Principale / Naso che cola

Se un mal di gola non va a lungo

Naso che cola

Che cosa è un mal di gola, molte persone lo sanno, e alcune persone non hanno nemmeno la fortuna di incontrarlo. La maggior parte dei casi è accompagnata da una cura completa, ma ci sono anche situazioni in cui, nonostante la terapia, persiste l'infiammazione delle tonsille. Qual è la ragione di questo e come puoi superare il flusso ostinato di angina, considera di seguito.

Cause e meccanismi

Coloro che non hanno mal di gola sono desiderosi di scoprire perché è successo e cosa deve essere fatto per recuperare. È necessario capire che il secondo aspetto è una continuazione logica del primo. Qualsiasi processo patologico o malfunzionamento nel corpo ha la sua origine e la sua identificazione è una componente essenziale delle cure mediche. Non puoi sperare in un trattamento di alta qualità senza capire la causa di un particolare fenomeno. E la fonte di problemi con un lungo periodo di angina potrebbe nascondersi in questo.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'infiammazione delle tonsille è causata dallo streptococco beta-emolitico di gruppo A. Ma microbi completamente diversi possono fungere da agente causale della tonsillite:

  • Virus (adeno-, entero-, herpes, morbillo).
  • Fuzobakterii.
  • Spirochete.
  • Funghi.

Si dice che la causa dei cambiamenti nelle tonsille a volte sia nascosta nella patologia ematologica (leucemia, agranulocitosi) o sia associata a immunodeficienze (compresa l'infezione da HIV). E la nomina di antibiotici non è sempre richiesta. In molte di queste situazioni, generalmente saranno inefficaci e la loro ricezione non farà che ritardare il processo e complicarlo. Pertanto, la prima condizione per il trattamento dell'angina - una spiegazione inequivocabile della causa - deve sempre essere soddisfatta. Altrimenti, la malattia può persistere fino a un mese.

Scoprire la causa dell'infiammazione delle tonsille è un aspetto chiave nel fornire assistenza medica per l'angina, che determina tutte le ulteriori misure.

sintomi

La diagnosi corretta è la base per ulteriori attività. Ed è metà dei dati degli esami clinici. Pertanto, scoprire la causa dell'inefficacia del trattamento dell'angina inizia con una visita medica ripetuta. Un lungo corso di infiammazione dovrebbe allertare il paziente e farlo venire per una consulenza straordinaria. Come per il trattamento iniziale, lo specialista stabilirà reclami e sintomi oggettivi, ma lo farà con maggiore attenzione.

Durante il sondaggio, il medico ha attirato l'attenzione su come i sintomi sono cambiati dall'ultima visita, sono diventati meno pronunciati o, al contrario, peggiorati. È necessario rivalutare tutti gli stessi segni di infiammazione acuta:

  • Mal di gola
  • Incursioni sulle tonsille.
  • Febbre.
  • Condizione generale

Se un mal di gola non va via per molto tempo, allora possiamo assumere la sua transizione allo stadio cronico - tonsillite. Ciò contribuisce a un'infezione lenta nel naso e nell'orofaringe (sinusite, faringite, carie) con una violazione dell'immunità locale. Quindi tra i segni locali di infiammazione saranno presenti tali:

  • Pus o congestione negli spazi vuoti.
  • Il cambiamento nei bordi delle arcate palatine (arrossamento sostenuto, gonfiore, ispessimento a forma di rullo).
  • La coesione delle tonsille con le braccia.

Nella tonsillite cronica compaiono i sintomi allergici del corpo associati agli effetti tossici degli antigeni microbici. Questi includono articolare, dolore al cuore, dolori nella parte bassa della schiena. Le violazioni generali possono essere registrate e fuori dalle riacutizzazioni.

Ma oltre alla transizione verso la forma cronica, c'è un'altra opzione quando i sintomi non solo persistono, ma peggiorano anche. Stiamo parlando delle complicazioni dell'angina. Questi includono:

  • Paratonzillit.
  • Ascessi (paratonsillare, vicino e faringeo).
  • Linfadenite cervicale.

Molto spesso c'è un'infiammazione del tessuto che circonda la tonsilla. Il processo è solitamente a senso unico. Sullo sfondo del trattamento o già nel periodo di guarigione, si presenta nuovamente dolore alla gola, ma sono unilaterali e molto più intensi, vengono dati all'orecchio e al collo e possono essere aggravati girando la testa (a causa del coinvolgimento muscolare). Un'apertura incompleta della bocca (trisismo) è caratteristica, la temperatura corporea aumenta, la condizione generale è relativamente grave. Si forma quindi un ascesso.

Quando l'infiammazione delle tonsille non è passata dopo la terapia prescritta, i segni locali e le condizioni generali del paziente devono essere rivalutati per escludere complicazioni e passaggio alla forma cronica.

Diagnostica aggiuntiva

Quei pazienti che non hanno avuto mal di gola da molto tempo hanno bisogno di un ulteriore esame. È necessario rivalutare la natura dell'infiammazione e identificare il patogeno che ne è diventato la fonte. Per fare ciò, il medico riferirà il paziente alle procedure diagnostiche:

  • Analisi generale del sangue e delle urine.
  • Biochimica del sangue (marcatori di infiammazione, immunogramma).
  • Macchia di faringe e naso (microscopia, coltura, PCR).
  • Determinazione della sensibilità dei patogeni agli antibiotici.
  • Test sierologici (anticorpi contro le infezioni).
  • Pharyngoscope.

È necessario ricordare ancora una volta l'importanza della verifica in laboratorio dei microbi responsabili dell'infiammazione delle tonsille. Solo dopo aver ottenuto il risultato si può capire su quale agente patogeno agire. Senza questo, è difficile sperare nel pieno successo della terapia.

trattamento

Il prossimo passo è il trattamento. E qui gli errori sono possibili, portando al fatto che un mal di gola può persistere anche un mese dopo che si verifica. Sono osservati sia dal paziente che dal dottore. Se dubiti in anticipo della competenza di uno specialista, allora dovresti seguire le sue raccomandazioni su tutto e non deviare dal regime di trattamento prescritto. È noto che l'infiammazione acuta delle tonsille deve essere trattata con agenti antimicrobici per almeno 10 giorni. E alcuni pazienti fanno così che, solo quando notano un miglioramento delle loro condizioni, smettono di assumere i farmaci. Arriva il mal di gola dopo gli antibiotici.

Ma la durata eccessiva della terapia antimicrobica è anche irta di rischi. Va ricordato che, insieme ai batteri patogeni, anche i rappresentanti della normale flora dell'orofaringe muoiono, il che si traduce in candidosi. Le tonsille si arrossano nuovamente e si ricoprono di una fioritura bianca, possono tornare e mal di gola. Quindi devi combattere con un'infezione fungina e ripristinare la biocenosi naturale del corpo.

Uno dei motivi per l'inefficacia della terapia può essere chiamato il fatto che i risultati dell'esame batteriologico devono attendere molto tempo (5-7 giorni). Ma durante questo periodo il paziente non dovrebbe essere lasciato senza trattamento. Anche secondo i protocolli clinici, i medici prescrivono per la prima volta i farmaci ad ampio spettro. Ma nessuno in questo caso, nessuno confermerà la sensibilità dei microbi a loro. E se prendiamo in considerazione la probabilità di mal di gola virale, il trattamento potrebbe non dare il risultato atteso.

L'efficacia del trattamento dell'angina dipende da diversi fattori: la corretta selezione dei farmaci, il rispetto del dosaggio e la durata della loro ammissione.

prudente

Pertanto, l'angina terapia deve soddisfare diversi criteri: tempestività, adeguatezza e completezza. L'appuntamento di determinati farmaci è predeterminato dai risultati di diagnosi e è effettuato solo da un dottore. E non è permesso l'auto-trattamento. Data la fonte di infiammazione e i meccanismi di sviluppo dell'angina, tali farmaci possono essere utilizzati in un trattamento complesso:

  • Antibiotici (Augmentin, Sumamed).
  • Antivirale (Laferon, Zovirax, immunoglobuline).
  • Antifungino (Fucis, nistatina).
  • Antinfiammatorio non steroideo (Ibuprom).
  • Immunomodulatori (T-activin, Polyoxidonium, Immudon, Derinat).
  • Vitamine (C, E, B, K).

Nel trattamento della tonsillite cronica, una combinazione di terapia di rinforzo locale e generale è di grande importanza. Tra i metodi conservativi, viene spesso utilizzato il lavaggio delle lacune delle tonsille e la loro ulteriore lubrificazione con la soluzione Lugol. Tra i metodi non farmacologici si utilizzano la fisioterapia (terapia UHF, irradiazione ultravioletta, aerosol ultrasonici).

chirurgia

In alcuni casi, devi persino ricorrere al trattamento chirurgico. Se un mal di gola non va via per molto tempo a causa dello sviluppo di complicanze, allora un punto focale di infiammazione purulenta deve essere eliminato. E per farlo senza l'intervento chirurgico non è possibile. Anche nel contesto della terapia antibiotica sistemica, dovrebbe essere aperto un ascesso.

Con frequenti esacerbazioni di tonsillite cronica, ci sono anche indicazioni per la chirurgia. Può essere eseguito con una tecnologia parsimoniosa - crioterapia (congelamento dello strato superficiale delle tonsille) - o metodo radicale (tonsillectomia). Ma ciò che è esattamente più adatto a un particolare paziente, il medico determinerà.

Pertanto, per garantire l'efficacia del trattamento dell'angina, è necessario seguire scrupolosamente le regole dell'assistenza medica in tutte le fasi. Stabilire l'unica diagnosi corretta con l'identificazione dell'agente patogeno e la determinazione della sua sensibilità agli agenti antimicrobici, un trattamento tempestivo e adeguato sono i principali fattori che garantiscono il successo e il recupero del paziente.

Non c'è mal di gola: cosa dovrebbero fare gli adulti

Dopo gli antibiotici, l'angina non scompare del tutto o ricorre solo quando esistono determinate condizioni.

Ad esempio, la resistenza può essere sviluppata in un agente patogeno di un agente patogeno. Questo fenomeno è abbastanza tipico per i farmaci antibatterici della penicillina. Ma per i macrolidi e le cefalosporine non è affatto tipico.

Quindi, quando un patogeno viene utilizzato per tossicodipendenti, un mal di gola non può passare affatto e il paziente non sente alcun sollievo dalla terapia.

Un'altra situazione - la diagnosi non è corretta, e il medico ha scambiato per esacerbazione di tonsillite cronica come mal di gola. Spesso, i pazienti stessi sono chiamati tonsillite tonsillite.

Il medico commette un altro errore se inizia a curare faringiti, tonsilliti di origine virale o fungina con farmaci antibatterici. Il fatto è che gli antibiotici non influenzano né i virus né i funghi. Pertanto, entrambe queste malattie nel trattamento degli antibiotici non passeranno.

L'angina non se ne va, anche se il paziente è indisciplinato e smette di prendere i farmaci non appena ha sentito un significativo sollievo. Ogni terapia ha il suo corso specifico, che deve essere completato completamente.

Altrimenti, alcune settimane o un mese dopo aver interrotto l'assunzione di antibiotici, l'angina può tornare di nuovo. Se il corso del trattamento è stato completamente mantenuto, viene praticamente esclusa una rapida recidiva della malattia.

Cosa fare se dopo il trattamento la temperatura rimane a lungo?

Il paziente deve tenere presente che dopo aver assunto gli antibiotici, la temperatura per il mal di gola può rimanere per un periodo piuttosto lungo. Tuttavia, se la condizione generale del paziente è normalizzata, non è necessario fare nulla.

In molti casi, la temperatura corporea rimane elevata, non a causa dell'attività del patogeno, ma a causa della presenza di quantità eccessive di sostanze tossiche e residui di cellule di batteri nel sangue e nei tessuti.

Pertanto, se durante la settimana dopo l'assunzione di antibiotici, la temperatura rimane elevata - questo è abbastanza normale, ma:

  1. le sue prestazioni dovrebbero ancora cadere nel subfebrile;
  2. la condizione generale del paziente deve essere normalizzata;
  3. il paziente non sente più mal di gola.

Se questi cambiamenti non vengono osservati, significa che gli antibiotici non hanno esercitato il loro effetto terapeutico.

Cosa dovresti sapere nel trattamento dell'angina

  • Il paziente già dopo 2-3 giorni nota un miglioramento significativo.
  • Non c'è bisogno di pensare che la malattia passerà alcune ore dopo l'assunzione di antibiotici.
  • Se si seguono le regole per l'assunzione di droghe, le situazioni in cui il trattamento non aiuta, non dovrebbero sorgere.
  • La terapia sarà inefficace se il medico prescrive farmaci al paziente senza scoprire la natura dell'agente patogeno e la sua resistenza a determinati farmaci.
  • Il trattamento non funzionerà se la diagnosi sbagliata.
  • Quando lo stafilococco è la causa di un mal di gola, è lui che è il principale agente causale del mal di gola - la penicillina antibiotica non può aiutare, poiché questo batterio è resistente a loro.

Cosa fare per determinare le cause del fallimento del trattamento?

Caratteristiche del trattamento dell'angina con antibiotici

Due fattori indicano la stabilità della microflora patogena:

  1. Dopo il trattamento con antibiotici, la malattia non scompare.
  2. La malattia si ritira, ma molto presto si manifesta di nuovo.

Un mal di gola non può essere cronico, quindi è abbastanza comprensibile che l'esacerbazione primaria sia completata, ma sullo sfondo di un'immunità debole, una malattia ripetuta appare molto presto.

Ma il più spesso la resistenza di microflora patogena è manifestata dalla completa assenza dell'effetto di antibiotici.

Qual è la ragione di questa immunità? Gli stafilococchi sono circondati da prodotti metabolici, che comprendono enzimi che abbattono e disattivano le penicilline.

Ecco una lista di antibiotici del gruppo della penicillina, che nel caso dell'angina non sono prescritti

  • Bitsillin.
  • Penicillina.
  • Dentisti.
  • Ampicillina.
  • Amoxicillina.
  • Cephalexin.
  • Cefadroxil.
  • Iosamicina.
  • Azitromicina.
  • Eritromicina.

Nella lista, i farmaci sono organizzati in base all'aumento del loro effetto terapeutico, vale a dire i primi non aiutano affatto e quelli che sono inferiori, a seconda della situazione.

Nel frattempo, non ci sono casi di resistenza agli agenti patogeni nel trattamento con agenti protetti dagli inibitori:

Se la terapia con questi farmaci non funziona, significa che il paziente viola il regime o che il medico ha fatto una diagnosi errata.

Cause della resistenza del patogeno all'antibiotico:

  • La resistenza originale del ceppo di batteri che colpisce il corpo.
  • Uso improprio del farmaco (instillazione di farmaci sistemici nel naso o utilizzo per gargarismi).
  • Prescrivere farmaci che in precedenza hanno dimostrato di essere inefficaci in questo paziente.

L'ultima violazione della terapia, a volte tollerata dai medici, è sfacciata e non ha scuse. Nella pratica medica, ci sono casi in cui un medico prescrive iniezioni di penicillina alla vecchia maniera, anche se su una scheda ambulatoriale sembra che questo paziente sia già stato trattato con penicilline e non l'hanno aiutato.

Come determinare la presenza di resistenza?

Cosa fare per determinare la dipendenza dei batteri? Prima di tutto, questo è rivelato dall'assenza di dinamiche positive nelle condizioni del paziente, e talvolta dal suo deterioramento.

Si ritiene che se non ci sono cambiamenti significativi nello stato di salute del paziente durante i primi due giorni dall'inizio del trattamento, l'antibiotico deve essere sostituito. Tuttavia, potrebbe essere necessario ricontrollare la diagnosi.

Il sale di sodio della benzilpenicillina è un antibiotico piuttosto vecchio, che è inefficace nel 25% dei casi.

Cosa dovrebbe fare il paziente in questo caso? Prima di tutto, dovrebbe andare dal dottore. Se il medico, invece di prendere un tampone dalla gola per determinare la sensibilità dei microbi all'antibiotico, dice al paziente di aspettare, è necessario cambiare il medico.

Dopo aver cambiato il farmaco e aver prescritto un trattamento adeguato dal paziente (riguardo al regime terapeutico) è necessaria una disciplina.

Errore nella diagnosi

Nella tonsillite cronica, dopo il trattamento con antibiotici, le esacerbazioni ripetute si verificano spesso in un mese o due. Con i sintomi, sono molto simili alle manifestazioni e ai sintomi dell'angina, ma un medico esperto sarà sempre in grado di distinguere una malattia da un'altra.

Le recidive di tonsillite cronica di solito procedono più velocemente e più facilmente dell'angina. Pertanto, un paziente con qualsiasi terapia antibiotica si sente sollevato relativamente rapidamente.

Nonostante il fatto che la tonsillite cronica venga trattata anche con antibiotici, questa malattia richiede ulteriori:

  1. Immunità rinforzata.
  2. Lavare le lacune delle tonsille.
  3. Eliminazione dei fattori che contribuiscono all'esacerbazione della malattia.

Perché persino i medici a volte commettono errori nella diagnosi? Ci possono essere tre ragioni:

  • Il più delle volte è la somiglianza dei sintomi di angina e tonsillite cronica.
  • Il paziente non dice esattamente al dottore i dati della sua storia.
  • Il dottore semplicemente non vuole capire il problema.

Come distinguere l'angina dalla tonsillite

  1. Di solito, se, dopo la terapia antibiotica, il mal di gola ricorrente si verifica a brevi intervalli di tempo (una settimana, due, un mese), non c'è dubbio: è una tonsillite cronica.
  2. Un altro segno è la costante presenza di congestione gialla sulle tonsille del paziente, che sono spesso confuse con i folli follicoli caratteristici della tonsillite follicolare.
  3. Le tonsille stesse sono costantemente ingrandite, il che indica anche una patologia cronica.
  4. I tappi di mandorle vengono ulteriormente trasformati in tumori solidi.

Se la terapia antibiotica della tonsillite cronica è prescritta da un medico che ha confuso la malattia con un mal di gola, è necessario contattare un altro medico. Altrimenti, la lotta contro la malattia potrebbe richiedere diversi anni. Alla fine, il paziente avrà bisogno di un intervento chirurgico per rimuovere le tonsille, e tali casi non sono infrequenti.

Le persone che preferiscono l'auto-trattamento con un'adeguata assistenza medica sono vivamente consigliate: smetti di considerarti un dottore e vai in una buona clinica! Altrimenti, questi pazienti non solo rischiano di perdere le tonsille, ma acquisiscono anche malattie renali croniche e gravi difetti cardiaci.

Il video in questo articolo ti dirà come trattare con l'angina.

Perché l'angina non passa dopo il trattamento e cosa fare

  • la resistenza iniziale dei batteri che hanno causato la malattia;
  • abuso di antibiotici, come gargarismi o metterli nel naso;
  • prescrizione da un medico di farmaci che hanno già trattato un mal di gola, ma non hanno dato risultati positivi.

Il secondo motivo per cui quinsy dopo antibiotici non va avanti per molto tempo è il loro uso irragionevole. Molti pazienti ritengono che la febbre e il mal di gola siano i primi segni di tonsillite batterica, sebbene possa essere causata da un virus o da un fungo. Gli antibiotici qui non solo non aiutano, ma addirittura aggravano la situazione, quindi, se un mal di gola non passa un mese, non dovresti impegnarti nell'autodiagnosi e nel trattamento.

I seguenti segni aiuteranno a distinguere la tonsillite virale e fungina da quella batterica:

  • naso che cola - è un compagno di ARVI, ma non mal di gola, anche se in rari casi ci sono delle eccezioni;
  • macchie bianche non solo sulle tonsille, ma sulla base della lingua e delle braccia del palato molle - un segno di infezione fungina della gola (nell'angina, i tappi purulenti si formano solo sulla superficie delle ghiandole e nelle lacune).

E la terza ragione per cui un mal di gola non passa dopo gli antibiotici è considerata una violazione delle regole della terapia prescritta. Ad esempio, quando un paziente cancella volontariamente il farmaco dopo la scomparsa dei sintomi della malattia (dopo 5-6 giorni, invece del decorso prescritto di 10-14).

Inoltre, il paziente può sostituire il farmaco per uso interno con caramelle antibatteriche, assumendo che l'effetto sarà lo stesso, ma quando si assorbe tale mezzo di influenza sull'agente infettivo non si verifica.

Un altro caso di violazione delle regole è un farmaco irregolare quando il paziente beve pillole due volte al giorno anziché tre, o invece del farmaco iniezioni, lo sostituisce con un analogo per la somministrazione interna. Ad esempio, le bicilline devono essere somministrate per via intramuscolare e, se l'azitromicina viene assunta per via orale con il cibo, ne comprometterebbe notevolmente l'assorbimento.

Cosa fare

Perché un mal di gola non può durare a lungo - ora è chiaro, resta da scoprire cosa fare per un recupero completo. Ci sono diverse opzioni per l'azione:

  1. Vai dal medico di nuovo per identificare il tipo di agente patogeno e determinare la sensibilità dei batteri al farmaco prescritto.
  2. Dopo aver cambiato il farmaco, seguire rigorosamente le istruzioni per ricevere, non sostituire il farmaco con gli altri e non violare le regole di utilizzo.
  3. Non iniziare l'auto-trattamento, basandosi solo sulla propria conoscenza dell'angina - i sintomi possono indicare faringite, tonsillite cronica, un'infezione virale o fungina, ed è inutile trattarli con antibiotici.
  4. Aumentare l'immunità per evitare ripetuti casi di infezione.
  5. Ricorda che la chiave per un trattamento di successo è un approccio integrato - gargarismi regolari e regolari (4-5 volte al giorno), bere bevande calde (acqua, tè verde, succo di frutta fresca, latte con soda) e applicare impacchi.

Il trattamento obbligatorio per un medico per non passare l'angina è la condizione principale per un trattamento efficace e sicuro. L'automedicazione prolungata può portare a perdita di tonsille, grave cardiopatia e malattia renale cronica.

Se il paziente rispetta rigorosamente le prescrizioni, non viola le regole per l'assunzione di farmaci, non si auto-medita, ei sintomi compaiono ancora e ancora, e il medico insiste sulla tonsillite e non vuole condurre un esame dettagliato - dovresti cambiare il medico. Dopotutto, l'uso a lungo termine di antibiotici per una diagnosi non specificata causa candidosi alla mucosa, disbiosi e altre complicanze, e la vera causa di problemi regolari con la gola non è chiara.

Perché un mal di gola non va via, noi determiniamo la causa

L'angina è considerata una malattia infettiva, perché è causata da vari virus e batteri. In media, la durata della malattia varia da cinque a dieci giorni a seconda della forma della sua manifestazione. Ma cosa fare quando un mal di gola non funziona?

Mal di gola e linfonodi

L'angina è una malattia indipendente. E caratterizzato da diversi sintomi.

  • Grave mal di gola. Allo stesso tempo vengono potenziati durante la conversazione e ingoiando il cibo.
  • Rossore delle tonsille e del tessuto circostante.
  • L'aspetto di pustole e placca.
  • Un forte aumento della temperatura a quaranta gradi.
  • Il deterioramento della condizione generale.
  • La comparsa di debolezza e dolori muscolari.
  • Linfonodi ingrossati e la loro tenerezza.

Quando si verifica un mal di gola, l'infiammazione dei linfonodi è inevitabile. Quando i microbi penetrano nella cavità orale, si sistemano immediatamente sulle tonsille. Ma l'ulteriore sviluppo del processo dipende dalla funzione immunitaria. Se è indebolito, il processo infiammatorio inizia a diffondersi ai linfonodi più vicini. Si trovano direttamente accanto alla faringe sotto la mascella inferiore.

Il linfokukla con angina aumenta notevolmente di dimensioni e quando viene palpato c'è un forte dolore.

Eliminazione dell'infiammazione dei linfonodi nel mal di gola

Quando l'angina inizia a infiammare un linfonodo, l'infezione si sposta sul secondo lato. Per ridurre l'infiammazione dei linfonodi, è necessario eliminare l'infezione. Pertanto, il trattamento include diverse raccomandazioni importanti.

  1. Determinazione della forma di angina. È di diversi tipi: batterico, virale e fungino. Se la tonsillite è di natura batterica, il paziente deve assumere un antibiotico ad ampio spettro. La durata del trattamento va da cinque a dieci giorni. Gli agenti antivirali sono raccomandati per il mal di gola virale. Devono impiegare fino a sette giorni. Se un mal di gola ha una forma fungina, i farmaci antimicotici aiuteranno a curare la malattia. Qualunque sia la forma della tonsillite, devi vedere un dottore. L'automedicazione può diventare pericolosa per la vita del paziente.
  2. Eliminazione dei sintomi Per rimuovere il dolore alla gola, gonfiore delle tonsille e dei linfonodi, è necessario effettuare la terapia locale. Include:
    fare i gargarismi da sei a dieci volte al giorno. Per la procedura utilizzando soluzioni di furatsilina, soda e sale, decotto di erbe.
    uso di pillole assorbibili che hanno proprietà antisettiche. Questi includono Faringosept, Lizobakt, Grammidin.
    irrigazione della gola con agenti antisettici sotto forma di Miramistina, Hexoral, Tantum Verde.

Se il paziente ha febbre, brividi, febbre e dolore alla testa, allora dovresti assumere antidolorifici e farmaci antipiretici. Questi includono Paracetamolo, Aspirina, Ibuprofene, Ibuklin.

  • Conformità al regime. Per evitare effetti negativi e migliorare rapidamente, è necessario rispettare un regime speciale. Include:
    riposo a letto per cinque giorni;
    l'uso di grandi quantità di fluido;
    nutrizione bilanciata ricca di vitamine;
    un pasto morbido che non irrita la gola.
  • Riscaldare i linfonodi nel mal di gola e toccarli è severamente vietato durante il periodo acuto della malattia. Questo metodo di trattamento non sarà solo inefficace, ma anche pericoloso. Durante il riscaldamento, la circolazione sanguigna migliora, con il risultato che l'infezione può penetrare nel flusso sanguigno e diffondersi in tutto il corpo.

    Perché un mal di gola non passa per molto tempo

    Molti pazienti si lamentano del perché il mal di gola non scompaia. Ci sono diversi motivi per questo processo. Questi includono.

    • Immunità del patogeno agli antibiotici. Questa situazione viene spesso osservata quando si prendono i fondi appartenenti al gruppo delle penicilline. Il paziente può avvertire un peggioramento delle condizioni.
    • Diagnosi errata Molto spesso, il mal di gola è preso per tonsillite cronica. Inoltre, la malattia può essere confusa e in forma. Se il trattamento antibiotico è stato effettuato con un mal di gola fungino o virale, allora saranno inutili.
    • Violazione di antibiotici. Molti pazienti quando migliorano, il secondo o il terzo giorno smettono di bere un antibiotico. Un tale processo porta alla stabilità dei batteri e alla loro maggiore riproduzione. Quindi, in questo contesto, il paziente ha un mal di gola ricorrente. Possibile manifestazione di complicanze.
    • Inosservanza delle raccomandazioni del medico. Il processo di trattamento comprende non solo gli antibiotici, ma anche il trattamento locale della gola. Se il paziente ignora le raccomandazioni, i miglioramenti non saranno evidenti.

    Va notato che se il trattamento è inefficace, allora il paziente ha:

    • la temperatura non cadrà;
    • il dolore alla gola non scomparirà;
    • i linfonodi saranno notevolmente ingranditi;
    • la condizione peggiorerà notevolmente.

    Diagnosi impropria e trattamento della malattia

    Se l'angina non passa dopo l'aumento degli antibiotici e dei sintomi, è necessario visitare un medico e ripetere l'esame.
    Spesso i pazienti confondono la tonsillite cronica con mal di gola. Se ricorrono recidive ricorrenti dopo un mal di gola, questo indica un decorso cronico della malattia. I sintomi di queste due malattie sono simili, ma la tonsillite cronica è molto più facile e i segni non sono così pronunciati. Vale la pena notare che nella forma cronica la gola non è così rossa, ei linfonodi non crescono molto in dimensioni.

    Con il trattamento antibiotico, c'è un rapido recupero, ma la tonsillite cronica richiede un trattamento aggiuntivo.

    • Rafforzare la funzione immunitaria con l'aiuto di complessi vitaminici o immunostimolanti.
    • Lavare le lacune delle tonsille. In questo caso, si consiglia di eseguire la procedura anche dopo il recupero per evitare ricadute.
    • Eliminare le cause della esacerbazione della malattia.

    Quindi sorge la domanda, perché si verifica un errore durante la diagnosi? Ci sono tre ragioni principali.

    1. La somiglianza dei sintomi del decorso cronico e acuto della malattia.
    2. Informazioni insufficienti dal paziente sui segni di accompagnamento.
    3. La riluttanza del medico più globale a capire il problema.

    Accade anche che una persona si diagnostica e prescriva antibiotici. E lo fa per niente. L'autotrattamento porta a complicazioni. Sullo sfondo del mal di gola possono comparire non solo tonsilliti croniche, ma anche difetti cardiaci e renali.

    Se il paziente interrompe l'assunzione di antibiotici il terzo giorno, non ha più senso riprenderli. Quindi è necessario visitare di nuovo uno specialista e consegnare un tampone dalla cavità orale all'agente patogeno e la sua resistenza agli antibiotici. Dopo l'esame, il medico prescriverà un altro farmaco. La raccomandazione principale sarà l'assunzione di farmaci per almeno sette giorni. Gli antibiotici dovrebbero essere usati secondo le istruzioni.

    Inoltre, la durata dell'angina dipende dal rispetto del regime. I pazienti credono che con la normalizzazione della temperatura è già possibile andare al lavoro o in strada. Ma per fare questo è severamente proibito. Qualsiasi miglioramento può essere sostituito dal deterioramento. Lo stesso si può dire sull'uso del fluido. Va bevuto non solo durante l'alta temperatura, ma anche durante l'intero periodo di recupero. A temperatura, l'acqua aiuta a prevenire la disidratazione e durante la riabilitazione per rimuovere tutte le sostanze nocive e microbi dal corpo.

    Prevenzione necessaria dell'angina

    Non appena il paziente si è ripreso, è necessario seguire diverse regole importanti per evitare il ripetersi.

    1. Rispetto delle misure igieniche. Devi lavarti costantemente le mani e affrontare il sapone. Se una persona ha spesso mal di gola, allora dovresti comprare uno speciale agente antibatterico.
    2. Evitare il contatto con persone infette. Angina ha due principali modalità di trasmissione:
      in volo durante la conversazione, la tosse e gli starnuti;
      contatto domestico attraverso giocattoli, piatti, vestiti e persino tocco.
    3. Rafforzamento della funzione immunitaria. Indipendentemente dall'età del paziente, è necessario eseguire procedure di tempra. Questo potrebbe includere una doccia di contrasto, camminare a piedi nudi su tappetini bagnati, asciugandosi. In estate, i medici raccomandano di camminare scalzi su erba, sabbia e pietre.
      Anche sul rafforzamento della funzione dei farmaci affetti, che comprendono vitamine e minerali. Hanno bisogno di bere ai corsi, facendo una pausa in estate.
    4. Mantenere uno stile di vita sano. Gli adulti dovrebbero rinunciare a tali cattive abitudini come fumare. E anche bisogno di fare attività all'aria aperta e sport.
    5. Nutrizione equilibrata. È necessario abbandonare cibi veloci e cibi pronti. Questo cibo è considerato dannoso. Si dovrebbe dare la preferenza a cereali, verdure, frutta, latticini e prodotti caseari, oltre a pesce e carne.
    6. Passeggiate quotidiane in strada.

    Non hai bisogno di curare un mal di gola da solo. Il processo medico dovrebbe avvenire sotto lo stretto controllo del medico.

    Primo medico

    La tonsillite cronica non passa.

    Ciao, cari visitatori del nostro sito! Molte persone soffrono di tonsillite cronica, che, fino a un certo momento, quasi non si fa sentire. Ma poi inizia l'esasperazione, che può durare per diversi mesi. Allo stesso tempo, non c'è temperatura, ma la gola fa male a lungo e dolorosamente. Molti non cercano nemmeno di identificare la causa e pensano che tutto passerà da solo. Ma dopo un mese può solo peggiorare, e devi andare dal medico ORL, che alla fine diagnostica "tonsillite cronica". E poi inizia un lungo trattamento e i pazienti sapranno dove sono le ghiandole e come proteggerle. Il nostro sito web è stato creato per evidenziare il più possibile la domanda, che tipo di malattia è la "tonsillite", come prevenirla e come trattarla?

    Cos'è la tonsillite?

    Una malattia sgradevole con un nome bellissimo - "tonsillite" - è familiare a molti. Spesso, essendo stati malati con loro, una persona non può liberarsi di lui per anni. Che tipo di malattia è, quali sono le sue cause e può essere curata?

    La tonsillite è un'infiammazione delle tonsille (ghiandole). Ci sono tonsillite acuta e cronica. Tonsillite acuta, o nella gente comune, mal di gola è una malattia familiare fin dall'infanzia, in cui si verifica febbre alta, e la gola è molto dolorante. Inoltre, tra i sintomi della tonsillite acuta si possono riscontrare ingrossamenti palatali intensamente rossi, che possono essere ulcerati, coperti di ascessi e film. Da bambino, ho avuto più volte un mal di gola, che, probabilmente, è stata la transizione della tonsillite alla forma cronica.

    La tonsillite cronica si manifesta in forma più lieve e spesso non si fa sentire, a parte diverse volte l'anno, e nel mio caso molto più a lungo. I sintomi durante l'esacerbazione della tonsillite cronica sono meno pronunciati, possono ferire un po 'e la gola è dolorante, la temperatura, di regola, non lo fa. Nel mio caso, i sintomi erano a volte mal di gola aggravati e secchezza e formicolio molto gravi, specialmente quando respiravo aria fredda d'inverno.

    Forme di tonsillite cronica

    I medici parlano di tonsillite cronica nei casi in cui le tonsille sono costantemente in uno stato infiammato, e ci sono 2 opzioni: la prima è che la tonsillite sembra scomparire completamente, ma se si raffredda, i suoi sintomi ritornano immediatamente; il secondo - quasi l'infiammazione persiste solo si calma, e il paziente si sente bene, ma il medico vede che la tonsillite non è scomparsa, ma si trasferisce alla fase subacuta. In entrambi i casi, è necessario prendere misure, ottenendo una remissione a lungo termine (preferibilmente per diversi anni).

    Nel linguaggio medico, è una forma compensata e scompensata di tonsillite cronica. Se si hanno solo sintomi locali di tonsillite cronica - una leggera infiammazione delle tonsille, un mal di gola e non ci sono manifestazioni nelle condizioni generali del corpo, allora in questo caso si ha una forma compensata di tonsillite, vale a dire. le ghiandole compensano e compensano lo stato di infiammazione e più o meno fanno fronte alle loro funzioni.

    Se hai una frequente infiammazione delle tonsille, questo è accompagnato non solo da mal di gola, ma anche da varie tonsilliti acute, peritonsillite (infiammazione intorno alle tonsille) e malattie di altri organi che sembrano non correlati a questo, quindi è una forma scompensata di tonsillite.

    Nel mio caso, la tonsillite si presenta in forma compensata, suscettibile di trattamento conservativo e prevenzione. E ora ho capito che le ghiandole sono un organo molto importante del sistema immunitario e questa malattia non può essere iniziata. Ho anche imparato che, purtroppo, la tonsillite cronica non può essere curata per sempre, ma è possibile convivere con essa se si adottano costantemente misure preventive.

    Cause di tonsillite cronica

    I medici otorinolaringoiatri spesso scherzano dicendo che il 100% della popolazione soffre di tonsillite cronica. In un certo senso, questo è vero: un numero enorme di batteri "vive" costantemente sulle tonsille, le tonsille semplicemente sane si adattano facilmente agli agenti patogeni e gli ammalati non ne hanno abbastanza. Ci sono diverse ragioni per il passaggio della malattia allo stadio cronico. Molto spesso, i medici parlano di quanto segue:

    1. La causa principale della tonsillite cronica è chiamata mal di gola curata. Ricorda: non appena si abbassa il terribile mal di gola e la febbre, finisci di prendere gli antibiotici (e non puoi mai farlo) e corri felicemente al lavoro, pensando che la malattia sia passata. Sì, si ritirò, ma, molto probabilmente, non per molto tempo: dopo un mal di gola, è necessario risciacquare qualche giorno in più, bere vitamine (e un ciclo completo di antibiotici è obbligatorio, altrimenti tutto il trattamento alla coda del gatto) e assicurarsi di rafforzare il sistema immunitario, altrimenti tonsillite cronica il tuo compagno a lungo.

    2. La seconda ragione è la frequente faringite, alla quale solitamente né i medici né i pazienti prestano la dovuta attenzione. Bene, un mal di gola pochi giorni - e tutto è andato. Non dovrai nemmeno prendere una lista di malati: la faringite scompare spesso con un trattamento scarso o nullo in 3-5 giorni. Ma il processo patologico, che non è stato fermato nel tempo, andrà sicuramente oltre, è sufficiente il minimo indebolimento dell'immunità o del superlavoro della persona, in modo che i batteri inizino a moltiplicarsi in modo incontrollabile, catturando tutti i nuovi territori.

    Qualsiasi faringite acuta deve essere trattata fino alla fine! Dopotutto, è molto più facile affrontarlo che curare la tonsillite cronica e può causare conseguenze meno spiacevoli.

    3. È necessario monitorare attentamente l'igiene dentale e le condizioni periodontali. Se sei stanco di tonsillite, consulta il tuo dentista e tratta i denti, cerca di prevenire le malattie gengivali. Il fatto è che un'infezione che si è depositata nella cavità orale ha tutte le possibilità di "passare attraverso" ulteriormente, fino alle tonsille.

    4. Stranamente, ma le cause della tonsillite cronica possono nascondersi in un posto del tutto inatteso: ad esempio, si può essere tormentati da rinite cronica o addirittura peggiorando la rinite allergica di volta in volta - e ora i medici cominciano a parlare dello sviluppo della tonsillite cronica.

    Addio tonsillite!

    Una delle principali cause di tonsillite cronica è ridotta immunità. Affrontare la tonsillite cronica senza rafforzare il sistema immunitario è molto difficile. Quindi, prima di tutto, è necessario sostenere il tuo corpo in modo che abbia la forza di combattere la malattia. Qui l'omeopatia e l'indurimento si sono dimostrati eccellenti. Inoltre, puoi contattare un immunologo, che ti aiuterà ad affrontare il problema del perché il corpo sta perdendo forza e prescriverà i farmaci necessari. Potrebbe essere necessario sottoporsi a un ciclo di lavaggio delle tonsille.

    La tonsillite cronica non può semplicemente essere "arrendersi"! Ha una tendenza al decorso prolungato e persistente, e l'infezione può diffondersi ulteriormente - le complicazioni possono verificarsi nel cuore, nei reni e in altri organi vitali. In questo caso, parlando della forma scompensata di tonsillite, che richiede la rimozione delle tonsille (tonsillectomia). E questo è meglio non permettere, perché sono il cancello che chiude il percorso di molte malattie.

    Non disperare! Tutto è riparabile. Se alcuni tipi di trattamento non aiutano, altri aiuteranno. Hai solo bisogno di sintonizzarti su una lunga lotta e credere nella vittoria sulla malattia, quindi si ritirerà definitivamente!

    Trattamento della tonsillite cronica: quali metodi usare?

    Il trattamento della tonsillite cronica in una semplice forma compensata è sufficiente per il mantenimento topico: gargarismi con varie soluzioni ed erbe (furatsilin, salvia, camomilla, ecc.), Utilizzare diversi spray (ad esempio, Tantum Verde). Inoltre, il medico ENT mi ha prescritto una prescrizione sotto il nome di "Tonsilgon", è alcolizzato, è piuttosto brutto bere, ma dicono che è piuttosto efficace e, comunque, probabilmente ha contribuito al trattamento della mia tonsillite.

    Lavaggio di lacune di tonsille in tonsillite cronica

    Anche nel trattamento della tonsillite cronica è prescritto il lavaggio delle lacune delle tonsille. Questa procedura prevede il lavaggio della gola, il lavaggio delle spine purulente infette dalle tonsille (con una forte esacerbazione). Le condizioni dell'ospedale garantiscono che la procedura venga eseguita: un potente getto di soluzione antibatterica o disinfettante viene inviato dalla siringa grande sotto pressione alle lacune. È possibile utilizzare fluidi immunostimolanti o antifungini.

    Di norma, viene utilizzata una soluzione di furatsilin per il lavaggio delle tonsille e vengono utilizzati anche i batteriofagi di Miramistina, clorexidina, streptococco e stafilococco.

    Molte cliniche hanno attrezzature speciali con le quali il contenuto della lacuna non può essere solo lavato, ma anche risucchiato. Ad esempio, puoi eseguire il lavaggio delle tonsille sull'apparecchio Tonsilor. Con questa procedura, è possibile ridurre il numero di recidive, migliorare le condizioni e ridurre le dimensioni delle tonsille, nonché alleviare l'infiammazione dai tessuti.

    Metodi fisioterapeutici

    Il trattamento fisioterapico della tonsillite cronica può agire efficacemente durante le remissioni - la terapia laser è riconosciuta come molto efficace a causa del suo effetto antibatterico e antinfiammatorio dovuto all'effetto diretto sulle tonsille. Utilizzare anche la radiazione UV a onde corte di gola e bocca.

    Esistono metodi di effetti ad ultrasuoni sulle tonsille, che agiscono sulla fonte stessa della malattia, distruggendo la struttura della cagliata formata. Usando gli ultrasuoni, puoi anche irrigare le tonsille con soluzioni antisettiche.

    Mezzi efficaci sono l'inalazione di vapore umido. Ma c'è una controindicazione - alta temperatura, quindi la temperatura deve prima essere abbattuta, e solo allora condurre l'inalazione. L'inalazione può essere utilizzata con l'uso di varie erbe medicinali - camomilla, calendula, ecc., Soluzione di clorexidina, e si può semplicemente respirare sopra le patate. Non dovresti prendere respiri profondi durante l'inalazione, perché in caso di tonsillite, dovrebbero essere colpite solo le tonsille infiammate.

    Per alleviare l'edema della faringe, si può usare la terapia antistaminica - è un processo molto lungo, ma porta a una diminuzione delle tonsille. In questo caso, puoi assumere farmaci come Suprastin, Tavegil, Loratadin.

    Di solito viene utilizzato un trattamento completo e tale terapia viene eseguita almeno due volte l'anno.

    Rimozione delle tonsille palatine

    Il trattamento chirurgico della tonsillite cronica (tonsillectomia) viene eseguito nei casi in cui le esacerbazioni della malattia si verificano molto spesso - 2-4 o più volte all'anno (con forma scompensata di tonsillite cronica), nei casi di infiammazione che passa al tessuto tonsillare (paratonsillite), quando si verifica un'infezione generale sangue (sepsi), così come quando ci sono segni di danni ad altri organi (cuore, reni).

    Nel caso del trattamento chirurgico delle tonsille vengono completamente rimosse, o la loro dimensione è ridotta a causa dell'escissione parziale dei tessuti troppo cresciuti (tonsillectomia eseguita spesso durante l'infanzia). In questo caso, il numero di esacerbazioni dei processi cronici può essere significativamente ridotto.

    Tuttavia, non c'è bisogno di affrettarsi con questo, poiché dopo la rimozione completa delle tonsille, possono insorgere gravi complicazioni, quindi è meglio provare prima tutti i trattamenti conservativi. Allo stesso tempo, viene identificato un agente patogeno specifico e, sulla base delle informazioni ricevute, viene prescritto un trattamento che è accompagnato dalla somministrazione di preparati immunostimolanti e restitutivi, nonché dalla fisioterapia attiva, e tutto ciò viene effettuato in forma intensiva e ripetuto se necessario.

    In ogni caso, nessuno consiglia l'auto-trattamento, dal momento che scherzare con la tonsillite è più costoso per te, quindi, se i sintomi persistono per lungo tempo, è obbligatorio contattare uno specialista ORL che esaminerà il mal di gola e, sulla base di ciò, prescriverà un adeguato caso di trattamento.

    Con grave infiammazione e tonsille dilatate, è possibile prescrivere una terapia iniettiva: gli antibiotici vengono iniettati direttamente nel tessuto tonsillare, che sopprime l'attività vitale dei batteri patogeni.

    Per migliorare l'immunità locale del tessuto, vale la pena risciacquare le tonsille con soluzioni antisettiche, oltre a lubrificarle con diverse composizioni, inoltre, ridurrà il gonfiore e ridurrà il numero di esacerbazioni.

    Prevenzione della tonsillite cronica

    Per un trattamento efficace della tonsillite cronica, è necessario stimolare costantemente il corpo con farmaci appropriati. Come profilassi delle esacerbazioni della tonsillite, è possibile consigliare l'indurimento, l'assunzione di agenti che migliorano l'immunità (Immunal, Imudon), nonché un esercizio moderato e il mantenimento di uno stile di vita sano.

    Inoltre, se sospetti almeno i minimi segni di esacerbazione della tonsillite, non iniziare, inizia immediatamente a fare i gargarismi. Molti pazienti hanno provato l'efficacia della soluzione di furatsilina: è sufficiente fare i gargarismi 3-5 volte al giorno, e in pochi giorni è possibile prevenire lo sviluppo della malattia.

    Qui, in generale, abbiamo parlato brevemente di una malattia come la tonsillite. Certo, puoi dirlo molto di più, ma non si adatta a una pagina, quindi abbiamo diviso l'intero sito in sezioni tematiche, in modo che fosse più comodo per te leggere tutto il materiale presentato.

    Attenzione! Tutti gli articoli sul sito sono puramente informativi. Ti consigliamo di chiedere l'assistenza professionale di uno specialista e fissare un appuntamento.

    La tonsillite cronica è una condizione delle tonsille, in cui, sullo sfondo di una diminuzione delle funzioni protettive naturali locali, si verifica la loro infiammazione periodica. Pertanto, le tonsille (ghiandole) diventano una fonte permanente di infezione, con allergizzazione cronica e intossicazione del corpo. I sintomi della tonsillite cronica si manifestano chiaramente durante i periodi di recidiva, quando la temperatura corporea aumenta durante l'esacerbazione, i linfonodi aumentano, il dolore, il mal di gola, il dolore durante la deglutizione e l'odore sgradevole della bocca.

    Sullo sfondo di ridotta immunità e in presenza di un focolaio cronico di infezione, i pazienti con tonsillite cronica possono successivamente soffrire di malattie come reumatismi, pielonefriti, adnexiti (vedere infiammazione dell'utero, sintomi e trattamento), prostatite, ecc. Tonsillite cronica, sinusite, sinusite - queste sono malattie sociali di un moderno abitante di una megalopoli, dal momento che la sfavorevole situazione ecologica nelle città, il monotono cibo chimizzato, lo stress, il lavoro eccessivo, l'abbondanza di informazioni aggressive e negative sono peso Ha un effetto negativo sul sistema immunitario della popolazione.

    Perché si verifica la tonsillite cronica?

    La funzione principale delle tonsille e di altri tessuti linfoidi nella faringe umana è quella di proteggere il corpo da microrganismi patogeni che entrano nel nasofaringe con cibo, aria, acqua. Sostanze protettive come interferone, linfociti, gamma globulina sono prodotte in questi tessuti. Nello stato normale del sistema immunitario sulla membrana mucosa e nella profondità delle tonsille, nelle fessure e nelle cripte, sia la microflora non patogena che quella patogena condizionatamente sono sempre presenti, in concentrazioni corrette, naturali, senza causare processi infiammatori.

    Non appena la crescita intensiva di batteri arriva dall'esterno o dai batteri patogeni condizionatamente presenti, le tonsille palatine distruggono ed eliminano l'infezione, portando a una normalizzazione della condizione - e tutto questo accade inosservato agli esseri umani. Se c'è uno squilibrio nella microflora per vari motivi, descritti di seguito, una forte crescita di batteri può causare angina, un'infiammazione acuta che può verificarsi sotto forma di tonsillite lacunare o angina follicolare.

    Se tali infiammazioni si protraggono, spesso si ripresentano e sono difficili da trattare, il processo di resistenza alle infezioni delle tonsille si indebolisce, non affrontano le loro funzioni difensive, perdono la capacità di auto-purificazione e diventano stesse fonte di infezione, quindi la forma cronica - la tonsillite si sviluppa. In rari casi, circa il 3%, la tonsillite può svilupparsi senza un precedente processo acuto, cioè, non è preceduta da un mal di gola.

    Nelle tonsille di pazienti con tonsillite cronica, circa 30 batteri patogeni vengono rilasciati durante l'analisi batterica, ma gli streptococchi e lo stafilococco sono considerati i più numerosi negli spazi vuoti.

    Prima di iniziare la terapia, è molto importante testare la flora batterica con la determinazione della sensibilità agli antibiotici, poiché i microrganismi patogeni sono molto diversi e ognuno di essi può essere resistente a determinati agenti antibatterici. Quando si prescrivono antibiotici a caso, con resistenza batterica, il trattamento sarà inefficace o per nulla efficace, il che porterà ad un aumento del periodo di recupero e alla transizione dell'angina alla tonsillite cronica.

    Malattie che provocano lo sviluppo di tonsillite cronica:

    Violazione della respirazione nasale nei polipi (polipi nel naso, trattamento), adenoidi (trattamento delle adenoidi nei bambini), sinusite purulenta, sinusite (trattamento di antritis con antibiotici), curvatura del setto nasale e carie dentale - può provocare infiammazione delle tonsille palatine Decremento di locale e generale immunità alle malattie infettive - morbillo (vedi sintomi del morbillo negli adulti), scarlattina, tubercolosi, ecc., specialmente quando il trattamento è grave, inadeguato, farmaci per la terapia impropriamente selezionati. Predisposizione ereditaria - se nella storia familiare c'è tonsillite cronica in parenti stretti.

    Fattori avversi che provocano l'esacerbazione della tonsillite cronica:

    Una piccola quantità di liquido consumato al giorno. Una persona dovrebbe bere almeno 2 litri di liquidi al giorno, così come una bassa qualità di acqua consumata quotidianamente (usare solo acqua purificata per cucinare, filtri speciali per l'acqua) Forte o prolungato sovraraffreddamento del corpo. Forte situazione stressante, costante stress psico-emotivo sonno e riposo, depressione, sindrome da stanchezza cronica Lavoro in industrie pericolose, polverosità, inquinamento da gas dei locali sul posto di lavoro Condizioni ambientali avverse generali nel luogo di residenza - imprese industriali, abbondanza di veicoli, produzione chimica, aumento della radioattività, abbondanza nel salotto di prodotti per la casa di bassa qualità che emettono sostanze nocive nell'aria - elettrodomestici economici, prodotti per tappeti e mobili realizzati con materiali tossici, uso attivo della famiglia chimica (agenti contenenti cloro, detersivi per bucato e detersivi per piatti ad alta concentrazione di tensioattivi, ecc.) Abuso di alcool e fumo Dieta scorretta, abbondanza di carboidrati e proteine, consumo limitato di cereali, verdure, frutta.

    Quando il processo inizia ad acquisire una forma cronica nelle tonsille, il tessuto linfoide dal tenero diventa gradualmente più denso, sostituendo il tessuto connettivo, compaiono cicatrici che coprono le lacune. Ciò porta all'apparizione di tappi a lacuna - focolai purulenti chiusi, nei quali si accumulano particelle di cibo, catrame di tabacco, pus, microbi, cellule morte e morte, della pelle morta della mucosa delle lacune.

    Nelle lacune chiuse, in senso figurato, si accumulano sacche dove si accumula pus, si creano condizioni molto favorevoli per la conservazione e la riproduzione di microrganismi patogeni, prodotti tossici di cui con il flusso sanguigno diffuso in tutto il corpo, interessano quasi tutti gli organi interni, portando a intossicazione cronica del corpo. Questo processo è lento, i meccanismi generali dei meccanismi immunitari scendono e il corpo può iniziare a reagire in modo inadeguato a un'infezione permanente, causando allergie. E i batteri stessi (streptococco) causano gravi complicazioni.

    Sintomi e complicanze della tonsillite

    La tonsillite cronica nella natura e la gravità dell'infiammazione è divisa in diversi tipi:

    Una forma semplice e ricorrente, quando spesso ci sono tonsilliti.Una forma semplice e prolungata è un'infiammazione pigra prolungata nelle tonsille palatali.Una forma semplice compensata, cioè le recidive di tonsillite e episodi di angina sono abbastanza rari.Tipo allergico-tossico, che può essere di 2 tipi

    Con una semplice forma di tonsillite cronica, i sintomi sono scarsi, limitati solo dai segni locali - pus nelle lacune, tappi purulenti, gonfiore ai bordi delle arcate, aumento dei linfonodi, sensazione di corpo estraneo, fastidio durante la deglutizione, secchezza delle fauci e bocca. Durante i periodi di remissione i sintomi sono assenti, e durante le esacerbazioni fino a 3 volte l'anno, ci sono angina, che sono accompagnate da febbre, mal di testa, malessere generale, debolezza, un lungo periodo di recupero.

    1 forma tossico-allergica - oltre alle reazioni infiammatorie locali, ai sintomi della tonsillite si sommano i sintomi generali di intossicazione e di allergia al corpo - un aumento della temperatura corporea, dolore al cuore con ECG normale, dolore alle articolazioni e aumento della fatica. Il paziente soffre più pesantemente dell'influenza, orvi, il recupero dopo che le malattie sono in ritardo.

    2 forma tossico-allergica - con questa forma della malattia le tonsille diventano una fonte costante di infezione e il rischio di diffonderlo in tutto il corpo è alto. Pertanto, oltre ai sintomi di cui sopra, ci sono disturbi alle articolazioni, fegato, reni, disturbi funzionali del cuore, rilevati da un ECG, il ritmo cardiaco è disturbato, si possono verificare difetti cardiaci acquisiti, reumatismi, artriti e malattie del sistema genitale urinario. Una persona sperimenta costantemente debolezza, affaticamento, febbre di basso grado.

    Trattamento locale conservativo di tonsillite cronica

    Il trattamento della tonsillite cronica può essere chirurgico e conservativo. Naturalmente, la chirurgia è una misura estrema che può causare danni irreparabili al sistema immunitario e alle funzioni protettive del corpo. La rimozione chirurgica delle tonsille è possibile quando, con un'infiammazione prolungata, il tessuto linfoide viene sostituito dal tessuto connettivo. E nei casi in cui l'ascesso paratonsillare si verifica in forma tossico-allergica 2, viene mostrata la sua dissezione.

    Indicazioni per la rimozione delle tonsille:

    Una tonsilla dilatata previene la normale respirazione nasale o la deglutizione. Più di 4 gole irritate all'anno Ascesso peritonsillare Terapia conservativa senza effetto per più di un anno C'è stato un episodio di febbre reumatica acuta o c'è una malattia reumatica cronica, complicanze renali.

    Le tonsille palatino svolgono un ruolo importante nella creazione di una barriera infettiva e inibiscono il processo infiammatorio, sono una delle componenti del supporto e dell'immunità locale e generale. Pertanto, gli otorinolaringoiatri cercano di preservarli, senza ricorrere alla chirurgia, cercando di ripristinare le funzioni delle tonsille palatine con vari metodi e procedure.

    Il trattamento conservativo dell'esacerbazione del processo cronico dovrebbe essere effettuato nel centro ENT, con uno specialista qualificato, che prescriverà una terapia adeguata e complessa a seconda della forma e dello stadio della malattia. I moderni metodi di trattamento della tonsillite si svolgono in più fasi:

    Esistono due modi per lavare le lacune delle tonsille: una con una siringa, l'altra con l'ugello dell'apparato Tonsilor. Il primo metodo ora è considerato obsoleto, perché non è sufficientemente efficace, la pressione creata dalla siringa è insufficiente per un lavaggio accurato e la procedura è traumatica e di contatto, causando spesso un riflesso emetico nei pazienti. L'effetto maggiore si ottiene se il medico usa la testa di Tonsilor. È usato sia per il lavaggio che per la somministrazione di soluzioni medicinali. Primo, il dottore laverà le lacune con una soluzione antisettica, mentre vede bene che viene lavato dalle tonsille.

    Irrigazione medicinale ad ultrasuoni, trattamento Lugol

    Dopo aver eliminato il segreto patologico, la punta dovrebbe essere sostituita con una punta ad ultrasuoni, che, a causa dell'effetto ultrasonico della cavitazione, crea una sospensione di farmaco e consegna la soluzione farmacologica allo strato sottomucoso delle tonsille con sforzo. Come farmaco, usano solitamente una soluzione allo 0,01% di Miramistina, questo agente è un antisettico, che sotto l'azione degli ultrasuoni non perde le sue proprietà. Quindi, dopo questa procedura, il medico può trattare le tonsille con una soluzione di Lugol (vedi Lugol con angina).

    Anche la sessione di laserterapia ha un buon effetto, riduce il gonfiore e l'infiammazione dei tessuti e delle mucose delle tonsille. Per ottenere risultati migliori, la fonte della radiazione laser viene collocata nella cavità orale più vicina alle tonsille e alla parete posteriore faringea.

    Sessioni effetti vibroacustici, UV

    Tali sessioni sono fatte per normalizzare la microcircolazione, migliorare la nutrizione nei tessuti delle tonsille. La radiazione UV-UV viene effettuata per riorganizzare la microflora, questo vecchio metodo collaudato non ha perso la sua rilevanza ed è considerato abbastanza efficace.

    Tutti i metodi descritti dovrebbero essere corsi condotti, il cui numero e frequenza sono determinati individualmente in ciascun caso clinico specifico. Per ottenere il massimo effetto occorrono da 5 a 10 procedure di lavaggio, fino a quando appare acqua pulita. Questo trattamento è in grado di ripristinare la capacità di autodepurazione delle tonsille e il periodo di remissione è significativamente esteso, le recidive diventano meno frequenti.

    Per evitare la rimozione delle tonsille e il trattamento ha portato a un risultato duraturo, è auspicabile effettuare un trattamento così efficace 2-4 volte l'anno e svolgere un trattamento profilattico di supporto da solo a casa, fare i gargarismi (vedere tutte le soluzioni per gargarismi con angina).

    Recenti scienziati di ricerca portano alla conclusione che nella sinusite cronica, sinusite, tonsillite un ruolo importante è giocato dallo squilibrio della microflora della mucosa faringale nasale e microrganismi opportunistici iniziano a moltiplicarsi quando c'è una quantità insufficiente di flora benefica che inibisce la crescita di batteri patogeni. (vedi: Le cause della sinusite sono sinusite disbatterica)

    Una delle opzioni per il trattamento profilattico e di sostegno della tonsillite può essere gargarismi con preparati contenenti colture di batteri dell'acido lattico acidofilo - Narina (liquido concentrato 150 rubli), Trilakt (1000 rubli), Normoflorina (160-200 rubli). Ciò normalizza l'equilibrio della microflora nasofaringea, contribuisce a una guarigione più naturale ea una remissione più lunga.

    Trattamento farmacologico efficace

    Solo dopo un'accurata diagnosi, quadro clinico, grado e forma di tonsillite cronica, il medico determina le tattiche di gestione del paziente, prescrive un corso di terapia farmacologica e le procedure locali. La terapia farmacologica è l'uso dei seguenti tipi di farmaci:

    Antibiotici per tonsillite

    Il medico prescrive questo gruppo di farmaci solo quando l'esacerbazione della tonsillite cronica, il trattamento antibiotico è preferibilmente effettuato sulla base di dati di semina batterica. I farmaci da prescrizione cieca non possono portare all'effetto desiderato, alla perdita di tempo e al deterioramento. A seconda della gravità del processo infiammatorio, gli antibiotici per il mal di gola possono essere prescritti dal medico come un breve corso dei mezzi più facili e sicuri, nonché un corso più lungo con farmaci più potenti che richiedono probiotici (vedi anche Sumamed per mal di gola). Con il flusso latente di tonsillite, il trattamento antimicrobico non viene mostrato, in quanto questo viola ulteriormente la microflora e il tratto gastrointestinale e la cavità orale, oltre a sopprimere il sistema immunitario (vedere 11 regole su come prendere gli antibiotici correttamente).

    Quando si somministrano antibiotici ad ampio spettro aggressivi e con concomitanti malattie gastrointestinali (gastrite, colite, reflusso, ecc.), È necessario assumere contemporaneamente farmaci probiotici resistenti agli antibiotici - Acipol, Rela Life, Narine, Primadofilus, Gastrofarm, Normoflorin e l'inizio della terapia. (Vedi l'intero elenco di probiotici -analoghi BAD e Linex)

    Nella sindrome del dolore grave, l'ibuprofene o il Nurofen sono i più ottimali, sono usati come terapia sintomatica e con dolore minore, il loro uso non è consigliabile (vedere l'elenco completo e i prezzi dei farmaci antinfiammatori non steroidei nell'articolo Lesioni alla schiena).

    Per ridurre l'edema della mucosa, l'edema delle tonsille, la parete posteriore della faringe, è necessario assumere farmaci desensibilizzanti e anche assorbire più efficacemente altri farmaci. In questo gruppo, è meglio usare l'ultima generazione di farmaci, hanno un'azione più lunga e prolungata, non hanno un effetto sedativo, sono più forti e più sicuri. Tra gli antistaminici si possono distinguere i migliori: Tsetrin, Parlazin, Zyrtek, Letizen, Zodak, così come Telfast, Feksadin, Fexofast (vedi l'elenco di tutti i farmaci per le allergie). Nel caso in cui un paziente con un uso a lungo termine sia ben aiutato da uno di questi farmaci, non è necessario sostituirlo con un altro.

    Trattamento topico antisettico

    Una condizione importante per un trattamento efficace è la gargarizzazione, per questo è possibile utilizzare diverse soluzioni come spray pronti e diluire soluzioni speciali da soli. È più conveniente usare Miramistin (250 rubli), che viene venduto con uno spray di soluzione allo 0,01%, Octenisept (230-370 rubli), che viene diluito con acqua 1/5 e Dioxidin (soluzione 1% 200 rubli 10 fiale), 1 amp. diluito in 100 ml di acqua calda (vedere l'elenco di tutti gli spray per la gola). Aromaterapia può anche avere un effetto positivo se fai gargarismi o inalazione con oli essenziali - lavanda, tea tree, eucalipto, cedro.

    Tra i farmaci che possono essere utilizzati per stimolare l'immunità locale nella cavità orale, forse, solo Imudon è indicato per l'uso, il corso della terapia è di 10 giorni (tabella riassorbibile 4 p / giorno). Tra i mezzi di origine naturale per aumentare l'immunità, è possibile utilizzare Propoli, Pantokrin, ginseng, camomilla.

    Trattamento omeopatico e rimedi popolari

    Un omeopata esperto può scegliere il trattamento omeopatico ottimale e, fatte salve le sue raccomandazioni, si può prolungare al massimo la remissione dopo aver rimosso il processo infiammatorio acuto con i metodi tradizionali di terapia. E per i gargarismi è possibile utilizzare le seguenti piante medicinali: una serie, salvia, camomilla, foglie di eucalipto, germogli di salice, muschio islandese, corteccia di pioppo, pioppo, nonché radici di burnup, devyasila, zenzero.

    Dal processo infiammatorio e prendendo alcuni farmaci, appaiono secchezza delle fauci, solletico, mal di gola, in questo caso è molto efficace e sicuro usare l'olio di albicocca, pesca, olivello spinoso, tenendo conto della tolleranza individuale di questi agenti (mancanza di reazioni allergiche). Per ammorbidire completamente il rinofaringe, dovresti seppellire alcuni di questi oli nel naso alcune gocce al mattino e la sera, quando si seppellisce, la testa dovrebbe essere rigettata. Un altro modo per ammorbidire la gola è il perossido di idrogeno al 3%, cioè la soluzione al 9% e al 6% deve essere diluita e sciacquare la gola il più a lungo possibile, quindi risciacquare la gola con acqua tiepida.

    La terapia dietetica è parte integrante del trattamento di successo, qualsiasi cibo duro, piccante, speziato, fritto, acido, salato, affumicato, molto freddo o caldo, ricco di esaltatori di sapidità e additivi artificiali, alcool - peggiora significativamente le condizioni del paziente.

    Per Saperne Di Più Mal Di Gola

    Muco in gola: un sintomo di molte malattie gravi. Determinare le cause del muco nella gola è la chiave per il successo del trattamento

    Tosse

    Il muco nella gola è una secrezione viscosa prodotta dall'epitelio del rinofaringe.

    Cosa fare se l'orecchio di un bambino fa male

    Laringite

    Quando molti genitori di bambini affrontano un tale problema come l'orecchio di un bambino fa male, non c'è bisogno di perdersi, il primo soccorso dovrebbe essere dato, ma non è consigliabile far cadere gocce di orecchio nel condotto uditivo, usando rimedi popolari senza la conoscenza del medico.