Principale / Naso che cola

Rimozione laser di adenoidi nei bambini: procedura di preparazione e rimozione

Naso che cola

Sotto la parola "adenoidi" significano tonsille nasofaringee. In uno stato normale sano, sono progettati per proteggere la cavità nasale da varie infezioni e germi. Ma quando le tonsille si infiammano o si incupiscono, le aperture nasali sono bloccate, il bambino ha difficoltà a respirare attraverso il naso e soffre di carenza di ossigeno.

Adenoidi: cause e sintomi

I bambini dopo i 2 anni soffrono di adenoidi, quando iniziano ad andare all'asilo e spesso si ammalano. Con l'età, la probabilità di adenoidi diminuisce. Questa malattia è importante da non perdere, in quanto porta a conseguenze gravi e irreversibili.

In un bambino piccolo, il processo di eruzione e crescita dei denti è disturbato, il palato superiore è affilato, le ossa facciali sono deformate. Questa è chiamata la "maschera adenoidea", che, purtroppo, rimane per tutta la vita. A causa della costante mancanza di ossigeno, il bambino inizia a rimanere indietro nello sviluppo, è meno suscettibile all'apprendimento, la sua memoria soffre.

Lo stadio iniziale della malattia può essere trattato con metodi conservativi, ma più spesso i medici raccomandano la rimozione laser delle adenoidi nei bambini.

Ci sono diversi motivi per la comparsa di adenoidi in un bambino:

  • Eredità. I processi patologici delle tonsille sono inevitabilmente associati al sistema immunitario. Se l'immunità viene ereditata indebolita, il bambino si ammala spesso, il che può provocare l'infiammazione delle tonsille o della loro ipertrofia.
  • Processi patologici durante la gravidanza. Le malattie virali della madre durante il primo trimestre di gravidanza, l'uso di alcuni farmaci, l'ipossia fetale, il cordone ombelicale attorcigliato e l'asfissia durante il travaglio influenzano negativamente la salute del bambino.
  • Malattie infettive Alcune gravi malattie possono portare all'infiammazione delle tonsille. Tali malattie comprendono la SARS, il morbillo, la difterite, la pertosse.
  • Allergy. Se un bambino ha un'allergia fin dalla tenera età e spesso ha un naso gonfio, questo può portare ad adenoidi.

I sintomi della malattia aumentano con il decorso della malattia. Esternamente, è impossibile esaminare le tonsille dilatate, questo può essere visto solo dall'otorinolaringoiatra durante l'esame. Tuttavia, secondo alcune caratteristiche, i genitori possono riconoscere o sospettare le adenoidi stesse:

  1. L'otite si sviluppa sullo sfondo delle adenoidi.
  2. Frequenti malattie, naso che cola e tosse a lungo non passa.
  3. Russare mentre dorme
  4. Respirazione nasale difficile. Nelle ultime fasi, il bambino respira costantemente attraverso la bocca. La voce diventa nasale.
  5. La temperatura aumenta, i linfonodi aumentano.

Indicazioni e preparazione per la rimozione

Nomina e preparazione

Spesso il medico consiglia immediatamente un intervento chirurgico non appena rileva le adenoidi. Ma l'infiammazione delle tonsille può essere trattata in modo conservativo, mentre l'ipertrofia richiede un intervento chirurgico obbligatorio.

Se il trattamento non aiuta, il bambino non può respirare normalmente, è necessario un intervento chirurgico. I pediatri sono consapevoli del pericolo di fame di ossigeno, quindi non sempre prescrivono i farmaci, ma suggeriscono immediatamente di rimuovere le adenoidi.

Le indicazioni per la chirurgia sono i seguenti stati:

  • Le tonsille hanno bloccato completamente i passaggi nasali, la malattia ha raggiunto 2 o 3 stadi, il bambino non può respirare attraverso il naso in qualsiasi momento della giornata e in qualsiasi posizione del corpo.
  • Il bambino è spesso malato, le infezioni si sviluppano in otite, non vanno via per molto tempo, l'udito inizia a soffrire.
  • Durante il sonno, il bambino, oltre a russare, trattiene il respiro.
  • Già ci sono state deformazioni dello scheletro facciale.
  • Il bambino si sente debole, assonnato, rapidamente stanco, che sono segni di fame di ossigeno.

Come rimuovere il laser adenoidi? La procedura per la rimozione laser delle adenoidi viene eseguita nei bambini di età superiore ai 2 anni e negli adulti. Il medico deve prescrivere l'operazione. La procedura sarà efficace se il paziente soddisfa tutte le prescrizioni e le raccomandazioni.

Prima della procedura, devi:

  • Esaminare completamente il bambino. Il medico prescriverà esami delle urine e del sangue, chiederà al chirurgo, all'allergologo, al neurologo pediatrico di visitare e anche di effettuare una radiografia o una tomografia del rinofaringe.
  • Si consiglia inoltre di visitare il dentista per correggere tutti i problemi e sigillare i denti.
  • Per il periodo dell'operazione è importante interrompere tutti i processi infiammatori nel corpo. A tal fine, prima della procedura, il pediatra prescrive un ciclo di farmaci che eliminerà l'infiammazione.

L'operazione non richiede anestesia generale, viene eseguita utilizzando l'anestesia, ma sempre a stomaco vuoto. Prima della procedura di rimozione delle adenoidi non si può mangiare e bere. Non è raccomandato nutrire il bambino la sera prima dell'operazione, altrimenti durante la procedura potrebbe verificarsi vomito. Viene effettuato su base ambulatoriale e non richiede il ricovero in ospedale.

Se il bambino è troppo preoccupato, può ricevere un leggero sedativo. È consigliabile spiegare al piccolo paziente che non farà male. A volte ha bisogno di essere spiegato alla madre che sta vivendo e si aspetta di vedere scene del tormento di suo figlio. L'intera procedura richiederà 10 minuti, gli anestetici proteggono in modo affidabile dal dolore.

Rimozione laser di adenoidi nei bambini

La rimozione laser delle adenoidi sta diventando sempre più popolare rispetto alla chirurgia classica, ma non tutte le cliniche possono offrire questo servizio.

Il laser fornisce una rimozione rapida ed efficace delle tonsille. Rispetto al metodo classico di rimozione, il laser ha alcuni vantaggi: un piccolo rischio di sanguinamento, un basso livello di trauma, la possibilità di utilizzare l'anestesia locale.

Sì, recentemente si è ritenuto che la procedura laser non è in grado di rimuovere completamente le adenoidi e quindi la malattia può ricadere. Tuttavia, attrezzature moderne e un alto livello di qualifica di specialisti garantiscono la qualità della procedura.

È possibile utilizzare il laser per qualsiasi grado di complessità della malattia. Dopo l'esame, il medico selezionerà un tipo specifico di procedura laser. Differiscono nel modo in cui influenzano il tessuto. Ad esempio, le piccole adenoidi non vengono rimosse, ma levigate usando un laser ad anidride carbonica. Si restringono in dimensioni e rilasciano i passaggi nasali.

Se le adenoidi sono grandi, devono comunque essere rimosse completamente. Per questo, viene utilizzato il metodo di coagulazione laser:

  • Il raggio laser si concentra sul corpo e sulla base dell'adenoide.
  • Anche la coagulazione non richiede l'anestesia generale, ma in alcuni casi gravi si ricorre a.
  • Oltre all'anestetico che scorre nei passaggi nasali, il laser stesso ha un effetto analgesico. Quindi, il bambino non sente affatto dolore, essendo cosciente.

È anche possibile utilizzare tecniche combinate. In primo luogo, il corpo dell'adenoide viene rimosso con uno strumento chirurgico nel solito modo, e quindi i tessuti vengono trattati con laser per prevenire la recidiva.

Video sulla rimozione laser delle adenoidi.

L'efficienza approssimativa della procedura laser è del 75%. La rimozione mediante laser viene eseguita in un corso di 7-15 sessioni. Esse vengono eseguite ogni giorno, ma dopo 2-3 procedure il bambino ha migliorato la respirazione nasale. La procedura è indolore e non richiede una preparazione complicata, ma è difficile convincere un bambino piccolo a stare seduto in silenzio per qualche tempo.

Non interrompere il corso dopo il primo soccorso, perché le tonsille possono ricominciare a crescere.

Il metodo continua a migliorare e ad acquisire nuovi vantaggi. Il laser non solo rimuove efficacemente le tonsille, ma fornisce anche un rapido recupero e allevia rapidamente il gonfiore e l'infiammazione. L'efficacia della procedura dipende in gran parte dalle qualifiche dello specialista. Questa procedura richiede la precisione dei gioielli, altrimenti si possono ottenere ustioni alle mucose.

Trattamento dopo la rimozione

Dopo la rimozione delle adenoidi con un laser, la probabilità di recidiva è bassa, solo il 15%, ma questa possibilità rimane. Non scompare con la classica rimozione chirurgica delle tonsille.

L'efficacia della procedura dipende dal medico. Se uno specialista lascia almeno un millimetro di tessuto adenoide, può ricrescere. A tale scopo viene utilizzata la rimozione endoscopica, che consente al medico di vedere esattamente come sono rimosse le tonsille.

La rimozione laser delle adenoidi non ha praticamente effetti collaterali.

Dopo il normale intervento chirurgico, è possibile vomitare sangue. Ciò è dovuto al fatto che durante la rimozione il bambino ingerisce il sangue che entra nello stomaco. Non vi è quasi nessuna emorragia con la rimozione del laser, quindi il vomito è improbabile.

Cosa fare dopo l'operazione:

  • Per circa una settimana dopo la procedura, non è consigliabile fare sforzi eccessivi, praticare sport, mangiare cibi piccanti, caldi o troppo duri ed evitare il surriscaldamento (saune, bagni, bagni caldi, stare al sole, in stanze soffocanti).
  • È necessario ridurre l'attività fisica durante l'intero mese dopo la procedura. Il medico prescriverà una dieta speciale, che dovrebbe essere seguita fino a 10 giorni. La dieta dovrebbe essere composta da cibo semi-liquido e liquido, ma allo stesso tempo ricco di vitamine e oligoelementi.
  • Anche le gocce spesso prescritte con un effetto di essiccazione e vasocostrittore.
  • Dopo la rimozione delle tonsille è utile fare ginnastica respiratoria. Dovrebbe essere fatto come prescritto dal medico e con moderazione. I bambini piccoli dovrebbero fare ginnastica sotto la supervisione di uno specialista. A questo scopo vengono creati vari corsi. La ginnastica aiuta a rafforzare i muscoli pettorali e migliorare lo scambio di gas nei polmoni.
  • Dovrebbe proteggere il bambino, proteggersi da virus e allergeni. Con attacchi di allergie, aumenta la probabilità di ricaduta.
  • Prima dell'arrivo del bambino dall'ospedale, è necessario pulire la stanza, fare una pulizia a umido. Alcuni giorni dopo la procedura, il bambino deve assumere la temperatura al mattino e alla sera.
  • Il paziente deve rispettare il regime quotidiano, dormire abbastanza, mangiare bene, i bambini si raccomandano due ore di sonno. Non puoi surriscaldare il bambino, ma anche il supercool. Qualsiasi procedura di tempra può essere posticipata più tardi.

Recensioni di rimozione laser di adenoidi confermano che è il metodo più sicuro e più efficace che provoca quasi nessun dolore.

Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

Rimozione laser di adenoidi: i pro ei contro

Indicazioni e controindicazioni

Ci sono opinioni sia a favore che contro la rimozione di adenoidi da un laser. Questo è importante da considerare prima di scegliere una strategia di trattamento.

La rimozione di adenoidi per mezzo di un laser è effettuata a gradi 1 e 2 della malattia, quando il processo patologico è moderato e moderato in natura. Se una persona ha una adenoidite di grado 3, allora la terapia laser è inefficace.

All'età di 3 anni, questa manipolazione viene eseguita per i bambini con qualsiasi grado di ipertrofia adenoidea. Ciò è dovuto al fatto che l'esposizione al laser può rallentare il corso del processo patologico, ritardando la conduzione di una procedura chirurgica aperta.

La rimozione laser delle adenoidi ha una serie di controindicazioni, che includono:

  • malattie del sistema cardiovascolare nella fase di scompenso;
  • disturbi del sangue (disturbi della coagulazione, vari tipi di anemia);
  • tubercolosi aperta;
  • neoplasie benigne e maligne nel corpo;
  • malattie della tiroide associate a una deficienza o eccesso di ormoni.

Prima dell'intervento, i medici valutano il potenziale rischio di complicanze. Se una persona ha una delle controindicazioni, si raccomanda di utilizzare un metodo alternativo di trattamento delle adenoidi.

Vantaggi e svantaggi

Il principale vantaggio della rimozione laser delle adenoidi è la precisione dell'effetto locale sul centro del tessuto tonsillare ipertrofico. Ciò minimizza il rischio di sanguinamento. Ciò è dovuto al fatto che l'effetto termico del laser ha un effetto emostatico.

Il trattamento con laser adenoide ha i seguenti vantaggi:

  • non c'è bisogno di anestesia generale;
  • soggiorno minimo in un istituto medico;
  • l'assenza di cicatrici postoperatorie ed edema;
  • la manipolazione dei bambini ha un danno minimo per la psiche del bambino.

Come svantaggi della rimozione di adenoidi mediante laser includono:

  • la necessità di trovare uno specialista medico qualificato che abbia seguito una formazione aggiuntiva in questo settore;
  • costo elevato della procedura;
  • con la rimozione incompleta del tessuto ipertrofico, c'è il rischio di recidiva.

Fasi di

La procedura per la rimozione laser delle adenoidi comprende i seguenti passaggi:

  1. Fase preparatoria Durante questo periodo, viene esaminata una persona, compresa un'analisi clinica del sangue e delle urine, la radiografia o la tomografia computerizzata del rinofaringe, nonché la consultazione con specialisti stretti (un neurologo, un chirurgo, un allergologo).
  2. La fase di rimozione diretta delle aree ipertrofiche delle tonsille.
  3. Fase di riabilitazione

Il trattamento delle adenoidi nei bambini con un laser viene effettuato a stomaco vuoto. A una persona viene imposta una restrizione o un divieto totale sull'uso del fluido. Prima dell'inizio della manipolazione, il medico esegue un trattamento antisettico della bocca del paziente e della cavità nasale. Il passo successivo è l'introduzione di un farmaco anestetico, che è stato precedentemente selezionato da un medico specialista.

Il trattamento di adenoidi con un laser è effettuato usando tali metodi:

  • Tecnica di coagulazione È caratterizzato dalla rimozione del tessuto tonsillare ipertrofico mediante radiazione laser focalizzata. Questa tecnica viene eseguita al fine di rimuovere la grande proliferazione del tessuto tonsillare.
  • Resezione laser ad anidride carbonica. Applicabile per l'eliminazione delle adenoidi nelle fasi iniziali della malattia.
  • Tecnica combinata Con questo metodo, un bisturi convenzionale viene utilizzato per rimuovere le aree ipertrofiche con l'uso successivo di un laser.

La terapia laser per adenoidi dura 15-30 minuti. Il miglioramento nella persona è osservato 2-3 giorni dopo la procedura.

Cura postoperatoria

Il periodo di riabilitazione dopo la rimozione laser dell'adenoide include le seguenti misure:

  • Durante i primi 30 giorni dopo l'intervento, si raccomanda al paziente di limitare l'attività fisica. Gli sport di potenza e il sollevamento di qualsiasi peso sono severamente proibiti.
  • Per 10 giorni una persona deve seguire una dieta con una quantità sufficiente di proteine, vitamine e oligoelementi, il cibo deve essere servito in forma liquida e semi-liquida. I primi 7 giorni dopo l'operazione è severamente vietato l'uso di cibi piccanti, caldi, freddi e troppo duri.
  • Se necessario, al paziente vengono prescritte le gocce, che hanno un effetto di secchezza e vasocostrittore.
  • Consigliato di condurre la ginnastica respiratoria, che informa il medico curante.
  • Non è consigliabile visitare il bagno, la sauna e fare un bagno caldo o una doccia.
  • La rimozione laser delle adenoidi nei bambini comporta dormire almeno 8 ore al giorno durante il periodo di riabilitazione.
  • Si consiglia di ventilare il soggiorno 2-3 volte al giorno, dopo la pulizia con acqua.

Queste statistiche indicano che con una rimozione laser tempestiva e corretta delle tonsille, la probabilità di una recidiva della malattia non supera il 15%.

Dal punto di vista dell'efficienza e della sicurezza, il metodo di rimozione laser delle adenoidi è il leader assoluto tra metodi di trattamento simili.

Rimozione di adenoidi con metodi moderni

Qual è la rimozione di adenoidi?

La chirurgia per rimuovere le vegetazioni adenoide è chiamata adenotomia. Adenoide: tonsilla nasofaringea patologicamente ingrandita. Normalmente, questo organo svolge una funzione protettiva, ma frequenti malattie infettive portano a ripetute infiammazioni del tessuto linfoide, a seguito delle quali si nota la sua eccessiva crescita - si formano adenoidi. Nella maggior parte dei casi, i bambini cadono da 3 a 14 anni, gli adulti affrontano il problema delle adenoidi molto raramente.

Il grado di aumento delle adenoidi

In pratica, la seguente classificazione viene utilizzata in base al grado di aumento delle adenoidi, poiché questo determina in larga misura le indicazioni per il trattamento medico o chirurgico:

Metodi per il trattamento conservativo delle adenoidi

L'adenoide è un organo del sistema immunitario. Il suo tessuto contiene molte cellule che producono anticorpi contro i patogeni. Con il successo del trattamento conservativo, questa barriera protettiva è completamente preservata. Vengono utilizzati farmaci antibatterici, in quanto l'adenoidite (infiammazione del tessuto adenoideo) si verifica principalmente a causa dell'esposizione alla microflora patogena. Per rimuovere i batteri dalla mucosa nasale e nasofaringe, i corsi di lavaggio nasale vengono eseguiti con una pompa a vuoto. La fisioterapia come il tubo KUF, i dispositivi laser e magnetici contribuiscono alla rapida rimozione dell'infiammazione, migliorano la circolazione del sangue e l'immunità locale. Non solo un otorinolaringoiatra, ma anche un allergologo-immunologo è coinvolto nel trattamento della adenoide, prescrive la fortificazione di farmaci che stimolano le difese dell'organismo al fine di ridurre il numero di infezioni respiratorie acute. Ma, sfortunatamente, l'efficacia del trattamento conservativo è di circa il 50% e c'è sempre il rischio di esacerbazioni ripetute di fronte a un'infezione, il che significa che i sintomi possono riprendere.

Indicazioni per la rimozione di adenoidi

Un aumento delle vegetazioni adenoide porta a disfunzioni nel corpo: si forma un focolaio cronico di infezione, si riduce l'immunità, si disturba la funzione dei tubi uditivi.

Questi cambiamenti nel corpo contribuiscono alla comparsa di indicazioni per la rimozione di adenoidi:

  • SARS e raffreddori. Un'ostruzione sotto forma di adenoidi si verifica nella cavità nasale, che ostacola il flusso del muco. A sua volta, il muco svolge una funzione protettiva e ci protegge dai virus, ma quando si verifica un ostacolo, nella cavità nasale vengono create condizioni favorevoli per lo sviluppo di infezioni e l'insorgenza di processi infiammatori.
  • Menomazione uditiva. L'adenoide chiude la bocca della tromba di Eustachio, impedendo così il libero passaggio dell'aria nell'orecchio medio. Di conseguenza, il timpano perde la sua mobilità, che si riflette negativamente nella sensazione uditiva.
  • Infiammazione cronica della tonsilla nasofaringea (adenoidite cronica). Le vegetazioni adenoidee infiammate servono come un buon ambiente per l'attacco di varie infezioni. Nella tonsilla nasofaringea si formano batteri e virus che causano adenoidite cronica, accompagnata da rinite persistente.
  • Otite ripetuta La crescita della tonsilla nasofaringea sconvolge la funzione dell'orecchio medio, determinando condizioni favorevoli per la diffusione e lo sviluppo di infezioni.
  • Malattie delle vie respiratorie - faringite, laringiti, tracheiti, bronchiti. Con un aumento del tessuto linfoide, si sviluppa un'infiammazione cronica. Come risultato della crescita eccessiva, si formano costantemente muco e pus, che fluiscono nel sistema respiratorio. In caso di contatto con la membrana mucosa, causano processi infiammatori che portano a malattie infettive delle vie respiratorie.
  • Tosse adenoide Ciò è dovuto alla stimolazione delle terminazioni nervose nel rinofaringe e nella parte posteriore della faringe. Molto spesso, i medici associano la tosse del paziente a un raffreddore e un'influenza, mentre il paziente non ha una rottura del bronco, nel qual caso la tosse può essere un sintomo di adenoidi. Nel trattamento delle passate per la tosse adenoide.
  • Bronchite, polmonite
  • Disturbi del linguaggio
  • Ritardo nello sviluppo fisico
  • Disturbi neurologici - mal di testa, enuresi, stati convulsi
  • Morso anormale con formazione di "faccia adenoide"
  • L'inefficacia del trattamento conservativo

Rimozione di adenoidi nei bambini

L'età ottimale per la rimozione delle adenoidi nei bambini 3-7 anni. Ritardare l'intervento chirurgico se ci sono indicazioni per la chirurgia può avere conseguenze negative e può causare malattie come la perdita dell'udito persistente a causa della rottura del tubo uditivo, la formazione di un fluido viscoso nella cavità timpanica (otite essudativa o adesiva), deformità del volto, morso errato, carie, distruzione smalto dei denti, violazione della dentizione. Inoltre, la presenza di un focolaio cronico di infezione nel corpo può causare malattie come l'asma bronchiale, la glomerulonefrite cronica (un'infiammazione autoimmune dei reni) e contribuisce ad indebolire il sistema immunitario nel suo insieme.

Rimozione di adenoidi negli adulti

Ci sono casi in cui la presenza di adenoidi è diagnosticata negli adulti. Ciò è dovuto all'introduzione diffusa nella diagnosi dei metodi endoscopici di esame della cavità nasale. Le manifestazioni possono non essere così pronunciate come nella fanciullezza, quindi spesso le lamentele di congestione nasale, rinite frequente, otite, melma che scorre lungo la parte posteriore della gola negli adulti possono essere considerate dai medici come sintomi di altre malattie, il che porta al fallimento del trattamento e all'aggravamento della situazione.

Indicazioni per la rimozione di adenoidi negli adulti:

  • russamento, insufficienza respiratoria durante il sonno
  • raffreddori frequenti
  • presenza di tonsillite cronica o faringite
  • difficoltà nella respirazione nasale
  • Sindrome di wicking postnasale (deflusso di muco nella parte posteriore della gola)
  • sinusite ricorrente o presenza di sinusite cronica
  • otite media ricorrente, purulenta o essudativa, perdita dell'udito
  • asma bronchiale, bronchite cronica

Metodi per la diagnosi di adenoidi

I metodi classici per diagnosticare l'ipertrofia delle tonsille nasofaringee comprendono un esame digitale del rinofaringe e un esame della cavità nasale posteriore, ma spesso queste procedure sono difficili e forniscono poche informazioni, specialmente se si parla di un bambino. Attualmente, il metodo diagnostico più moderno è l'esame endoscopico: un metodo per studiare la mucosa delle vie respiratorie superiori usando un endoscopio. Il vantaggio dell'endoscopia è che è assolutamente indolore e sicuro, e con esso il medico ottiene un quadro completo della dimensione del rinofaringe, del grado di aumento del tessuto adenoide e della condizione degli orifizi dei tubi uditivi. Insieme, questi dati consentono di scegliere il miglior metodo di trattamento e diagnosticare la malattia in una fase precoce.

Metodi per rimuovere le adenoidi

Metodo strumentale per la rimozione delle adenoidi

Per rimuovere le adenoidi, viene utilizzato un bisturi speciale - l'adenoma di Beckmann. L'adenotoma iniettato nel rinofaringe, lo ha impostato in modo tale che tutto il tessuto da rimuovere entrasse nell'anello di adenotome. Quindi l'adenoide viene interrotta. Il sanguinamento si interrompe da solo in pochi minuti. Il vantaggio dell'operazione risiede nella possibilità di eseguirlo in anestesia locale e in regime ambulatoriale. Uno svantaggio significativo è che la rimozione è "cieca", cioè il taglio del tessuto, il medico non ha l'opportunità di vedere la cavità nasofaringea, il che significa controllare se ci sono particelle di tessuto adenoide che possono portare a ricrescita (recidiva).

Metodo di rimozione adenoidi ad onde radio

L'operazione di questo metodo viene eseguita utilizzando il dispositivo Surgitron, che ha un ugello per rimuovere l'adenoide - un adenoma ad onde radio. L'adenotomia Radiowave taglia l'adenoide come una singola unità, come nella classica operazione, ma allo stesso tempo, l'onda radio coagula (cauterizza) i vasi, così il sanguinamento durante tale operazione è ridotto al minimo. Un vantaggio significativo della tecnica è ridurre la perdita di sangue durante l'intervento chirurgico e ridurre il rischio di sanguinamento nel periodo postoperatorio.

Rimozione laser di adenoidi

Uno dei risultati moderni nel campo della chirurgia è l'uso di dispositivi laser. Sotto l'influenza della radiazione laser, la temperatura del tessuto aumenta e il liquido evapora da esso. Questo metodo è anche esangue. Tuttavia, presenta alcuni inconvenienti: il tempo di funzionamento è notevolmente aumentato e il riscaldamento di tessuti sani può verificarsi nell'area interessata dal laser.

Rimozione di adenoidi da uno shaker (microdebrider)

Un microdebreader è uno strumento speciale con una testa rotante che ha una lama all'estremità. Con il suo aiuto, l'adenoide viene schiacciato e quindi aspirato nel serbatoio di aspirazione, che consente anche di rimuovere rapidamente e completamente la vegetazione adenoide, senza danneggiare la mucosa rinofaringea, è importante, poiché altrimenti si verificano sanguinamenti e si formano cicatrici in seguito. L'operazione con un microdebrider viene eseguita in anestesia con controllo endoscopico. Questo è il metodo più moderno ed efficace di adenotomia, in cui il rischio di recidiva è minimo.

La nostra clinica usa un metodo di rimozione combinato. Usiamo i vantaggi di ciascuno dei suddetti metodi, offre maggiore efficienza, l'operazione è molto più veloce, il rischio di complicanze è ridotto e il periodo postoperatorio è molto più facile per il bambino.

Rimozione laser di adenoidi in un bambino

La vegetazione adenoide, o, nel linguaggio comune, "adenoidi" è una patologia comune nei bambini. Il tessuto troppo cresciuto della tonsilla faringea rende difficile la respirazione, supporta il processo infiammatorio cronico nel rinofaringe e causa ricorrenti otiti. La rimozione laser delle adenoidi nei bambini è un modo moderno, efficace e sicuro per eliminare questo problema.

Cosa sono le adenoidi e come minacciano

Il rinofaringe è un organo che comunica con l'ambiente esterno. Attraverso di esso l'aria e il cibo entrano nel corpo, naturalmente, lungi dall'essere sterili. Al fine di neutralizzare al massimo i patogeni, esiste un complesso speciale nel rinofaringe: l'anello linfoide. Contiene diverse tonsille:

  • 2 palatal;
  • 1 lingua (alla radice della lingua);
  • 2 tubi (nella bocca dei tubi uditivi che si aprono nel rinofaringe);
  • granuli linfoidi e 2 rotoli linfoidi sul dorso della faringe;
  • tonsilla faringea.

Tessuto linfoide, la base di queste strutture - un luogo in cui i linfociti si moltiplicano e maturano, cellule responsabili del riconoscimento e della distruzione di agenti stranieri. Le immunoglobuline sono anche prodotte lì - proteine, meglio conosciute come anticorpi.

La tonsilla faringea è formata dall'accumulo di tessuto linfoide nel rinofaringe. Il suo nome latino è "tonsillaadenoidea", da cui il nome "adenoidi". Se il bambino è indebolito, spesso malato di raffreddore, gli agenti infettivi che entrano costantemente nel corpo provocano la crescita della tonsilla faringea - la vegetazione adenoide. Un'altra causa comune della crescita delle adenoidi è la tendenza alle allergie. Una tonsilla dilatata inizia a peggiorare le sue funzioni e diventa una fonte permanente di infezione. Sotto l'azione di un'infiammazione pigra, si gonfia, aumentando ancora di più nelle dimensioni. Riempiendo lo spazio rinofaringeo, le vegetazioni adenoide rendono difficile la respirazione. Un'amigdala fortemente ingrandita chiude la bocca dei tubi uditivi, creando le condizioni per lo sviluppo di otite media, infiammazione dell'orecchio medio.

Ci sono 3 fasi di vegetazioni adenoide. Sono determinati sulla base di quanto sono chiuse le aperture: il setto nasale.

  • Fase 1 - tonsille palatine dilatate non copre più di 1/3 del vomere;
  • Fase 2: 2/3 dell'apertore;
  • Fase 3: il vomito è completamente bloccato, la respirazione nasale è quasi assente.

L'ipertrofia delle tonsille faringee è spesso associata ad un aumento delle tonsille palatine: poiché la struttura di queste strutture è la stessa, reagiscono all'infezione in modo simile.

Il problema delle adenoidi di solito si verifica nei bambini di età compresa tra 3 e 7 anni. Fino a 3 anni, l'immunità è ancora insufficientemente formata per causare ipertrofia del tessuto linfoide, dopo 7 anni il tessuto della tonsilla faringale inizia ad atrofizzarsi (diminuzione delle dimensioni) per motivi fisiologici naturali. Ma questo non significa che sia necessario rimanere inattivo fino a quando il bambino "non supera" la malattia.

Tipo di faccia adenoide

La bocca costantemente aperta non è solo un problema estetico. A causa della respirazione alterata, il bambino perde il 12-18% di ossigeno. Ha spesso mal di testa, è difficile da imparare per gli scolari, inizia un ritardo nello sviluppo.

Le adenoidi invase interrompono lo sviluppo dello scheletro facciale, si forma un "tipo di faccia adenoide": allungato, gonfio, con una bocca costantemente aperta.

Il discorso è disturbato: il bambino è nasale, non pronuncia tutte le lettere. Di solito i genitori non se ne accorgono a causa della loro abitudine o li cancellano con l'età. Inoltre, una fonte permanente di infezione nel rinofaringe aumenta la tendenza del corpo alle reazioni allergiche, contribuisce alla transizione delle infezioni acute alla cronica e l'otite che si verifica regolarmente è irta non solo della perdita dell'udito, ma anche delle complicanze intracraniche potenzialmente letali.

Segni di ipertrofia adenoidea:

  • bocca che respira e che russa in un sogno;
  • nonostante il fatto che non ci sia il "moccio", il naso respira male;
  • sulla parte posteriore della melma della faringe o del pus scorre verso il basso.

Nei primi stadi di sviluppo delle adenoidi, quando il bambino respira normalmente durante il giorno e solo una notte che russa o si dorme con una bocca aperta dà alle adenoidi, il problema può ancora essere risolto con metodi conservativi. Risciacquando naso, protargolo e altre gocce nasali astringenti, alcuni farmaci possono ridurre il volume delle vegetazioni adenoide, eliminando l'infiammazione e il gonfiore causati da esso. Ma se i problemi respiratori compaiono durante il giorno e, inoltre, iniziano le complicazioni, si deve ricorrere a metodi più radicali.

Per molto tempo, l'unico modo per combattere le adenoidi era un'operazione chiamata "adenotomia". Il tessuto in eccesso è stato tagliato da uno strumento speciale - l'adenoma di Beckmann. Con tutti gli indubbi benefici, questa procedura ha lasciato nel senso letterale dei ricordi terribili dei bambini. Innanzitutto, è stato eseguito senza anestesia. In secondo luogo, durante la manipolazione, il sangue ha letteralmente allagato sia il naso che la bocca, il che è estremamente spaventoso per il bambino. Nonostante il fatto che fisicamente dopo l'operazione i bambini si siano ripresi abbastanza rapidamente, i ricordi spiacevoli sono rimasti a lungo. L'anestesia viene fatta adesso, ma i piccoli pazienti hanno ancora paura del sangue. E l'anestesia aumenta la probabilità di complicanze.

La rimozione laser delle adenoidi è un'alternativa moderna alla chirurgia dolorosa, sanguinante e spaventosa.

Vantaggi, indicazioni e controindicazioni

La rimozione laser delle adenoidi nei bambini, a giudicare dalle recensioni di medici e pazienti, è molto meglio tollerata rispetto all'adenotomia classica. Vantaggi della tecnica:

  • sterilità;
  • indolore;
  • mancanza di sangue sia durante l'operazione stessa che l'assenza di sanguinamento nel periodo postoperatorio (una delle complicanze frequenti dell'enotostomia "classica");
  • infiammazione meno attiva nel periodo postoperatorio;
  • il numero minimo di complicanze;
  • recupero veloce

L'operazione può essere eseguita su base ambulatoriale, ma alcune cliniche preferiscono lasciare il paziente sotto osservazione per diversi giorni.

Le indicazioni per la rimozione di adenoidi mediante laser non sono diverse dalle indicazioni per l'adenotomia convenzionale:

  • adenoidi 2 o 3 gradi;
  • otite spesso 2 volte l'anno o l'occorrenza di otite media cronica;
  • deficit uditivo;
  • ARI più spesso 6 volte l'anno;
  • apnea ostruttiva del sonno (sospensione della respirazione per alcuni minuti) nel sonno;
  • formazione del tipo adenoide del viso - deformazione delle ossa del cranio facciale.

Spesso il neurologo pediatrico dirige anche l'operazione: l'enuresi e altre patologie neurologiche non sono rare con le adenoidi. Ciò è dovuto al fatto che in questa malattia la regolazione del sistema nervoso è spesso disturbata.

La rimozione laser delle adenoidi nei bambini è controindicata in:

  • disturbi emorragici;
  • malattie infettive acute;
  • grave malattia cardiovascolare;
  • diabete nella fase di scompenso;
  • tumori maligni di qualsiasi luogo.

Preparazione e progresso dell'operazione

Prima dell'intervento, è previsto un esame:

  • consultazione del pediatra;
  • consultazione del dentista (rimozione della possibile infezione dalla cavità orale);
  • CBC, tempo di coagulazione, tempo di sanguinamento;
  • analisi delle urine;
  • radiografia del cranio nella proiezione laterale o TC della testa.

La rimozione delle adenoidi da parte di un laser nei bambini dovrebbe avvenire sullo sfondo della salute completa: secondo i genitori, la condizione più difficile è "non ammalarsi per 2 settimane".

Il giorno prima l'operazione non può mangiare e bere. Il medico può offrire un'iniezione di sedativi per ridurre la traumatizzazione della psiche del bambino. Molti bambini vanno nel panico a causa della situazione stessa dell'intervento medico.

Il paziente si siede su una sedia di fronte al dottore. L'operazione viene eseguita in anestesia locale: l'anestetico viene spruzzato nel naso o instillato nel naso. Sotto il controllo dell'endoscopio, il medico porta il laser sul tessuto adenoide. Brevi impulsi di tessuto tonsillare "bruciati". La durata dell'operazione è di solito non più di mezz'ora. Se l'operazione viene eseguita su base ambulatoriale, gli è permesso di andare a casa subito dopo il suo completamento Spesso i dottori consigliano di mangiare un gelato semifuso dopo l'intervento.

reinserimento

Il primo giorno, la gola può far male, se dà al paziente un forte disagio, può essere somministrato un analgesico a base di ibuprofene. I nomi specifici delle medicine e le dosi di età saranno raccomandate da un medico.

La temperatura può aumentare Se non raggiunge i 38 gradi, è normale e non è necessario abbattere. Se vedi dei numeri più alti sul termometro, devi consultare un medico. In nessun caso dovresti somministrare l'aspirina al bambino - questo medicinale riduce la coagulazione del sangue e può causare sanguinamento.

Per 5 giorni, scavare gocce di vasocostrittore e protargol nel naso. Questo è necessario per la rapida guarigione del tessuto post-operatorio.

Evitare sia l'ipotermia che il surriscaldamento del bambino. Camminare è permesso, ma è necessario vestirsi per il tempo. È possibile lavare sotto la doccia, in nessun caso non si può bagnare il bambino in un bagno caldo e, soprattutto, nel bagno: il surriscaldamento può causare sanguinamento.

Il cibo non dovrebbe irritare la faringe meccanicamente, termicamente e chimicamente. L'opzione ideale per i primi 3-5 giorni - purè per l'infanzia. Il primo giorno, il bambino potrebbe mangiare a causa di un mal di gola: è normale. Entro 2 settimane, vi è un completo rigetto della crosta (tessuto coagulato) e la guarigione della ferita postoperatoria.

L'esenzione dall'educazione fisica viene fornita per un periodo di 2 settimane a un mese. Al momento non sono raccomandati sport e giochi attivi.

Di norma, basta un'operazione per rimuovere completamente le adenoidi. Occasionalmente, possono essere necessari interventi ripetuti. È spesso scritto che ciò è dovuto all'impossibilità di rimuovere completamente le adenoidi da un laser, ma questa opinione non è corretta. Le recidive si sono verificate anche con l'adenotomia "classica" e si verificano anche dopo interventi endoscopici. La possibilità di ricorrenza non è collegata alla tecnica chirurgica o alle qualifiche di un medico, ma alle condizioni del paziente. I medici annotano 2 "fattori di rischio" in cui le vegetazioni adenoide possono recidivare:

  • la prima età del bambino durante la prima operazione: più giovane, maggiore è la probabilità di ricrescita delle adenoidi;
  • Malattie allergiche: diatesi, asma e altri.

Tuttavia, la presenza di questi fattori non significa che sarà necessaria una ri-operazione. Tutto è molto individuale.

Le adenoidi laser sono un modo moderno ed efficace per curare la vegetazione adenoide. I prezzi per la chirurgia a Mosca partono da 15 mila rubli.

Adenoidi nei bambini

Diagnosi e trattamento delle adenoidi nei bambini. Adenoidi nei bambini sintomi e trattamento.

Rimozione di adenoidi mediante laser nei bambini: recensioni dal punto di vista della medicina clinica

11/15/2017 admin 0 commenti

Rimozione di adenoidi mediante laser nei bambini: recensioni dalla posizione della medicina clinica

Il bambino è costantemente ammalato di adenoidite rinofaringea severa, quindi l'operazione è inevitabile. Non importa come sono stati trattati con misure mediche conservative, ma le adenoidi non potevano essere curate. La domanda cardinale sorge - quale metodo chirurgico è meglio ricorrere a? "Rimozione di adenoidi da un laser nei bambini: feedback da un professionista di ENT Pediatrics" - prendiamo in considerazione tale opzione.

Innovativa adenotomia laser minimamente invasiva: l'essenza del metodo, il vantaggio

Brevemente e chiaramente spiegare che cosa è possibile la chirurgia laser (in effetti), - evaporazione graduale di posizioni patogene nell'epidermide, restringimento del parenchima patogeno. Un chirurgo otorinolaringoiatra, con l'ausilio di attrezzature speciali, dirige filigranemente un potente flusso laser dagli isotopi caricati positivamente nell'area interessata. In questo contesto - finalmente distrutto ghiandole nasofaringee iperplastiche - tonsille nei bambini (tonsille all'ingresso della gola, adenoidi nel naso).

IMPORTANTE DA SAPERE!Il laser non eccita (non interrompe) le adenoidi. Questo metodo riduce formazioni adenoidi patogeni ad una dimensione minima. Al fine di prevenire il ripetersi della proliferazione adenoide, dopo l'irradiazione laser, i resti di adenoidi essiccati vengono puliti (sterilizzati).

Il raggio laser è anche chiamato "onda verde" e viene usato non solo in otorinolaringoiatria. L'evaporazione laser rimuove le neoplasie (ad eccezione dei tumori oncologici) sia nella chirurgia viscerale che in quella pediatrica.

L'adenotomia laser appartiene alla categoria della chirurgia mini-invasiva. Per quanto riguarda l'argomento - la rimozione di adenoidi mediante laser nei bambini, le recensioni dei pediatri sono molto positive. Il valore progressivo e il valore di tale metodo, secondo gli esperti, è fondamentalmente il fattore: mancanza di sangue. Completa assenza di sanguinamento durante l'intervento chirurgico e nel periodo postoperatorio (come complicazione).

Clinicamente, cosa succede alle adenoidi ipertrofiche con una tecnica laser?

L'esposizione intensiva e metodica agli isotopi di carbonio, in modalità coerente (temperatura), distrugge il fluido extracellulare nella struttura della membrana (nucleo) dei ceppi patogeni. Senza l'umidità, che è una condizione fondamentale per la reazione dell'etiopatogenesi (riduzione) della microflora virale, microbica e batterica, le adenoidi non si svilupperanno in vegetazione patogena.

La cosa principale è che il corso del trattamento non è interrotto. Il laser non può immediatamente, in una sessione, irrigare le adenoidi. La tecnologia terapeutica è progettata in modo tale che con piccole dosi di radiazioni, ma regolarmente, a intervalli regolari, per raggiungere i risultati della necrosi dei ceppi a livello genetico e cellulare.

In contrasto con la rimozione chirurgica standard delle adenoidi da parte degli strumenti otorinolaringoiatrici (con pinza, canale ad anello), i medici operanti non temono più di "imbattersi" in forti emorragie.

Naturalmente, non tutti i bambini hanno aree chirurgiche nel rinofaringe dotate dello stesso sistema capillare di vasi sanguigni. In alcuni, è una rete capillare estremamente satura. Altri bambini sono senza sangue dalla nascita. Con la rimozione laser, il fattore di perdita di sangue e arresto vascolare postoperatorio viene rimosso da un programma acuto. E questo non è solo l'accento più positivo.

Un fattore importante e progressivo per i chirurghi considera che quando combinato con la tecnica endoscopica, l'effetto laser sulle adenoidi diventerà la principale decisione chirurgica dominante. I bambini non saranno sottoposti a stress psicologico, paura di "lacrimazione cruenta" delle adenoidi e delle ghiandole.

Controindicazioni per l'adenotomia laser

Nonostante il fatto che questa tecnologia abbia conquistato una posizione di primo piano in chirurgia, non tutti i bambini sono stati prescritti per rimuovere le adenoidi con un laser. Sfortunatamente, questo gruppo di giovani pazienti comprende bambini con gravi malattie croniche:

  1. Distruzione congenita del sistema cardiovascolare - cardite reumatica, cardio-astenia, tachicardia. Gli impulsi che vengono inviati dal laser miele. il complesso può coincidere con impulsi cardiaci, causare un fallimento in un ritmo cardiaco uniforme.
  2. Il periodo acuto (epicrisi) delle malattie neuropsichiatriche. Bambini affetti da epilessia acquisita o da parto. Con lesioni della circolazione cerebrale, aracnoidite, encefalite. Il rischio della stessa caratteristica è una sovrapposizione casuale di flussi pulsati (radiazione laser e struttura cerebrale).
  3. Gravi stadi dell'asma, ipertensione endocranica e arteriosa. Aumento della pressione intraoculare, causato da lesioni alla testa, lobi temporali e frontali.

È inutile ricordare che i bambini malati per questo periodo con l'influenza, infezioni virali respiratorie acute, infezioni respiratorie acute e una forma intensiva di intossicazione respiratoria non possono essere utilizzati fino a quando non si riprendono da un raffreddore. Lo stesso requisito si applica alle malattie estremamente infettive - morbillo, scarlattina, varicella. È necessario curare la polmonite, la bronchite, la pleurite, se ai bambini è stata prescritta l'adenotomia laser e sono malati per queste malattie.

IMPORTANTE RICORDO!Non prima, e non più tardi di 10 giorni prima della prevista prima sessione, i bambini vengono sottoposti a test di laboratorio. E questo ordine di medici in nessun caso non può essere ignorato. Corri con precisione e attenzione!

  • Donano il sangue per un'analisi clinica generale, per la coagulazione;
  • Analisi delle urine;
  • Istologia di campioni di biopsia adenoide;
  • Raschiatura mucosa rinofaringea (sulla semina del serbatoio).

Assicurati di sottoporti a una tomografia computerizzata della regione maxillo-facciale.

Preparazione del bambino per il corso di adenotomi laser

Senza dubbio, i bambini devono essere preparati in anticipo per un corso settimanale (o mensile) di trattamento in un modo così insolito. I genitori dovrebbero imparare loro stessi in dettaglio dal chirurgo otorinolaringoiatrico, in che modo specificamente le adenoidi vengono rimosse dal laser nei bambini. I commenti su come l'operazione si è svolta nei figli di amici, i genitori, probabilmente, hanno già sentito. Ma, soprattutto, se ancora una volta ottieni una consulenza individuale completa da un chirurgo operativo.

Inoltre, ogni storia (storia della malattia) nei bambini è diversa. Non ci sono casi assolutamente identici di patogenesi adenoide nella fase operabile. Esistono fattori oggettivi e soggettivi per il futuro trattamento laser. Il medico prende in considerazione le varie caratteristiche dell'etiopatogenesi identificate in ogni bambino.

Cerca di essere accessibile e comprensibile, per le percezioni dei bambini ricettivi, per parlare delle prossime procedure di trattamento per tuo figlio. Una buona e corretta decisione sarebbe un appello a un bambino psicologo-consulente. Lo specialista preparerà professionalmente, delicatamente e con tatto il bambino per le manipolazioni mediche del laser.

Cari genitori! Non ti preoccupare troppo di te stesso, ei bambini seguiranno tranquillamente un ciclo di trattamento con un laser di adenoidi sgradevoli e dolorosi!

Rimozione di adenoidi (chirurgia adenotomica): indicazioni, metodi, conduzione, periodo postoperatorio

L'adenotomia è uno degli interventi chirurgici più frequenti nella pratica ORL, che non perde la sua rilevanza anche con l'emergere di una serie di altri metodi di trattamento della patologia. L'operazione elimina i sintomi di adenoidite, previene i pericolosi effetti della malattia e migliora significativamente la qualità della vita dei pazienti.

Spesso un'adenotomia viene eseguita durante l'infanzia, l'età predominante dei pazienti è di età inferiore ai 3 anni e bambini in età prescolare. È a questa età che si spiega l'adenoidite più comune, perché il bambino è attivamente in contatto con l'ambiente esterno e altre persone, incontra nuove infezioni e sviluppa loro l'immunità.

La tonsilla faringea fa parte dell'anello linfoide di Waldeyer-Pirogov, che è progettato per impedire che l'infezione arrivi sotto la faringe. La funzione protettiva può trasformarsi in una grave patologia, quando il tessuto linfatico inizia a crescere in modo sproporzionato più di quanto richiesto per l'immunità locale.

Un'amigdala allargata crea un'ostruzione meccanica nella faringe, che si manifesta in insufficienza respiratoria e funge anche da focolaio di riproduzione costante di vari microbi. I gradi iniziali di adenoidite sono trattati in modo conservativo, sebbene i sintomi della malattia esistano già. La mancanza di effetto della terapia e la progressione della patologia portano i pazienti al chirurgo.

Indicazioni per la rimozione di adenoidi

Di per sé, un aumento della tonsilla faringea non è una causa per un intervento chirurgico. Gli esperti faranno tutto il possibile per aiutare il paziente in modo conservativo, perché l'operazione è una lesione e un certo rischio. Tuttavia, accade che è impossibile farne a meno, quindi l'ENT pesa tutti i pro e contro, parla con i genitori quando si tratta di un piccolo paziente e stabilisce la data dell'intervento.

Molti genitori sanno che l'anello faringeo linfoide è la barriera più importante per l'infezione, quindi temono che dopo l'intervento il bambino perderà questa protezione e si ammalerà più spesso. I medici spiegano loro che il tessuto linfoide eccessivamente invaso non solo non riesce a svolgere il suo ruolo diretto, ma mantiene anche l'infiammazione cronica, impedisce al bambino di crescere correttamente e si sviluppa, crea il rischio di pericolose complicazioni, quindi, in questi casi, né esitare né ritardare può essere, il bambino dalla sofferenza sarà un intervento chirurgico.

Le indicazioni per l'adenotomia sono:

  • Adenoidi 3 gradi;
  • Frequenti infezioni respiratorie ricorrenti, scarsamente suscettibili alla terapia conservativa e che causano la progressione delle adenoiditi;
  • Otite e ipoacusia ricorrenti in una o entrambe le orecchie;
  • Violazione della lingua e sviluppo fisico in un bambino;
  • Mancanza di respiro con apnea notturna notturna;
  • Il cambiamento del morso e la formazione di una faccia specifica "adenoide".

Il motivo principale dell'intervento è il terzo grado di adenoidite, che comporta la difficoltà di respirare attraverso il naso e il costante peggioramento delle infezioni del tratto respiratorio superiore e degli organi ENT. In un bambino piccolo, il corretto sviluppo fisico è compromesso, il viso acquisisce le caratteristiche caratteristiche, che saranno quindi praticamente impossibili da correggere in seguito. Oltre alla sofferenza fisica, il paziente sperimenta ansia psico-emotiva, mancanza di sonno dovuta all'impossibilità di respirare normalmente, soffre di sviluppo intellettuale.

I principali sintomi di adenoidite grave sono difficoltà nella respirazione nasale e frequenti infezioni del tratto respiratorio superiore. Il bambino respira attraverso la bocca, facendo diventare secca e screpolata la pelle delle labbra, e il viso diventa gonfio e tirato fuori. La bocca costantemente aperta attira l'attenzione, e di notte i genitori con ansia sentono quanto sia difficile per il bambino respirare. Episodi di respirazione notturna sono possibili quando l'amigdala copre completamente le vie aeree con il suo volume.

È importante che l'operazione per rimuovere le adenoidi sia effettuata prima che si verifichino cambiamenti irreversibili e gravi complicazioni di un problema apparentemente piccolo limitato alla faringe. Trattamento ritardato e, inoltre, la sua assenza può causare disabilità, quindi, è inaccettabile ignorare la patologia.

L'età migliore per l'adenotomia nei bambini è 3-7 anni. Il ritardo irragionevole dell'operazione comporta gravi conseguenze:

  1. Perdita uditiva persistente;
  2. Otite media cronica;
  3. Alterazione dello scheletro facciale;
  4. Problemi dentali - morso anormale, carie, violazione dell'eruzione dei denti permanenti;
  5. Asma bronchiale;
  6. Glomerulopathy.

L'adenotomia, sebbene molto meno frequentemente, viene eseguita anche in pazienti adulti. La ragione potrebbe essere:

  • Russare notturno e difficoltà respiratoria nel sonno;
  • Infezioni respiratorie frequenti con adenoidite diagnosticata;
  • Sinusite ricorrente, otite.

Sono anche definite le controindicazioni alla rimozione delle adenoidi. Tra loro ci sono:

  1. Età fino a due anni;
  2. Patologia infettiva acuta (influenza, varicella, infezioni intestinali, ecc.) Fino alla sua completa guarigione;
  3. Malformazioni congenite dello scheletro facciale e anomalie della struttura dei vasi sanguigni;
  4. Vaccinazione effettuata meno di un mese fa;
  5. Tumori maligni;
  6. Gravi disturbi emorragici

Preparazione per la chirurgia

Quando la questione della necessità di un intervento chirurgico viene risolta, il paziente oi suoi genitori iniziano a cercare un ospedale adatto. Difficoltà nella selezione di solito non si presentano, perché la rimozione chirurgica delle tonsille viene effettuata in tutti i reparti ORL degli ospedali pubblici. L'intervento non è un grosso problema, ma il chirurgo deve essere sufficientemente qualificato ed esperto, soprattutto quando lavora con bambini piccoli.

La preparazione per la chirurgia per rimuovere le adenoidi comprende test di laboratorio standard - generali e biochimici per sangue, coagulazione del sangue, test di gruppo e rhesus, analisi delle urine, sangue per HIV, sifilide ed epatite. Ad un paziente adulto viene assegnato un ECG, i bambini vengono esaminati da un pediatra che, insieme all'otorinolaringoiatra, decide sulla sicurezza dell'operazione.

L'adenotomia può essere eseguita in regime ambulatoriale o ospedaliero, ma il più delle volte non è necessario il ricovero ospedaliero. Alla vigilia dell'operazione, il paziente può cenare non meno di 12 ore prima dell'intervento, dopo di che cibo e bevande sono completamente esclusi, perché l'anestesia può essere generale e il bambino può vomitare sullo sfondo dell'anestesia. Nelle pazienti di sesso femminile, la chirurgia non è prescritta durante le mestruazioni a causa del rischio di sanguinamento.

Caratteristiche di anestesia

Il metodo di anestesia è uno degli stadi più importanti e cruciali del trattamento, è determinato dall'età del paziente. Se parliamo di un bambino di età inferiore ai sette anni, è indicata l'anestesia generale, i bambini più grandi e gli adulti subiscono un'adenotomia in anestesia locale, sebbene in entrambi i casi il medico sia individualmente adatto.

L'operazione in anestesia generale per un bambino piccolo ha un importante vantaggio: l'assenza di stress operativo, come nel caso in cui il bambino vede tutto ciò che accade in sala operatoria senza nemmeno provare dolore. L'anestesista sceglie i farmaci per l'anestesia individualmente, ma i rimedi più moderni sono sicuri, a bassa tossicità e l'anestesia è simile al sonno normale. Oggigiorno, esmerone, dormicum, diprivan, ecc. Sono usati in pediatria.

Altri vantaggi dell'anestesia generale includono un minor rischio di sanguinamento, azioni più accurate di un medico, che non è disturbato da un bambino irrequieto, la possibilità di un esame approfondito della parete faringea posteriore prima e dopo la rimozione della tonsilla.

L'anestesia generale è preferita nei bambini di 3-4 anni, nei quali l'effetto di essere presenti sull'operazione può causare grande paura e ansia. Con i pazienti più anziani che non hanno nemmeno raggiunto l'età di sette anni, è più facile essere d'accordo, spiegare e rassicurare, quindi i bambini in età prescolare possono ricevere un'anestesia locale.

Se viene pianificata un'anestesia locale, viene somministrata una preparazione sedativa e la laringe viene irrigata con la soluzione di laringe, in modo che l'ulteriore iniezione dell'anestetico non sia dolorosa. Per raggiungere un buon livello di analgesia, si usa lidocaina o novocaina, che viene iniettata direttamente nella zona delle tonsille. Il vantaggio di questa anestesia è l'assenza di un periodo di "uscita" dall'anestesia e dall'azione tossica dei farmaci.

Nel caso dell'anestesia locale, il paziente è cosciente, vede e sente tutto, quindi la paura e le preoccupazioni non sono rare anche negli adulti. Per minimizzare lo stress, il medico prima dell'enotostomia informa il paziente in dettaglio sull'operazione imminente e cerca di rassicurarlo il più possibile, specialmente se quest'ultimo è un bambino. Da parte dei genitori, anche il supporto psicologico e l'attenzione non sono di nessuna importanza, il che contribuirà a trasferire l'operazione nel modo più sereno possibile.

Ad oggi, oltre all'adenotomia classica, sono stati sviluppati altri metodi per rimuovere la tonsilla faringea utilizzando fattori fisici - laser, coburazione, coagulazione radio-onde. L'uso di tecniche endoscopiche rende il trattamento più efficace e sicuro.

Chirurgia classica adenoidectomia

L'adenotomia classica viene eseguita utilizzando uno strumento speciale: l'adenoma di Beckmann. Il paziente, di regola, si siede e l'adenotoma viene iniettato nella cavità orale all'amigdala per un palato molle, che viene sollevato da uno specchio gutturale. Le adenoidi devono entrare completamente nell'anello degli adenotomi, dopo di che vengono asportati con un singolo movimento rapido della mano del chirurgo e tirati fuori attraverso la bocca. Il sanguinamento si interrompe da solo o le navi si coagulano. Con grave sanguinamento, l'area di operazione viene trattata con agenti emostatici.

L'operazione viene generalmente eseguita in anestesia locale e richiede diversi minuti. I bambini a cui viene somministrato un sedativo e che sono preparati per la procedura da genitori e un medico, lo tollerano bene, così molti esperti preferiscono l'anestesia locale.

Dopo aver rimosso la tonsilla, il bambino viene inviato al reparto con uno dei genitori e, se il periodo postoperatorio è favorevole, può essere autorizzato a tornare a casa lo stesso giorno.

Altri svantaggi sono il possibile dolore durante la manipolazione, nonché un maggior rischio di complicazioni pericolose - penetrazione di tessuti rimossi nelle vie respiratorie, complicazioni infettive (polmonite, meningite), lesioni della mandibola, patologia degli organi dell'udito. Non puoi ignorare il trauma psicologico che può essere inflitto a un bambino. È stato stabilito che i bambini possono aumentare il livello di ansia, sviluppare nevrosi, quindi, la maggior parte dei medici concordano sull'opportunità dell'anestesia generale.

Adenotomia endoscopica

La rimozione endoscopica delle adenoidi è uno dei metodi più moderni e promettenti per il trattamento della patologia. L'uso della tecnologia endoscopica consente di ispezionare a fondo l'area faringea, rimuovere in modo sicuro e radicale la tonsilla faringea.

L'operazione viene eseguita in anestesia generale. L'endoscopio viene inserito attraverso uno dei passaggi nasali, il chirurgo esamina la parete della faringe, dopo di che l'adenoma, il forcipe, il microdebrider e il laser vengono utilizzati per asportare il tessuto adenoide. Alcuni specialisti completano il controllo endoscopico con la vista, introducendo uno specchio laringeo attraverso la cavità orale.

L'endoscopia consente di rimuovere completamente il tessuto linfoide troppo cresciuto e in caso di recidiva è semplicemente indispensabile. La rimozione endoscopica delle adenoidi è particolarmente evidente quando la crescita non avviene nel lume della faringe, ma sulla sua superficie. L'operazione è più lunga della classica adenotomia, ma anche più accurata, perché il chirurgo agisce con precisione. Il tessuto asportato viene più spesso rimosso attraverso il passaggio nasale, libero dall'endoscopio, ma è anche possibile attraverso la cavità orale.

Una variante della rimozione endoscopica delle adenoidi è la tecnica del rasoio, quando il tessuto viene asportato da un dispositivo speciale: il rasoio (microdebrider). Questo dispositivo è un microcutter con una testa rotante, inserito in un tubo cavo. La lama del cutter taglia il tessuto ipertrofico, li schiaccia e poi l'amigdala viene aspirata in un contenitore speciale con un aspiratore, che elimina il rischio che entri nel tratto respiratorio.

Il vantaggio dell'equipaggiamento del rasoio è la bassa invasività, cioè il tessuto sano della faringe non è danneggiato, il rischio di sanguinamento è minimo, non vi sono cicatrici, mentre il controllo endoscopico consente di asportare completamente l'amigdala, prevenendo le ricadute. Il metodo è considerato uno dei più moderni ed efficaci.

Una restrizione alla rimozione dell'amigdala da parte del microdebrider può essere un passaggio nasale troppo stretto in un bambino piccolo, attraverso il quale è impossibile introdurre strumenti. Inoltre, non tutti gli ospedali possono permettersi le attrezzature costose necessarie, quindi le cliniche private offrono spesso questo metodo.

Video: adenotomia endoscopica

L'uso di energia fisica nel trattamento delle adenoiditi

I metodi più comuni di escissione della tonsilla faringea attraverso l'energia fisica sono l'uso di un laser, di onde radio e di elettrocoagulazione.

La rimozione laser delle adenoidi comporta l'esposizione del tessuto al tessuto, che provoca un aumento locale della temperatura, l'evaporazione dell'acqua dalle cellule (vaporizzazione) e la distruzione delle crescite ipertrofiche. Il metodo non è accompagnato da sanguinamento, questo è il suo vantaggio, ma ci sono notevoli svantaggi:

  • L'incapacità di controllare la profondità dell'esposizione, a causa della quale esiste il rischio di danneggiare i tessuti sani;
  • L'operazione è lunga;
  • La necessità di attrezzature adeguate e personale altamente qualificato.

Il trattamento con onde radio viene effettuato dall'apparecchio Surgitron. La tonsilla faringea viene rimossa da un ugello che genera onde radio e allo stesso tempo coagula le navi. L'indubbio vantaggio del metodo è la bassa probabilità di sanguinamento e bassa perdita di sangue durante l'operazione.

Coagulatori al plasma e sistemi cobalto sono anche usati da alcune cliniche. Questi metodi possono ridurre significativamente il dolore che si verifica nel periodo postoperatorio, così come quasi senza sangue, quindi, sono indicati per i pazienti con disturbi della coagulazione.

Il cobalto è un effetto del plasma "freddo", quando i tessuti vengono distrutti o coagulati senza ustioni. Vantaggi: alta precisione ed efficienza, sicurezza, breve periodo di recupero. Tra gli svantaggi ci sono l'alto costo delle attrezzature e l'addestramento dei chirurghi, la recidiva delle adenoiditi, la probabilità di cambiamenti cicatriziali nei tessuti della faringe.

Come potete vedere, ci sono molti modi per sbarazzarsi della tonsilla faringea e la scelta di uno specifico non è un compito facile. Ogni paziente ha bisogno di un approccio individuale, tenendo conto dell'età, delle caratteristiche anatomiche della struttura della faringe e del naso, del background psico-emozionale e della patologia concomitante.

Periodo postoperatorio

Di norma, il periodo postoperatorio è lieve, le complicanze possono essere considerate una rarità con una tecnica operativa opportunamente selezionata. Il primo giorno è possibile un aumento della temperatura, che viene deviato dai soliti farmaci antipiretici: paracetamolo, ibufen.

Alcuni bambini lamentano dolore alla gola e difficoltà a respirare attraverso il naso, che sono causati da gonfiore delle mucose e traumi durante l'operazione. Questi sintomi non richiedono un trattamento specifico (eccetto le gocce nasali) e scompaiono entro i primi giorni.

Le prime 2 ore che il paziente non mangia, ei prossimi 7-10 giorni aderiscono ad una dieta, perché la nutrizione svolge un ruolo significativo nel recupero dei tessuti nasofaringei. Pochi giorni dopo l'operazione raccomandava cibo morbido, purè, purè di patate, porridge. Al bambino possono essere somministrati speciali alimenti per l'infanzia per i bambini piccoli che non causano lesioni alla mucosa faringea. Entro la fine della prima settimana il menu si espande, è possibile aggiungere pasta, uova strapazzate, soufflé di carne e pesce. È importante che il cibo non sia solido, troppo caldo o freddo, costituito da pezzi di grandi dimensioni.

Nel periodo postoperatorio, non sono raccomandate bevande gassate, succo concentrato o composta, crackers, biscotti secchi, spezie, cibi salati e piccanti, che migliorano la circolazione sanguigna locale con il rischio di sanguinamento e possono ferire la mucosa faringea.

Ci sono raccomandazioni sul regime che i genitori dovrebbero seguire quando curano i bambini:

  1. bagno, sauna, bagno caldo sono esclusi per tutto il periodo di recupero (fino a un mese);
  2. fare sport - non prima che in un mese, mentre la solita attività è mantenuta al solito livello;
  3. è auspicabile proteggere il paziente dal contatto con potenziali portatori di un'infezione respiratoria, il bambino non viene portato in giardino o a scuola per circa 2 settimane.

La terapia farmacologica nel periodo postoperatorio non è necessaria, vengono mostrate solo gocce nasali, restringendo i vasi ed esercitando un effetto disinfettante locale (protargol, xilina), ma sempre sotto la supervisione di un medico.

Molti genitori si trovano di fronte al fatto che dopo il trattamento il bambino continua a respirare attraverso la bocca, per abitudine, perché nulla interferisce con la respirazione nasale. Questo problema è combattuto da esercizi di respirazione speciali.

Le complicanze comprendono sanguinamento, processi purulenti nella faringe, infiammazione acuta nell'orecchio e recidiva di adenoidite. Un'anestesia sufficiente, il controllo endoscopico, la protezione con antibiotici possono ridurre al minimo il rischio di complicanze in qualsiasi opzione chirurgica.

Le recensioni di pazienti o genitori di bambini che hanno subito un trattamento chirurgico di adenoidite sono per lo più positive, perché già il primo giorno dopo l'intervento chirurgico si osserva un miglioramento significativo nella respirazione del naso e la guarigione avviene piuttosto rapidamente.

Le impressioni negative possono essere associate non tanto all'operazione stessa, quanto al metodo di anestesia. Dopo anestesia generale, i bambini possono provare ansia, vomito, vertigini e altre spiacevoli manifestazioni di "astinenza" dall'anestesia non sono esclusi. Tuttavia, questi sintomi scompaiono la sera del primo giorno postoperatorio, e quindi il bambino recupera il più rapidamente possibile dopo l'anestesia locale.

La maggior parte dei pazienti viene sottoposta a trattamento gratuito negli ospedali pubblici, dove sono presenti sia specialisti che attrezzature per il trattamento. Le operazioni su base commerciale sono offerte da molte cliniche private, la scelta tra le quali dipende solo dalla solvibilità del paziente. Il prezzo del trattamento dipende non solo dalle qualifiche del chirurgo, ma anche dal comfort di rimanere in clinica.

Il costo dell'enotostomia a pagamento varia notevolmente - in media da 15-30 fino a 150-200 mila rubli nelle singole cliniche. Allo stesso tempo, i genitori e i pazienti adulti dovrebbero sapere che il trattamento a pagamento non è sempre il migliore. La condizione principale per il successo dell'operazione è un chirurgo esperto che sceglierà il miglior tipo di intervento chirurgico.

Il metodo di funzionamento scelto correttamente è la chiave per un trattamento di successo e un corso favorevole del periodo postoperatorio, quindi il compito principale del paziente (o dei suoi genitori) è affidare la propria salute a un medico competente che non perseguirà interessi finanziari personali nella scelta di un metodo costoso di operazione, ma preferisce sicuro per il paziente.

Per Saperne Di Più Mal Di Gola

Cauterizzazione delle tonsille

Laringite

Cercando di migliorare il trattamento della tonsillite cronica, gli otorinolaringoiatri mettono anche il freddo al servizio di se stessi. L'effetto delle temperature ultralaghe nel trattamento chirurgico della tonsillite cronica è una delle direzioni della tonsillectomia.

Come curare una gola in 1 giorno a casa

Rinite

Un mal di gola, insieme a un naso che cola, è uno dei primi e più comuni sintomi di ARVI. Il virus, penetrando nel corpo attraverso la mucosa del naso o della cavità orale, si deposita lì, iniziando il processo di infiammazione e infezione del corpo.