da tappi purulenti

Tonsillite cronica

La tonsillite cronica è caratterizzata dallo sviluppo di un processo infiammatorio costante nelle tonsille palatine, il decorso della malattia è accompagnato da un cambiamento nei periodi di remissione con esacerbazioni. La tonsillite cronica, i cui sintomi non si manifestano sempre, può causare lo sviluppo di vari processi patologici da parte di quasi tutti i sistemi e gli organi. A causa di disturbi del sistema neuro-riflesso e regolazione endocrina del corpo, possono verificarsi depressione, disturbi mestruali, sindrome di Meniere, encefalopatia, ecc.

  • tonsillite primaria: lesione acuta delle tonsille sullo sfondo dell'ipotermia generale del corpo, ridotta immunità, dovuta a effetti termici sul tessuto della gola;
  • tonsillite secondaria: si sviluppa a causa di altre malattie (difterite, leucemia, scarlattina), come complicazione o sintomo concomitante di una malattia infettiva;
  • tonsillite specifica (causata esclusivamente da agenti infettivi).

In base al processo di localizzazione, si distinguono i seguenti tipi:

  • Lacunar - infiammazione solo nelle lacune;
  • lacunare-parenchimale - il tessuto linfoide è coinvolto nel processo infiammatorio;
  • parenchimale - la tonsillite si sviluppa nel tessuto linfadenoide;
  • sclerotico - proliferazione del tessuto connettivo.

Sulla base della natura della lesione e della sua profondità, vengono determinati i seguenti tipi di tonsillite:

Tra le forme elencate di tonsillite, il decorso più lieve si osserva nella forma catarrale della malattia e la più grave nella sua forma necrotica.

Sintomi di tonsillite

I sintomi più comuni di tonsillite negli adulti sono:

  • segni di intossicazione: dolore ai muscoli, alle articolazioni, alla testa;
  • malessere generale;
  • dolore durante la deglutizione;
  • gonfiore delle tonsille palatine, palato molle, ugola;
  • la presenza di placca, a volte ci sono ulcere.

A volte i sintomi di tonsillite possono anche essere dolore nell'addome e nelle orecchie, così come la comparsa di un'eruzione cutanea sul corpo. Ma il più delle volte la malattia inizia con la gola. Inoltre, il dolore con tonsillite è diverso da un sintomo simile che si verifica con la SARS o addirittura l'influenza. L'infiammazione delle tonsille si fa sentire molto chiaramente - la gola fa così male che è difficile per il paziente comunicare semplicemente, per non parlare di mangiare e deglutire.

Nella foto - la fase di corsa della tonsillite

Sintomi di tonsillite acuta:

  • mal di gola durante la deglutizione;
  • aumento della temperatura (fino a 40 ° С);
  • arrossamento e tonsille allargate;
  • formazioni purulente sulle tonsille (tappi purulenti);
  • dolore e linfonodi ingrossati (linfoadenopatia);
  • mal di testa;
  • debolezza generale.

Segni di tonsillite cronica:

  • I sintomi della tonsillite in forma cronica sono simili, ma in qualche modo meno pronunciati.
  • Il dolore e la temperatura sono generalmente assenti.
  • ci può essere solo un leggero dolore durante la deglutizione,
  • interferisce con la sensazione di mal di gola,
  • alito cattivo

La condizione generale del corpo soffre, ma non così pronunciata come nella tonsillite acuta.

  • Dolore alle articolazioni;
  • Eruzione allergica sulla pelle che non è curabile;
  • "Perso" nelle ossa "
  • Colica debole del cuore, malfunzionamento del sistema cardiovascolare;
  • Dolore ai reni, disturbi del sistema genito-urinario.

diagnostica

All'esame si nota l'arrossamento e il gonfiore della mucosa delle tonsille e dei tessuti adiacenti (vedi foto). Alla palpazione dell'orecchio anteriore e dei linfonodi cervicali, vengono registrati il ​​loro aumento e la loro tenerezza.

La diagnosi di tonsillite negli adulti viene effettuata utilizzando i seguenti metodi:

  • esame del medico ENT, raccolta della storia della malattia;
  • tampone faringeo sulla flora con la determinazione della sensibilità agli antibiotici e ai batteriofagi;
  • emocromo completo, analisi delle urine;
  • analisi del sangue per antistreptolizina -O, fattore reumatoide, proteina C-reattiva;
  • ECG;
  • Secondo la testimonianza, ecografia dei reni, Echo-KG, la consultazione di un cardiologo, urologo.

Trattamento della tonsillite negli adulti

Il trattamento della tonsillite è di solito fatto su base ambulatoriale. Il suo corso pesante richiede il ricovero in ospedale. Viene prescritto un tipo di dieta parsimoniosa ricca di vitamine B e C, oltre a un abbondante consumo di disintossicazione.

Antisettici per adulti con tonsillite:

  • fukortsin;
  • Proposol;
  • bioparoks;
  • gramicidina;
  • Akvalor;
  • Orasept;
  • Tonsilotren;
  • Givalex e altri.

Per la lubrificazione della gola utilizzando soluzioni:

Se ciò è giustificato dall'indicazione, i farmaci antivirali sono prescritti da un medico. Spesso, gli antivirali hanno un effetto immunomodulatore e pertanto sono prescritti per supportare l'immunità indebolita. Ma, di nuovo, l'auto-ammissione di questo gruppo di farmaci può danneggiare il corpo, il dosaggio e la variazione di tali farmaci viene selezionato dal medico curante in base alle esigenze individuali.

Antibiotici per tonsillite

La prescrizione di antibiotici (farmaci antibatterici) è giustificata solo in caso di una forma grave della malattia. Questo di solito aiuta il corpo a trattare rapidamente con l'agente microbico e portare il recupero, tuttavia, va ricordato che gli antibiotici sono inutili nel trattamento delle malattie virali. Questo porta al fatto che i batteri diventano resistenti agli antibiotici.

Al fine di selezionare un farmaco antibatterico, è necessario prendere uno striscio dalle lacune delle tonsille colpite per determinare l'agente eziologico.

Come trattare la tonsillite cronica?

La tonsillite cronica deve essere trattata in modo completo, perché solo in questo modo è possibile eliminare i suoi sintomi per lungo tempo. Durante un'esacerbazione, la stessa terapia viene eseguita come nell'infiammazione acuta delle tonsille. Ma per il completo recupero, è necessario eliminare non solo i sintomi della forma xp della malattia, ma anche le sue cause.

Se hai mal di gola cronico, il trattamento con esso è lo stesso di quello acuto, ma con alcune caratteristiche:

  1. Gli antibiotici sono prescritti determinando l'analisi del patogeno, ma il corso del loro ricevimento è più prolungato.
  2. La prevenzione delle esacerbazioni è molto importante. È necessario condurre uno stile di vita sano, evitare l'ipotermia, monitorare l'alimentazione e adottare tutte le misure necessarie per rafforzare il corpo e proteggerlo.
  3. Immunostimolanti e probiotici sono raccomandati di non bere durante le esacerbazioni, ma per la prevenzione in quei periodi in cui il rischio di infezione è troppo alto.
  4. Fare gargarismi con tonsillite cronica non è sempre consigliabile, perché ci sono delle spine purulente negli spazi vuoti, che sono troppo strettamente collegati al tessuto linfoide. Più efficace in questa situazione di lavaggio.
  5. È consigliabile un trattamento radicale. In questo caso, le tonsille vengono rimosse chirurgicamente o con altri mezzi, il che aiuta a ridurre al minimo la frequenza delle esacerbazioni.

Gargarismi per tonsillite

Fare i gargarismi può essere fatto indipendentemente a casa. C'è una vasta selezione di prodotti diversi che possono essere acquistati in farmacia o preparati da te.

È molto efficace applicare le seguenti soluzioni per il risciacquo:

  • Chlorophyllipt;
  • Geksoral;
  • clorexidina;
  • furatsilin;
  • Bikarmint;
  • iodinol;
  • Lugol.

A casa puoi usare:

  1. Lavare la gola con estratto di propoli. È venduto in farmacia, non è costoso. Ha un ottimo effetto antisettico, oltre a pulire le tonsille dai tappi purulenti e dalla placca. Ha anche un effetto analgesico sulla mucosa orale.
  2. Gargarismi con sale Metodo di preparazione: aggiungere mezzo cucchiaino di sale in un bicchiere d'acqua a temperatura ambiente. Mescolare. Risciacquare il più spesso possibile. È possibile aggiungere mezzo cucchiaino di soda, quindi il risciacquo avrà un effetto antinfiammatorio più pronunciato.
  3. 15 g di celidonia finemente tritata versare acqua bollente, lasciare fermentare per 10-15 minuti. Risciacquare con soluzione tiepida - prima di ogni procedura è consigliabile scaldarlo un po '.

fisioterapia:

  • inalazioni con decotti alle erbe (calendula, camomilla);
  • fonoforesi - trattamento ad ultrasuoni;
  • UHF-terapia;
  • irradiazione ultravioletta;
  • terapia laser.

Questi metodi sono usati solo in combinazione con la terapia principale. Non sono destinati all'autoterapia per la tonsillite.

La mancanza di risultati di diversi cicli di terapia intensiva per tonsilliti croniche, frequenti recidive (da 2 a 4 anni) della malattia, nonché segni di lesioni reumatiche di altri organi (cuore, reni, articolazioni) sono indicazioni per la rimozione chirurgica delle tonsille.

Rimozione chirurgica di tonsille con tonsillite

I metodi chirurgici sono usati per trattare la tonsillite in alcuni casi:

  • In assenza di un effetto terapeutico con metodi conservativi;
  • In caso di sviluppo sullo sfondo di ascesso tonsillite;
  • Se si verifica sepsi tonsilogenica;
  • Se sospetti una patologia maligna.

Cura la tonsillite per sempre possibile. I metodi di trattamento sono completamente diversi. A volte è sufficiente una massiccia terapia antibiotica e, in alcuni casi, l'intervento chirurgico non può essere evitato.

Nutrizione e dieta

Se soffri di tonsillite, si presume che tu passi a una dieta liquida per diversi giorni. Tutti i pasti dovrebbero essere consumati in forma al vapore, bollito o in umido. L'accento dovrebbe essere posto su cibo liquido o cibo che non causi difficoltà durante la masticazione e la deglutizione. Pertanto, si consiglia di utilizzare zuppe, gelatine, composte, purea di verdure, tè allo zenzero.

Qualsiasi cibo dovrebbe essere consumato sotto forma di calore (riscalda le tonsille, allevia l'infiammazione e uccide i germi). Lo zucchero durante il periodo di malattia è meglio essere sostituito con il miele, e il latte viene leggermente riscaldato prima di essere assunto.

  • I pasticcini di grano tenero di ieri.
  • Zuppe di carne o pesce Senza grassi, senza grassi: per questo scopo, la prima acqua viene scaricata quando si cucina la carne. Nelle zuppe aggiungere verdure, pasta e cereali. Poiché per i pazienti è difficile deglutire, le zuppe vengono strofinate o frantumate con un frullatore.
  • Carni al vapore a basso contenuto di grassi, pollame e pesce. Consigliato anche hamburger al vapore, polpette di carne, polpette di carne.
  • Latticini, ricotta fresca a basso contenuto di grassi, formaggio non piccante. La panna acida è usata solo per condire i piatti.
  • Cereali semi-liquidi, viscosi di cereali.
  • Contorni di verdure: purè di patate, stufati, caviale vegetale.
  • Frutta fresca e bacche, non dura e non acida. Marmellata, composte, gelatine, succhi diluiti con acqua 1: 1.
  • Miele, marmellata, marmellata
  • Bevande: tè e caffè deboli, fianchi di brodo.
  • Muffin, pane di segale.
  • Pesci grassi e varietà di carne, brodi di loro.
  • Prodotti affumicati, cibo in scatola, pesce salato.
  • Orzo e orzo perlato, miglio.
  • Crema, latte intero, panna acida, formaggi grassi.
  • Prodotti che aumentano la formazione di gas: cavoli, legumi, ravanelli, ravanelli.
  • Spezie, condimenti piccanti.
  • Tè forte, caffè.
  • Bevande alcoliche

Come trattare i rimedi popolari di tonsillite

A casa, puoi usare rimedi popolari per la tonsillite. Ma, prima dell'uso, si consiglia di consultare il proprio medico.

  1. Gargarismi con succo di barbabietola. Grattugiare le barbabietole su una grattugia e spremere il succo. Per un bicchiere di succo, aggiungere 1 cucchiaio di aceto di tavola (non essenze!). Gargarismi 5-6 volte al giorno.
  2. Gargarismi con decotto di corteccia di salice bianco (salice, rakita). 2 cucchiai di corteccia frantumata versare 2 tazze di acqua calda, portare ad ebollizione e far bollire per 15 minuti a fuoco basso.
  3. Risciacquare la gola con un decotto di camomilla, calendula, salvia, corteccia di quercia.
  4. Far bollire il latte e aggiungere un pizzico di polvere di curcuma e pepe nero macinato. Bere questa miscela prima di andare a letto per almeno tre notti di fila per trattare efficacemente le tonsille infiammate.
  5. Assumere 1 grammo di una miscela di erbe medicinali: camomilla (fiori), corda (erba), ribes nero (foglie), menta piperita (foglie), calendula (fiori). Tutti mescolare e versare un bicchiere di acqua bollente. Insistere in un thermos, dopo averlo filtrato, assumere mezza tazza in 3-4 volte al giorno.

prevenzione

Le seguenti misure dovrebbero essere prese per ridurre l'incidenza della malattia:

  • bisogna fare attenzione per garantire che la respirazione nasale sia sempre normale,
  • mangiare giusto ed equilibrato;
  • monitorare attentamente l'igiene orale;
  • disinfetta tempestivamente focolai di infezione e cura i denti.

Dopo un mal di gola, il lavaggio profilattico delle lacune e la lubrificazione delle tonsille devono essere eseguite con i preparati raccomandati dal medico.

La tonsillite negli adulti è una malattia grave che deve essere iniziata il prima possibile. Se prendi provvedimenti nelle prime fasi della malattia, puoi guarire abbastanza velocemente da prevenire recidive e complicanze.

Tonsillite cronica e le sue esacerbazioni

La tonsillite cronica è un processo infiammatorio cronico che colpisce le tonsille palatine nella gola umana. L'infiammazione si sviluppa a causa dell'influenza di una serie di fattori avversi - grave ipotermia, diminuzione delle difese e resistenza del corpo e reazioni allergiche. Questo effetto attiva microrganismi che sono costantemente sulle tonsille in una persona con tonsillite cronica. Di conseguenza, il paziente sviluppa un mal di gola e una serie di ulteriori complicazioni, che possono essere sia locali che generali.

L'anello linfatico e faringeo è composto da sette tonsille: tonsille linguali, faringee e laringee, che sono non appaiate, così come le tonsille accoppiate - palatine e tubal. Di tutte le tonsille, le tonsille palatine sono più spesso infiammate.

Le tonsille sono un organo linfoide coinvolto nella formazione di meccanismi che forniscono protezione immunobiologica. Le tonsille più attive svolgono tali funzioni nei bambini. Pertanto, la formazione di immunità diventa una conseguenza dei processi infiammatori nelle tonsille palatine. Ma allo stesso tempo, gli esperti negano il fatto che, rimuovendo le tonsille palatine, si possa influire negativamente sul sistema immunitario umano nel suo complesso.

Cause di tonsillite cronica

Nel processo di infiammazione molto frequente delle tonsille, causata dagli effetti delle infezioni batteriche, l'immunità umana si indebolisce e si sviluppa una tonsillite cronica. Il più delle volte tonsillite cronica si verifica a seguito di esposizione ad adenovirus, streptococco gruppo A, stafilococco. Inoltre, se il trattamento della tonsillite cronica viene eseguito in modo errato, allora anche il sistema immunitario può soffrire, a causa del quale il decorso della malattia è aggravato. Inoltre, lo sviluppo di tonsillite cronica si verifica a causa delle frequenti manifestazioni di malattie respiratorie acute, scarlattina, rachitismo, morbillo.

Spesso la tonsillite cronica si sviluppa in quei pazienti che per lungo tempo soffrono di disturbi respiratori nasali. Di conseguenza, la causa di questa malattia può essere le adenoidi, la pronunciata curvatura del setto nasale, le caratteristiche anatomiche della struttura del concha nasale inferiore, la presenza di polipi nel naso e altre cause.

Come fattori che contribuiscono allo sviluppo di tonsillite, si dovrebbe notare la presenza di focolai infettivi negli organi che si trovano nelle vicinanze. Quindi, le cause locali di tonsillite possono essere denti, affetti da carie, sinusite purulenta, adenoidite, che è cronica.

Precedendo lo sviluppo di tonsillite cronica può malfunzionamento del sistema immunitario umano, manifestazioni allergiche.

A volte la causa dell'ulteriore sviluppo della tonsillite cronica è l'angina, che è stata trattata senza un appuntamento con uno specialista ORL. Nel processo di cura di un mal di gola, il paziente deve necessariamente aderire ad una dieta speciale, senza mangiare piatti che irritano la mucosa. Inoltre, dovresti smettere completamente di fumare e non bere alcolici.

Sintomi di tonsillite cronica

I sintomi di tonsillite cronica di una persona non possono rilevare immediatamente, ma già nel processo di sviluppo della malattia.

I sintomi della tonsillite cronica in un paziente sono principalmente espressi da una sensazione di grave disagio alla gola - una persona può sentire la presenza costante di un nodulo. Forse una sensazione di crudezza o mal di gola.

Un odore sgradevole può essere sentito dalla bocca, in quanto vi è una graduale decomposizione del contenuto delle lacune e il rilascio di pus dalle tonsille. Inoltre, i sintomi di tonsillite sono tosse, malessere, stanchezza. Una persona svolge regolarmente lavori con difficoltà, essendo esposta a periodi di debolezza. A volte la temperatura può aumentare, mentre il periodo di aumento degli indicatori della temperatura corporale dura un lungo periodo e aumenta più vicino al tempo della sera.

Come sintomi oggettivi di tonsillite, i medici distinguono la presenza nella storia del paziente di frequenti mal di gola, ingorghi stradali purulenti-casuali nelle lacune delle tonsille, edema delle arterie palatine. L'ipertermia delle impugnature è anche espressa, poiché il flusso di sangue e linfa è disturbato vicino al fuoco dell'infiammazione. Il paziente nota il dolore delle tonsille, aumentandone la sensibilità. Tali manifestazioni possono disturbare una persona per lungo tempo. Inoltre, il paziente ha aumentato i linfonodi regionali. Se esegui la loro palpazione, il paziente nota la manifestazione di un dolore debole.

La tonsillite cronica può essere accompagnata da mal di testa, lieve dolore nell'orecchio o fastidio nell'orecchio.

Forme di tonsillite cronica

In medicina, vengono definite due diverse forme di tonsillite. Quando forma compressa in presenza di sintomi esclusivamente locali di infiammazione delle tonsille. In questo caso, a causa della funzione di barriera delle tonsille e della reattività dell'organismo, l'infiammazione locale è bilanciata, per cui una persona non ha una reazione generale pronunciata. Pertanto, la funzione protettiva delle tonsille funziona e i batteri non si diffondono ulteriormente. Pertanto, la malattia non è particolarmente pronunciata.

Allo stesso tempo, con la forma scompensata, si verificano anche sintomi locali di tonsillite, e ascessi paratonsillari, tonsilliti, reazioni patologiche tonsillogeniche, così come altri disturbi di un certo numero di sistemi e organi possono svilupparsi allo stesso tempo.

È importante notare che in tutte le forme di tonsillite cronica, tutto il corpo può infettarsi e sviluppare una reazione allergica estesa.

Complicazioni di tonsillite cronica

Se i sintomi della tonsillite cronica si manifestano in un paziente per un lungo periodo e non vi è una terapia adeguata, possono insorgere gravi complicanze della tonsillite. In totale, circa 55 diverse malattie possono apparire come una complicazione della tonsillite.

Nella tonsillite cronica, i pazienti lamentano molto spesso la difficoltà della respirazione nasale, che si manifesta a causa del costante gonfiore della mucosa nasale e della sua cavità.

A causa del fatto che le tonsille infiammate non possono resistere completamente all'infezione, si diffonde ai tessuti che circondano l'amigdala. Di conseguenza, si verifica la formazione di ascessi paratonsillari. Spesso, l'ascesso paratonsilico si sviluppa nel collo del flemmone. Questa pericolosa malattia può essere fatale.

L'infezione può anche influenzare gradualmente le vie aeree sottostanti, portando alla manifestazione di bronchite e faringite. Se il paziente ha una forma scompensata di tonsillite cronica, i cambiamenti negli organi interni sono più pronunciati.

Vengono diagnosticate molte complicazioni degli organi interni che insorgono a seguito di tonsillite cronica. Pertanto, è stato dimostrato l'effetto della tonsillite cronica sulla manifestazione e sull'ulteriore corso di malattie del collagene, inclusi reumatismi, lupus eritematoso sistemico, dermatomiosite, vasculite emorragica, sclerodermia, periartrite nodosa, poliartrite.

A causa della manifestazione di angina frequente in un paziente, la malattia cardiaca può svilupparsi nel tempo. In questo caso, il verificarsi di difetti cardiaci acquisiti, endocardite, miocardite.

Il tratto gastrointestinale è anche soggetto a complicazioni dovute alla diffusione di infezioni dalle tonsille infiammate. Questo è irto di sviluppo di gastrite, ulcera peptica, duodenite, colite.

La manifestazione della dermatosi è anche molto spesso causata proprio da una tonsillite cronica che si era precedentemente verificata in un paziente. Questa tesi è confermata in particolare dal fatto che la tonsillite cronica viene diagnosticata molto spesso nelle persone che soffrono di psoriasi. Allo stesso tempo, c'è una chiara relazione tra esacerbazioni di tonsillite e l'attività del decorso della psoriasi. C'è un'opinione secondo cui il trattamento della psoriasi dovrebbe necessariamente includere una tonsilectomia.

I cambiamenti patologici nelle tonsille sono spesso associati a malattie polmonari aspecifiche. In alcuni casi, la progressione della tonsillite cronica contribuisce all'esacerbazione della polmonite cronica e aggrava significativamente il decorso della malattia. Di conseguenza, secondo i pneumologi, per ridurre il numero di complicazioni dei disturbi polmonari cronici, il focus dell'infezione nelle tonsille dovrebbe essere prontamente eliminato.

Complicazioni di tonsillite cronica possono anche essere alcune malattie degli occhi. L'avvelenamento del corpo umano con le tossine che vengono rilasciate a causa dello sviluppo di tonsillite cronica può indebolire notevolmente l'apparato accomodativo dell'occhio. Pertanto, al fine di prevenire la miopia, è necessario eliminare la fonte di infezione nel tempo. L'infezione da streptococco nella tonsillite cronica può causare lo sviluppo della malattia di Behçet, i cui sintomi sono lesioni agli occhi.

Inoltre, durante la tonsillite cronica prolungata, il fegato può essere colpito, così come il sistema biliare. A volte si nota anche una malattia renale, provocata da tonsillite cronica protratta.

In alcuni casi, i pazienti con tonsillite cronica sono stati osservati una varietà di disturbi neuroendocrini. Una persona può perdere peso in modo drammatico o aumentare di peso, il suo appetito è notevolmente disturbato, c'è sete costante. Le donne soffrono di disturbi del ciclo mensile, negli uomini la potenza può diminuire.

Con lo sviluppo di un'infezione focale nelle tonsille palatine, a volte c'è un indebolimento della funzione del pancreas, che alla fine porta al processo di distruzione dell'insulina. Questo può portare allo sviluppo del diabete. Inoltre, c'è un malfunzionamento della ghiandola tiroidea, che provoca un alto livello di formazione di ormoni.

Inoltre, la progressione della tonsillite cronica può influenzare il verificarsi di stati di immunodeficienza.

Se la tonsillite cronica si sviluppa nelle giovani donne, allora può influenzare lo sviluppo degli organi riproduttivi. Molto spesso, la tonsillite cronica nei bambini viene esacerbata durante l'adolescenza e passa da forma compensata a scompensata. È durante questo periodo che il bambino attiva i sistemi endocrino e riproduttivo. Di conseguenza, ci sono varie violazioni in questo processo.

Pertanto, si dovrebbe tenere presente che quando una persona ha la tonsillite cronica, può svilupparsi una serie di complicanze. Da ciò consegue che il trattamento della tonsillite cronica nei bambini e negli adulti deve essere effettuato in modo tempestivo e solo dopo una corretta diagnosi e prescrizione del medico curante.

Diagnosi di tonsillite cronica

Il processo di diagnosi viene fatto esaminando la storia e le lamentele del paziente circa le manifestazioni della malattia. Il medico esamina attentamente le tonsille e esegue anche l'ispezione e la palpazione dei linfonodi. A causa del fatto che l'infiammazione delle tonsille può innescare lo sviluppo di una persona con complicanze molto gravi, il medico non si limita a un esame locale, ma analizza anche il contenuto delle lacune. Per il campionamento di materiale per questa analisi con una spatola è linguaggio rimosso e pressione effettuata sulla amigdala. Se ciò si verifica pyorrhea vantaggiosamente coerenza mucose e con un odore sgradevole, quindi in questo caso si può ipotizzare che in questo caso si parla di diagnosi "adenoid". Tuttavia, anche l'analisi di questo materiale non può indicare con precisione che il paziente ha esattamente tonsillite cronica.

Al fine di stabilire con precisione la diagnosi, il medico è guidato dalla presenza di alcune anomalie nel paziente. Prima di tutto, sono i bordi ispessiti delle arcate palatine e la presenza di ipertermia, così come la determinazione delle aderenze cicatrici tra le tonsille e le arcate palatine. Nella tonsillite cronica le tonsille sembrano allentate o modificate dalle cicatrici. Nelle lacune delle tonsille ci sono dei tappi purulenti pus o caseosi.

Trattamento della tonsillite cronica

Attualmente, ci sono relativamente pochi trattamenti per la tonsillite cronica. Nel processo di sviluppo dei cambiamenti degenerativi nelle tonsille del cielo, il tessuto linfoide che costituisce le normali tonsille sane è sostituito dal tessuto cicatriziale connettivo. Di conseguenza, il processo infiammatorio è aggravato e l'intossicazione dell'organismo nel suo complesso si verifica. Di conseguenza, i microbi raggiungono l'intera area della mucosa del tratto respiratorio superiore. Pertanto, il trattamento della tonsillite cronica nei bambini e nei pazienti adulti deve essere diretto all'effetto sul tratto respiratorio superiore nel suo complesso.

Abbastanza spesso, parallelamente alla tonsillite cronica, si sviluppa la forma cronica della faringite, che dovrebbe essere considerata anche nel processo di prescrizione della terapia. Quando esacerbare la malattia, in primo luogo, è necessario rimuovere le manifestazioni di angina, e dopo di che si può trattare direttamente la tonsillite. In questo caso è importante effettuare una completa riorganizzazione della mucosa delle vie respiratorie superiori, dopo di che viene effettuato il trattamento per ripristinare la struttura delle tonsille e stabilizzare il funzionamento del sistema immunitario.

Nella esacerbazione della forma cronica della malattia, la decisione su come trattare la tonsillite dovrebbe essere presa esclusivamente da un medico. Nei primi giorni di trattamento è opportuno osservare il riposo a letto. La terapia complessa include l'assunzione di antibiotici, che vengono selezionati in base alla sensibilità individuale a loro. Le lacune delle tonsille vengono lavate con dispositivi speciali utilizzando la soluzione di furacilina, una soluzione allo 0,1% di cloruro di iodio. Successivamente, le lacune si estinguono con il 30% di estratto di propoli alcolico.

Inoltre, i metodi fisici di terapia sono ampiamente utilizzati: radiazioni ultraviolette, terapia a microonde, fonoforesi di vitamine, lidaza. Oggi, vengono spesso utilizzati altri nuovi metodi progressivi di trattamento della tonsillite.

A volte il medico curante può decidere di eseguire una rimozione chirurgica delle tonsille - tonsillectomia. Tuttavia, per rimuovere le tonsille, è necessario prima ottenere una chiara indicazione. Pertanto, l'intervento chirurgico è indicato in ascessi paratonsillari recidivanti, nonché in presenza di alcune malattie associate. Pertanto, se la tonsillite cronica non ha conseguenze, è consigliabile prescrivere una terapia di associazione conservativa.

Ci sono alcune controindicazioni per la tonsillectomia: un'operazione non può essere fatto per i pazienti affetti da leucemia, emofilia, tubercolosi attiva, la malattia di cuore, nefrite e altre malattie. Se non è possibile eseguire l'operazione, il paziente viene talvolta raccomandata metodo criogenico di trattamento.

Prevenzione della tonsillite cronica

Per prevenire questa malattia, è necessario assicurarsi che la respirazione nasale sia sempre normale, per trattare tutte le malattie infettive in modo tempestivo. Dopo un mal di gola, il lavaggio profilattico delle lacune e la lubrificazione delle tonsille devono essere eseguite con i preparati raccomandati dal medico. In questo caso, è possibile utilizzare 1% di iodio-glicerina, 0,16% gramicidina - glicerina, ecc.

È anche importante l'indurimento regolare in generale e l'indurimento della mucosa faringea. Per questo, i gargarismi mattutini e notturni sono mostrati con acqua a temperatura ambiente. La dieta dovrebbe contenere cibi e alimenti ricchi di vitamine.

Per Saperne Di Più Mal Di Gola

Lugol Spray: istruzioni per l'uso

Laringite

Il farmaco Lugol è un antisettico per uso locale.
Rilasciare la forma e la composizione del farmacoLugol è disponibile sotto forma di spray per l'irrigazione di aree patologiche in fiale da 25, 30, 50 e 60 g in una scatola di cartone con le istruzioni allegate.

0P3.RU

Mal di gola

trattamento di raffreddori Malattie respiratorie Comune raffreddore SARS e ARI influenza tosse polmonite bronchite Malattie ORL Naso che cola antrite tonsillite Mal di gola otiteSe la voce dell'OSP, ma la gola non fa maleMal di gola di husky: cosa fare e come trattare la raucedine in un adultoRaucedine, tosse secca in un adulto con un raffreddore non sorprende nessuno - questi sono i sintomi tipici delle malattie delle prime vie respiratorie.